Vai al contenuto

Il brano più difficile


Gershwin
 Condividi

Recommended Posts

esistono tanti brani difficoltosi , il problema è che sono tanti, o meglio , in tanti brani sono difficili alcuni passaggi , di botto mi vengono :

i concerti di Spohr,

certi passaggi dei concerti di Crusell,

Nielsen è sicuramente spigolosissimo,

per esempio nei tre pezzi di Strawinsky per clarinetto solo , i primi tempi mi riusciva difficile la memorizzazione delle tante note alterate ad ogni passaggio , ( nel 2 e nel 3 pezzo) , i frequenti cambi di metrica , i continui accenti ecc.

sinceramente ogni brano nasconde insidie .

ovviamente potrei continuare all'infinito.

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo me il concerto di Nielsen, la sequenza di Luciano Berio, i concerti di Sphor, il concerto per clarinetto solo di Valentino Bucchi e il concerto di Mozart (ma non per le difficoltà tecniche). E poi ce ne sarebbero ancora molti ma la lista diventerebbe troppo lunga

Secondo il mio modesto parere esistono concerti più o meno belli ( e il bello o meno è sempre legato algusto personale), ma se si vuole suonare BENE un brano, allora tutti sono difficili.........

:wub::wub::wub::wub::wub::wub::wub::wub:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 4 weeks later...
Credo che uno dei piu difficili sia (fatto nella velocità originale ) il volo del calabrone, anche se lo solo cominciato per curiosità, ma ce ne sono alcuni di estrema difficoltà tecnica..che non so dirti sicuramente te lo diranno! :laughingsmiley: :laughingsmiley: :laughingsmiley:

C'è gente che lo sa fare e si reputa troppo bravo!!!!!!!!!!!UN MAESTRO!!!!!!!!!!!heheheheheheheheheheheheheheheheh

Come, certo il brano più difficile o uno dei + difficili è IL "VOLO DEL CALABRONE"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!heheheheheheheheheh

DIFFICILISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Studiate studiate..........i calabroni pungono.....ahi

Link al commento
Condividi su altri siti

C'è gente che lo sa fare e si reputa troppo bravo!!!!!!!!!!!UN MAESTRO!!!!!!!!!!!heheheheheheheheheheheheheheheheh

Come, certo il brano più difficile o uno dei + difficili è IL "VOLO DEL CALABRONE"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!heheheheheheheheheh

DIFFICILISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Mà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Studiate studiate..........i calabroni pungono.....ahi

buonasera a clarinet rc e a tutti gli altri

ti domando se secondo te il volo non è tanto difficile, (pezzo d'effetto e per me impensabile,visto che faccio naufragio nel rasch und mit feuer del terzo fantasiestucke di schumann)o se invece scherzi.Mi da da pensare anche il fatto che né clarinetto uno né maestro lo riportano tra i "loro" pezzi difficili: 'sto volo è dunque per un professionista solo un mostrarsi senza particolari difficoltà,una bufala?ricordo una vecchia violinista svizzera che concludeva i suoi concerti con una écossaise di J S Bach che in realtà era un vecchio pezzo popolare "effettoso" che mi isegnò in 5 minuti e che spacciava come opera di bach per vendicarsi dei giornalisti che,a suo dire,capivano un piffero e che immancabilmente pubblicavano nella recensione: "concludeva con una travolgente écossaise di bach un esecuzione memorabile!".

vi saluto tutti

il nero :embarassed_kid:

Link al commento
Condividi su altri siti

buonasera a clarinet rc e a tutti gli altri

ti domando se secondo te il volo non è tanto difficile, (pezzo d'effetto e per me impensabile,visto che faccio naufragio nel rasch und mit feuer del terzo fantasiestucke di schumann)o se invece scherzi.Mi da da pensare anche il fatto che né clarinetto uno né maestro lo riportano tra i "loro" pezzi difficili: 'sto volo è dunque per un professionista solo un mostrarsi senza particolari difficoltà,una bufala?ricordo una vecchia violinista svizzera che concludeva i suoi concerti con una écossaise di J S Bach che in realtà era un vecchio pezzo popolare "effettoso" che mi isegnò in 5 minuti e che spacciava come opera di bach per vendicarsi dei giornalisti che,a suo dire,capivano un piffero e che immancabilmente pubblicavano nella recensione: "concludeva con una travolgente écossaise di bach un esecuzione memorabile!".

vi saluto tutti

il nero :embarassed_kid:

io non l'ho inserito nei miei pezzi difficili solo per il fatto che esso non è un pezzo originale per clarinetto.

lo suonano in tanti , grandi trombettisti, fisarmonicisti , pensate ho anche una registrazione con un basso tuba.

sicuramente facilissimo non è , ma è abbordabile per uno dal compimento inferiore che abbia voglia di studiarlo per bene,

puo' essere un grande pezzo da bis per lasciare un ottimo ricordo alla gente, poichè di solito nelle semivuote sale da concerto a nessuno importa un ca... di Saint Saens, Weber etcetera.

la gente resta contenta se suonate un Carnevale di venezia con variazioni o Il Volo del "VESPONE", SIGH !!!

Link al commento
Condividi su altri siti

io non l'ho inserito nei miei pezzi difficili solo per il fatto che esso non è un pezzo originale per clarinetto.

lo suonano in tanti , grandi trombettisti, fisarmonicisti , pensate ho anche una registrazione con un basso tuba.

sicuramente facilissimo non è , ma è abbordabile per uno dal compimento inferiore che abbia voglia di studiarlo per bene,

puo' essere un grande pezzo da bis per lasciare un ottimo ricordo alla gente, poichè di solito nelle semivuote sale da concerto a nessuno importa un ca... di Saint Saens, Weber etcetera.

la gente resta contenta se suonate un Carnevale di venezia con variazioni o Il Volo del "VESPONE", SIGH !!!

Clarinetto1 concordo cn te...

per il fatto del bis e perfetto, come dire, da lasciare a bocca aperta la gente....sicuramente.....

e poi ce ne sono pezzi di difficoltà terrificante.....

Link al commento
Condividi su altri siti

Probabilmente Jean Francaix (concerto per cl e orch)........

Bravo, m'hai tolto la parola di bocca...altro che volo del calabrone.

Gnamo via, quello sono un paio di scale cromatiche, non è poi questa gran cosa difficile ;)

Ma Jean Françaix è il concerto cazzuto per eccellenza, insieme a Nielsen...e io ci piazzerei Penderecki che penso sia il concerto che meglio di tutti mette in mostra le doti di un clarinettista sia dal punto di vista tecnico, che interpretativo, che sonoro.

Link al commento
Condividi su altri siti

Bè il brano più difficile che io abbia mai suonato è senz'altro Clair di Donatoni (lo suono anche a un concerto stasera...). Se vi risulta che qualcuno sia mai riuscito a eseguirlo perfetto dall'inizio alla fine, fatemelo sapere.

Ciao.

Tirincanti lo ha inciso all'epoca su vinile, dall'inizio alla fine in modo praticamente perfetto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao.

Se questa estate riesco digitalizzo tutto il disco, il mio problema più grosso è il tempo.

Lo faccio perchè la mia paura è che con gli anni il vinile si rovini e questo disco per me è molto importante.

Una volta fatto questo, non penso vi siano problemi, naturalmente se è consentito e legale, a spedirti il brano in questione, devo solo trovare il tempo che non ho.

A tal proposito, non penso che il disco in questione sia stato ristampato e digitalizzato, c'è qualcuno che può dirmi se è legale quello che ho proposto?

Grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

Oltre ai già citati Nielsen, Bucchi, J. Francaix e al 2° Concerto di Spohr mi vien da dire 2 pezzi x clarinetto che invano ho tentato di studiare, e che ora stanno sul tavolo a prender polvere:

1) Jubilus I di F. Testi. Passi per i suoni armonici, le note distorte, le ultime 5 righe in doppio staccato, ma non sono mai riuscito a mandare giù i glissati dal mi grave al fa sovracuto e ritorno. C'ho provato anche a studiarlo, ma non sono riuscito a superare la prima pagina :'-(

2) A set for clarinet di D. Martino, primo tempo.

Link al commento
Condividi su altri siti

La discussione, non poi così tanto impegnata, è stata destata solo da un puro senso di curiosità... :to_become_senile:

Qual è il brano più difficile che abbiate mai eseguito, quello che durante lo studio vi ha fatto impazzire dall'inizio alla fine? :suicide_anim:

se parliamo di difficoltà tecnica allora direi i concerti di Jean francaix e nielsen e, per quanto riguarda i metodi direi il Delia. Per le difficoltà esecutive attinenti suono, interpretazione, maturità artistica, allora dico sempre più il concerto di Mozart e le sonate dei romantici.

Link al commento
Condividi su altri siti

Conoscete il concertino di Busoni? Nella mia breve e limitata esperienza rappresenta il brano più difficile che io abbia affrontato, non tecnicamente ma dal punto di vista interpretativo è ostico. é schizofrenico, passa da uno stato di grazia a uno di frenesia, poi torna nell'apatia..

voi che ne pensate?

Link al commento
Condividi su altri siti

Conoscete il concertino di Busoni? Nella mia breve e limitata esperienza rappresenta il brano più difficile che io abbia affrontato, non tecnicamente ma dal punto di vista interpretativo è ostico. é schizofrenico, passa da uno stato di grazia a uno di frenesia, poi torna nell'apatia..

voi che ne pensate?

si tratta di un brano pensato per il clarinetto da un grande pianista, Busoni appunto...è carino, ma secondo me non esalta le possibilità timbriche e di fraseggio del nostro strumento. Pensando al repertorio del 900 allora preferisco la sonata di Rota, solo per citare un esempio di autori italiani.

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy