Vai al contenuto

Musica classica....e televisione!


Luca80
 Condividi

Recommended Posts

Pubblico proprio no, Sky costa e neanche poco (infatti non ce l'ho nè lo farò). Va dato atto a Rai 5 di aver migliorato molto la situazione sulla Rai (ma ci voleva poco visto che era a zero...).

Eh ma anche il canone Rai, mica ciccioli...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 778
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Io -quando posso- cerco di seguire la Messa su Rete4 (h 10:00) e/o Rai1 (h 11:00) per tastare il polso alla situazione dei cori e degli organi in Italia.

NON C'E' MAI FINE AL PEGGIO

Persino Basiliche, Santuari e Cattedrali di importanza mondiale fanno sfoggio di Cori raffazzonati, di organi silenti sostituiti da tastierine elettroniche, fiati sfiatati e sviolini sviolinati.

Direttori/direttrici di buona volontà si sbracciano come ossessi per ottenere risultati risibili.

PER DI PIU', gli speakers delle emittenti televisive parlano a vanvera proprio sopra la musica (soprattutto all'offertorio e alla comunione) rendendo il tutto confusionario e velleitario. Una vera PIAGA.... :(

Link al commento
Condividi su altri siti

ieri sera, 30 maggio, Sky Classica ha trasmesso il balletto di Romualdo Marenco "Excelsior", suo capolavoro.

In genere non riesco mai a vedere nulla, poiché mia figlia di 7 anni arriva e mi obbliga a Disney Channel o peggio...

Ieri sera invece ha sgranato gli occhi ed è rimasta incantata (soprattutto alla scena del Galop ("Can can") iniziale). Dopodiché è rimasta a vedere fino alla fine, facendosi spiegare la trama e tutte le volte in cui la "principessa Luce" o la "principessa Civiltà" combattevano contro il "mago Nero" (l'Oscurantismo). L'ingresso in scena di Roberto Bolle (lo schiavo liberato dalla Civiltà) l'ha inchiodata al video (eppure ha solo 7 anni), impressionata dalla sua danza!!!

Che posso dire? Per una sera entrambi d'accordo! Viva Manzotti e Marenco!!!

251A.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 5 months later...

Questa sera dovrebbe esserci un film su Mozart su RaiStoria, forse uno di quelli minori che mi avete sempre raccontato.


Magari colmo questa lacuna mozartofila... :lol:


Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Tra poco su RaI5 (da me è sul canale 23) la "prima" del La Scala col Fidelio di Beethoven (ricordiamo i librettisti Joseph Sonnleithner e Georg Friedrich Treitschke).



Mi sa tanto che come regia sarà tutto impostato sui "gender studies" e sul pan-erotismo che oggi tanto piacciono agli ambienti redicolscic... Dovessi dirigere io un'Opera la regia me la farei io o la affiderei a qualcuno di molto fidato e che sappia non strafare.


Link al commento
Condividi su altri siti

Tra poco su RaI5 (da me è sul canale 23) la "prima" del La Scala col Fidelio di Beethoven (ricordiamo i librettisti Joseph Sonnleithner e Georg Friedrich Treitschke).

Mi sa tanto che come regia sarà tutto impostato sui "gender studies" e sul pan-erotismo che oggi tanto piacciono agli ambienti redicolscic... Dovessi dirigere io un'Opera la regia me la farei io o la affiderei a qualcuno di molto fidato e che sappia non strafare.

Non prendo rai5 eppoi c'è il vigile che dirige, per l'ultima volta per fortuna, quindi mi rifiuto di vederla

Link al commento
Condividi su altri siti

Tra poco su RaI5 (da me è sul canale 23) la "prima" del La Scala col Fidelio di Beethoven (ricordiamo i librettisti Joseph Sonnleithner e Georg Friedrich Treitschke).

Speriamo che ci vada Lucci a fargli un po' di casino all'entrata.

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/373886/lucci-la-prima-alla-scala.html

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/218116/lucci-pace-tra-roma-e-milano.html?$p=autoplay$i=1$n=1$ck=YXV0b3N3aXRjaCwxLDAsMTAsMjAwLDM3Mzg4NixpZW5lLCw_

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 5 months later...

Ieri, grazie ad una diretta TV da piazza del Duomo a Milano, ho scoperto il violinista David Garrett, una sorta di fenomeno da baraccone, un po' attore, un po' modello e infine un po' violinista.

Forse l'ennesima, squallida operazione commerciale non mi permette di giudicare serenamente le sue qualità di strumentista... ad una richiesta di commenti ho risposto: "è un po' il Lang Lang del violino", per via della estrema meccanicità. Il programma non l'ha aiutato, concerto nr.1 di Bruch e capriccio di paganini nr.24 arrangiato orrendamente non si sa da chi (sulle prime ho temuto potesse essere la rapsodia di Rachmaninoff trascritta per violino).

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest zeitnote

Qualcuno sta per caso seguendo la Norma su rai5?

Non vi sembra che i cantanti si sentano poco e male? I microfono dove l'han messo, nel foyer?

Si confermo. La solita qualità dilettantistica della trasmissioni marcate RAI. In ogni caso, l'audio è stato forse il problema minore di quella Norma, che a parte un ormai attempato (ma sempre in gamba) Gergory Kunde, contava un cast femminile oltre ogni possibile soglia dell'indecenza: suoni duri o ingolati, acuti urlati e striduli, vibrato da sirena dell'ambulanza. Ormai il canto lirico è fagocitato dagli stilemi del "canto" pop-rock. E' impressionante constatare la facilità con cui oggi vengano buttati sul palco anche di grandi teatri gente che non ha la minima cognizione di cosa significhi - in termini di storia e tradizione, di prassi esecutiva, di tecnica - cantare opera.

Un effetto di questa perdita di forza e autorevolezza dell'elemento canoro nel teatro d'opera è l'invadenza sempre maggiore dei registi, lasciati ormai liberi di mettere in scena qualunque idiozia passi loro per la testa, introducendo molto spesso anche fattori di disturbo diretto ai cantanti. Ricordo un Sigismondo di Rossini in cui i degenti dell'ospedale psichiatrico, che ospitava l'ormai folle protagonista dell'opera, si aggrappavo ai cantanti durante l'esecuzione delle arie: fu davvero raccapricciante vedere il povero Siragusa destreggiarsi tra le funamboliche agilità del canto fiorito rossiniano con un idiota appeso alle sue spalle.

Link al commento
Condividi su altri siti

Si confermo. La solita qualità dilettantistica della trasmissioni marcate RAI. In ogni caso, l'audio è stato forse il problema minore di quella Norma, che a parte un ormai attempato (ma sempre in gamba) Gergory Kunde, contava un cast femminile oltre ogni possibile soglia dell'indecenza: suoni duri o ingolati, acuti urlati e striduli, vibrato da sirena dell'ambulanza. Ormai il canto lirico è fagocitato dagli stilemi del "canto" pop-rock. E' impressionante constatare la facilità con cui oggi vengano buttati sul palco anche di grandi teatri gente che non ha la minima cognizione di cosa significhi - in termini di storia e tradizione, di prassi esecutiva, di tecnica - cantare opera.

Un effetto di questa perdita di forza e autorevolezza dell'elemento canoro nel teatro d'opera è l'invadenza sempre maggiore dei registi, lasciati ormai liberi di mettere in scena qualunque idiozia passi loro per la testa, introducendo molto spesso anche fattori di disturbo diretto ai cantanti. Ricordo un Sigismondo di Rossini in cui i degenti dell'ospedale psichiatrico, che ospitava l'ormai folle protagonista dell'opera, si aggrappavo ai cantanti durante l'esecuzione delle arie: fu davvero raccapricciante vedere il povero Siragusa destreggiarsi tra le funamboliche agilità del canto fiorito rossiniano con un idiota appeso alle sue spalle.

Esiste un topic sulle regie d'opera in questo forum? Se non esiste si potrebbe aprire.

Riguardo alla Norma di ieri io ho sentito solo Casta Diva, poi ho rinunciato perché delle voci si sentiva sostanzialmente solo una lontana eco. La cantante, per quel poco che ho potuto percepire, non sembrava del tutto indecente.

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest zeitnote

Esiste un topic sulle regie d'opera in questo forum? Se non esiste si potrebbe aprire.

Riguardo alla Norma di ieri io ho sentito solo Casta Diva, poi ho rinunciato perché delle voci si sentiva sostanzialmente solo una lontana eco. La cantante, per quel poco che ho potuto percepire, non sembrava del tutto indecente.

:ph34r_anim::ph34r_anim::ph34r_anim: Si vede che eri in buona ieri sera. :D

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...
  • 4 weeks later...
- RAI5 -

12/07/2015 ore 10.00

Dal Teatro Nuovo di Spoleto

GOGO NO EIKO

Il sapore della gloria

Opera in due parti Libretto di Hans-Ulrich Treichel

Tratto dal romanzo di Yukio Mishima

Versione in lingua giapponese di Toshiro Saruya

Edizioni Schott Music – Rappresentante per l’Italia Universal Music Publishing Ricordi s.r.l. Milano

Musica di Hans Werner Henze

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore JOHANNES DEBUS

Personaggi e interpreti JiHye Son, Toshiaki Murakami, Carlo Kang

Kwang Il Kim Brian Asawa Young Hoon Kim, Taihwan Park

Scenografia GIANNI QUARANTA

Costumi MAURIZIO GALANTE

Disegno luci AJ WEISSBARD

Regia GIORGIO FERRARA

Regia televisiva EMANUELE GAROFALO

Anno 2010

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 6 months later...
  • 3 weeks later...

Chiedo, se qualche utente ha visto la puntata di Petruska di ieri sera dal titolo Born in the U.S.A.

Purtroppo, l'ho saputo in ritardo a trasmissione ormai conclusa.

So che verrà replicato nei giorni successivi. Tuttavia, desideravo avere un'idea del contenuto.

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, jazzofilo dice:

Chiedo, se qualche utente ha visto la puntata di Petruska di ieri sera dal titolo Born in the U.S.A.

Purtroppo, l'ho saputo in ritardo a trasmissione ormai conclusa.

So che verrà replicato nei giorni successivi. Tuttavia, desideravo avere un'idea del contenuto.

Non è un programma, ma un concerto con musiche di Bernstein, Barber e Adams:

http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html?day=2016-02-04&ch=31&v=623956&vd=2016-02-04&vc=31#day=2016-02-04&ch=31&v=623956&vd=2016-02-04&vc=31

Dirige Pappano:

http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html?day=2016-02-04&ch=31&v=623957&vd=2016-02-04&vc=31#day=2016-02-04&ch=31&v=623957&vd=2016-02-04&vc=31

Link al commento
Condividi su altri siti

57 minuti fa, Ives dice:

Ti ringrazio!

Adams lo conosco poco e quel poco non mi ha mai entusiasmato. Ad ogni modo, lo ascolterò. Le danze di Bernstein sono molto leggere, ma piacevoli.

Il meglio, almeno per quanto mi riguarda, dovrebbe essere il concerto per violino e orchestra di Barber.

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, jazzofilo dice:

Ti ringrazio!

Adams lo conosco poco e quel poco non mi ha mai entusiasmato. Ad ogni modo, lo ascolterò. Le danze di Bernstein sono molto leggere, ma piacevoli.

Il meglio, almeno per quanto mi riguarda, dovrebbe essere il concerto per violino e orchestra di Barber.

Prego. Ma voi jazzofili, nei confronti del Bernstein più vernacolare (quello dei musical, di The Masque), come vi ponete?

Il concerto di Barber per 2/3 è un'opera iper-romantica; il finale è una pagina pirotecnica e ipercinetica, tra le sue cose più avanzate.

Link al commento
Condividi su altri siti

9 minuti fa, Ives dice:

Prego. Ma voi jazzofili, nei confronti del Bernstein più vernacolare (quello dei musical, di The Masque), come vi ponete?

Il concerto di Barber per 2/3 è un'opera iper-romantica; il finale è una pagina pirotecnica e ipercinetica, tra le sue cose più avanzate.

Premesso che rappresento solo me stesso e non la categoria dei jazzofili, peraltro tutto fuorché unitaria, posso dirti che Bernstein compositore suscita in me un'impressione di sostanziale superficialità seppure condita da un'orchestrazione spesso brillante ed accattivante. Detto questo, ho due suoi dischi che ascolto con piacere.

Ciò non toglie che i suoi temi più famosi siano stati oggetto di interessanti rielaborazioni jazzistiche.

Penso ad Oscar Peterson fra i primi grandi solisti che mi vengono in mente e alla poderosa Big Band di Stan Kenton.

 

Ascolterò Barber con molta gioia. :)

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy