Vai al contenuto
Beethoven111

Lieder di Schubert

Recommended Posts

Ho caricato un nuovo Lied di Schubert, Der Schiffer (sempre su testo di Mayrhofer) sul mio canale Youtube (che vi invito a visitare, troverete molti altri Lieder; viene aggiornato circa una volta alla settimana).

Questa volta ho scelto di mettere lo spartito, in modo che sia più utile per i cantanti che vorrebbero studiarlo! Preferite questa modalità o i video con immagini, come i precedenti?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, GiorgiaT dice:

Ho caricato un nuovo Lied di Schubert, Der Schiffer (sempre su testo di Mayrhofer) sul mio canale Youtube (che vi invito a visitare, troverete molti altri Lieder; viene aggiornato circa una volta alla settimana).

Questa volta ho scelto di mettere lo spartito, in modo che sia più utile per i cantanti che vorrebbero studiarlo! Preferite questa modalità o i video con immagini, come i precedenti?

 

Non sono nè cantante nè pianista, ma personalmente preferisco vedere lo spartito! :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un nuovo Lied è online! Nachtviolen (Violette notturne): un Lied che unisce sensualità e purezza, malinconia e desiderio... Potete guardarlo ed ascoltarlo qui: 


Se vi piace, iscrivetevi al mio canale Youtube per rimanere sempre aggiornati sui nuovi caricamenti:

https://www.youtube.com/channel/UC-EReOUAG6q2guKuPr2ySJA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici, questa settimana vi propongo Geheimnis (Segreto): il testo, di Mayrhofer, è una dedica a Schubert stesso e al mistero della sua ispirazione musicale.
Spero vi piaccia!
Vi comunico anche che sto lavorando alla registrazione di un Lied mastodontico, della durata di circa 16 minuti!!
Chi di voi indovina il titolo?? ;)
Intanto vi invito all'ascolto di questa piccola perla:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, GiorgiaT dice:


Vi comunico anche che sto lavorando alla registrazione di un Lied mastodontico, della durata di circa 16 minuti!!
Chi di voi indovina il titolo?? ;)

 

Sarà mica

?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, kraus dice:

Sarà mica

?

Sbagliato!

Ritenta se vuoi! ;)

Suggerimento: se guardi gli altri video che ho caricato potrai notare che tutti i Lieder che finora ho registrato hanno qualcosa che li accomuna... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, GiorgiaT dice:

Sbagliato!

Ritenta se vuoi! ;)

Suggerimento: se guardi gli altri video che ho caricato potrai notare che tutti i Lieder che finora ho registrato hanno qualcosa che li accomuna... ;)

-5 punti, brutto inizio. Il presidente pensa già di esonerarmi, ergo non rischio subito un altro buco nell'acqua :( 

Per consolarmi vi rifilo e mi rifilo da solo una perla a tema che un mio compagno di scuola sfoderò durante l'ora di educazione musicale (per la giuoia dell'insegnante): Lieder, dall'inglese leader che significa "migliore".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, kraus dice:

-5 punti, brutto inizio. Il presidente pensa già di esonerarmi, ergo non rischio subito un altro buco nell'acqua :( 

Per consolarmi vi rifilo e mi rifilo da solo una perla a tema che un mio compagno di scuola sfoderò durante l'ora di educazione musicale (per la giuoia dell'insegnante): Lieder, dall'inglese leader che significa "migliore".

L'ascolto di Lieder rende le persone migliori secondo me! :D

Dai uno sguardo ai miei video (il mio canale youtube è in link nella mia firma): ti accorgerai subito che hanno tutti qualcosa in comune... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, GiorgiaT dice:

L'ascolto di Lieder rende le persone migliori secondo me! :D

 

Ah, ecco da cosa aveva preso spunto Carlo (così chiamavasi il compagno di scuola) :lol: 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici, sono onorata di aver potuto collaborare con un grande cantante e vorrei condividere questa gioia con voi!
Ecco qui il mio nuovo video, Der Schiffer D536, realizzato in collaborazione con un grande cantante madrelingua!
Spero vi piaccia!

Nei prossimi giorni metterò online altre registrazioni che abbiamo effettuato insieme!

Intanto, se già non lo avete fatto, vi invito ad iscrivervi al mio canale Youtube, per rimanere aggiornati sui prossimi caricamenti. Lo trovate alla fine di questo post, nella mia firma. Vi basta entrarci e fare click sul pulsante rosso Iscriviti!

A presto ;)


Thomas Busch, baritono
Giorgia Turchi, pianoforte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Carissimi amici, come promesso eccovi qui un'altra registrazione effettuata in collaborazione con il M° Thomas Busch ! ;)
Le vacanze per molti sono già iniziate e per alcuni sono alle porte: tutti abbiamo voglia di un bel viaggetto! Ma che direste se la meta del viaggio fosse... l'Ade, l'Oltretomba? :o:ph34r: Già Orfeo, Ulisse, Dante hanno compiuto questo viaggio: ora tocca al poeta Mayrhofer e alla musica di Schubert narrarvi di questo luogo sinistro.
Fahrt zum Hades (Viaggio nell'Ade). Buon ascolto! ;)
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici, eccovi un nuovo video realizzato in collaborazione con il M° Thomas Busch! Auf der Donau, "Sul Danubio". Si salpa! 1f609.png




Ps: Per chi se lo fosse perso, segnalo anche il video con il solo accompagnamento pianistico e qualche immagine suggestiva: spero vi piaccia!

 

Come sempre vi invito, se interessati, ad iscrivervi al mio Canale Youtube o a visitare la mia pagina Facebook: trovate entrambe qui sotto, nella mia firma. A presto! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici, è online il quarto ed ultimo video realizzato in collaborazione con in M° Thomas Busch: "Der Sieg" su testo di Mayrhofer, un Lied sulla contemplazione della vita dell'anima, dopo che essa ha varcato la soglia della esistenza terrena e si è liberata dal vincolo della materia. Molto suggestivo! Ve ne consiglio la visione! ;)

Date un'occhiata anche al mio canale, che sto aggiornando con nuovi video e nuove Playlist! ;) 
Trovate il link qui sotto, nella mia firma!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest nachtigall

Di recente ho ascoltato Schwanengesang in questa interpretazione: 0608917230222-cover.jpg

Avevo molte alte aspettative visto le copiose recensioni entusiaste, però dopo i primi ascolti sono rimasto molto deluso. Viene utilizzato un fortepiano con un buon suono - seppur troppo nebuloso e cupo, il che contribuisce ad un accompagnamento indistinto e poco chiaro - e Staier sa sfruttare le dinamiche in modo molto intelligente, in particolare nei lieder più tragici come Der Atlas. I problemi arrivano con il canto o meglio l'interpretazione di Pregardien. Intendiamoci, canta molto bene, con suoni sempre molto naturali, un'ottima dizione, un timbro cristallino, insomma si capisce che è un professionista. L'unica pecca è che si permette delle variazioni non previste ( quasi vocalizzi) che io ho trovato totalmente fuori posto, e che introducono un tratto di leziosità insopportabile. Non si capisce assolutamente il perché di questa scelta di cattivissimo gusto da parte di musicisti esperti e preparati. In conclusione per me risulta un'occasione persa in modo anche abbastanza sciocco. Preferisco il Prey ( live ) non più freschissimo in coppia con il meccanico Hokanson , che sanno però offrire una interpretazione tuonante e piena di amore per questa musica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, nachtigall dice:

Di recente ho ascoltato Schwanengesang in questa interpretazione: 0608917230222-cover.jpg

Avevo molte alte aspettative visto le copiose recensioni entusiaste, però dopo i primi ascolti sono rimasto molto deluso. Viene utilizzato un fortepiano con un buon suono - seppur troppo nebuloso e cupo, il che contribuisce ad un accompagnamento indistinto e poco chiaro - e Staier sa sfruttare le dinamiche in modo molto intelligente, in particolare nei lieder più tragici come Der Atlas. I problemi arrivano con il canto o meglio l'interpretazione di Pregardien. Intendiamoci, canta molto bene, con suoni sempre molto naturali, un'ottima dizione, un timbro cristallino, insomma si capisce che è un professionista. L'unica pecca è che si permette delle variazioni non previste ( quasi vocalizzi) che io ho trovato totalmente fuori posto, e che introducono un tratto di leziosità insopportabile. Non si capisce assolutamente il perché di questa scelta di cattivissimo gusto da parte di musicisti esperti e preparati. In conclusione per me risulta un'occasione persa in modo anche abbastanza sciocco. Preferisco il Prey ( live ) non più freschissimoin coppia con il meccanico Hokanson , che sanno però offrire una interpretazione tuonante e piena amore per questa musica.

Sai, non so se è questo il caso, ma per opere di cui esiste un profluvio di incisioni, anche ottimi artisti come questi sono costretti a inventarsi qualcosa di diverso. Uno potrebbe anche chiedersi che necessità c'è di un ennesimo Schwanengesang se si hanno da proporre solo idee un po' bislacche, ma il fatto è che ormai il repertorio è talmente coperto che, come ti muovi, se non proponi almeno qualche piccola eccentricità non fai che ripetere cose fatte da altri. Magari ad alcuni le eccentricità, chiamiamole così, piacciono, ad altri invece no. In fondo è una buona cosa che un disco però crei reazioni anche opposte, e te lo dico non essendo affatto ostile alle esecuzioni tradizionali, anche letterali se vuoi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest nachtigall
9 minuti fa, giordanoted dice:

Sai, non so se è questo il caso, ma per opere di cui esiste un profluvio di incisioni, anche ottimi artisti come questi sono costretti a inventarsi qualcosa di diverso. Uno potrebbe anche chiedersi che necessità c'è di un ennesimo Schwanengesang se si hanno da proporre solo idee un po' bislacche, ma il fatto è che ormai il repertorio è talmente coperto che, come ti muovi, se non proponi almeno qualche piccola eccentricità non fai che ripetere cose fatte da altri. Magari ad alcuni le eccentricità, chiamiamole così, piacciono, ad altri invece no. In fondo è una buona cosa che un disco però crei reazioni anche opposte, e te lo dico non essendo affatto ostile alle esecuzioni tradizionali, anche letterali se vuoi.

Nel mio caso la risposta sarebbe che io non ho ancora trovato l'interprete ideale di Schubert, che sappia cantare con voce immacolata. Forse Wunderlich, ma purtroppo ha avuto il tempo di incidere solo Die Schone Mullerin.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il-viaggio-dinverno-di-schubert-350x485.

Conoscete questo saggio sul ciclo Winterreise? Di Schubert conosco pochissimo, ancora meno i suoi lieder, genere musicale di cui non ho particolare attrazione (eccetto per quelli mahleriani). Devo dirvi che sarà questo saggio, sarà la curiosità -emozione che sviluppa interessi talvolta imprevedibili o casuali- ebbene con lentezza mi sto immergendo in questa musica con sorpresa e mille riflessioni. Non so ancora se mi piace o meno, forse non è questo il punto, che è un po’ l’effetto che non mi interessa così tanto, ma mi attira.

Affermo probabilmente un’eresia, ma mi attira soprattutto “razionalmente” che per flussi emotivi. Sarà l’influenza del libro di Bostridge, sarà forse qualcosa dentro questo strano romantico tedesco che scrisse quasi come se fosse nella cerchia di Schoenberg e Wittgenstein, eppure c’è qualcosa che prende i pensieri, i significati e li fa saltare tra concetti, teorie, scenari. Forse tra esistenze, che è poi la inquietante magia dell’arte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon compleanno Johann Baptist Mayrhofer!! 😍

Johann Baptist Mayrhofer, originario di Steyr (Austria) fu il secondo poeta più musicato da Schubert (superato solamente da Goethe).
Fu amico di Schubert per anni e per un breve periodo condivisero persino lo stesso appartamento.
Mayrhofer durante la sua vita pubblicò un'unica raccolta poetica, comprendente 118 liriche. Una seconda raccolta, che uscì postuma a cura di un amico di Mayrhofer, comprendeva circa altre 140 poesie.
Mayrhofer non tentò mai di imporsi come poeta e per tutta la vita continuò a svolgere la professione di impiegato all'ufficio censura dei libri. Forse, anche a causa di questo dissidio tra i propri ideali e le contraddizioni della vita quotidiana, morì suicida, lanciandosi dalla finestra del proprio ufficio.
Le sue poesie sono spesso criptiche e ad una prima lettura sembrano esprimere un certo pessimismo nei confronti della condizione esistenziale umana. In realtà una intima fede nella potenza della Natura e nella forza del mondo dello Spirito animava Mayrhofer e questo credo gli ispirò poesie potenti e visionarie. 
Nel video (di qualche anno fa) studio "Sternennächte", Notti stellate, una piccola gemma nella produzione liederistica Schubertiana 😍

https://youtu.be/Gz27aoinEGo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gondelfahrer, su testo di Mayrhofer. Un inno al Risveglio nella cornice di una tranquilla notte nella laguna di Venezia 

👀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

😍 Nuovo video sul mio canale Youtube:
Franz Schubert: Memnon (Mayrhofer)

I Colossi di Memnone (anche noti in arabo come el-Colossat o es-Salamat) sono due enormi statue di pietra del faraone Amenhotep III. Da una di esse (alla quale è stato dato talvolta il nome Colosso di Memnone) emanavano all'alba singolari rumori, causati dal riscaldamento della roccia, che dagli antichi erano interpretati come il saluto dell'eroe alla madre Eos, dea dell'aurora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ancora un nuovo video sul mio canale:

Auf der Donau di Franz Schubert & Johann Mayrhofer.

Buon ascolto di questa Vanitas musicale! 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccovi una vera rarità: il Lied Über allen Zauber Liebe, su testo di Mayrhofer, lasciato incompiuto da Schubert a poche battute dalla fine.

Se apprezzate questo repertorio iscrivetevi al mio canale YouTube!

Al prossimo Lied!

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nuovo video sul mio canale YouTube: So lasst mich scheinen, una delle celeberrime Vier Gesänge Aus Wilhelm Meister (Quattro canzoni dal Wilhelm Meister), canzoni cantate da Mignon, uno dei personaggi principali del famoso romanzo di Goethe. Buon ascolto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy