Vai al contenuto

Il vostro prossimo acquisto musicale


Beethoven
 Condividi

Recommended Posts

On 31/10/2022 at 23:13, Wittelsbach dice:

0747313450879.jpg

Costui figura come esecutore in altri dischi... Pare sia pure compositore...

Sì, è un noto pianista. Naxos mi pare avesse già pubblicato dei concerti per pianoforti suoi. Sono jazzistici, se non ricordo male, più musica leggera che classica.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 12,6k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

38 minuti fa, Madiel dice:

Non ho ben capito.... questo Cope ha preso temi di Rach e ci ha lavorato sopra ? :huh: Nel 2022 ancora con questa roba? :cigar:

Ho cercato in giro ieri sera ma non ci ho capito assolutamente niente! Pare sia stato fatto con un algoritmo computerizzato.

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Ives dice:

 

Hanno ancora qualcosa con la defunta orchestra romana e il desaparesido La Vecchia...

Come si diceva in occasione dell'uscita di altri dischi "tardivi", dovrebbe trattarsi di registrazioni ancora in fase di post-produzione al momento della repentina morte dell'orchestra e della sparizione del direttore e forse in attesa del placet definitivo per la pubblicazione. Effettivamente, come ricordava Wittelsbach, dal retro della copertina risulta che la registrazione è stata effettuata proprio dieci anni fa (dicembre 2012).

Fra le nuove uscite Naxos di dicembre molto interessanti anche le ouvertures di Marschner e l'opera di Wolf-Ferrari Das Himmelskleid, riedizione di un disco Marco Polo ormai irreperibile e credo unica registrazione mai effettuata.

8.574449.jpg

8.660518-20.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

18 ore fa, superburp dice:

Curioso che non ci sia Bartok tra gli autori eseguiti.

Pare proprio che non abbiano mai inciso Bartok neanche con altre etichette: https://www.discogs.com/artist/1860090-Prazak-Quartet?page=1

Nemmeno il Quartetto Italiano lo incise mai e anzi lo eseguì assai raramente. Spiegarono che non era nel loro orizzonte e che c'erano specialisti che senz'altro sapevano eseguirlo meglio. Chissà se anche per quelli del Prazak c'è stata una motivazione analoga. Del resto, Gianandrea Gavazzeni scrisse addirittura un libro per spiegare, più o meno nello stesso senso (non si sentiva all'altezza), l'assenza di Beethoven dai suoi programmi.

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy