Vai al contenuto

Harmonium, questo sconosciuto


Recommended Posts

Noi in parrocchia avevamo un Armonium a tre tastiere e piccola pedaliera, azionato da un mantice posteriore manuale. Non ricordo la marca, ma era sicuramente italiano. Aveva moltissimi registri spezzati, era un vero e proprio organo, Veniva utilizzato per le messe dei Santi e Morti, o per altre celebrazioni esterne alla chiesa. Naturalmente, le belle cose finiscono in fretta: il 3 Novembre 1976 scoppiò un incendio nella cappella del cimitero e distrusse tutto ciò che si trovava all'interno, compreso l'armonium che sarebbe stato riportato in chiesa quel pomeriggio.

Forse è della stessa marca di un Harmonium a due tastiere e pedaliera, con motore elettrico, che dovrebbe essere tuttora esistente nella chiesa di S. Giovanni a Formia. Ma se era Italiano credo fosse Delmarco (che faceva buoni Harmonium prima di fare organi elettronici). Peccato non avere una foto...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 175
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Allora, se non ricordo male l'Armonium fu acquistato nel 1956, tanto che andammo io e mio padre a sceglierlo. La marca sono più che sicuro era italiana, ma il nome non lo ricordo (mi pare di rimembrare qualcosa sul Trentino, ma non sono sicuro). Ricordo che ci offrirono vari strumenti nuovi, ma molto piccoli e con il timbro molto francese e poi questo grande strumento che era scontato perché da azionare manualmente. Lo provammo rapidamente ed aveva un suono veramente organistico, diverso dagli Armonium francesi, meno romantico. Avevamo programmato di aggiungere da noi il motore elettrico, ma poi decidemmo di conservarlo così com'era. La pedaliera era di (se non sbaglio) 20 note o meno, i registri erano piuttosto numerosi e vi erano anche due unioni tastiera. Ricordo quanto era toccante il canto esequiale "La Pace dei Santi" eseguito sull'Armonium al cimitero. Un mito perduto purtroppo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest portativo

Galvan è tuttora attivo come negoziante di strumenti musicali e riparatore dei suoi vecchi armonium (la produzione è cessata negli anni 70 con l'avvento dell'elettronico). Attualmente produce ottimi pianoforti ed ha brevettato meccaniche sue personali. Hanno un sito internet piuttosto interessante.

Del Marco è ancora attivo come costruttore di organi elettronici (schede Viscount) di scarso valore.

Costruiva invece ottimi armonium.

Entrambe le ditte costruivano armonium aspirati anche di grandi dimensioni ma, di serie, mai a due tastiere e pedaliera.

Bye

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Del Marco è ancora attivo come costruttore di organi elettronici (schede Viscount) di scarso valore.

Costruiva invece ottimi armonium.

Entrambe le ditte costruivano armonium aspirati anche di grandi dimensioni ma, di serie, mai a due tastiere e pedaliera.

Però potrebbe essere che commercializzassero harmonium a più tastiere acquistati altrove (in Germania o Austria, data la vicinanza al Brennero) e vi apponessero il proprio marchietto sulla consolle. In fondo è quello che accade con gli organi elettronici Delmarco.

Comunque, da un po' di anni a questa parte non ho più notizie di nuovi organi elettronici Delmarco! Sicuro che sia ancora attivo in questo campo?!?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest portativo
Però potrebbe essere che commercializzassero harmonium a più tastiere acquistati altrove (in Germania o Austria, data la vicinanza al Brennero) e vi apponessero il proprio marchietto sulla consolle. In fondo è quello che accade con gli organi elettronici Delmarco.

Comunque, da un po' di anni a questa parte non ho più notizie di nuovi organi elettronici Delmarco! Sicuro che sia ancora attivo in questo campo?!?

Beh si, li ho visti di persona a due manuali e pedaliera con facciata di canne finte nel negozio di Galvan, erano usati ma comunque Galvan non è tipo da mettere l'etichetta su strumenti di altri.

Lui aveva un suo catalogo ben definito.

Di Del Marco so che è attivo. Dovrebbe essere già abbondantemente in pensione ma non ha eredi a cui lasciare l'attività.

Data la bassa qualità degli attuali elettronici che propina probabilmente nessuno è interessato a rilevare.

Potrebbe essere invece interessante, per qualche giovane organaro, rilevare la parte di laboratorio di armonium e restauro di organi.

Il mobile e l'amplificazione dei suoi organi è di sua produzione mentre l'elettronica è integralmente Viscount, di un modello anni 90.

Io non so che e quale mercato abbia, ma deve essere molto furbo per riuscire a vendere prodotti così arretrati a prezzi, mi dicono, il doppio o il triplo di qualsiasi normale organo della concorrenza.

Bye

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Un altro sistema di alimentazione degli Harmonium era quello del "serbatoio d'aria".

In pratica, prima di suonare occorreva pompare aria per alcuni minuti con dei pedaloni o con una manovella fino a riempire un grosso mantice di riserva d'aria. Poi, al momento di iniziare a suonare, si apriva una valvola che metteva in comunicazione il mantice con l'harmonium.

Così si riusciva a suonare senza né pedalare né azionare alcuna pompa per alcuni minuti (5-10 a seconda di quanti registri si dovevano usare) finché il mantice di riserva d'aria non si svuotava. Poi occorreva ricominciare da capo!

Sai che fatica... eppure però era un sistema che è rimasto a lungo in uso!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho sentito parlare anche di strumenti che utilizzavano l'acqua (l'organo di

Pitagora pare funzionasse così).

Qualcuno ne sa qualcosa?

Nell'organo greco e romano (descritto da Vitruvio Pollione da Formia nel I sec. d. C.), l'acqua serviva soltanto per stabilizzare la pressione. L'organo dei Greci e dei Romani era in tutto similissimo agli organi a trasmissione meccanica dei giorni nostri.

Per azionare le pompe dell'aria occorrevano due robusti schiavi -dato che si pensa funzionasse a pressione piuttosto alta- che riempivano d'aria una campana dove l'acqua presente serviva appunto solo per stabilizzare la pressione indipendentemente dal fatto se gli schiavi seguissero il ritmo musicale oppure non ne fossero capaci (perciò la pressione arrivava al somiere sempre costante, altro che!).

E' OT; ma comunque guarda e leggi il sito curato dal Liceo Vitruvio Pollione di Formia (LT) e a suo tempo curato dal preside Prof. Nilo Cardillo (che è stato anche mio professore!):

http://www.liceoformia.it/Sito_Vitruvio/pagine/organo.html

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...

oggi [4novembre] su RaiDue hanno trasmesso la Messa col rito Valdese dalla Cappella dei Valdesi di Pisa. Hanno fatto vedere e sentire l'organo/harmonium (detto "organo vocalion") a tre tastiere e pedaliera a trasmissione meccanica con registri "alla francese" presente in quella chiesa (come quelli che prediligeva Karg-Elert)!

Inoltre la commentatrice si è guardata bene dal parlare sopra la musica durante la comunione e si è sentito un Hautbois in cassa espressiva da far invidia a Cavaillé-Coll!

"Si tratta di uno strumento particolarissimo, brevettato negli Stati Uniti alla fine dell’Ottocento e costruito dalla ditta Mason & Risch di Worchester, la cui caratteristica peculiare è quella di imitare la voce umana (di qui il nome vocalion-voiced)." come si legge nel sito della Fondazione Cassa di Risparmio che ha sponsorizzato il suo restauro:

http://www.fondazionecaripisa.it/index.php?id=89〈=it

Organisti Toscani, dove siete? AgatiTronci conosci questa chiesa? Io a Pisa ci sono andato spesso ma non l'ho trovata! Ci andrò in pellegrinaggio organistico quanto prima!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Ciao a tutti, non ho fatto tanti post ma vi leggo sempre... Sono un organista e ma mi piace pure conoscere come credo tutti gli organisti la "meccanica" dell'Organo. Bè visto che comprare un organo è difficile ecdonomicamente parlando e sto ancora aspettando che arrivi l'organaro Legros per smontare il nostro che abbiamo in chisa, ho comperato su ebay un armonio a 6 registri per capire più che latro come era costruito.

Ho scoperto, avendone gia un altro a casa, che quest'ultimo che ho comprato ha il somiere che praticamente quando pedali non si gonfia il mantice, ma si ritira e quindi sul somiere viene creata come un "vuoto" che una volta schiacciato il tasto fai entrare nel somiere l'aria.

Ecco la mia domanda.....è normale, usuale oppure è una cosa particolare?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao a tutti, non ho fatto tanti post ma vi leggo sempre... Sono un organista e ma mi piace pure conoscere come credo tutti gli organisti la "meccanica" dell'Organo. Bè visto che comprare un organo è difficile ecdonomicamente parlando e sto ancora aspettando che arrivi l'organaro Legros per smontare il nostro che abbiamo in chisa, ho comperato su ebay un armonio a 6 registri per capire più che latro come era costruito.

Ho scoperto, avendone gia un altro a casa, che quest'ultimo che ho comprato ha il somiere che praticamente quando pedali non si gonfia il mantice, ma si ritira e quindi sul somiere viene creata come un "vuoto" che una volta schiacciato il tasto fai entrare nel somiere l'aria.

Ecco la mia domanda.....è normale, usuale oppure è una cosa particolare?

PRIMA DI TUTTO... c'è già un topic sugli Harmonium... questa discussione va spostata lì:

Secondo... esistono i cosiddetti Harmonium "a depressione" e il tuo sembra uno di questi.

Terzo... visto che si tratta di uno strumento 'provvisorio' ha senso comprare un harmonium?!?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve, volevo chiedervi se qualcuno puo dirmi quanto vale un harmonium del'1855 di "Alexandre et Fils"?

Dipende da com'è fatto, in che condizioni sta, e se ha un mobile pregiato e intagliato.

Innanzitutto di quale Alexandre stiamo parlando? di Alexandre DEBAIN et Fils?!? o Alexandre è il cognome? (strano, perché nel 1855 vi erano forse solo uno o due costruttori oltre a Debain)!

Metti un post con una fotografia?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
PRIMA DI TUTTO... c'è già un topic sugli Harmonium... questa discussione va spostata lì:

Secondo... esistono i cosiddetti Harmonium "a depressione" e il tuo sembra uno di questi.

Terzo... visto che si tratta di uno strumento 'provvisorio' ha senso comprare un harmonium?!?

Carissimo, se hai capito che sto armonio va in una chiesa hai capito male, o mi sono spegato altrettanto male.... L'organo della mia chiesa è un discorso l'armonio che IO ho a CASA è un altro.... e volevo soltanto sapere la differenza tra un armonio normale e a depressione... tutto qua.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Carissimo, se hai capito che sto armonio va in una chiesa hai capito male, o mi sono spegato altrettanto male.... L'organo della mia chiesa è un discorso l'armonio che IO ho a CASA è un altro.... e volevo soltanto sapere la differenza tra un armonio normale e a depressione... tutto qua.

Ah... be' se è uno strumento che tieni a casa è un altro discorso.

Il principio della depressione è un po' come quando si suona un'armonica a bocca aspirando invece che soffiando. Il suono è leggermente diverso, c'è chi dice che sia più dolce. Comunque era una scelta di alcuni costruttori, anche abbastanza noti, che preferivano far suonare le ance appunto "a depressione" per avere un suono diverso da quello di altri.

P.S. vedo che sei della provincia di Padova. Faresti due righe o apri una discussione su cosa vogliono fare nel Duomo di Padova? Pare che l'organo Tamburini a 4 tastiere sia stato smembrato e che intendano fare due organi "callidiani" uno di fronte all'altro. Ne sai qualcosa?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ah... be' se è uno strumento che tieni a casa è un altro discorso.

Il principio della depressione è un po' come quando si suona un'armonica a bocca aspirando invece che soffiando. Il suono è leggermente diverso, c'è chi dice che sia più dolce. Comunque era una scelta di alcuni costruttori, anche abbastanza noti, che preferivano far suonare le ance appunto "a depressione" per avere un suono diverso da quello di altri.

P.S. vedo che sei della provincia di Padova. Faresti due righe o apri una discussione su cosa vogliono fare nel Duomo di Padova? Pare che l'organo Tamburini a 4 tastiere sia stato smembrato e che intendano fare due organi "callidiani" uno di fronte all'altro. Ne sai qualcosa?

Grazie per la scpiegazione.... per il duomo di padova mi informo e appena so qualcosa ti dico. Perchè non frequento molto padova perchè sono più dalla parte di vicenza quindi bazzico + lì.

Grazie di nuovo

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest portativo
PRIMA DI TUTTO... c'è già un topic sugli Harmonium... questa discussione va spostata lì:

Secondo... esistono i cosiddetti Harmonium "a depressione" e il tuo sembra uno di questi.

Terzo... visto che si tratta di uno strumento 'provvisorio' ha senso comprare un harmonium?!?

Esistono armonium ad "aspirazione" non a "depressione".

Depressione è un termine che può essere utile a spiegarne il funzionamento:

agendo sui pedali si azionano alternatamente due pompe (mantici) a "depressione" che "aspirano" aria dal mantice principale, questo viene svuotato dell'aria, attraverso delle molle che tendono ad aprirlo si crea una "depressione" che "aspira" l'aria dal somiere, quando si preme un tasto si apre la valvola di nota e l'aria aspirata entra dall'esterno, fa suonare l'ancia e attraverso il somiere arriva al mantice che in continuazione verrà svuotato dell'aria attraverso le pompe.

Bye

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esistono armonium ad "aspirazione" non a "depressione".

Depressione è un termine che può essere utile a spiegarne il funzionamento:

agendo sui pedali si azionano alternatamente due pompe (mantici) a "depressione" che "aspirano" aria dal mantice principale, questo viene svuotato dell'aria, attraverso delle molle che tendono ad aprirlo si crea una "depressione" che "aspira" l'aria dal somiere, quando si preme un tasto si apre la valvola di nota e l'aria aspirata entra dall'esterno, fa suonare l'ancia e attraverso il somiere arriva al mantice che in continuazione verrà svuotato dell'aria attraverso le pompe.

Bye

Giusta precisazione. Comunque, nella pratica, io ho sentito davvero parlare di harmonium "a depressione" da alcuni organisti e organari delle mie parti... Forse non è altrettanto corretto come "ad aspirazione" ma insomma il concetto è quello da te meglio spiegato!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 4 months later...

Ho appena suonato un fior d'Harmonium a Pavia, nella chiesa di S. Maria del Carmine (dove c'è un poderoso organo Lingiardi del 1836). L'Harmonium è stato fatto acquistare di recente dal M.o Venchi, ed è un bellissimo "Alexandre père et fils" costruito a Parigi nel 1855 e facente parte della serie presentata per l'Esposizione Universale di quell'anno, indetta nientemeno che da Napoleone III.

L'Harmonium in questione, che reca una medaglia dorata con data e incisione a ricordo dell'Esposizione, ha due tastiere di cui la II ha 12 registri (sono 6 spezzati in bassi e sopani) e la I ha solo due registri compositi: Plein-Jeu e Grand-Jeu.

L'effetto complessivo è ricorda da vicino quello di un piccolo "Organo Corale" delle grandi chiese francesi e il suo suono è particolarmente efficace! Peccato che non avessi con me la macchina fotografica...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Carissimi,

sono appena entrato in questo forum: sero di non fare disastri :sweatingbullets_x: !

Sono un matto appassionato di organi e harmonium... sotto il "mio potere" ne ho parecchi, purtroppo si tratta di strumenti relativamente piccoli e non particolarmente pregiati (si tratta di 2 Galvan, 1 Arienti e un armonium svedese (?)) anche se i due di fabbricazione trentina hanno una potenza straordinaria e una sonorità quasi organistica (il maggiore ha 15 registri o "giochi" spezzati in B/S con base 16').

Ho parecchia conoscenza di questi strumenti poichè ho compiuto diverse ricerche abbastanza approfondite nonostante la mia età (14)...

Se posso mi renderò utile! :thumbsup_still:

Ciao!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy