Vai al contenuto

Il vostro prossimo acquisto musicale


Recommended Posts

Eh sì, c'è da spendere eccome

Ma bisogna seguire o no le proprie passioni? :i-m_so_happy:

Il portafoglio è sempre a pezzi... :crying_anim02:

ma sono ripagato dal piacere di scoprire sempre nuove meraviglie :man_in_love:

Quando la buona musica ti strega non c'è antidoto efficace...

Ciao e grazie ancora dei consigli

L'Orfeo

P.S.: attendo che la Naxos termini il ciclo interpretato da Robert Craft per farci un pensierino...

sconsiglio Craft. Tanto vale, pur con le sue pecche, prenditi l'integrale diretta dall'autore. Ma Craft noooo.... :wacko: Esclusi due o tre pezzi, in genere è di scarsa importanza.

Per quel che riguarda qualche edizione blasonata, mi sento di consigliare:

Sinfonie: Gibson-Chandos oppure Dutoit-Decca

Le sacre: soprattutto Pierino Boulez nell'edizione 1972. Ma anche quella incisa in digitale merita cmq. Come ripiego ok Bernstein-DG

Pétrouchka: Abbado-DG, è quella di riferimento

Messa e Noces: Bernestein-DG, un capolavoro

opere sacre: pur con qualche alto e basso consiglio l'integrale con l'Autore, che comprende parecchi pezzi unici

Oedipus Rex: Davis-ORFEO, oppure la versione inglese con l'autore (ma non è di pari livello!)

Le Rossignol: Boulez-ERATO (o Elatus)

Pulcinella: Salonen-SONY e Abbado-DG

Jeu de Cartes: Abbado-DG e Jarvi-Chandos

Apollon: Karajan-DG, ma esistono varie altre edizioni belle, c'è solo l'imbarazzo della scelta. K. è particolarmente raffinato

l'integrale delle liriche e dei pezzi da camera con voce: Boulez-DG, è senza paragoni

Renard: Salonen-SONY, oppure Dutoit-ERATO (o Elatus, ma non è allo stesso livello)

Cantata: l'autore-SONY

Le Chant du Rossignol: Dutoit-DECCA

Perséphone: l'autore-SONY

Sinfonia di salmi: Chailly-DECCA oppure l'Autore-SONY

integrale della musica per piano e orchestra: Salonen-SONY (disco eccellente), oppure Jarvi-Chandos (la sua integrale è molto riuscita, se proprio dovessi spendere soldi in più...)

Concerto per violino: Perlman-Ozawa-DG

Orpheus: Jarvi-Chandos

Agon: l'autore-SONY oppure Craft-NAXOS. In questo caso Craft lo preferisco nettamente, è uno dei pezzi cha ha meglio diretti

Oiseau de feu: c'è solo l'imbarazzo della scelta. Io ho quella ultima di Boulez-DG, ma le edizioni di riferimento si sprecano, già a partire da Ansermet (primi anni 60)

Histoire du soldat: Markevitch-PHILIPS

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 12,2k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

sconsiglio Craft. Tanto vale, pur con le sue pecche, prenditi l'integrale diretta dall'autore. Ma Craft noooo.... :wacko: Esclusi due o tre pezzi, in genere è di scarsa importanza.

Per quel che riguarda qualche edizione blasonata, mi sento di consigliare:

Sinfonie: Gibson-Chandos oppure Dutoit-Decca

Le sacre: soprattutto Pierino Boulez nell'edizione 1972. Ma anche quella incisa in digitale merita cmq. Come ripiego ok Bernstein-DG

Pétrouchka: Abbado-DG, è quella di riferimento

Messa e Noces: Bernestein-DG, un capolavoro

opere sacre: pur con qualche alto e basso consiglio l'integrale con l'Autore, che comprende parecchi pezzi unici

Oedipus Rex: Davis-ORFEO, oppure la versione inglese con l'autore (ma non è di pari livello!)

Le Rossignol: Boulez-ERATO (o Elatus)

Pulcinella: Salonen-SONY e Abbado-DG

Jeu de Cartes: Abbado-DG e Jarvi-Chandos

Apollon: Karajan-DG, ma esistono varie altre edizioni belle, c'è solo l'imbarazzo della scelta. K. è particolarmente raffinato

l'integrale delle liriche e dei pezzi da camera con voce: Boulez-DG, è senza paragoni

Renard: Salonen-SONY, oppure Dutoit-ERATO (o Elatus, ma non è allo stesso livello)

Cantata: l'autore-SONY

Le Chant du Rossignol: Dutoit-DECCA

Perséphone: l'autore-SONY

Sinfonia di salmi: Chailly-DECCA oppure l'Autore-SONY

integrale della musica per piano e orchestra: Salonen-SONY (disco eccellente), oppure Jarvi-Chandos (la sua integrale è molto riuscita, se proprio dovessi spendere soldi in più...)

Concerto per violino: Perlman-Ozawa-DG

Orpheus: Jarvi-Chandos

Agon: l'autore-SONY oppure Craft-NAXOS. In questo caso Craft lo preferisco nettamente, è uno dei pezzi cha ha meglio diretti

Oiseau de feu: c'è solo l'imbarazzo della scelta. Io ho quella ultima di Boulez-DG, ma le edizioni di riferimento si sprecano, già a partire da Ansermet (primi anni 60)

Histoire du soldat: Markevitch-PHILIPS

Come posso ringraziarti Madiel?

Quando mi accosterò a Stravinsky terrò conto dei tuoi preziosi consigli.... :i-m_so_happy:

Ciao e grazie

L'Orfeo

P.S.: il box Sony è in viaggio....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sconsiglio Craft. Tanto vale, pur con le sue pecche, prenditi l'integrale diretta dall'autore. Ma Craft noooo.... :wacko: Esclusi due o tre pezzi, in genere è di scarsa importanza.

Per quel che riguarda qualche edizione blasonata, mi sento di consigliare:

Sinfonie: Gibson-Chandos oppure Dutoit-Decca

Le sacre: soprattutto Pierino Boulez nell'edizione 1972. Ma anche quella incisa in digitale merita cmq. Come ripiego ok Bernstein-DG

Pétrouchka: Abbado-DG, è quella di riferimento

Messa e Noces: Bernestein-DG, un capolavoro

opere sacre: pur con qualche alto e basso consiglio l'integrale con l'Autore, che comprende parecchi pezzi unici

Oedipus Rex: Davis-ORFEO, oppure la versione inglese con l'autore (ma non è di pari livello!)

Le Rossignol: Boulez-ERATO (o Elatus)

Pulcinella: Salonen-SONY e Abbado-DG

Jeu de Cartes: Abbado-DG e Jarvi-Chandos

Apollon: Karajan-DG, ma esistono varie altre edizioni belle, c'è solo l'imbarazzo della scelta. K. è particolarmente raffinato

l'integrale delle liriche e dei pezzi da camera con voce: Boulez-DG, è senza paragoni

Renard: Salonen-SONY, oppure Dutoit-ERATO (o Elatus, ma non è allo stesso livello)

Cantata: l'autore-SONY

Le Chant du Rossignol: Dutoit-DECCA

Perséphone: l'autore-SONY

Sinfonia di salmi: Chailly-DECCA oppure l'Autore-SONY

integrale della musica per piano e orchestra: Salonen-SONY (disco eccellente), oppure Jarvi-Chandos (la sua integrale è molto riuscita, se proprio dovessi spendere soldi in più...)

Concerto per violino: Perlman-Ozawa-DG

Orpheus: Jarvi-Chandos

Agon: l'autore-SONY oppure Craft-NAXOS. In questo caso Craft lo preferisco nettamente, è uno dei pezzi cha ha meglio diretti

Oiseau de feu: c'è solo l'imbarazzo della scelta. Io ho quella ultima di Boulez-DG, ma le edizioni di riferimento si sprecano, già a partire da Ansermet (primi anni 60)

Histoire du soldat: Markevitch-PHILIPS

Ottima la discografia consigliata da Madiel... ma mi permetto di aggiungere qualcosina...

Orpheus-Colin Davis-Philips

Sinfonie-Colin Davis-Philips...con la London Symphony Orchestra o con l'orchestra della radio bavarese

Sinfonia di salmi: Boulez, DG- Bernstein, Sony-Markevitch, Philips

L'uccello di fuoco: Colin Davis, Philips- Dorati, Decca

The Rake's Progress: Ozawa, Philips

Sacre du Printemps: Bernstein, Sony del 59 o DG dell'85-Abbado, DG-Colin Davis, Philips

per altri lavori con organico cameristico, ti consiglio questo:

1ec592c008a09fa88b742010.L.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ottima la discografia consigliata da Madiel... ma mi permetto di aggiungere qualcosina...

Orpheus-Colin Davis-Philips

Sinfonie-Colin Davis-Philips...con la London Symphony Orchestra o con l'orchestra della radio bavarese

Sinfonia di salmi: Boulez, DG- Bernstein, Sony-Markevitch, Philips

L'uccello di fuoco: Colin Davis, Philips- Dorati, Decca

The Rake's Progress: Ozawa, Philips

Sacre du Printemps: Bernstein, Sony del 59 o DG dell'85-Abbado, DG-Colin Davis, Philips

per altri lavori con organico cameristico, ti consiglio questo:

1ec592c008a09fa88b742010.L.jpg

vero, ecco cosa mi sono dimenticato, la Carriera del libertino!!! Però non sono affatto d'accordo con l'edizione Ozawa, c'è la meravigliosa prima edizione digitale con Chailly! Oramai è un classico della discografia stravinskyana

7079993.jpg

l'edizione ultima di Pierino della Sinfonia di salmi non mi sento di consigliarla. E' abbinata anche a una sinfonia in tre movimenti un po' grigia. Ottimo Dorati per la Decca.

Sempre Decca, un bel cd doppio con varie squisitezze:

7884757.jpg

Per il Baiser de la fée consiglio Muti-SONY (sono eretico, lo so, ma ne vale la pena) e Jarvi-CHANDOS

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vero, ecco cosa mi sono dimenticato, la Carriera del libertino!!! Però non sono affatto d'accordo con l'edizione Ozawa, c'è la meravigliosa prima edizione digitale con Chailly! Oramai è un classico della discografia stravinskyana

7079993.jpg

l'edizione ultima di Pierino della Sinfonia di salmi non mi sento di consigliarla. E' abbinata anche a una sinfonia in tre movimenti un po' grigia. Ottimo Dorati per la Decca.

Sempre Decca, un bel cd doppio con varie squisitezze:

7884757.jpg

Per il Baiser de la fée consiglio Muti-SONY (sono eretico, lo so, ma ne vale la pena) e Jarvi-CHANDOS

ultima nota, sui pezzi per pianoforte, un bel cd storico della Wergo con i Kontarsky

WER62282_200Pixel.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'Opera Omnia di Beethoven della Brilliant Classics che uscirà a settembre... Ho ancora nelle orecchie la Nona Sinfonia ascoltata quattro giorni fa: sempre sorprendente il grande Ludwig

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ok, è già qualcosa questo... B)

Ho visto che nell'"integrale" (l'ennesima integrale-che-non-è-tale per quel che riguarda i lavori di Schubert) di Schiff mancano tutti i "frammenti" di sonate (frammenti però che spesso e volentieri sono lunghi una o più pagine. Mortacci loro :thumbsdown_anim: ). Se riesci a controllare se in questa ci sono tutti tuttissimi mi fai davvero un favore :)

Dalla tracklist sul sito della brilliant ho potuto appurare che rispetto a Schiff ci sono in più queste sonate:

Sonata n° 12 in do maggiore (D612/613)

si tratta di un Moderato interrotto in pieno svolgimento e di un Allegretto interrotto prima della ripresa, mancava un movimento lento e quindi si usa l'Adagio in mi maggiore D612 composto nello stesso periodo (1818)

nell'integrale di Schiff manca completamente.

Sonata n° 13 in fa minore (D505/625)

in questa sonata c'è un Allegro che si ferma all'inizio della ripresa, uno Scherzo in mi maggiore ed un Allegro a cui mancano alcune battute nella ripresa.

Come movimento lento (e quì sta la differenza con Schiff che non lo mette) viene usato un Adagio in re bemolle maggiore (D505) che però è di due anni prima (1816 - 1818)

Sonata n° 10 in fa diesis minore (D570/571)

Schiff suona solamente l'Allegro moderato (D571), che è del 1817, interrotto prima della ripresa.

Generalmente la sonata viene completata con i due movimenti D570 (del 1817 anch'essi), un Allegro in fa diesis minore che si ferma alla ripresa e uno Scherzo in re maggiore (chiaramente invertendo l'ordine cioè suonando prima lo scherzo)

Dalberto inserisce come II tempo un Klavierstück (D604) di cui non so nulla.

Purtroppo per essere davvero integrale manca ancora qualcosa:

Sonata n° 4 in mi minore D769A (inizialmente D994)

sono appena 38 battute

Sonata n° 8 in re bemolle maggiore D567

praticamente è un primo abbozzo della D568 in cui manca il minuetto e la conclusione del finale (curioso il fatto che poi Schubert l'abbia trasposta in altra tonalità)

Sonata n° 14 in do diesis minore D655

è un frammento di 73 battute sprovvisto dello sviluppo, viene descritto come un piccolo gioiello.

Io per le sonate di Schubert ho l'edizione in tre volumi della Wiener Urtext in cui c'è tutto, anche i frammenti.

Se rinasco la incido io una vera integrale :bye:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dalla tracklist sul sito della brilliant ho potuto appurare che rispetto a Schiff ci sono in più queste sonate:

Sonata n° 12 in do maggiore (D612/613)

si tratta di un Moderato interrotto in pieno svolgimento e di un Allegretto interrotto prima della ripresa, mancava un movimento lento e quindi si usa l'Adagio in mi maggiore D612 composto nello stesso periodo (1818)

nell'integrale di Schiff manca completamente.

Sonata n° 13 in fa minore (D505/625)

in questa sonata c'è un Allegro che si ferma all'inizio della ripresa, uno Scherzo in mi maggiore ed un Allegro a cui mancano alcune battute nella ripresa.

Come movimento lento (e quì sta la differenza con Schiff che non lo mette) viene usato un Adagio in re bemolle maggiore (D505) che però è di due anni prima (1816 - 1818)

Sonata n° 10 in fa diesis minore (D570/571)

Schiff suona solamente l'Allegro moderato (D571), che è del 1817, interrotto prima della ripresa.

Generalmente la sonata viene completata con i due movimenti D570 (del 1817 anch'essi), un Allegro in fa diesis minore che si ferma alla ripresa e uno Scherzo in re maggiore (chiaramente invertendo l'ordine cioè suonando prima lo scherzo)

Dalberto inserisce come II tempo un Klavierstück (D604) di cui non so nulla.

Purtroppo per essere davvero integrale manca ancora qualcosa:

Sonata n° 4 in mi minore D769A (inizialmente D994)

sono appena 38 battute

Sonata n° 8 in re bemolle maggiore D567

praticamente è un primo abbozzo della D568 in cui manca il minuetto e la conclusione del finale (curioso il fatto che poi Schubert l'abbia trasposta in altra tonalità)

Sonata n° 14 in do diesis minore D655

è un frammento di 73 battute sprovvisto dello sviluppo, viene descritto come un piccolo gioiello.

Io per le sonate di Schubert ho l'edizione in tre volumi della Wiener Urtext in cui c'è tutto, anche i frammenti.

Se rinasco la incido io una vera integrale :bye:

Grazie Licht, anche questa allora è una integrale che non è ancora tale :( Peccato...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie Licht, anche questa allora è una integrale che non è ancora tale :( Peccato...

anche le integrali di altri compositori come Mozart o Beethoven non comprendono pezzi incompleti o frammenti, non ti pare ? e ciò non crea grandi preoccupazioni o pensieri di complotti

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
anche le integrali di altri compositori come Mozart o Beethoven non comprendono pezzi incompleti o frammenti, non ti pare ? e ciò non crea grandi preoccupazioni o pensieri di complotti

sono perfettamente d'accordo. Molto spesso pezzetti di poche battute o un paio di paginette non servono a niente all'ascoltatore e al melomane. Un esempio tipico di compositore che creava incompiuti era Schoenberg. Se controllate con attenzione il suo catalogo on line, ci sono decine e decine di frammenti, io li chiamerei scarti (l'autore li considerava così in fondo), che niente tolgono alla comprensione dell'opera del grande austriaco nel suo insieme. Penso che degli autori vadano salvate solo le composizioni eseguibili, di una durata considerevole e di qualche peso storico-artistico - nel caso di Schoenberg la Jakobsleiter, per fare un esempio di cosa intendo per "frammento". Tutto resto serve solo alle accademie e per le opera omnia.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
anche le integrali di altri compositori come Mozart o Beethoven non comprendono pezzi incompleti o frammenti, non ti pare ? e ciò non crea grandi preoccupazioni o pensieri di complotti

Di Wam un me ne pò fregà dde meno :D

Per quanto riguarda Beethoven ahimè l'è vero :(, molti frammenti che stanno sotto il catalogo Biamonti non sono mai stati registrati (però alcuni frammenti del Kinsky e dell'Hess ci sono nella BE della DG). Resta da vedere se le opere non registrate sono tutte "frammenti" nel vero senso della parola (molti di quelli del catalogo Biamonti son cose di due/tre battute neanche) o se c'è anche qualcosa di più sostanzioso.

Mi hai dato un motivo in più per rinchiudermi alla Nazionale durante l'estate :D

Approfondirò per bene il catalogo Biamonti e vi saprò dire :D

Ad ogni modo quando si parla di "frammenti" delle sonate di Schubert, si parla di cose che spesso si sviluppano anche per più di due pagine, non di due note in croce che stanno in un paio di battute come in genere è per i "frammenti" di Beethoven (ma ribadisco: per me potrebbe essere interessante pure poter conoscere/ascoltare quelle due note in croce).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nessuno lo conosce? :crying_anim02:

si si, come integrale delle opere per organo di Reger ti posso consigliare quella della Naxos(credo sia l'unica facilmente reperibile) interpretata da vari organisti tedeschi...

Questi sono alcuni volumi della raccolta:

51AYWJ3P35L._SS500_.jpg

51GRJCCSEDL._SS500_.jpg

Altrimenti sul Mulo c'è l'integrale di Rosalinde Haas, specialista nel repertorio organistico tardo-ottocentesco...questa edizione è quella consigliata dai fans di Reger...

0360rcs.jpg

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti!

Mi piacerebbe raccogliere opinioni spassionate sulle interpretazioni di Abbado delle sei sinfonie di Cajkovskij pubblicate dalla Sony (non ricordo l'orchestra)...questo mese la rivista Classics Voice allega le prime tre sinfonie più altri pezzi orchestrali...immagino che il mese prossimo completeranno con le ultime tre....

Ora ho letto commenti discordanti su Abbado :cat_gshifty: ...e sono indeciso...che ne pensate?

Grazie a tutti :thank_you2:

L'Orfeo

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buongiorno a tutti!

Mi piacerebbe raccogliere opinioni spassionate sulle interpretazioni di Abbado delle sei sinfonie di Cajkovskij pubblicate dalla Sony (non ricordo l'orchestra)...questo mese la rivista Classics Voice allega le prime tre sinfonie più altri pezzi orchestrali...immagino che il mese prossimo completeranno con le ultime tre....

Ora ho letto commenti discordanti su Abbado :cat_gshifty: ...e sono indeciso...che ne pensate?

credo che tu ti riferisca all'integrale con la Chicago Symphony Orchestra, di cui ho sentito la sesta e il romeo e giulietta...beh, pur apprezzando immensamente abbado, non è che mi abbia impressionato molto; una esecuzione precisa e corretta ma nulla più...senza infamia e senza lode...credo che per tchaikovsky bisogna "pescare" tra bernstein, karajan, markevitch e mravinsky, seguendo i propri gusti personali...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy