Vai al contenuto
Beethoven

Il vostro prossimo acquisto musicale

Recommended Posts

On 8/9/2020 at 12:27, polnav dice:

è arrivato !

 

a prima vista è una vastissima panoramica 

purtroppo scarsissima documentazione 

Strano, solitamente hanno gran cura editoriale. Forse per i box vanno al risparmio con le note...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Ives dice:

 

71N4eq4NM+L._SL1500_.jpg

BAAAAANG!

Paavo in questo repertorio può far bene... potrebbe... vediamo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Ives dice:

Strano, solitamente hanno gran cura editoriale. Forse per i box vanno al risparmio con le note...

Il libretto si può consultare qui. Curiosa l'impostazione, con tutti gli autori in ordine alfabetico e J.S.Bach in coda negli ultimi tre dischi. Effettivamente le note di preentazione sono un po' striminzite e mancano del tutto i dati relativi alle singole registrazioni, perché di volta in volta sono indicati soltanto gli interpreti e un anno, senza nemmeno precisare se sia quello di registrazione o di pubblicazione del disco originario. Solo per i pezzi d'organo si ricava la location dalla indicazione dello strumento. Però nel complesso mi sembra un'antologia molto interessante, anche per il numero di autori minori che sono rappresentati. Vedo inoltre che ci sono pochissimi doppioni di registrazioni che già possiedo. Dato il prezzo conveniente, ci farò un pensiero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 10/9/2020 at 10:58, Ives dice:

Strano, solitamente hanno gran cura editoriale. Forse per i box vanno al risparmio con le note...

in compenso  tutto è il risultato di più di quaranta anni di ricerche effettuate in archivi presso cattedrali, musei, bliblioteche ecc, sarebbe stato bellisimo documentare tutto questo lavoro.

 gli esecutori, poco conosciuti a livello commerciale in realtà sono una piacevolissima sorpresa, (almeno per me) per un totale di oltre 40 ore di registrazioni.

l'impressione che provo ascoltandoli è di una vastissima panoramica riguardante l'nterpretazione più fedele  dei canoni della riforma luterana applicata alle composizioni del

periodo (non mi convince la definizione di barocco) ma forse qualcuno di voi  la può giustificare.

credo anche che, questa raccolta,  possa essere utile per collocarci meglio ed in modo più organico nel mondo di  johann sebastian bach.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 30/6/2020 at 11:32, Ives dice:

https://slippedisc.com/2020/09/why-do-they-bother-with-franz-schmidt/

Interessanti soprattutto le repliche al breve e becero pezzo con cui Lebrecht manifesta il proprio disprezzo verso Schmidt. Ci sono pure due puntuali interventi di Fabio Luisi, direttore che invece apprezza ed esegue spesso le musiche di Schmidt.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 23/9/2020 at 16:44, giobar dice:

https://slippedisc.com/2020/09/why-do-they-bother-with-franz-schmidt/

Interessanti soprattutto le repliche al breve e becero pezzo con cui Lebrecht manifesta il proprio disprezzo verso Schmidt. Ci sono pure due puntuali interventi di Fabio Luisi, direttore che invece apprezza ed esegue spesso le musiche di Schmidt.

È bello che Luisi partecipi ai commenti su quel sito senza alcuna supponenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, superburp dice:

È bello che Luisi partecipi ai commenti su quel sito senza alcuna supponenza.

Partecipa molto spesso con commenti pacati e intelligenti ma anche con molta franchezza. Ha una lunga esperienza di dialogo su forum e newsgroup. Per diversi anni, prima che la carriera lo assorbisse completamente, è stata una delle voci più preziose del newsgroup it.arti.musica.classica: forse i suoi interventi sono ancora recuperabili. Invece il fratello, violinista barocco, ogni tanto fa capolino nel nostro forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Wittelsbach dice:

E la vedova Tintner!

Vedo... Non avevo visto i numerosi commenti usciti dopo il mio post. Stavolta Lebrecht ha sollevato un bel polverone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, giobar dice:

 Stavolta Lebrecht ha sollevato un bel polverone.

Per una volta che la dice giusta... :cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, Madiel dice:

Per una volta che la dice giusta... :cat_lol:

Non sono d'accordo. Io apprezzo Schmidt e l'articolo di Lebrecht pare anche a me, come a molti commentatori, una cialtronata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, giobar dice:

Non sono d'accordo. Io apprezzo Schmidt e l'articolo di Lebrecht pare anche a me, come a molti commentatori, una cialtronata.

Che lo apprezzi non implica un valore! :cat_lol: 

Lebrecht mi sta antipatico, però stavolta ha ragione; basterebbe ascoltare i mediocrissimi pezzi per pianoforte e orchestra o le prime tre sinfonie per inquadrare la mancanza di "talento" di Schmidt. Non si può parlare di nessuna forma di originalità nella conservazione di forma e stilemi, rispetto a quella generazione ce ne sono a dozzine nettamente superiori (cito i primi che ho in mente Schmitt, Roger-Ducasse, Schoeck ecc. ecc.). Un minore di poco talento che gode di una relativa fama del tutto immeritata, nata nei tempi del disco. Poi, che Lebrecht lo abbia detto nella maniera sbagliata, per me è ininfluente, la sostanza è questa.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Wittelsbach dice:

E la vedova Tintner!

Leggevo.... un intervento fuori luogo, come altri prima di lei: che fosse filo-nazista o anti-nazista non ha nessuna attinenza con la qualità della musica di Schmidt. Si può essere stati nazisti scrivendo capolavori e anti-nazisti scrivendo porcherie, e viceversa. Sono interventi di pancia che rispondono a un analogo intervento umorale. Lebrecht ha il torto di aver comnciato bene e finito il suo intervento scrivendo sciocchezze buttandola in politica.

On 25/9/2020 at 23:57, superburp dice:

È bello che Luisi partecipi ai commenti su quel sito senza alcuna supponenza.

Che poi alla fine non dice niente di niente a proposito della qualità della musica, come quasi tutti coloro che hanno risposto. Esclusi un paio di anonimi che hanno riportato estratti di studi che andrebbero poi verificati nella loro reale importanza musicologica. Quasi a lodarlo scrive che organizzò delle esecuzioni del Pierrot Lunaire, ma non significa niente perchè bisognerebbe vedere il contesto in cui è stato fatto. Schmidt poteva anche essere amico di Schoenberg o ammirarlo per qualche motivo, in fondo lavoravano nello stesso ambiente e dovevano per forza di cose conoscersi. A tanti altri compositori di diversa importanza piacevano gli autori della scuola di Vienna: Puccini era rimasto affascinato proprio da Pierrot, von Reznicek ammirava Wozzeck ecc., ma queste simpatie non si riflettevano necessariamente nella loro musica e conoscere il loro gusti alla fine importa poco.

Il fatto è che nessuno va al dunque.

Insomma, tirando le somme è la solita fuffa del web, in tutto paragonabile agli scazzi nostrani tra Grasso e la Lucarelli :closedeyes: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

81lxPuQiyhL._AC_SL1500_.jpg

@kraus Ho ascoltato alcuni CD della serie. Mi pare che abbia una linea estetica ben precisa, nonostante le influenze mozartiane. Questa Jenny Kim è molto brava e suona un solido Anton Walter, dal suono corposo e materico. Il box è tutto "Made in California" patrocinato attraverso l’Università di Claremont.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eyJidWNrZXQiOiJwcmVzdG8tY292ZXItaW1hZ2Vz

Visto il livello notevolissimo delle sinfonie haydniane già uscite, la Creazione con Antonini mi incuriosisce molto. Ma aspetterò un sensibile calo di prezzo, considerato che si tratta di appena 99 minuti di registrazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Ives dice:

81lxPuQiyhL._AC_SL1500_.jpg

@kraus Ho ascoltato alcuni CD della serie. Mi pare che abbia una linea estetica ben precisa, nonostante le influenze mozartiane. Questa Jenny Kim è molto brava e suona un solido Anton Walter, dal suono corposo e materico. Il box è tutto "Made in California" patrocinato attraverso l’Università di Claremont.

Grazie Ives :) Grazie al canale della stessa Kim ho ascoltato tutto il box, ma non sono rimasto convinto del tutto... Il meglio è costituito dalle sonate in minore, in uno stile Sturm und Drang un po' addomesticato, giusto per non correre il rischio di scandalizzare l'appassionato pubblico viennese. Qualche buona idea melodica, molta quantità, ma sostanza pochina, devo dire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Ives dice:

81Fi5AHpGGL._AC_SL1500_.jpg

Questo mi piacerebbe molto. Uno dei miei più grandi rammarici è il difettato bilanciamento dell'integrale che Mackerras ha fatto con l'Orchestra da camera di Praga, sarebbe a mani basse la miglior integrale mozartiana, ma il fatto che i fiati siano così lontani rispetto agli archi è una grande pecca.

Di queste registrazioni ho sentito qualche sinfonia e sono molto belle, anche dal punto di vista dell'audio.

P.S. Oggi c'è l'integrale di Fischer che è molto apprezzata, però devo dire che il confronto del finale della Jupiter tra Fischer appunto ed il Mackerras di questo cofanetto è esemplare: Fischer fa sentire tutte le voci, tutti gli strumenti, in maniera indistinta e per me caotica, mentre Mackerras, pur facendo sentire bene i singoli strumenti, non dà questa sensazione di disordine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, superburp dice:

Questo mi piacerebbe molto. Uno dei miei più grandi rammarici è il difettato bilanciamento dell'integrale che Mackerras ha fatto con l'Orchestra da camera di Praga, sarebbe a mani basse la miglior integrale mozartiana, ma il fatto che i fiati siano così lontani rispetto agli archi è una grande pecca.

Di queste registrazioni ho sentito qualche sinfonia e sono molto belle, anche dal punto di vista dell'audio.

Ben poco da dire, sono esecuzioni splendide e registrate a regola d'arte, come è di casa per la scozzese LINN. Sono probabilmente il testamento artistico di Charles Mackerras. Trasparenza e leggerezza d'insieme, ma contorni nitidi e uso intelligente degli strumenti antichi (ottoni) e limpida percezione delle diverse famiglie strumentali, in particolar modo i fiati. C'è anche il Requiem forse un gradino al di sotto delle sinfonie. I prezzi generalmente sono alti.

61zuHCxaNHL._AC_SL1200_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A fine novembre dovrebbe uscire questo, erano anni che lo aspettavo! :o

71WTdCYLfkL._AC_SL1200_.jpg

91Gfzu4ZndL._AC_SL1500_.jpg

...registrazioni oramai in gran parte sparite dalla circolazione, più alcuni inediti. Amazon spara un prezzo di quasi 140 euro, ma spero si sbaglino, dato che non mi pare una cifra in linea con altre proposte di questo genere e della stesso gruppo discografico...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 21/10/2020 at 16:28, Ives dice:

81IkfqsV0jL._AC_SL1500_.jpg

Hantai a tempo perso fa anche l'allenatore del Borussia Mönchengladbach?

nerazzurrisiamonoi-marco-rose-borussia-m

:D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy