Vai al contenuto

Video


Ton
 Condividi

Recommended Posts

Intendi dire che qualcuno ha caricato di nuovo lo stesso video?

E' vero che ce ne sono altri, ma sinceramente pochi arrivano a quel livello...

Lo so, ma non trascurare Chapman: come ha giustamente evidenziato Scorpion (a proposito: complimenti per la tua esecuzione di quella composizione di Chapman) è stato un grande organista, che è volato nelle celesti cantorie troppo presto...

Ora calo il tris d'assi:

Credo di fare cosa gradita a molti (penso a Scorpion, J.S.Bach2, ma anche Andry, Vibo, Alessio88 e tanti altri amici di questo Forum) con un raro documento sonoro: il grandissimo organista olandese Feike Asma nel 1973 sull'Organo di Notre-Dame di Parigi, invitato dall'altrettanto grandissimo Cochereau, esegue in maniera magistrale la VI Sonata di Alexandre Guilmant:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 1,8k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Lo so, ma non trascurare Chapman: come ha giustamente evidenziato Scorpion (a proposito: complimenti per la tua esecuzione di quella composizione di Chapman) è stato un grande organista, che è volato nelle celesti cantorie troppo presto...

Ora calo il tris d'assi:

Credo di fare cosa gradita a molti (penso a Scorpion, J.S.Bach2, ma anche Andry, Vibo, Alessio88 e tanti altri amici di questo Forum) con un raro documento sonoro: il grandissimo organista olandese Feike Asma nel 1973 sull'Organo di Notre-Dame di Parigi, invitato dall'altrettanto grandissimo Cochereau, esegue in maniera magistrale la VI Sonata di Alexandre Guilmant:

WOw.... e che tris d'assi!

Certo che l'Organo di Notre-Dame all'epoca era propio "cattivo"........!

Link al commento
Condividi su altri siti

Amici, dopo l'ennesima minaccia -seguita da una notifica di violazione del copyright- ho deciso che eliminerò ogni mio video per permettere a tutti quelli che seguono il mio canale di potersi salvare i video in tutta calma. Procederò all'eliminazione completa del materiale musicale tra due settimane e -d'ora in avanti- caricherò soltanto musica patriottica italiana (altra mia vecchia passione) che di certo non ha dietro gli interessi economici e speculativi che sono purtroppo presenti nella musica organistica. Linko gli ultimi due video caricati: quello che sancisce la fine di una lunga serie e il primo di una (spero altrettanto lunga) nuova collezione.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=33Jkk_jkAGA

[media]http://www.youtube.com/watch?v=JLZ0q2z8-nY

Link al commento
Condividi su altri siti

:D :D :D

bene... dopo il divertente "scherzo ittico" di JSBach2, torniamo ad Aarlem e al magnifico organo della Groote Kerk.

Ebbene, se avete la compiacenza di CLICCARE QUI avrete a che fare con alcune improvvisazioni registrate dagli anni '50 ad oggi durante il notissimo Concorso di Improvvisazione di Aarlem.

Si possono ascoltare le improvvisazioni di organisti che, al momento del concorso, erano ancora semisconosciuti ma che sarebbero poi diventati autentici caposcuola.

Tanto per fare qualche esempio, ci sono le prove d'improvvisazione di Daniel Roth nel 1965, di André Isoir nel 1968, di Peter Planjawsky del 1971 ecc. Vi segnalo l'annata 1953, poiché in quell'anno vinse l'immenso Piet Kee, ma dovette sudare non poco visto che lo sfidarono due personaggi che sarebbero divenuti presto GIGANTI dell'arte organistica: Anton Heiller e Karl Richter... E SCUSATE SE E' POCO.

Link al commento
Condividi su altri siti

:D :D :D

bene... dopo il divertente "scherzo ittico" di JSBach2, torniamo ad Aarlem e al magnifico organo della Groote Kerk.

Ebbene, se avete la compiacenza di CLICCARE QUI avrete a che fare con alcune improvvisazioni registrate dagli anni '50 ad oggi durante il notissimo Concorso di Improvvisazione di Aarlem.

Si possono ascoltare le improvvisazioni di organisti che, al momento del concorso, erano ancora semisconosciuti ma che sarebbero poi diventati autentici caposcuola.

Tanto per fare qualche esempio, ci sono le prove d'improvvisazione di Daniel Roth nel 1965, di André Isoir nel 1968, di Peter Planjawsky del 1971 ecc. Vi segnalo l'annata 1953, poiché in quell'anno vinse l'immenso Piet Kee, ma dovette sudare non poco visto che lo sfidarono due personaggi che sarebbero divenuti presto GIGANTI dell'arte organistica: Anton Heiller e Karl Richter... E SCUSATE SE E' POCO.

quel sito è davvero una manna per qualsiasi appassionato.

Aggiungo un altro documento di tutto rispetto: la Toccata di Fernando Germani eseguita sul grande organo Sauer del Duomo di Berlino da Stefano Barberino

[media]http://www.youtube.com/watch?v=zKezmke_hEQ

Link al commento
Condividi su altri siti

Dalla trassissione "Senza Rete" (1970), il maestro Enrico Simonetti (1924-1978) all'organo Tamburini dell'Auditorium Rai di Napoli.

Documento davvero raro!

E' una sequenza di "Ieri e Oggi" del '73 (se non ricordo male). Per chi non avesse riconosciuto i personaggi seduti a commentare il video, da sinistra a destra: Enrico Simonetti, Ubaldo Lay, Arnoldo Foa', Romina Power, Al Bano.

Peccato che l'organone fosse già scordatuccio sin dagli anni '70, a riprova di "quanto" la RAI avesse a cuore quel gigantesco strumento...

L'organo elettronico non era un Hammond, ma sembrava un Farfisa "Professional", i cui timbri erano senz'altro tra i migliori dell'epoca ma -per i miei gusti personali- meno piacevoli all'ascolto rispetto ai coevi timbri Hammond.

Link al commento
Condividi su altri siti

In questo video, dedicato all'inaugurazione dell'Auditorium Rai di Napoli, si parla anche dell'organo Tamburini (dal minuto 3:20 a 4:05).

Tanto di cappello :hi:

Quell'organo è stato utilizzato pochissimo, rispetto alle sue potenzialità, e oggi è in stato di abbandono... un vero peccato! Se si pensa che nemmeno i più famosi organisti di Napoli (e non solo) lo hanno potuto suonare (sia perché malconcio, sia perché nessuno ha voluto dar loro il permesso), si ha un'idea di quale tesoro stia andando sprecato!

Link al commento
Condividi su altri siti

Tanto di cappello :hi:

Quell'organo è stato utilizzato pochissimo, rispetto alle sue potenzialità, e oggi è in stato di abbandono... un vero peccato! Se si pensa che nemmeno i più famosi organisti di Napoli (e non solo) lo hanno potuto suonare (sia perché malconcio, sia perché nessuno ha voluto dar loro il permesso), si ha un'idea di quale tesoro stia andando sprecato!

Hai perfettamente ragione: bisognerebbe valorizzarlo al meglio invece di lasciarlo in questo stato!

Link al commento
Condividi su altri siti

In una Pasqua particolarmente uggiosa (in questo momento piove e fa vento...) ci vuole un po' di allegria.

Allora niente di meglio che consolarsi con l'Allegro Maestoso del "Flötenconcert" di RINCK suonato dall'organista olandese Ab Weegenaar su un organo più che acconcio: l'organo Hinsz della Bovenkerk di Kampen, i cui magnifici Flauti rendono particolarmente belle le parti solistiche del Concerto.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=MWzLvxj_IlQ

Link al commento
Condividi su altri siti

E io ci aggiungo un frammento dell'Inno di Spagna eseguito in S. Pietro a Roma

Il suo effetto lo fa!!! Ma chi è l'autore di questa musica?

Io invece sono rimasto DELUUUUUUUUUSOOO da come questo organista, per quanto bravo, maltratti i movimenti III e IV della divina Sonata n.12 di Josef-Gabriel RHEINBERGER.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=jz3Ey0E_HXk

Mi spiego: la tecnica c'è tutta, la forza c'è tutta, manca IL SENTIMENTO. Dov'è il sentimento? Io non lo sento.

Ma come si fa, suonando questo pezzo, a non sentire l'ondata di sentimenti che lo sommerge? Il grido di dolore di cui è intrisa l'introduzione, l'inesorabilità della Fuga, la luce divina del finale... Come si fa ad eseguire questa Sonata senza provare nulla e senza trasmettere nulla? Come si fa? Questo è un pezzo che -quando è suonato come si deve- fa venire i brividi lungo la schiena di chi lo suona e le lacrime abbondanti a chi lo ascolta! E questo signore lo suona così, come se stesse dattilografando? Io mi sento male... basta così!

:embarassed_kid:

Link al commento
Condividi su altri siti

Io invece sono rimasto DELUUUUUUUUUSOOO da come questo organista, per quanto bravo, maltratti i movimenti III e IV della divina Sonata n.12 di Josef-Gabriel RHEINBERGER.

Non conoscevo questa Sonata di Rheinberger. Se suonata a dovere dovrebbe veramente far venire la pelle d'oca ed in questo caso la fa venire, ma per altri motivi!

Puoi a questo punto indicarmi se su Youtube viene eseguita da un organista più umano?

ciao

Pio Micarelli

Link al commento
Condividi su altri siti

Non conoscevo questa Sonata di Rheinberger. Se suonata a dovere dovrebbe veramente far venire la pelle d'oca ed in questo caso la fa venire, ma per altri motivi!

Puoi a questo punto indicarmi se su Youtube viene eseguita da un organista più umano?

ciao

Ahimé, no... su Youtube c'è solo questa registrazione.

Del resto la Sonata è alquanto difficile e ciò ha sicuramente limitato la sua notorietà e la sua diffusione, sia tra gli organisti sia tra gli appassionati.

Io ci sono affezionato, e l'ho portata (tutta intera) in concerto nel 2007 a San Giovanni Bosco a Roma.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ahimé, no... su Youtube c'è solo questa registrazione.

Del resto la Sonata è alquanto difficile e ciò ha sicuramente limitato la sua notorietà e la sua diffusione, sia tra gli organisti sia tra gli appassionati.

Io ci sono affezionato, e l'ho portata (tutta intera) in concerto nel 2007 a San Giovanni Bosco a Roma.

Io invece adoro le Sonate di Rheinberger, in particolar modo la n° 8 e la 11. La passacaglia dalla Sonata n° 8 è un capolavoro, piena di "pathos" e di tensione, non mi stanco mai di sentirla e di suonarla.

Colgo l'occasione per "postare" alcuni video che ho registrato sabato sull'organo Brondino Vegezzi Bossi della Parrocchia di Limone Piemonte (CN), organo dove suono spesso e dove organizzo una piccola rassegna organistica nel periodo estivo.

L'organo non era accordato ma ho voluto registrarci qualcosa ugualmente.

Agli interessati: http://www.youtube.com/results?search_query=riccardo+adamo+limone+piemonte&aq=f

Link al commento
Condividi su altri siti

Io invece adoro le Sonate di Rheinberger, in particolar modo la n° 8 e la 11. La passacaglia dalla Sonata n° 8 è un capolavoro, piena di "pathos" e di tensione, non mi stanco mai di sentirla e di suonarla.

Tutte le 20 Sonate di Rheinberger sono splendide... il problema è sentirle suonare bene, cosa che accade raramente

Colgo l'occasione per "postare" alcuni video che ho registrato sabato sull'organo Brondino Vegezzi Bossi della Parrocchia di Limone Piemonte (CN), organo dove suono spesso e dove organizzo una piccola rassegna organistica nel periodo estivo.

L'organo non era accordato ma ho voluto registrarci qualcosa ugualmente.

Tu suoni bene, complimenti! ma l'organo (di cui avevo sempre sentito parlare bene) mi ha deluso. Non è questione di accordatura ma di intonazione. Forse è il punto dove avevi messo il microfono, ma comunque nel brano di Bach a volte sembra quasi di ascoltare un organo elettronico. Mah?

Torniamo al settecento, con l'organo della Parrocchiale di S. Atanasio di Priora di Sorrento (NA), probabile opera di Domenico Antonio Rossi, da poco restaurato dai F.lli Bevilacqua e dall'intonatore Paolo Ciabatti.

Qui l'organista Roberto Marini, che pure è un artista che in genere apprezzo moltissimo, ha voluto eseguirvi un brano ben poco adatto all'organo (e -a parer mio giustamente- poco sentito dal pubblico, che ha anche interrotto con applausi fuori tempo)

[media]http://www.youtube.com/watch?v=nxmIIZPH9Jg&feature=related

Link al commento
Condividi su altri siti

Tutte le 20 Sonate di Rheinberger sono splendide... il problema è sentirle suonare bene, cosa che accade raramente

Tu suoni bene, complimenti! ma l'organo (di cui avevo sempre sentito parlare bene) mi ha deluso. Non è questione di accordatura ma di intonazione. Forse è il punto dove avevi messo il microfono, ma comunque nel brano di Bach a volte sembra quasi di ascoltare un organo elettronico. Mah?

Eh, forse non dovevo registrare l'organo adesso che è completamete scordato, solitamente per la bella stagione viene accordato e comunque ogni volta che viene eseguito un concerto.

Personalmente ritengo che sia un bello strumento, la registrazione fatta con una piccola videocamera non professionale e senza l'uso di microfoni esterni non rende merito (era posizionata tra l'altro proprio sotto la facciata dell'organo).

Ci sono comunque vari cd in commercio registrati su questo organo, ed in questi viene fuori alla grande...

Link al commento
Condividi su altri siti

Io invece adoro le Sonate di Rheinberger, in particolar modo la n° 8 e la 11. La passacaglia dalla Sonata n° 8 è un capolavoro, piena di "pathos" e di tensione, non mi stanco mai di sentirla e di suonarla.

grazie a questi ultimi post ho scoperto , confesso la mia ignoranza, le sonate di Rheinberger. Sono andato sul sito IMSLP e ho scaricato tutti gli spartiti delle 20 sonate per organo, ho iniziato a suonare-leggere la n.8 e la n.11: una profondità di pensiero, una susseguirsi di armonie e di accordi che ha qualcosa di geniale. Iniziando a suonare ogni nota e ogni fraseggio lentamente, sono rimasto colpito nell'animo dalla umanità e profondità dell'Autore. Voglio saperne di più. Ora chiedo a chi mi può rispondere, se esistono in commercio esecuzioni valide. L'unica che ho trovato facilmente reperibile in commercio, è di W.Rubsam, che ha inciso l'integrale: forse ho pregiudizio verso questo organista, ma avendo ascoltato la sua 'integrale di Bach mi ha dato la stessa impressione di Fagius: non esiste l'uso di registri, basta mettere l'organo pleno e suonare tutto a tavoletta dall'inizio alla fine. Grazie a chi mi risponderà.

Link al commento
Condividi su altri siti

Io invece adoro le Sonate di Rheinberger, in particolar modo la n° 8 e la 11. La passacaglia dalla Sonata n° 8 è un capolavoro, piena di "pathos" e di tensione, non mi stanco mai di sentirla e di suonarla.

grazie a questi ultimi post ho scoperto , confesso la mia ignoranza, le sonate di Rheinberger. Sono andato sul sito IMSLP e ho scaricato tutti gli spartiti delle 20 sonate per organo, ho iniziato a suonare-leggere la n.8 e la n.11: una profondità di pensiero, una susseguirsi di armonie e di accordi che ha qualcosa di geniale. Iniziando a suonare ogni nota e ogni fraseggio lentamente, sono rimasto colpito nell'animo dalla umanità e profondità dell'Autore. Voglio saperne di più. Ora chiedo a chi mi può rispondere, se esistono in commercio esecuzioni valide. L'unica che ho trovato facilmente reperibile in commercio, è di W.Rubsam, che ha inciso l'integrale: forse ho pregiudizio verso questo organista, ma avendo ascoltato la sua 'integrale di Bach mi ha dato la stessa impressione di Fagius: non esiste l'uso di registri, basta mettere l'organo pleno e suonare tutto a tavoletta dall'inizio alla fine. Grazie a chi mi risponderà.

Caro Arp, NON prendere in considerazione Rheinberger suonato da Rubsam!!! Sarebbe un errore terribile: così come -a suo tempo- lo commisi io stesso acquistando l'integrale di Franck suonata dal suddetto e la sonata n.2 di Rheinberger, sempre suonata da lui (una cosa inascoltabile...)!!!

Vuoi sentire un Rheinberger da favola? Intanto cerca su Youtube i tre video del CONCERTO n.1 per Organo e Orchestra, suonato in maniera DIVINA da Michael Murray al DIVINO organo "Harrison & Harrison" della Royal Albert Hall di Londra, con l'orchestra sinfonica di quella città diretta da Jhaja Ling.

I Movimento

II Movimento

III Movimento

Ecco, questo è il livello a cui occorre suonare Rheinberger. Astenersi dall'ascoltare tutti quelli che stanno al di sotto!!! Nuocciono gravemente alla salute!!!

E te lo dice uno che -quando ha suonato la Sonata 11 in Re minore- ha fatto lacrimare abbondantemente (non avrei creduto di riuscirci, ma è la verità) fior di illustri organisti ed illustri organologi

Link al commento
Condividi su altri siti

Caro Arp, NON prendere in considerazione Rheinberger suonato da Rubsam!!! Sarebbe un errore terribile: così come -a suo tempo- lo commisi io stesso acquistando l'integrale di Franck suonata dal suddetto e la sonata n.2 di Rheinberger, sempre suonata da lui (una cosa inascoltabile...)!!!

Anche secondo me e` meglio evitare Rubsam su Rheinberger, per non farsi una brutta opinione sia del compositore, sia dell'organo della Cattedrale di Fulda (che, in altre registrazioni, risulta molto migliore).

Consiglio invece il volume 4 dell'integrale di Motette (l'unico volume che ho ascoltato), eseguito da Clemens Ganz all'organo del Duomo di Colonia. L'esecuzione e` molto piu` appassionante rispetto a quella di Rubsam e anche l'acustica dell'ambiente viene resa veramente bene. Questo CD contiene la Sonata n. 19 ed i 12 Monologhi, forse meno famosi delle sonate, ma molto piacevoli.

Link al commento
Condividi su altri siti

Oggi ho inserito un nuovo video; Joseph Bonnet, "In memoriam Titanic" Op.10 n°1.

Dedicato dallo stesso compositore alla memoria degli eroi che salvarono le vite di molte

persone, a sfavore della propia, durante la terribile notte tra il 14 e il 15 Aprile 1912,

quando la nave affondò durante il suo viaggio inaugurale.


/>http://www.youtube.com/watch?v=yXNtX8UjV2Y

Link al commento
Condividi su altri siti

Oggi ho inserito un nuovo video; Joseph Bonnet, "In memoriam Titanic" Op.10 n°1.

Dedicato dallo stesso compositore alla memoria degli eroi che salvarono le vite di molte

persone, a sfavore della propia, durante la terribile notte tra il 14 e il 15 Aprile 1912,

quando la nave affondò durante il suo viaggio inaugurale.


/>http://www.youtube.com/watch?v=yXNtX8UjV2Y

Complimenti per l'interpretazione!

:hi:

(tanto di cappello)

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy