Vai al contenuto

Passare da violino a viola


Nutcracker_89
 Condividi

Recommended Posts

  • Risposte 63
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Guest samucito30

io ho suonato la viola più di qualche volta. si le prime volte ci devi un po' riflettere sulle note, ma in una settimana ti ci dovresti abituare bene. preoccupati piuttosto dell'intonazione!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao,

Anch'io come te sto passando alla viola dopo diversi anni di violino, non avendo ancora ricevuta gli spartiti il problema non s'è ancora posto, per il momento mi limito a fare qualche scala e cosine a memoria, tanto per godermi un po' il suono...cmq immagino che all'inizio saremo si un po' incasinati ma sono i problemi piu' risolvibili questi (basta un minimo di pratica e di studio) ce la faremo dai:-)

Invece sarà l'intonazione il vero problema come dice appunto Samucito!

In bocca al lupo!

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao,

poichè non interviene nessuno vi racconto la mia esperienza.

Premetto che sono diplomata in violino, nel conservatorio dove studiavo c'era una abitudine fantastica ! tutti gli alunni di violino dal 6° corso in poi venivamo convocati dal docente di viola e per due volte alla settimana con una viola piccola si iniziavano le prime letture in chiave di contralto,all'inizio era un delirio :blink: (una nota sopra, un 'ottava sotto! pazzia) ma all'esame facevamo un figurone!!

Dopo il diploma, ho suonato in orchestra il violino per un'anno, poi, inevitabilmente sono passata alla viola B) (mi piaceva troppo!)

per Dakota:

prova a comprare il Curci 50 studietti melodici rev. Bianchi? potrebbe essere un'idea ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie Marina sei molto gentile!

Sai anke a me sta piacendo molto la viola...io dovrei iniziare il Campagnoli ma se mi trovo in difficoltà non esiterò a seguire il tuo consiglio anke se me li ricordo cosi bene fatti col violino (perchè immagino che siano gli stessi trasportati) che finirei per non leggere e allora non servirebbero a nulla...

un abbraccio e a presto!

P.s e se hai voglia di chiacchierare un po' con me di viole io sono tutta orecchi non mi stanco mai:-)

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie Marina sei molto gentile!

Sai anke a me sta piacendo molto la viola...io dovrei iniziare il Campagnoli ma se mi trovo in difficoltà non esiterò a seguire il tuo consiglio anke se me li ricordo cosi bene fatti col violino (perchè immagino che siano gli stessi trasportati) che finirei per non leggere e allora non servirebbero a nulla...

un abbraccio e a presto!

P.s e se hai voglia di chiacchierare un po' con me di viole io sono tutta orecchi non mi stanco mai:-)

scusa la mia latitanza :ph34r:

a che livello sei di violino? non sarà troppo difficile il campagnoli? ;)

gli studi del curci naturalmente sono gli stessi, dovresti sforzarti a leggerli in chiave di contralto :rolleyes:

fammi sapere

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Marina!

Dunque...tecnicamente sono ad un livello di quinto, studio privatamente ed ho iniziato da adulta, cmq gli studi del Campagnoli ancora non so dirti come li trovo perchè li ho ordinati da un sito e non mi sono ancora arrivati :angry:

ma sono alle prese col mio primo studio per viola del Gaviniès (che ho miracolosamente trovato in uno stand alla fiera di Cremona, mi sto rendendo conto che i negozi non sono molto forniti di spartiti e accessori per viola) , si non e' semplice ma sono maledettamente secchiona e testarda io! Piu' che la lettura in chiave di contralto mi risulta difficile l'immediata corrispondenza delle noti sulla tastiera , sto suonando poco e decifrando molto :blink: .però è bello, il suono della viola mi da una soddisfazione particolare...soddisafazione è proprio la parola giusta, ma tu lo saprai bene!

E per il resto che dire...io sono sempre piena di entusiasmo ma passo anche momenti di scoraggiamento profondo.......passo la vita tentando di saldare il debito di un'infanzia e un'adolescenza senza musica...vabbe basta drammi :lol:

a presto ciao e grazie!!

e fammi sapere anche tu..cosa non so :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Gaviniès (che ho miracolosamente trovato in uno stand alla fiera di Cremona, mi sto rendendo conto che i negozi non sono molto forniti di spartiti e accessori per viola)

Negozio consigliato in quanto molto ben fornito anche di spartiti per viola è Daminelli Pietro a Bergamo.

Il Gaviniès è molto difficile, lo si porta ad un esame di 8° anno in conservatorio. E' pieno di decime!

Libri consigliati dai quali iniziare (avendo già una base violinistica):

- Curci

- Belta Volmer (I e II)

Cerca comunque un buon insegnante violista che è sempre meglio, se vuoi studiare seriamente la viola! :-)

Ciao ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 9 months later...
  • 3 weeks later...

Ragazzi spero che i vostri passaggi da violino a viola non siano solamente dettati da questa ricerca esasperata di posto...perche vi assicuro che la situazione non è che sia tanto favorevole per i violisti!Stiamo piu o meno sulla stessa barca...quindi sfatiamo sto mito del chi vuol trovare lavoro prende la viola in mano.......anche perche la maggior parte dei violisti sono violinisti "pentiti" o cmq forzati a prender la viola in mano perche non tanto talentuosi con il violino o per la troppa competivita....ma non sanno che la viola è ben piu difficile!eheheh quindi mi raccomando fate una scelta seria e naturale...senza farvi condizionare da tutti questi fattori!Lo dico perche ne conosco di violisti frustrati ed infelici,che hanno fatto scelta forzaTa.....si sono sforzati di farsi piacere la viola!!Eh eh lo so che sembra incredibile ma ve lo assicuro è cosi!Quindi se sentite veramente la viola come vostro strumento passate...o cmq provateci se non vi piace ritornate al violino! :smile_anim: Vi assicuro che poi si sente quando una persona non suona cio che vorrebbe veramente suonare....solo perche intimorito da una competitivita presente poi sempre ed in ogni campo...inevitabile!(anche tra i cellisti i violisti...i pianisti....dovunque!!!)...non è che uno solo perche suona la viola lo prendono per farlo lavorare...ehehhe dipende da come la suona........e si sente se non la suona con passione credetemi!!!!cmq buona scelta a tutti...vi auguro che troviate la vostra VERA strada....senza rinunce forzate o obblighi....consideratemi un semplice ed onesto consigliere!Buona musica :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...
  • 9 months later...

Io studio violino al conservatorio, ma la scuola è di viola (sono ancora al 3° anno) e prenderò, fra un paio di anni la viola. anche per me la preoccupazione più grande è per la lettura della chiave di contralto (in setticlavio non sono molto bravo).

EDIT: Parole sante Vinz, uno strumento deve piacere. Conosco alcune persone che sono passate da violino a Canto, e non sono tanto sicuro che facessero questa scelta perchè preferissero Cantare o perchè fossero più brave, ma penso (con un po' di malizia) che preferissero Canto perchè si studia molto di meno e sembra più facile.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 7 months later...

Ciao a tutti!

Riapro la discussione perchè ultimamente mi sono messa a pensare e mi sento un pochino in crisi: Violino o Viola?

Per farvi capire la situazione proverò a spiegarmi in breve la mia storia e il mio problema.

Allora: premesso che da piccola ho sempre voluto suonare il violino ma ho poi optato (erroneamente) per il pianoforte, ho 17 anni e attualmente (fatte le licenze di pianoforte complementare e di teoria & solfeggio) studio violino in Conservatorio e sono al terzo/quarto corso. :sleeping_01:

Diciamo che l'idea di passare a viola mi è venuta meno di un paio di anni fa quando, aspettando l'arrivo del nuovo insegnante, valutai qualche "alternativa" (della serie: se non dovesse esserci feeling, anzichè cambiare maestro, cambio strumento! :laughingsmiley: ). Siccome però l'insegnante -che è il mio attuale maestro- si è rivelato un ottimo docente (oltre che un bravissimo violinista), avevo abbandonato il proposito (nonostante la prof di viola dell'orchestra fosse entusiasta all'idea di avere una nuova componente nella sua -deserta- sezione e nonostante già all'esame di ammissione l'esaminatore -maestro di viola- avesse notato che ho il palmo largo da violista... che cosa voglia dire non lo so). :scratch_one-s_head:

Insomma, adesso studio violino.

Quest'estate ho preso in mano una viola (perchè voi violisti credete di poter suonare il violino e ci mettete in mano i vostri strumenti pretendendo di improvvisare stonatissimi duetti) e mi è piaciuta subito per il suo suono, caldo e intenso, che sembrava essere solo per me che la suonavo e non per gli altri che ascoltavano. :wub_anim:

Ma non so se è stata la viola o QUELLA viola, che non era precisamente una viola da studio di fabbrica cinese ma un bella viola di liuteria... :confused:

Da una settimana sono in crisi.

Mi sembrano motivazoni abbastanza convincenti per passare a viola. Però ho anche dei bei dubbi:

1) ho 17 anni e mi sembra di essere grandicella per ricominciare da zero;

2) non so ancora se da grande sarò abbastanza brava da fare la musicista, e nel caso che dopo il liceo io abbandoni il conservatorio mi piacerebbe avere nel cassetto almeno il 5° di violino... passando a viola, in caso ci siano complicazioni, sarebbe come "aver buttato" (burocraticamente, s'intende) tutti gli anni di studio;

3) al mio maestro mi ci sono affezionata ormai... anche se mi fa una testa così perchè devo essere più rilassata quando suono... è anche vero che i prof di viola sono molto bravi sia come musicisti che come insegnanti...

In definitiva, voi che dite? Sono un caso tanto disperato? :crying_anim02:

Lo so che dovrei parlarne con il mio maestro, ma non mi sembra mai il momento giusto... una volta perchè faccio male e non mi sembra il caso di proporre una cosa del genere, una volta perchè faccio bene e vedendolo soddisfatto del proprio lavoro mi dispiace andargli a chiedere se magari non dovrei provare con viola...

Ah, e un'altra cosa importante... in cosa consiste PRATICAMENTE il "passare a viola"? Non sono mica sicura di averlo capito con esattezza... magari sarebbe meglio saperlo prima di iniziare a farmi tanti problemi... :blink:

Spero di non aver scritto tutta questa pappardella per niente e di non svegliarmi domattina convinta di essere una violinista e nient'altro... SI', PENSO CHE SIA EVIDENTE CHE SONO IN CRISI. :swoon:

Grazie già da adesso,

Link al commento
Condividi su altri siti

rispondo solo sull'età: anche io ho 17 anni e studio pianoforte, ma adesso sto passando al violoncello, e riflettendoci bene fare una scelta del genere, un cambio di strumento, non si è mai troppo in ritardo, anche perchè scegliendo a quest'età sei sicuro di fare una scelta matura, definitiva e adatta a te... in bocca al lupo, visto che siamo in una situazione simile

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti!

Riapro la discussione perchè ultimamente mi sono messa a pensare e mi sento un pochino in crisi: Violino o Viola?

Per farvi capire la situazione proverò a spiegarmi in breve la mia storia e il mio problema.

Allora: premesso che da piccola ho sempre voluto suonare il violino ma ho poi optato (erroneamente) per il pianoforte, ho 17 anni e attualmente (fatte le licenze di pianoforte complementare e di teoria & solfeggio) studio violino in Conservatorio e sono al terzo/quarto corso. :sleeping_01:

Diciamo che l'idea di passare a viola mi è venuta meno di un paio di anni fa quando, aspettando l'arrivo del nuovo insegnante, valutai qualche "alternativa" (della serie: se non dovesse esserci feeling, anzichè cambiare maestro, cambio strumento! :laughingsmiley: ). Siccome però l'insegnante -che è il mio attuale maestro- si è rivelato un ottimo docente (oltre che un bravissimo violinista), avevo abbandonato il proposito (nonostante la prof di viola dell'orchestra fosse entusiasta all'idea di avere una nuova componente nella sua -deserta- sezione e nonostante già all'esame di ammissione l'esaminatore -maestro di viola- avesse notato che ho il palmo largo da violista... che cosa voglia dire non lo so). :scratch_one-s_head:

Insomma, adesso studio violino.

Quest'estate ho preso in mano una viola (perchè voi violisti credete di poter suonare il violino e ci mettete in mano i vostri strumenti pretendendo di improvvisare stonatissimi duetti) e mi è piaciuta subito per il suo suono, caldo e intenso, che sembrava essere solo per me che la suonavo e non per gli altri che ascoltavano. :wub_anim:

Ma non so se è stata la viola o QUELLA viola, che non era precisamente una viola da studio di fabbrica cinese ma un bella viola di liuteria... :confused:

Da una settimana sono in crisi.

Mi sembrano motivazoni abbastanza convincenti per passare a viola. Però ho anche dei bei dubbi:

1) ho 17 anni e mi sembra di essere grandicella per ricominciare da zero;

2) non so ancora se da grande sarò abbastanza brava da fare la musicista, e nel caso che dopo il liceo io abbandoni il conservatorio mi piacerebbe avere nel cassetto almeno il 5° di violino... passando a viola, in caso ci siano complicazioni, sarebbe come "aver buttato" (burocraticamente, s'intende) tutti gli anni di studio;

3) al mio maestro mi ci sono affezionata ormai... anche se mi fa una testa così perchè devo essere più rilassata quando suono... è anche vero che i prof di viola sono molto bravi sia come musicisti che come insegnanti...

In definitiva, voi che dite? Sono un caso tanto disperato? :crying_anim02:

Lo so che dovrei parlarne con il mio maestro, ma non mi sembra mai il momento giusto... una volta perchè faccio male e non mi sembra il caso di proporre una cosa del genere, una volta perchè faccio bene e vedendolo soddisfatto del proprio lavoro mi dispiace andargli a chiedere se magari non dovrei provare con viola...

Ah, e un'altra cosa importante... in cosa consiste PRATICAMENTE il "passare a viola"? Non sono mica sicura di averlo capito con esattezza... magari sarebbe meglio saperlo prima di iniziare a farmi tanti problemi... :blink:

Spero di non aver scritto tutta questa pappardella per niente e di non svegliarmi domattina convinta di essere una violinista e nient'altro... SI', PENSO CHE SIA EVIDENTE CHE SONO IN CRISI. :swoon:

Grazie già da adesso,

Parti da un preconcetto: cambiare strumento non vuol dire cominciare da capo, vuol dire solo spendere unpo' di tempo per abituarsi alla lettura di una nuova chiave, il programma di violino e viola fino al 5° anno è praticamente lo stesso, dopo si differenzia un po' e la viola diviene più difficile... :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Fede_Rinhos

io sono sempre stato dell'idea che è meglio studiare la viola dopo il diploma di violino. Questo perché dopo il quinto anno in genere si fa un sacco di tecnica fondamentale, e se la fai sul violino è molto piu' facile impararla che sulla viola

Link al commento
Condividi su altri siti

io sono sempre stato dell'idea che è meglio studiare la viola dopo il diploma di violino. Questo perché dopo il quinto anno in genere si fa un sacco di tecnica fondamentale, e se la fai sul violino è molto piu' facile impararla che sulla viola

Secondo me la tecnica fondamentale la dovresti fare prima del V... :girl_impossible:

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo me la tecnica fondamentale la dovresti fare prima del V... :girl_impossible:

sono d'accordo con te!

Comunque grazie per i consigli, ho ancora le idee poco chiare, ma penso che per un po' continuerò comunque col mio violinino...

p.s. se dovessi diplomarmi prima in violino e poi in viola, con i miei tempi credo che finirei il Conservatorio nel secolo prossimo... :worried_anim:

Link al commento
Condividi su altri siti

sono d'accordo con te!

Comunque grazie per i consigli, ho ancora le idee poco chiare, ma penso che per un po' continuerò comunque col mio violinino...

p.s. se dovessi diplomarmi prima in violino e poi in viola, con i miei tempi credo che finirei il Conservatorio nel secolo prossimo... :worried_anim:

Una volta preso il diploma di violino per prendere un "serio" diploma di viola basta studiare almeno tre anni, dare l'ottavo di viola e poi studiare il 9° e 10° :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi è nuovo il fatto che dopo il quinto la viola diventa più difficile del violino!! Pensavo che fossero uguali! Perchè diventa più difficile?

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi è nuovo il fatto che dopo il quinto la viola diventa più difficile del violino!! Pensavo che fossero uguali! Perchè diventa più difficile?

è vero perchè dovrebbe essere così? anche perchè se la viola fosse più difficile dovrebbe essere consigliata a chi è particolarmente bravo, mentre io sapevo che una volta erano mandati a viola quelli che non erano così brillanti col violino, no? è da lì che sono partite le barzellette sui violisti stonati che non vanno a tempo :laughingsmiley:

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy