Vai al contenuto
AlexAngel

Rachmaninov, cosa ne pensate?

Recommended Posts

autorevole chi?? sokolov!?!?!? ahahah. ma lo hai mai ascoltato??

Sì, autorevolissimo. Forse, anzi senza forse, il più grande pianista vivente. L'ho ascoltato dal vivo almeno otto volte (se non erro) e ho tutti i suoi dischi e gran parte delle registrazioni pirata che circolano in rete, tra cui proprio quella meravigliosa integrale dal vivo dei preludi di Rachmaninov.

ecco...salvi il 100% di quel che suona o pur non negando il fatto che sia uno dei più grandi pianisti del '900, riconoscerai che in fatto di gusti era una persona estremamente 'altalenante'?

Dove l'ho scritto che "era" (è vivo e vegeto, abita in Italia e pochi giorni fa ha chiuso il festival di Brescia e Bergamo) "altalenante" in fatto di gusti. Al contrario, ha un estremo scrupolo intellettuale nel comporre i programmi dei suoi recital, nei quali non c'è proprio nulla di altalenante.

dai dai!! poi se ci si aspetta da un russo (e pianista) un parere affidabile allora tanto vale buttare al macero i libri i manuali di composizione e orchestrazione dove il buon racco non esiste.

Complimenti per la raffinatezza dell'argomento. Mi ricorda tanto quella frase analoga: "cosa può venire di buono da Nazaret?"

ma nessuno vuole però negare il successo e la presa che ha sul grande pubblico ci mancherebbe non capisco però questo discorso sui film..nessuno mi pare abbia detto che il valore di un compositore lo si può stabilire dalla presenza o meno di film sulla loro vita...

Qui hai ragione, il discorso sui film era una deviazione OT del topic a partire dal richiamo a Shine.

pace e bene!

Pace e bene, anche se mi sembra che tu predichi bene e razzoli male perché post come il tuo non fanno altro che esacerbare gli animi, almeno per il tono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornando all'argomento film sui compositori... (quello su Tchaiky mi manca :o)

uno biografico su Рахманинов è stato girato?! 47.gif

Per il momento ho trovato solo un film che pare una boiata romanticosa. <_<

(Non posso mettervi il video perché ha contenuti VM18 :lol:)

Se qualcuno è a conoscenza di un film decente, lo scriva. :declare:

Io ho interpretato così: poiché Rachmaninov era insignificante, nessuno ha ritenuto opportuno girare un film su di lui.

Se ho frainteso, mi scuso. :happystrange:

p.s.

Con parere autorevole mi riferivo chiaramente agli utenti Globar a Miaskovsky. Bastava leggere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho interpretato così: poiché Rachmaninov era insignificante, nessuno ha ritenuto opportuno girare un film su di lui.

Se ho frainteso, mi scuso. :happystrange:

p.s.

Con parere autorevole mi riferivo chiaramente agli utenti Globar a Miaskovsky. Bastava leggere.

O molto più semplicemente...non è stato fatto e basta. Ci sono tantissimi grandi della musica che non sono stati immortalati in qualche film a loro dedicato. E non necessariamente questa cosa va ad intaccare il loro valore, anzi. Vista la discutibile qualità della stragrande maggioranza dei film biografici, non so quanto se ne possa sentire la mancanza in tutta franchezza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornando all'argomento film sui compositori... (quello su Tchaiky mi manca :o)

uno biografico su Рахманинов è stato girato?! 47.gif

Flauxina...se vuoi una purga che ti liberi le viscere con un semplice schiocco di dita (o per meglio dire con un colpo d'occhio allo schermo) te lo consiglio vivamente :laughingsmiley:

Veramente oRRRRRRido. Oserei dire PATETICO...e non vi è alcuna allusione alla celebre 6° del grande Piotr.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

O molto più semplicemente...non è stato fatto e basta. Ci sono tantissimi grandi della musica che non sono stati immortalati in qualche film a loro dedicato. E non necessariamente questa cosa va ad intaccare il loro valore, anzi. Vista la discutibile qualità della stragrande maggioranza dei film biografici, non so quanto se ne possa sentire la mancanza in tutta franchezza.

Infatti! Nel precedente post avevo segnalato tanti compositori di indubbio valore che non sono stati "omaggiati" con un film, sostenendo appunto che il film non è affatto indicativo in tal senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
poi se ci si aspetta da un russo (e pianista) un parere affidabile allora tanto vale buttare al macero i libri i manuali di composizione e orchestrazione dove il buon racco non esiste.
Complimenti per la raffinatezza dell'argomento.

Ma è davvero verissimo... russo+pianista apprezza al 99% Рахманинов (salvo chi ha limiti tecnici suoi). :lol:

Davvero? Che tristezza però che quasi tutti i film sui compositori vadano a parare LI'. :scratch_one-s_head:

Ormai non si salva nessun film... :ninja:

Io ho interpretato così: poiché Rachmaninov era insignificante, nessuno ha ritenuto opportuno girare un film su di lui.

Se ho frainteso, mi scuso. :happystrange:

Io cercavo di riportare la discussione in topic e mi becco della sovversiva?! <_<

Sono i fan accaniti di Рахманинов ad avere la coda di paglia se pensano sempre che si stia cercando di gettare fango sul personaggio. :blum:

Inoltre, fino a prova contraria, un film c'è già. Forse indecente, ma è stato girato!

Cadono quindi tutte le insinuazioni di complotto nei miei confronti... :lol:

Flauxina...se vuoi una purga che ti liberi le viscere con un semplice schiocco di dita (o per meglio dire con un colpo d'occhio allo schermo) te lo consiglio vivamente :laughingsmiley:

Non so... :unsure: io avevo visto degli spezzoni da un documentario della BBC proprio su Tchaiky e sembrava un film fatto bene... ma non ho idea di come si chiamasse o se era uno sceneggiato.

il documentario, se guardi i primi minuti c'è già una delle scene.

Dimmi se è lo stesso. ^^

Ah, e a proposito di documentari/film... ne ho trovato un altro su Rach: The Harvest of Sorrow. ^^

Con filmati d'epoca. Quando ho tempo me lo guardo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so... :unsure: io avevo visto degli spezzoni da un documentario della BBC proprio su Tchaiky e sembrava un film fatto bene... ma non ho idea di come si chiamasse o se era uno sceneggiato.

il documentario, se guardi i primi minuti c'è già una delle scene.

Dimmi se è lo stesso. ^^

"L'altra faccia dell'amore" è il titolo del film biografico su Tchaikovsky che ti dicevo :content_kid:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io cercavo di riportare la discussione in topic e mi becco della sovversiva?! <_<

Sono i fan accaniti di Рахманинов ad avere la coda di paglia se pensano sempre che si stia cercando di gettare fango sul personaggio. :blum:

Inoltre, fino a prova contraria, un film c'è già. Forse indecente, ma è stato girato!

Cadono quindi tutte le insinuazioni di complotto nei miei confronti... :lol:

A sentire tante battutine su Rachmaninov, la coda di paglia ti viene per forza! :laughingsmiley:

Comunque io non mi reputo un fan accanito di Rachmaninov: sono solo un grandissimo appassionato di alcuni suoi lavori. :happystrange:

Quanto ai film, penso tu conosca quello su Chopin, con Hugh Grant? Che ne pensi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"L'altra faccia dell'amore" è il titolo del film biografico su Tchaikovsky che ti dicevo :content_kid:


/>http://www.imdb.com/title/tt0066109/

Ribadisco: capisco che possa non piacere, ma è comunque un grandissimo film, diretto da uno dei registi puù originali e visionari soprattutto degli anni 70, interpretato da attori eccezionali (qui Glenda Jackson è al top).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

/>http://www.imdb.com/title/tt0066109/

Ribadisco: capisco che possa non piacere, ma è comunque un grandissimo film, diretto da uno dei registi puù originali e visionari soprattutto degli anni 70, interpretato da attori eccezionali (qui Glenda Jackson è al top).

Non posso giudicare perché non l'ho visto, però so come recitano Glenda Jackson e Chamberlain (livelli di bravura differenti - Glenda molto meglio) e ho visto "I diavoli" di K. Russell: su queste basi è un film che vedrei volentieri. Tuttavia, conoscendo il gusto e la diplomazia di Stravel, credo ci debba essere qualcosa di particolare per spingerlo a una recensione tanto negativa. Forse è proprio la regia "spinta" di Russell che non gli garba. Ora sono curioso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ricordo a tutti che esiste un topic bello corposo sui film a soggetto biografico-musicale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ricordo a tutti che esiste un topic bello corposo sui film a soggetto biografico-musicale...

Chiedo scusa per l'OT, ma spesso nell'ambito di un topic si aprono brevi digressioni che "chiamano" la risposta immediata e non sempre viene in mente (o è possibile) dire: "Scusa, ti rispondo altrove".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In risposta a:

Visualizza MessaggiEduard Hanslick, su 28 June 2011 - 07:39 PM, detto:

Comunque... e se taqgliassimo la testa al toro e non considerassimo Rachmaninoff musica classica? Se invece di uno Chopin post-litteram lo considerassimo un Allevi ante-litteram?

DA MANICOMIO, neanche musica classica è adesso Rach

Dirti ridicolo è riduttivo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo, molto incuriosito, una bella biografia di Rachmaninov del 1976 tradotta in italiano: probabilmente si tratta dell'unica stampata in Italia. Molto interessante nel complesso, era sin da giovane un tipo curioso, con quel fisico da cestista... Stravinsky una volta lo definì "cipiglio alto due metri". :laughingsmiley:

Mi ha molto colpito che Tschaikovsky pochi mesi prima di morire (1893) rimase colpito da alcune sue composizioni e favorì pubblicamente il successo della sua prima opera, Aleko. Quando poi ho aperto l'unico volume che possiedo su quest'ultimo mi ha lasciato altrettanto stupito NON trovare alcun cenno di questo episodio, accaduto non più di 4-5 mesi prima della sua "discussa" morte. Come al solito l'uso delle forbici... Possibile che ogni compositore venga considerato quasi sempre come storia a sè? :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La sua analisi mi sembra ineccepibile alla luce di quello che ho imparato su questo sito.

Il punto è che alcuni commenti su Rachmaninov che si leggono qui sono distanti da quest'autorevole opinione quasi quanto i panegirici dei fan. Non mi pare affatto che Fiorentino menzioni o alluda, neppur vaghissimamente, ai residui organici...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vul: autorevole chi?? sokolov!?!?!? ahahah. ma lo hai mai ascoltato??

giobar: Sì, autorevolissimo. Forse, anzi senza forse, il più grande pianista vivente. L'ho ascoltato dal vivo almeno otto volte (se non erro) e ho tutti i suoi dischi e gran parte delle registrazioni pirata che circolano in rete, tra cui proprio quella meravigliosa integrale dal vivo dei preludi di Rachmaninov.

allora se hai ascoltato 8 suoi concerti e tutti i suoi dischi posso capire la tua confusione dovuta all'amore che provi per lui. ma il suo modo di suonare così scostante non può di certo essere preso a modello a livello di coerenza di pensiero. ogni volta pare un pianista diverso. da un interprete come lui non ci si possono attendere giudizi stabili sulle cose. chiaramente se poi si parla ad un russo di rachmaninov è proprio andarsele a cercare. comunque grazie, ma non c'è bisogno che vieni a dirmi chi è sokolov ahahahah.

vul: ecco...salvi il 100% di quel che suona o pur non negando il fatto che sia uno dei più grandi pianisti del '900, riconoscerai che in fatto di gusti era una persona estremamente 'altalenante'?

giobar: Dove l'ho scritto che "era" (è vivo e vegeto, abita in Italia e pochi giorni fa ha chiuso il festival di Brescia e Bergamo) "altalenante" in fatto di gusti. Al contrario, ha un estremo scrupolo intellettuale nel comporre i programmi dei suoi recital, nei quali non c'è proprio nulla di altalenante.

'era' perché mi riferivo ai tempi di quella dichiarazione. ci metterei la mano sul fuoco che ora pensi le stesse cose di rachmaninov solo per motivi che trascendono il suo modo di fare musica il che ci sta pure (ovviamente non è detto che ci sia una qualche coerenza fra il musicista e il musicologo - che non è). dato ke conosci bene sokolov, se definisci costante la sua linea interpretativa probabilmente hai sprecato soldi in concerti e cd. basta una carrellata degli stessi pezzi suonati a distanza di anni e ti rendi subito conto della diversità incredibile fra le diverse interpretazioni. non che sia una nota di demerito figuriamoci, non c'è bisogno di giobar che mi spieghi chi era sokolov così come, ti avverto dato come sei, non c'è bisogno che prima o poi tu mi dica chi era chopin etc.

vul: dai dai!! poi se ci si aspetta da un russo (e pianista) un parere affidabile allora tanto vale buttare al macero i libri i manuali di composizione e orchestrazione dove il buon racco non esiste.

giobar: Complimenti per la raffinatezza dell'argomento. Mi ricorda tanto quella frase analoga: "cosa può venire di buono da Nazaret?"

ho riascoltato questa intervista postata da desaparecidos.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=JKf64cokIJA&feature=player_embedded

io, senza volere, nei post precedenti ho detto (in maniera un attimo più composta) quello che dice fiorentino sulla nullità storica di rachmaninov. lui ne parla graziosamente stroncando rachmaninov dal punto di vista compositivo e dice 'la musica di rachmaninov..NON E' GRANDE MUSICA'. 'dal punto di vista della storia della musica non è molto rappresentativo, non è certamente grande musica', e poi dice 'ma dà soddisfazione' ahahahh. ...lo difende proprio perché 'grande pianista che sapeva come scrivere' intendendo che sapeva scrivere per il pianoforte. comunque argomento debolissimo (proprio perché pianismo che si regge su quel non essere grande musica...senza scendere a grandi nomi basta solo il contemporaneo godowsky, amato anche da fiorentino, che resta ben al di sopra di rachmaninov...e godowsky non ha avuto la stessa fama del rach pur conoscendo 10 volte meglio di rachmaninov 'come scrivere per pianoforte' - prova ne sono gli innumerevoli studi o composizioni polifoniche per la sola mano sinistra etc), sia perché di pianisti-grandicompositori la storia musicale è piena (quindi rachmaninov ne esce con le ossa rotte anche in quanto scrittore per il pianoforte) sia perché fiorentino parla in maniera davvero approssimativa dei trascendentali di liszt difendendo solo alcuni degli studi da concerto (fiorentino era un grande pianista ma di certo non ha scritto lui i manuali di storia della musica e non era musicologo e non era compositore e tuttavia - quando gli viene comodo - parla proprio di storia della musica - ma solo per ridimensionare il valore musicale delle opere di rachmaninov e liszt, giustamente per il primo, un po' meno per il secondo visto che comunque in quest'intervista l'argomento principale era rachmaninov e liszt lo tocca solo di striscio). fra l'altro l'intervistatrice è davvero di basso rango, perché dopo che lo stesso fiorentino dice senza pudore che quella di rachmaninov non era grande musica nemmeno dal punto di vista della storia della musica, attribuisce allo snobismo italiano la non considerazione di rachmaninov ahahah. è solo, come dirà anche lui, una questione 'storica' perché solo con il passare degli anni in italia si è dato spazio anche ai minori. piuttosto, lo stesso liszt fu ignorato per anni e poi riscoperto. certamente più scandaloso aver lasciato fuori anche solo la sonata in si minore di tutto il ciarpame rachmaninovista. piuttosto trovo snob quelli che ai tempi parlavano di rachmaninov! come si fa? essendo un compositore di basso livello, probabilmente era nella bocca solo degli snob senza gusto che amavano riempirsi la bocca di nomi sconosciuti ai più. ora per colpa di quelli che furono gli snob senza gusto, i programmi di tutti i teatri prevedono concerti preludi studi etc del rachmaninov. ci rendiamo conto del danno musicale?? di quanti compositori vengano tagliati fuori?? è un miracolo che ci siano ancora persone che conoscono i concerti di prokofiev pur essendo ai tempi anch'essi poco frequentati nei conservatori. quando un giorno gli snob senza gusto apprezzeranno anche gli studi di ligeti probabilmente vedremo ai concorsi pianistici portare gli studi di ligeti e non gli studi di chopin. e di sicuro sarà qualcosa di buono. il fatto è che gli snob senza gusto preferiscono adorare delle schifezze di nessun valore confondendo la 'poca notorietà' con la ricercatezza. la ricercatezza è questione di sensibilità, la snobberia è questione d'ignoranza, altrettanto profonda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho la possibilità di ascoltare L'isola dei morti. Questo poema sinfonico merita? :worried_anim:

(Prima mi son preso la briga di leggere tutta la discussione. Dio mio, Rachmaninov non può essere tanto sca(dente)ndaloso se generazioni di musicisti e soprattutto di pianisti gli si sono accostati con tale attenzione (da parte le case discografiche, loro sì che spesso sono scandalose). E poi, come dal povero Salieri sono usciti Beethoven e Schubert, così dal povero Rachmamninov è uscito Horowitz.

Sfogate i vostri livori su Allevi, please. :happystrange: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho la possibilità di ascoltare L'isola dei morti. Questo poema sinfonico merita? :worried_anim:

(Prima mi son preso la briga di leggere tutta la discussione. Dio mio, Rachmaninov non può essere tanto sca(dente)ndaloso se generazioni di musicisti e soprattutto di pianisti gli si sono accostati con tale attenzione (da parte le case discografiche, loro sì che spesso sono scandalose). E poi, come dal povero Salieri sono usciti Beethoven e Schubert, così dal povero Rachmamninov è uscito Horowitz.

Sfogate i vostri livori su Allevi, please. :happystrange: )

E quante me ne hanno dette perché mi piace Rachmaninov! :D

Però mi hanno convinto solo parzialmente, nel senso che ho capito che nell'ottica dell'evoluzione della musica, rimane una figura trascurabile.

Quanto alle sue opere, continuo a ritenere il suo concerto n.2 uno dei più grandiosi in assoluto.

Concludo censurando benevolmente ( ;) ) il paragone tra Beethoven e Horowitz...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concludo censurando benevolmente ( ;) ) il paragone tra Beethoven e Horowitz...

Entrambi dei grandi, insomma, nulla togliendo al fatto che Beethoven - a differenza di Horowitz - ha prerogative divine.

E dell'Isola dei morti sai dirmi nulla? Sono curiosissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Entrambi dei grandi, insomma, nulla togliendo al fatto che Beethoven - a differenza di Horowitz - ha prerogative divine.

E dell'Isola dei morti sai dirmi nulla? Sono curiosissimo.

Ti posso dire che l'impressione che mi ha lasciato è positiva. Però l'ho ascoltata tempo fa e onestamente non la ricordo.

In generale, la musica di Rach (lo chiamo così giusto per incorrere nell'indignazione di Wittels :laughingsmiley: ) difficilmente mi dispiace. Per cui, anche per questa ragione, non sono il miglior consulente :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti posso dire che l'impressione che mi ha lasciato è positiva. Però l'ho ascoltata tempo fa e onestamente non la ricordo.

In generale, la musica di Rach (lo chiamo così giusto per incorrere nell'indignazione di Wittels :laughingsmiley: ) difficilmente mi dispiace. Per cui, anche per questa ragione, non sono il miglior consulente :)

Pure a me Rachmaninov è davvero molto simpatico (peggio di aver fatto coming out). :angelic_kid:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pure a me Rachmaninov è davvero molto simpatico (peggio di aver fatto coming out). :angelic_kid:

Come vedi siamo solo io e te... :D

C'era un altro utente che amava Rachmaninov, ma è stato bannato perché, ahilui, indulgeva effettivamente troppo nella provocazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...