Vai al contenuto

Rachmaninov, cosa ne pensate?


AlexAngel
 Condividi

Recommended Posts

Rachmaninov non fa certo parte dei miei preferiti.Non lo trovo sicuramente nè geniale nè innovativo.Se mi posso permettere,parafrasando i termini che usò Agnelli per definire il calciatore Del Piero direi che Rachmaninov può essere definito il Pinturicchio dei compositori!Trovo,tanto per fare un esempio sui russi,uno Skriabin nettamente superiore al compositore in questione.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 421
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Rachmaninov non fa certo parte dei miei preferiti.Non lo trovo sicuramente nè geniale nè innovativo.Se mi posso permettere,parafrasando i termini che usò Agnelli per definire il calciatore Del Piero direi che Rachmaninov può essere definito il Pinturicchio dei compositori!Trovo,tanto per fare un esempio sui russi,uno Skriabin nettamente superiore al compositore in questione.

L'anno scorso in Umbria ho visto dei dipinti del Pinturicchio magnifici, mi è piaciuto anche più del Perugino. Cambia paragone per favore :D.

Link al commento
Condividi su altri siti

Rachmaninov non fa certo parte dei miei preferiti.Non lo trovo sicuramente nè geniale nè innovativo.Se mi posso permettere,parafrasando i termini che usò Agnelli per definire il calciatore Del Piero direi che Rachmaninov può essere definito il Pinturicchio dei compositori!Trovo,tanto per fare un esempio sui russi,uno Skriabin nettamente superiore al compositore in questione.

Uhm.. non credo che il Pinturicchio sia considerato un minore minore...

Link al commento
Condividi su altri siti

Per cortesia, dite tutto quello che volete ma piantatela di chiamarlo Rach, come in quello squallido film.

Posso chiederti cosa ti spinge a definire squallido quel film? Io l'ho visto e a me è piaciuto, però ho notato che siete in diversi a criticare Shine. Non credo che dipenda solo dall'idiosincrasia nei confronti di Rach... :laughingsmiley: ... Sono solo curioso, nessuna polemica - specialmente con te che sei il mio eroe! :thumbsup_still:

Link al commento
Condividi su altri siti

Diciamo che è veramente ripieno di luoghi comuni sul pianismo.

A me viceversa piace Amadeus di Forman, che a molti qui piace meno, ma che resta comunque un prodotto culturale di fascino oltremodo maggiore.

Anche a me piace di più Amadeus.

Quanto a Shine, quali sono questi luoghi comuni? Il padre che obbliga il figlio a studiare, imparare la partitura a memoria, Rachmaninov che è tecnicamente difficile da suonare... Non lo so, sto sparando a caso e a memoria! :laughingsmiley:

Non vorrei dire una sciocchezza, ma mi sembra che il film sia ispirato alla vita di un pianista. Probabilmente è molto romanzata, ma se alla "storia vera" ci aggiungi le grandiose interpretazione di Rush e Mueller-Stahl, credo che il film nel computo generale non sia poi così malvagio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Diciamo che è veramente ripieno di luoghi comuni sul pianismo.

A me viceversa piace Amadeus di Forman, che a molti qui piace meno, ma che resta comunque un prodotto culturale di fascino oltremodo maggiore.

Idem. Amadeus è un capolavoro. E la rappresentazione di Mozart alla stregua del peggior imbecille della storia lo rende ancor più esilarante :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

Diciamo che è veramente ripieno di luoghi comuni sul pianismo.

A me viceversa piace Amadeus di Forman, che a molti qui piace meno, ma che resta comunque un prodotto culturale di fascino oltremodo maggiore.

MMmm... però considererei Shine un prodotto di nicchia :unsure:,

Amadeus ha un modo narrativo e contenuti musicali ben diversi e si adattano appunto ad un pubblico più vasto. (anch'io preferisco Amadeus ^^)

Quindi il confronto non regge granché.

Diverso potrebbe essere il caso di qualche altro prodotto cinematografico strettamente pianistico.

Link al commento
Condividi su altri siti

Come molti sanno, in genere sono ferocemente contrario a film dedicati a compositori o che utilizzano brani classici come colonna sonora, perché ne manipolano e ne sviano il messaggio originario, e quel che peggio il grande (ignorante!) pubblico finisce per associare per sempre una certa musica ad un certo film...:shiftyeyes_anim:

Diciamo la verità, cosa sarebbe stato Kubrick senza Beethoven, Schubert, Strauss, Bartok o Shostakovich?:devlish_kid:

Link al commento
Condividi su altri siti

Come molti sanno, in genere sono ferocemente contrario a film dedicati a compositori o che utilizzano brani classici come colonna sonora, perché ne manipolano e ne sviano il messaggio originario, e quel che peggio il grande (ignorante!) pubblico finisce per associare per sempre una certa musica ad un certo film...:shiftyeyes_anim:

Diciamo la verità, cosa sarebbe stato Kubrick senza Beethoven, Schubert, Strauss, Bartok o Shostakovich?:devlish_kid:

e Ligeti?

Link al commento
Condividi su altri siti

Come molti sanno, in genere sono ferocemente contrario a film dedicati a compositori o che utilizzano brani classici come colonna sonora, perché ne manipolano e ne sviano il messaggio originario, e quel che peggio il grande (ignorante!) pubblico finisce per associare per sempre una certa musica ad un certo film...:shiftyeyes_anim:

Diciamo la verità, cosa sarebbe stato Kubrick senza Beethoven, Schubert, Strauss, Bartok o Shostakovich?:devlish_kid:

Si ma a parte il vizio di molte persone di associare quel brano a quel film...ammetterai che Kubrick ha girato dei gran bei lungometraggi. Gusti permettendo, certo. E' chiaro che la musica ha avuto la sua rilevanza nel far conferire a quei film lo status di CULT.

Tralasciando l'astio (temporaneamente) che nutri per i film autobiografici, guardati quello dedicato a Tchaikovsky nel caso ti fosse sfuggito :sarcastic_hand::thumbsup_still: Quell'accanimento che nutri nei confronti dei film dedicati ai compositori SI INCREMENTEREBBE IN MODO ESPONENZIALE :girl_hospital:

Link al commento
Condividi su altri siti

Si ma a parte il vizio di molte persone di associare quel brano a quel film...ammetterai che Kubrick ha fatto dei gran bei lungometraggi. Gusti permettendo, certo.

Tralasciando l'astio che nutri per i film autobiografici, guardati quello dedicato a Tchaikovsky nel caso ti fosse sfuggito :sarcastic_hand::thumbsup_still: Quell'accanimento che nutri nei confronti dei film dedicati ai compositori ACCRESCEREBBE IN MODO ESPONENZIALE :girl_hospital:

Attenzione: il mio astio è rivolto proprio contro l'utilizzo della musica colta nei film...dopo tutto però non mi sarebbe dispiaciuto vedere un Beethoven regista che girasse un film autobiografico...probabilmente avrebbe lasciato la cura della colonna sonora a Cherubini :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

e Ligeti?

Giusto..e LIGETI??!! Ligeti ha fatto pure causa (vinta) a Kubrik per violazione di diritti d'autore!!!

Le citazioni Rossiniane di Arancia meccanica? E le musiche di Penderecki??

Il fatto di usare musica classica e soprattutto atonale nei film lo trovo molto interessante, però deve essere fatto in modo colto e intelligente...Esempio proprio Kubrik (a parte la vicenda giudiziaria con Ligeti :laughingsmiley: ). Diverso invece quando la musica classica è usata da registi imbecilli privi di cultura musicale...es. i vari "per elisa" e ta ta ta tà di Beethoven messi a casaccio!!!

Esempio di grande utilizzo della musica classica in un film è il celeberrimo cartone animato di tom e jerry dove suonano Liszt!!! Capolavoro! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

Giusto..e LIGETI??!! Ligeti ha fatto pure causa (vinta) a Kubrik per violazione di diritti d'autore!!!

Le citazioni Rossiniane di Arancia meccanica? E le musiche di Penderecki??

Il fatto di usare musica classica e soprattutto atonale nei film lo trovo molto interessante, però deve essere fatto in modo colto e intelligente...Esempio proprio Kubrik (a parte la vicenda giudiziaria con Ligeti :laughingsmiley: ). Diverso invece quando la musica classica è usata da registi imbecilli privi di cultura musicale...es. i vari "per elisa" e ta ta ta tà di Beethoven messi a casaccio!!!

Esempio di grande utilizzo della musica classica in un film è il celeberrimo cartone animato di tom e jerry dove suonano Liszt!!! Capolavoro! :D

Non sapevo della causa di Ligeti, contento che l'abbia vinta!:thumbsup_anim: I cartoni animati di Tom & Gerry vanno già meglio, perché il contesto rimane quello originale, cioè una sala da concerto, ed il tema del cartone animato è la musica :rolleyes_anim:

Link al commento
Condividi su altri siti

Uno dei peggiori film autobiografici (????) mai visti è quello dedicato a Piotr :cat_censore: Una vera e propria colata di m****

Ti riferisci a L'altra faccia dell'amore (non ricordo il titolo inglese) di Ken Russel con Richard Chamberlain e Glenda Jackson? Qui il problema forse può essere non tanto la natura biografica (non auto...) quanto lo stile barocco ed eccessivo di Russel. Per me è un grandissimo film (sotto il profilo squisitamente cinematografico, la fedeltà alla biografia di Ciaikovski mi interessa molto poco perché mi sembra che la sua storia sia stata per il regista una specie di pretesto per realizzare quel film), ma capisco che possa non piacere.

Link al commento
Condividi su altri siti

Come molti sanno, in genere sono ferocemente contrario a film dedicati a compositori o che utilizzano brani classici come colonna sonora, perché ne manipolano e ne sviano il messaggio originario, e quel che peggio il grande (ignorante!) pubblico finisce per associare per sempre una certa musica ad un certo film...:shiftyeyes_anim:

Non capisco questa posizione. Il cinema è fatto anche attraverso l'uso di materiali preesistenti: un paesaggio naturale, uno scorcio urbano, un soggetto non originale, una storia vera...non ci può stare anche una musica? Per me il problema è semplicemente se un dato elemento che compone il puzzle che è un film "funziona" o no. E spesso una musica, sebbene preesistente, funziona egregiamente.

Diciamo la verità, cosa sarebbe stato Kubrick senza Beethoven, Schubert, Strauss, Bartok o Shostakovich?:devlish_kid:

La domanda mi sembra mal posta. Kubrick è grande anche per la sua capacità di utilizzare elementi artistici preesistenti - compresa la musica - per renderli organici al suo progetto artistico. Se vogliamo anche la scena al lume di candela di Barry Lyndon (il primo regista in assoluto a tentare un esperimento simile) si rifà in modo esplicito ai quadri di de La Tour o di certo barocco, ma non si può dire che sia una semplice citazione artificiosa. Cosa sarebbe stato Schnittke senza tutti gli autori che ha citato, scopiazzato, parodiato nelle sue opere?

Link al commento
Condividi su altri siti

Esempio di grande utilizzo della musica classica in un film è il celeberrimo cartone animato di tom e jerry dove suonano Liszt!!! Capolavoro! :D

Straquoto :thumbsup_still: Geniale.

Beh, io e il mio avatar ci sentiamo direttamente chiamati in causa :thumbsup_still:

Non ho visto il film di Tchaikovsky, quindi non posso esprimermi. Però ho visto Musikanten di Battiato, dove c'entra Beethoven per una buona mezz'ora: non commento, ma chi ha visto... capirà :suicide_anim: .

Link al commento
Condividi su altri siti

Uhm.. non credo che il Pinturicchio sia considerato un minore minore...

Non è un minore, ma non è Leonardo... questo era il senso dell'uscita dell'Avvocato, a quanto ne so.

Comunque... e se taqgliassimo la testa al toro e non considerassimo Rachmaninoff musica classica? Se invece di uno Chopin post-litteram lo considerassimo un Allevi ante-litteram?

Link al commento
Condividi su altri siti

Comunque... e se taqgliassimo la testa al toro e non considerassimo Rachmaninoff musica classica? Se invece di uno Chopin post-litteram lo considerassimo un Allevi ante-litteram?

Francamente sarebbe una cavolata colossale, ho sempre ascoltato con piacere i concerti per piano, le variazioni, la sonata n.2, i 24 preludi, le danze sinfoniche e la cantata 'le camapane' è musica che indubbiamente persegue l'effetto ma ridurala a roba da salòn è ingiusto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Francamente sarebbe una cavolata colossale, ho sempre ascoltato con piacere i concerti per piano, le variazioni, la sonata n.2, i 24 preludi, le danze sinfoniche e la cantata 'le camapane' è musica che indubbiamente persegue l'effetto ma ridurala a roba da salòn è ingiusto.

Aaalleluja! Aaalleluja! Aaalleluja! Alleeelujà! :thumbsup_still: :thumbsup_still: :thumbsup_still:

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy