Vai al contenuto
AlexAngel

Rachmaninov, cosa ne pensate?

Recommended Posts

Dr. Strangelove è un film geniale e non contiene musica classica...

Se la memoria non mi inganna anche Spartacus non contiene brani classici, ma rimangono pur sempre la minoranza dei suoi film. E tutti i più noti invece ne contengono.... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aaalleluja! Aaalleluja! Aaalleluja! Alleeelujà! :thumbsup_still: :thumbsup_still: :thumbsup_still:

Guarda che assieme a giobar sono uno dei pochi (non invasati) che difende il povero Rachmaninov :D, se scavi un po' nel topic troverai diversi miei messaggi pro-Rach, per me è un compositore come tanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non capisco questa posizione. Il cinema è fatto anche attraverso l'uso di materiali preesistenti: un paesaggio naturale, uno scorcio urbano, un soggetto non originale, una storia vera...non ci può stare anche una musica? Per me il problema è semplicemente se un dato elemento che compone il puzzle che è un film "funziona" o no. E spesso una musica, sebbene preesistente, funziona egregiamente.

La domanda mi sembra mal posta. Kubrick è grande anche per la sua capacità di utilizzare elementi artistici preesistenti - compresa la musica - per renderli organici al suo progetto artistico. Se vogliamo anche la scena al lume di candela di Barry Lyndon (il primo regista in assoluto a tentare un esperimento simile) si rifà in modo esplicito ai quadri di de La Tour o di certo barocco, ma non si può dire che sia una semplice citazione artificiosa.

Cosa sarebbe stato Schnittke senza tutti gli autori che ha citato, scopiazzato, parodiato nelle sue opere?

e PDQ Bach allora? :sarcastic_hand:

Cerco di spiegarmi meglio. Non conosco le intenzioni artistiche di Kubrick (se qualcuno ne sa di più si faccia avanti!), ma non posso sopportare l'idea che il grande (e ignorante!) pubblico non conosca il nome di Richard Strauss e del suo Zarathustra per far posto a "2001 Odissea nello spazio", o Shostakovich per "Eyes Wide Shut", o ancora Mahler per "Morte a Venezia"....Non contesto nulla di quello che dici, ma che la gente rimanga (spesso non per sua volontà!) ignorante no! Con amicizia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che assieme a giobar sono uno dei pochi (non invasati) che difende il povero Rachmaninov :D, se scavi un po' nel topic troverai diversi miei messaggi pro-Rach, per me è un compositore come tanti.

Infatti il mio giubilo haendeliano si riferiva alla felicità di aver trovato una voce autorevole che non condanna Rachmaninov al rogo :thumbsup_still: .

Sai finché siamo io e Rach, allora è come sparare sulla CR. Ora almeno possiamo contare su un cessate il fuoco! :happystrange:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cerco di spiegarmi meglio. Non conosco le intenzioni artistiche di Kubrick (se qualcuno ne sa di più si faccia avanti!), ma non posso sopportare l'idea che il grande (e ignorante!) pubblico non conosca il nome di Richard Strauss e del suo Zarathustra per far posto a "2001 Odissea nello spazio", o Shostakovich per "Eyes Wide Shut", o ancora Mahler per "Morte a Venezia"....Non contesto nulla di quello che dici, ma che la gente rimanga (spesso non per sua volontà!) ignorante no! Con amicizia.

Per quel che può contare, condivido questo pensiero al 100%. E' il compositore che ha creato l'opera: è doveroso che il suo nome sia saldato alle sue note. E' uno scandalo che per spiegare qual è l'incipit di Così parlò Z. si debba sempre ricorrere a 2001 Space Odyssey!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che assieme a giobar sono uno dei pochi (non invasati) che difende il povero Rachmaninov :D, se scavi un po' nel topic troverai diversi miei messaggi pro-Rach, per me è un compositore come tanti.

Confermo. A me Rachmaninov piace come mi piacciono tanti altri autori. Lo trovo un compositore per niente secondario, spesso molto originale e a tratti anche geniale. Ma questo si può dire di tanti altri, che mi piacciano o meno. Le critiche che gli vengono mosse mi sembrano spesso pretestuose, prendono in esame una parte minima della sua produzione, che non è fatta soltanto di ottave o decime spettacolari pour épater le bourjeois. L'ho già detto più volte in passato. Molti non sono d'accordo. Pace, non me ne cruccio e soprattutto non ho alcuna voglia di rinfocolare la rissa. Nel frattempo aspetto la cena ascoltando qualche preludio del buon Sergei nella magica interpretazione live del grande Grigori Sokolov (uno dei tanti che non ritengono Rachmaninov una nullità e che ha avuto l'ardire di presentare l'integrale dei preludi in concerto, come fosse un'unica, grande opera).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo. A me Rachmaninov piace come mi piacciono tanti altri autori. Lo trovo un compositore per niente secondario, spesso molto originale e a tratti anche geniale. Ma questo si può dire di tanti altri, che mi piacciano o meno. Le critiche che gli vengono mosse mi sembrano spesso pretestuose, prendono in esame una parte minima della sua produzione, che non è fatta soltanto di ottave o decime spettacolari pour épater le bourjois. L'ho già detto più volte in passato. Molti non sono d'accordo. Pace, non me ne cruccio e soprattutto non ho alcuna voglia di rinfocolare la rissa. Nel frattempo aspetto la cena ascoltando qualche preludio del buon Sergei nella magica interpretazione live del grande Grigori Sokolov (uno dei tanti che non ritengono Rachmaninov una nullità e che ha avuto l'ardire di presentare l'integrale dei preludi in concerto, come fosse un'unica, grande opera).

Condivido al 100%:laughingsmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tipo dove? :guiltysmiley: (la risposta "ha scritto dei bei temi" non vale :D)

Per esempio, nelle opere per coro, dove ha saputo fondere in modo mirabile la grande tradizione corale russo-ortodossa, gli approdi melodistici del tardo romanticismo e la ricerca sul timbro tipica dei primi decenni del 900. Oppure le sue opere liriche, che rappresentano il frutto di un'altra sintesi originale (melodramma europeo dell'800, peculiarità della vocalità russa, senso del dramma tipico del verismo, valorizzazione della parte orchestrale come nei più grandi operistio del primo 900) senza però apparire l'epigono di nessuno. O ancora in molti pezzi per pianoforte a cui sarebbe difficile appioppare giudizi di spettacolarità fine a se stessa o di sterile atletismo pianistico e nei quali invece si assiste a uno scavo profondo, a una ricerca delle sfumature espressive, a una raffinata elaborazione tematica. Molti preludi, quasi tutti gli études-tableaux, le suites per due pianoforti testimoniano una ricchezza di inventiva e di pensiero musicale che a mio avviso non è riducibile alle scimmiottature caricaturali che molti detrattori di Rachmaninov cercano di accreditare come immagine vera di questo autore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Troppo forte questa discussione. Mi sta tornando voglia di riascoltare un po' il buon Sergej. Pochi minuti fa', guarda caso, ho ripreso in mano "La pietra dello scandalo", cioè un cd con il Concerto n.2, che ho gustato con vero piacere benchè non lo ritenga un capolavoro. Dopo tanta estroversione "romantica", anzi, la reazione è stata quella di ascoltare il magnifico (e quasi contemporaneo) ed introverso Concerto per violino di Sibelius. Ma ho lasciato perdere (anche se il rievocarlo mentre scrivo me lo sta facendo ascoltare "internamente": che meraviglia anche solo "pensare" la musica!) e ho proseguito con alcuni spezzoni della Seconda Sinfonia, altra composizione un po' esteriore del nostro.

Tuttavia, perbacco, si tratta di Sinfonia: un genere dal quale Rachmaninov - dopo il colossale fiasco della Prima - aveva da temere alquanto, anche perchè prima di lui (ma anche contemporaneamente) alcuni giganti l'avevano preceduto. Nella Sinfonia non si sgarra, eppure... Rachmaninov se la cava direi benissimo, qui non c'è "spettacolarizzazione" pianistica che tenga e conta la sicurezza con cui il compositore la costruisce pezzo su pezzo: l'orchestrazione è colorita e al contempo scura, tipicamente "russa", i temi scorrono ispirati, la costruzione formale è in parte originale, con una sorta d'idea fissa (alla Berlioz) che compare in ognuno dei quattro movimenti. Ho ascoltato solo lo Scherzo in forma sonata tritematica con un trio fugato centrale, per la cronaca.

Poi una composizione presumo sconosciuta ai più. Un'altro Scherzo senza numero d'opus, composto da Rachmaninov a soli 14 anni, per evidente scopo di studio: nettamente influenzato da Mendelssohn, forse da Raff (all'epoca ben più noto di oggi), un pochino anche da Tschaikovsky, ma davvero carino, amabile, spontaneo, scritto con eleganza, mano sicura e un pizzico di genio, con quel Trio che si protende quasi fino al termine, lasciando al tema principale appena il compito di fare una breve, furbesca "coda".

Poi il celebre "Vocalise" nella versione riadattata per orchestra dallo stesso autore, una meditazione triste, amarognola, un po' sui generis, ma non priva di un suo fascino.

Insomma, come scritto da altri utenti, un autore come tanti altri ma non certo privo d'ispirazione ne di genio. E che si fa ascoltare con vero piacere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornando all'argomento film sui compositori... (quello su Tchaiky mi manca :o)

uno biografico su Рахманинов è stato girato?! 47.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornando all'argomento film sui compositori... (quello su Tchaiky mi manca :o)

uno biografico su Рахманинов è stato girato?! 47.gif

se intendi rachmaninov in persona..

Rachmaninov.jpeg

hanno girato una lunghissima serie tv con lui sulla sua vita

derrick4.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornando all'argomento film sui compositori... (quello su Tchaiky mi manca :o)

uno biografico su Рахманинов è stato girato?! 47.gif

Sarebbe auspicabile di no, anche se effettivamente ebbe una vita non priva d'interesse in tal senso, riletta oggi. Gran suo merito fu quello di lasciare la Russia proprio nel 1917: ciò mi lascia pensare che l'odio della critica provenga anche e soprattutto a causa di questo "tradimento" alla patria (pardon, stato), che tuttavia amava come tale e pensò nostalgicamente per tutta la vita. Giustamente pensò alla propria libertà, e fece la giusta scelta di vita, divenendo il massimo pianista della sua epoca: forse in una Russia "diversa" da quella in cui era nato e vissuto prima non avrebbe avuto alcuno sbocco, fuorchè divenire un qualunque compositore di regime costretto a scrivere "su commissione" come si usava fino a un secolo prima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, l'ispettore Rach. Chi non se lo ricorda? :laughingsmiley:

fra l'altro come ispettore è più credibile nell'immagine in alto eheheheh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se intendi rachmaninov in persona..

Rachmaninov.jpeg

hanno girato una lunghissima serie tv con lui sulla sua vita

derrick4.jpg

:lol: :lol: :lol:

Sarebbe auspicabile di no, anche se effettivamente ebbe una vita non priva d'interesse in tal senso, riletta oggi.

Per il momento ho trovato solo un film che pare una boiata romanticosa. <_<

(Non posso mettervi il video perché ha contenuti VM18 :lol:)

Se qualcuno è a conoscenza di un film decente, lo scriva. :declare:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo. A me Rachmaninov piace come mi piacciono tanti altri autori. Lo trovo un compositore per niente secondario, spesso molto originale e a tratti anche geniale. Ma questo si può dire di tanti altri, che mi piacciano o meno. Le critiche che gli vengono mosse mi sembrano spesso pretestuose, prendono in esame una parte minima della sua produzione, che non è fatta soltanto di ottave o decime spettacolari pour épater le bourjeois. L'ho già detto più volte in passato. Molti non sono d'accordo. Pace, non me ne cruccio e soprattutto non ho alcuna voglia di rinfocolare la rissa. Nel frattempo aspetto la cena ascoltando qualche preludio del buon Sergei nella magica interpretazione live del grande Grigori Sokolov (uno dei tanti che non ritengono Rachmaninov una nullità e che ha avuto l'ardire di presentare l'integrale dei preludi in concerto, come fosse un'unica, grande opera).

Completamente d'accordo. Un altro parere autorevole in carniere! :thumbsup_still:

Quanto ai film su Rachmaninov, non credo sia un parametro attendibile per stabilire il valore di un compositore. A meno che non mi siano sfuggiti capolavori cinematografici su Bach, Haendel, Haydn, Brahms ("Le piace Brahms?" non c'entra niente con Johannes :laughingsmiley: ), Bartok, Stravinski, Prokofiev, Hindemith e Schoenberg.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Completamente d'accordo. Un altro parere autorevole in carniere! :thumbsup_still:

Quanto ai film su Rachmaninov, non credo sia un parametro attendibile per stabilire il valore di un compositore. A meno che non mi siano sfuggiti capolavori cinematografici su Bach, Haendel, Haydn, Brahms ("Le piace Brahms?" non c'entra niente con Johannes :laughingsmiley: ), Bartok, Stravinski, Prokofiev, Hindemith e Schoenberg.

autorevole chi?? sokolov!?!?!? ahahah. ma lo hai mai ascoltato?? ecco...salvi il 100% di quel che suona o pur non negando il fatto che sia uno dei più grandi pianisti del '900, riconoscerai che in fatto di gusti era una persona estremamente 'altalenante'? dai dai!! poi se ci si aspetta da un russo (e pianista) un parere affidabile allora tanto vale buttare al macero i libri i manuali di composizione e orchestrazione dove il buon racco non esiste. ma nessuno vuole però negare il successo e la presa che ha sul grande pubblico ci mancherebbe non capisco però questo discorso sui film..nessuno mi pare abbia detto che il valore di un compositore lo si può stabilire dalla presenza o meno di film sulla loro vita...non vedo perché prendersela con i mulini a vento. anche perché magari di bei film ci sono...dove il rach appare solo 'musicalmente' XD. ma perché non lo amate come grandissimo pianista e volete a tutti i costi farlo passare per un grande compositore!?!? mah. e poi..se siete così determinati..e de coccio..non ci sono problemi. continuate il vostro percorso musicale in serenità senza però voglia a tutti i costi di stravolgere i libri di storia della musica. se ci fosse anche un solo pizzico di genio in tutto rachmaninov che si trova in 4 misure di debussy, ben venga. ma probabilmente ad alcuni sfuggono proprio i fondamenti e non hanno nemmeno idea di cosa si parla. non è che voglio fare la morale o il maestrino...ma è talmente evidente che a volte c'è da rimanere sconcertati per tanta sopravvalutazione. tutto qui. è normale un po' prendersela con i suoi sostenitori che d'incallito c'hanno moltissime cose evidentemente :( pace e bene!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

autorevole chi?? sokolov!?!?!? ahahah. ma lo hai mai ascoltato?? ecco...salvi il 100% di quel che suona o pur non negando il fatto che sia uno dei più grandi pianisti del '900, riconoscerai che in fatto di gusti era una persona estremamente 'altalenante'? dai dai!! poi se ci si aspetta da un russo (e pianista) un parere affidabile allora tanto vale buttare al macero i libri i manuali di composizione e orchestrazione dove il buon racco non esiste. ma nessuno vuole però negare il successo e la presa che ha sul grande pubblico ci mancherebbe non capisco però questo discorso sui film..nessuno mi pare abbia detto che il valore di un compositore lo si può stabilire dalla presenza o meno di film sulla loro vita...non vedo perché prendersela con i mulini a vento. anche perché magari di bei film ci sono...dove il rach appare solo 'musicalmente' XD. ma perché non lo amate come grandissimo pianista e volete a tutti i costi farlo passare per un grande compositore!?!? mah. e poi..se siete così determinati..e de coccio..non ci sono problemi. continuate il vostro percorso musicale in serenità senza però voglia a tutti i costi di stravolgere i libri di storia della musica. se ci fosse anche un solo pizzico di genio in tutto rachmaninov che si trova in 4 misure di debussy, ben venga. ma probabilmente ad alcuni sfuggono proprio i fondamenti e non hanno nemmeno idea di cosa si parla. non è che voglio fare la morale o il maestrino...ma è talmente evidente che a volte c'è da rimanere sconcertati per tanta sopravvalutazione. tutto qui. è normale un po' prendersela con i suoi sostenitori che d'incallito c'hanno moltissime cose evidentemente :( pace e bene!

Ti posso solo dire che leggi la discussione dall'inizio ti rendi conto che hai preso fischi per fiaschi su tutta la linea. Capita anche ai migliori :happystrange:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se qualcuno è a conoscenza di un film decente, lo scriva. :declare:

Andando a memoria, Rachmaninov è in una scena del Dottor Zivago del 1965: sta intrattenendo gli aristocratici al pianoforte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se intendi rachmaninov in persona..

Rachmaninov.jpeg

hanno girato una lunghissima serie tv con lui sulla sua vita

derrick4.jpg

Ma c**zo E' PROPRIO LUI :sarcastic_hand:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma c**zo E' PROPRIO LUI :sarcastic_hand:

Se così fosse dev'essere stato difficile conciliare i due lavori... :eh:

"Harry, hanno appena assassinato il mio secondo concerto"

"Dove, Stephan-Sergej?"

"Su un forum, pare"

"...?"

:rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per il momento ho trovato solo un film che pare una boiata romanticosa. <_<

(Non posso mettervi il video perché ha contenuti VM18 :lol:)

Se qualcuno è a conoscenza di un film decente, lo scriva. :declare:

Davvero? Che tristezza però che quasi tutti i film sui compositori vadano a parare LI'. :scratch_one-s_head:

C'è davvero d'augurarsi che non facciano film su Rachmaninov e lo lascino riposare in pace: vuria mai che un domani qualcuno faccia RACH IN FIVE SECONDS ed entri di diritto nella firma di Madiel! :laughingsmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se così fosse dev'essere stato difficile conciliare i due lavori... :eh:

"Harry, hanno appena assassinato il mio secondo concerto"

"Dove, Stephan-Sergej?"

"Su un forum, pare"

"...?"

:rofl:

:lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...