Vai al contenuto

Il vostro prossimo acquisto musicale


Recommended Posts

  • Risposte 12,4k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Ci sono un po' di cose che a breve mi piacerebbe prendere...

Bach al femminile:

61AD4GFsOnL._SL500_AA240_.jpg

Cantate BWV51, BWV82a, BWV199

Emmanuelle Haim

Natalie Dessay

Non conosco Mahler, e sarebbe proprio ora di rimediare. Spulciando sul forum (c'è un bel thread dedicato a Mahler) mi stavo orientando su questo:

51ENcWzm+nL._SL500_AA240_.jpg

Sinfonia n.1, Bernstein

E a proposito di lacune, mi sa che mi farebbe un sacco bene questo:

31THBQDWNDL._SL500_AA180_.jpg

Brahms, sonate per violino e pianoforte 1, 2, 3

Alexis Weissenberg, Anne-Sophie Mutter

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Euforico per la piacevole scoperta di Vaughan Williams, ho dato il via agli acquisti del prossimo mese (che con VW non c'entrano nulla... ma va beh...). Alla scoperta del novecento!

Sono orientato su questi (chi ha consigli parli ora o taccia per sempre!):

41PPDV82R1L._SL500_AA240_.jpg

Ligeti Project IV: mi interessa soprattutto per il Requiem, di cui non ho altre incisioni.

e prova anche questo

64000965.jpg

questo è un cd speciale. Contiene la prima incisione del Requiem con gli esecutori della prima mondiale. La registrazione, benchè del 1967, è discreta. La direzione è superlativa, forse è anche migliore di quella in digitale.

E per concludere in bellezza, ci hanno unito due pezzi diretti da Bruno Maderna con il mitico Ensemble Internazionale di Darmstadt e con i cantanti delle prime esecuzioni. In Aventures non siamo ai livelli stratosferici di Boulez (DG, 1983) in quanto ad analisi, ma è sempre un gioiellino storico che merita attenzione.

Il box di Hindemith con Blomstedt è raccomandabilissimo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Questo rischia di turbare i miei sogni...

51m5DMiN2FL._SS400_.jpg

A me è arrivato proprio ieri e lo sto divorando. Essendo il mio primo contatto con Vaughan Williams, non posso fare confronti con altre incisioni, però posso dirti che l'ascolto per adesso è estremamente soddisfacente, e la qualità audio è molto buona.

Se sei uno che fa caso a queste cose, anche la confezione è ben curata, e comprende un booklet molto esaustivo con la descrizione di ogni sinfonia.

In conclusione, te le consiglio... io l'ho trovato subito disponibile a 29 € (e quindi l'ho preferito alle altre integrali che mi avevano consigliato, e che probabilmente prima o poi mi procurerò, vista la notevole impressione che VW mi sta facendo).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
e prova anche questo

64000965.jpg

questo è un cd speciale. Contiene la prima incisione del Requiem con gli esecutori della prima mondiale. La registrazione, benchè del 1967, è discreta. La direzione è superlativa, forse è anche migliore di quella in digitale.

E per concludere in bellezza, ci hanno unito due pezzi diretti da Bruno Maderna con il mitico Ensemble Internazionale di Darmstadt e con i cantanti delle prime esecuzioni. In Aventures non siamo ai livelli stratosferici di Boulez (DG, 1983) in quanto ad analisi, ma è sempre un gioiellino storico che merita attenzione.

Il box di Hindemith con Blomstedt è raccomandabilissimo.

Grazie della segnalazione.

Il Requiem è il primo "contatto" che ho avuto con Ligeti: ricordo che rimasi impressionato dal coro udibile in "2001" quando il monolite fa la sua comparsa, quando ancora non avevo la più pallida idea di chi fosse Ligeti e più in generale che esistesse musica classica contemporanea!

Per un errore mi procurai un cd DG della serie 20th Century Classics, convinto che il pezzo in questione fosse "Lux Aeterna"... così scoprii anche il Kammerkonzert. Ma il Requiem mi manca tuttora.

Se non sbaglio il cd che mi hai segnalato contiene proprio l'incisione utilizzata nel film di Kubrik. Probabilmente mi procurerò anche quello. Devo dire però che Aventures è una composizione che ancora non riesco a digerire; infatti mi ero orientato sul cd della serie "Ligeti Project" più per le altre opere comprese oltre al Requiem, in particolare Hamburg Concerto, che non ho mai sentito.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dvorak, stabat mater :Rafael kubelik

Vale la pena di spendere la paghetta con Messiaen? Non lo conosco affatto

Per quanto riguarda il "Quatuor pour la fin du temps" (quartetto per clarinetto, violino, violoncello e pianoforte), direi proprio che ne vale la pena. Molto bella anche la sinfonia Turangalila. Ma qui si esauriscono le mie conoscenze di Messiaen (per ora...).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mi ispira soprattutto questo More. Sarà una specie di poema sinfonico?

No, non è un poema sinfonico..."more" in inglese, nel senso di "altro ancora". Infatti nel cofanetto sono presenti, oltre alle nove sinfonie, il concerto accademico per violino e orchestra, quello per tuba, l'ouverture Wasps e Three Portraits per orchestra.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ce l'ho: secondo me, è un ottimo acquisto. E anche il prezzo dovrebbe essere contenuto.

Mi ispira soprattutto questo More. Sarà una specie di poema sinfonico?

oddio scusate :rofl: :rofl:

nun je la posso fa' :rofl: :rofl:

no scusate tutti, ma questa è degna di totò e peppino :rofl:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
No, non è un poema sinfonico..."more" in inglese, nel senso di "altro ancora". Infatti nel cofanetto sono presenti, oltre alle nove sinfonie, il concerto accademico per violino e orchestra, quello per tuba, l'ouverture Wasps e Three Portraits per orchestra.

Aaaaah, è inglese! Avevo pensato fosse un brano a carattere bucolico, tipo sesta di Beethoven.

Io comunque preferisco le bionde. Ma non fumo. Non sigarette, diciamo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie della segnalazione.

Il Requiem è il primo "contatto" che ho avuto con Ligeti: ricordo che rimasi impressionato dal coro udibile in "2001" quando il monolite fa la sua comparsa, quando ancora non avevo la più pallida idea di chi fosse Ligeti e più in generale che esistesse musica classica contemporanea!

vero, anche per me! Mi aveva molto incuriosito e a forza di cercare in vari libri scoprii chi era il misterioso signore (all'epoca mica c'erano google e la rete :D)

Per un errore mi procurai un cd DG della serie 20th Century Classics, convinto che il pezzo in questione fosse "Lux Aeterna"... così scoprii anche il Kammerkonzert. Ma il Requiem mi manca tuttora.

se è il famoso cd diretto da Boulez, allora hai fatto un affarone. E' una pietra miliare nella discografia. Tutti i pezzi incisi in quel cd (Lux Aeterna, Kammerkonzert, Ramifications, Aventures e 2° Quartetto) sono eseguiti al top.

Se non sbaglio il cd che mi hai segnalato contiene proprio l'incisione utilizzata nel film di Kubrik. Probabilmente mi procurerò anche quello. Devo dire però che Aventures è una composizione che ancora non riesco a digerire; infatti mi ero orientato sul cd della serie "Ligeti Project" più per le altre opere comprese oltre al Requiem, in particolare Hamburg Concerto, che non ho mai sentito.

esatto, è proprio l'incisione poi utilizzata nel film. Beh, il cd della Teldec non è mica da buttare, se non trovi uno prendi l'altro, ci mancherebbe. Ha il pregio di essere registrato benissimo e le esecuzioni sono all'altezza di altre più note. Il bello delle incisioni Wergo è che, quasi sempre, sono affidate ai primi esecutori, ai dedicatari o all'artista che lo ha commissionato. Insomma, hanno un valore storico particolare per chi studia il repertorio dell'avanguardia anni 60-70. Purtroppo, data l'età di alcune incisioni, le registrazioni a volte non sono granchè (fruscii, rumorini vari ecc.)

Ma non fumo. Non sigarette, diciamo.

guarda che ce n'eravamo accorti tutti in forum eh :laughingsmiley::laughingsmiley:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vero, anche per me! Mi aveva molto incuriosito e a forza di cercare in vari libri scoprii chi era il misterioso signore (all'epoca mica c'erano google e la rete )

Mi trovo spesso a pensare a quanto la diffusione di internet abbia veramente cambiato la vita! E quanto sarebbe difficile tornare indietro...

In effetti adesso, qualsiasi "parola oscura" uno voglia approfondire, si riesce ad avere informazioni in dieci secondi. Sembra impossibile che venti anni fa fosse necessario uscire di casa, girare e rigirare per negozi e biblioteche, e magari alla fine nemmeno avere ottenuto risposte!

se è il famoso cd diretto da Boulez, allora hai fatto un affarone. E' una pietra miliare nella discografia. Tutti i pezzi incisi in quel cd (Lux Aeterna, Kammerkonzert, Ramifications, Aventures e 2° Quartetto) sono eseguiti al top.

E' proprio lui:

315B9RS8GGL._SL500_AA240_.jpg

Quel cd mi ha dato delle discrete soddisfazioni: in particolare rimasi colpito dal Kammerkonzert, che andava contro il concetto che avevo allora di musica ancora di più di quanto faceva il frammento sentito del Requiem. Ricordo ancora l'impressione che mi fece il "Movimento preciso e meccanico"...

Il bello è che un po' di tempo fa ho preso questo:

51Kzh59tgeL._SL500_AA280_.jpg

che "incorpora" tutte le opere presenti nel cd 20th Century Classics, rendendo inutile il precedente acquisto. E il brutto è che, tra le mie conoscenze, non saprei proprio a chi regalare un cd simile: non lo apprezzerebbe nessuno! :)

Va beh... tanto ho un vincolo "sentimentale" che mi lega a quel cd...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy