Vai al contenuto

opera e lingua


vinci
 Condividi

Recommended Posts

una curiosità...esistono opere liriche scritte con lingue diverse da italiano tedesco e francese?

russo, spagnolo, inglese, céco, moravo, polacco, ungherese, latino, greco antico... :P Esistono opere in cui si parlano anche più idiomi diversi :D

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 year later...

Non vi pare che sia un vero e proprio orrore tradurre i testi delle opere in altre lingue? In Italia fino agli anni '80 (spero che non accada ancora in giro) circolavano versioni ritmiche di opere come Jenufa, la Sposa Venduta, Boris Godunov... Secondo me usare questo stratagemma per riempire le sale teatrali è una vera violenza al lavoro del compositore e del librettista. Allo stesso modo ho visto che la Chandos ha registrato opere di Rossini e di altri operisti italiani tradotte in inglese :cat_shocked: 'Sta cosa non mi piace proprio!

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest zeitnote
Non vi pare che sia un vero e proprio orrore tradurre i testi delle opere in altre lingue? In Italia fino agli anni '80 (spero che non accada ancora in giro) circolavano versioni ritmiche di opere come Jenufa, la Sposa Venduta, Boris Godunov... Secondo me usare questo stratagemma per riempire le sale teatrali è una vera violenza al lavoro del compositore e del librettista. Allo stesso modo ho visto che la Chandos ha registrato opere di Rossini e di altri operisti italiani tradotte in inglese :cat_shocked: 'Sta cosa non mi piace proprio!

E' vero, sono operazioni che vanno a detrimento dell'arte, come si suol dire. Nondimeno, se con il Rossini in inglese la Chandos riesce a far quadrare i bilanci e a sopravvivere, la cosa mi sta anche bene. Ogni tanto l'idealismo deve cedere il passo alla necessità che diventa virtù. ;):D

PS: Bentornato, Norbe! ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Non vi pare che sia un vero e proprio orrore tradurre i testi delle opere in altre lingue? In Italia fino agli anni '80 (spero che non accada ancora in giro) circolavano versioni ritmiche di opere come Jenufa, la Sposa Venduta, Boris Godunov... Secondo me usare questo stratagemma per riempire le sale teatrali è una vera violenza al lavoro del compositore e del librettista. Allo stesso modo ho visto che la Chandos ha registrato opere di Rossini e di altri operisti italiani tradotte in inglese :cat_shocked: 'Sta cosa non mi piace proprio!

Guarda, proprio gli inglesi hanno una tradizione importante di opere rigorosamente tradotte nella loro lingua. Ci sono parecchi teatri che danno stagioni esclusivamente in inglese e vi si traduce di tutto, dall'italiano al francese, dal tedesco al russo. Certo, non è una cosa molto filologica, ma prima che inventassero i soprattitoli (ed è invenzione recente e nemmeno condivisa da tutti - v. Muti) la traduzione era l'unico modo per far conoscere e capire certo repertorio a un pubblico che non conosceva le lingue straniere. Anche grandissimi direttori del recente passato come Rafael Kubelik, assecondavano questa prassi, tanto è vero che, purtroppo, non ci sono sue registrazioni di opere di Janacek in lingua originale (potrebbe esserci qualcosa in qualche archivio radiofonico non ancora aperto). Reginald Goodall è un grande direttore wagneriano che non ha molta fama fuori dalla Gran Bretagna perché dirigeva Wagner solo in inglese. Poco tempo fa ho visto in un sito un'edizione storica di Cavalleria rusticana in russo: sono stato tentato di comprarla (erano pochi euro) per la curiosità.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 5 months later...
io so che intorno agli anni '50 nei teatri italiani si era soliti rappresentare la "valchiria" e "tristano e isotta" infatti ci molte incisioni e video di maria callas con questi titoli wagneriani in italiano la cui stragrande maggioranza vantano la direzione di tullio serafin

io so che intorno agli anni '50 nei teatri italiani si era soliti rappresentare la "valchiria" e "tristano e isotta" IN ITALIANO infatti ci molte incisioni e video di maria callas con questi titoli wagneriani in italiano la cui stragrande maggioranza vantano la direzione di tullio serafin

SCUSATE L'OMISSIONE DI PRIMA...

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy