Vai al contenuto

L'ultimo CD acquistato (musica classica)


Recommended Posts

13 minuti fa, giobar dice:

E poi ci sono i (quasi)feticisti o i collezionisti che sono attratti dall'oggetto fisico e che spesso discettano sul confezionamento o sulla veste grafica delle diverse edizioni di un disco. La risposta pragmatica di quelli di Presto e di Arkivmusic è: meglio una riproduzione autorizzata che niente.

La risposta di Arkivmusic oltre che legittima è pure lodevole... ma basta saperlo! Io ho speso i soldi per l'originale, non per una copia autorizzata, altrimenti mi rifornivo da un'altra parte. Amazon non è stato affatto trasparente in questo caso...

Proprio adesso ho attivato la politica di reso e riordinato il disco dall'affidabilissimo dodax-italy. Speriamo bene!

E dato che c'ero, aggiungendo qualche euro c'ho messo dentro pure questo:

71fbKzIwLNL._AC_SL1082_.jpg

...spero che @Madiel me l'approvi! :rolleyes:;)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 17,8k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • Madiel

    2244

  • Wittelsbach

    1274

  • superburp

    1067

Mai capitato, però ho letto su amazon che ad alcuni è successo. Pur di vendere fanno queste copie, non so quanto legittime. Io ho 2-3 CD Archivmusic e sono fatti benissimo, stampati su licenza Decca. L'appassionato ovviamente si accorge che non è l'originale, però dal punto di vista del suono del disco non cambia nulla. Le note sono le stesse e i colori a volte modificati.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Ives dice:

Mai capitato, però ho letto su amazon che ad alcuni è successo. Pur di vendere fanno queste copie, non so quanto legittime. Io ho 2-3 CD Archivmusic e sono fatti benissimo, stampati su licenza Decca. L'appassionato ovviamente si accorge che non è l'originale, però dal punto di vista del suono del disco non cambia nulla. Le note sono le stesse e i colori a volte modificati.

Come già accennato, qualche anno fa Amazon mi aveva già ingannato con questo:

71cME7antnL._SS500_.jpg

...in quel caso mi era andato ancora peggio: libretto inesistente - presente un solo foglietto con l'immagine di copertina - e disco che si riproduce con una certa fatica (non viene mai letto al primo colpo). Con lo Stabat Mater di Shaw non siamo a questi livelli, ma comunque la grafica è assai scadente e il prezzo non è di certo più conveniente rispetto a quello proposto da altri rivenditori. Comunque il fatto che più mi dà fastidio è che mi sia stato venduto come originale, e anche se fosse una copia autorizzata di sicuro siamo lontani dalla serietà di Arkivmusic o Presto...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma infatti hai ragione su tutta la linea. Dovrebbero almeno specificare che si tratta di "ristampe amazon" o roba simile, invece di spacciarle come CD originali e magari a prezzo pieno. Qualcosa del genere ho notato pure sui dischi DG per il mercato giapponese: non specificano nulla e poi ti arriva a casa con il libretto nipponico. Meno male che qualche utente lo scrive nei commenti.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Snorlax dice:

...in quel caso mi era andato ancora peggio: libretto inesistente - presente un solo foglietto con l'immagine di copertina - e disco che si riproduce con una certa fatica (non viene mai letto al primo colpo). Con lo Stabat Mater di Shaw non siamo a questi livelli, ma comunque la grafica è assai scadente e il prezzo non è di certo più conveniente rispetto a quello proposto da altri rivenditori. Comunque il fatto che più mi dà fastidio è che mi sia stato venduto come originale, e anche se fosse una copia autorizzata di sicuro siamo lontani dalla serietà di Arkivmusic o Presto...

 

13 minuti fa, Ives dice:

Ma infatti hai ragione su tutta la linea. Dovrebbero almeno specificare che si tratta di "ristampe amazon" o roba simile, invece di spacciarle come CD originali e magari a prezzo pieno. Qualcosa del genere ho notato pure sui dischi DG per il mercato giapponese: non specificano nulla e poi ti arriva a casa con il libretto nipponico. Meno male che qualche utente lo scrive nei commenti.

Pienamente d'accordo sul fatto che debba essere indicato che si tratta di copie autorizzate. Almeno Arkivmusic e Presto lo fanno. Presto anzi vende questi dischi su un canale specifico del suo sito, così che in partenza non c'è equivoco. Ciò premesso, tuttavia, quanto al prezzo non dobbiamo dimenticare che si tratta pur sempre di un'operazione commerciale che risponde dunque alle normali regole del commercio. Ci rientra, dunque, il prezzo dell'autorizzazione. Le majors discografiche e gli editori in genere non sono dei benefattori della cultura (magari...!) né sono paragonabili al piccolo negoziante che è disposto a svendere o addirittura regalare pezzi vecchi rimasti in magazzino pur di far posto alle nuove forniture. Davanti alla prospettiva di ricavare qualcosa da registrazioni o libri anche fuori catalogo sparano prezzi esosi secondo meccanismi analoghi a quelli delle aste: se c'è interesse all'acquisto, il prezzo sale. Di recente un amico ricercatore universitario mi ha raccontato di essere stato costretto a rivedere l'impostazione di un suo lavoro perché la casa editrice di un testo - ormai fuori stampa - che egli avrebbe dovuto citare ampiamente perché era l'oggetto immediato della sua ricerca gli ha sparato un prezzo insostenibile per l'utilizzo delle citazioni, e questo malgrado il consenso dell'autore del testo da citare, che però non era titolare dei diritti di utilizzazione economica. E' un mondo un po' bastardo, complicato anche dalla varietà enorme delle legislazioni nazionali. In alcuni paesi (ed esempio il Canada) il fatto che un libro o un disco sia fuori stampa o fuori catalogo dà diritti maggiori di utilizzo e riproduzione a scopi non commerciali. Altrove, come da noi e in tutta l'UE, non c'è differenza. E tutto ciò incide sulla formazione del prezzo.  Se notate, i prezzi delle "copie autorizzate" in vendita su Presto e Arkivmusic non sono bassi...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 15/4/2021 at 19:12, giobar dice:

Non so Amazon, ma altri importanti venditori on line (Arkivmusic, Presto e altri) hanno accordi con diverse etichette per riprodurre in veste simil-originale dischi ormai fuori catalogo ma ritenuti di interesse per il pubblico. Tanto tempo fa si parlò ( @Wittelsbach ?) di qualcosa del genere anche a proposito di dischi della Marco Polo.

Esattamente. Era stato appena aperto l'Amazon italiano, e non c'era scritto che in mancanza di dischi originali pubblicavano i cdr. Mi sono incazzato non poco. Su Amazon.com invece, scoprii poi, l'avviso c'era. Ma non me ne frega niente: io era su Amazon.it che avevo fatto l'acquisto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 16/4/2021 at 20:34, Snorlax dice:

Come già accennato, qualche anno fa Amazon mi aveva già ingannato con questo:

71cME7antnL._SS500_.jpg

...in quel caso mi era andato ancora peggio: libretto inesistente - presente un solo foglietto con l'immagine di copertina - e disco che si riproduce con una certa fatica (non viene mai letto al primo colpo). Con lo Stabat Mater di Shaw non siamo a questi livelli, ma comunque la grafica è assai scadente e il prezzo non è di certo più conveniente rispetto a quello proposto da altri rivenditori. Comunque il fatto che più mi dà fastidio è che mi sia stato venduto come originale, e anche se fosse una copia autorizzata di sicuro siamo lontani dalla serietà di Arkivmusic o Presto...

Questo ce l'ho originale, ha un libretto di alcune pagine in carta patinata con tanto di fotografie del direttore e dell'orchestra.

Per fortuna a me non è mai capitato di comprare direttamente da Amazon materiale "copiato", ma solo da suoi rivenditori, per cui non posso dire niente di preciso su tale politica. Amazon, invece, commercia le edizioni giapponesi (prive di libretto in altro idioma) senza avvertire l'acquirente. Di queste ne ho beccate alcune, sempre poi rimandate indietro. Almeno, così era un paio di anni fa, poi non so se adesso ci sono degli avvertimenti chiari, in linea di massima c'è la copia della copertina posteriore per accorgersene.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Madiel dice:

Questo ce l'ho originale, ha un libretto di alcune pagine in carta patinata con tanto di fotografie del direttore e dell'orchestra.

Per fortuna a me non è mai capitato di comprare direttamente da Amazon materiale "copiato", ma solo da suoi rivenditori, per cui non posso dire niente di preciso su tale politica.

Avuto il problema con Amazon, ci ho riprovato coi rivenditori. Visto quello che ti è capitato, temo mi arrivi nuovamente una copia farlocca, e, se così sarà, me ne farò una ragione, anche se con un bel po' di rabbia in corpo.:cat_angry: A questo punto, forse, per certi dischi - tra cui Telarc - è più sicuro il mercato dell'usato? Mah...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, giobar dice:

Ottimo! :thumbsup_anim:

Grazie Giobar! Preso dall'enfasi, ho appena ordinato - tramite Amazon spagnolo -  da un rivenditore texano quest'altro boxino:

61lf9yvK4eL._AC_SX466_.jpg

...se tutto va bene mi arriverà tra un mese, ma mi costa 20 euro in meno rispetto all'Amazon italiano. E ora mi fermo per un po' di tempo, perché ultimamente ho speso un po' troppo, è ora di darsi una calmata. :mellow::sorry:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quest'ultimo ce l'ho ed è bello. Secondo me, superiore al primo per tipo di repertorio e anche per l'orchestra di Dallas, che Mata portava al calor bianco. Anche il periodo EMI/RCA meriterebbe un cofanetto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...
On 15/4/2021 at 21:43, Snorlax dice:

La risposta di Arkivmusic oltre che legittima è pure lodevole... ma basta saperlo! Io ho speso i soldi per l'originale, non per una copia autorizzata, altrimenti mi rifornivo da un'altra parte. Amazon non è stato affatto trasparente in questo caso...

Proprio adesso ho attivato la politica di reso e riordinato il disco dall'affidabilissimo dodax-italy. Speriamo bene!

Ci risiamo, pure dodax mi ha paccato con una copia, di fattura pure peggiore rispetto alla precedente! :cat_angry::o Questo Stabat Mater di Shaw sembra essere un disco maledetto... Mi toccherà accontentarmi di questa farloccata, ma li ho comunque contattati, esprimendo loro il mio disappunto. Sono curioso di vedere cosa mi rispondono...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 5/5/2021 at 17:49, Snorlax dice:

Ci risiamo, pure dodax mi ha paccato con una copia, di fattura pure peggiore rispetto alla precedente! :cat_angry::o Questo Stabat Mater di Shaw sembra essere un disco maledetto... Mi toccherà accontentarmi di questa farloccata, ma li ho comunque contattati, esprimendo loro il mio disappunto. Sono curioso di vedere cosa mi rispondono...

:o

da dodax l'unico intoppo in tanti anni è stato un cd ordinato e mai arrivato, in quanto danneggiato durante la spedizione (ma prontamente rimborsato).

Oggi

        Missa Viri Galilaei: Palestrina, G.: Amazon.it: Musica                  Lully: Te Deum & Dies irae - Apex: 2564613692 - download | Presto Classical    Messe des morts: Charpentier, Marc-Antoine: Amazon.fr: Musique

 

Biber, Wiener Sängerknaben, Concentus Musicus Wien, Nikolaus Harnoncourt,  Hans Gillesberger – Requiem - Sacred Works (1998, CD) - Discogs      Mannheim School, Vol.2 by Stamitz, Carl, Malát, Jirí, Kurpfälzisches  Chamber Orchestra, Schlechta, Karl, Demmler, Jürgen, Gode, Jürgen:  Amazon.co.uk: Music          Schubert: The Complete Secular Choral Works | Warner Classics

 

                      AUDIO CD CHARLES Gounod - Requiem - EUR 12,21 | PicClick IT           Foerster: Cyrano De Bergerac/Shakespeare Suite (CD, Sep-1996, Supraphon)  for sale online | eBay

 

           Othmar Schoeck - Fischer, Schellenberger, Brütsch, Begemann, Zürcher  Kammerorchester, Howard Griffiths – Erwin Und Elmire (2004, CD) - Discogs         Hindemith: When Lilacs Last in the Dooryard Bloom'd - Requiem for those we  love - Tuxedo: TUXCD1061 - download | Presto Classical

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 6/5/2021 at 19:02, il viandante del sud dice:

           

                    Hindemith: When Lilacs Last in the Dooryard Bloom'd - Requiem for those we  love - Tuxedo: TUXCD1061 - download | Presto Classical

Questo lo conosco, l'ho anche caricato sul web. Esecuzione pesantissima, c'è una cappa di pessimismo che in un certo senso ammazza la speranza e il cordoglio del testo. Delle varie incisioni che finora ho ascoltato, alla fine la migliore è quella Telarc con Shaw.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 15/4/2021 at 21:43, Snorlax dice:

E dato che c'ero, aggiungendo qualche euro c'ho messo dentro pure questo:

71fbKzIwLNL._AC_SL1082_.jpg

...spero che @Madiel me l'approvi! :rolleyes:;)

Eccome se approvo! Pensa che nel corso degli ultimi anni ho comprato, poco alla volta, tutte le incisioni in circolazione e alla fine in collezione è rimasta questa (per la precisione è l'ultima che avevo comprato in ordine di tempo). Nel complesso è la migliore, con un'ottima registrazione e due bravi solisti. Ho notato che praticamente tutti i direttori che se ne sono occupati in disco tendono ad appesantire, a caricare la musica di un pessimismo insostenibile e retorico, a uniformare le varie sezioni dell'opera in un polpettone macabro (specificatamente il Preludio è sempre eseguito troppo lentamente, secondo me sbagliando). Ci sono delle sezioni che, invece, presentano una musica scattante, rabbiosa, e vanno eseguite di conseguenza con una certa forza. Secondo me, Shaw non è l'ideale in senso assoluto, gli manca la visceralità, ma batte i concorrenti in scioltezza. Gli esecutori, infine, sono eccellenti.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...
On 7/5/2021 at 20:40, Madiel dice:

Questo lo conosco, l'ho anche caricato sul web. Esecuzione pesantissima, c'è una cappa di pessimismo che in un certo senso ammazza la speranza e il cordoglio del testo. Delle varie incisioni che finora ho ascoltato, alla fine la migliore è quella Telarc con Shaw.

Non mi è dispiaciuta, quella di Shaw l'ho ascoltata tanti anni fa e non la ricordo.

Il testo originale in cui è stato scritto questo Requiem è in inglese, è così?

E oggi altri arrivi...

        Haydn: Missa Cellensis - Jommelli: Te Deum & Mass in D Major Classical Orfeo      Leonardo Leo: Miserere mei Deus - Gaudeamus: CDGAU226 - Presto CD | Presto  Classical       Trii Per Flauto, Violino E Chitarra: Classico Terzetto Italiano: Amazon.it:  Musica

 

Ponchielli: Musica de Camera - Riccardo Caramella | User Reviews | AllMusic      Reicha: Works for 2, 3 and 4 Flutes by The Kuhlau Quartet, Bent Larsen,  Toke Lund Christiansen, Ole Birger Pedersen & Henrik Svitzer on Apple Music      Hummel: Concerti Per Piano: S.Hough English Cha: Amazon.it: Musica

 

    MARRUCCI LUCIA (piano), GALLI MAURIZIO (piano) - Carl Maria von Weber/L. Marrucci-M.Galli.Complete works for four hands piano musiv by MARRUCCI  LUCIA (piano) (1989-02-24) - Amazon.com Music      Product Family | BEETHOVEN Fidelio Fricsay         PFITZNER: PALESTRINA - VORSPIELE Classical Orfeo

 

Kuhlau: Overtures Orchestral & Concertos Chandos       Grieg: Peer Gynt-Sigurd Jorsalfar : Grieg, E.: Amazon.it: Musica       Naxos - Halvorsen & Nielsen - Violin Concertos - Henning Kraggerud - ePRICE

 

                                          The Banks of Green Willow - Jeffrey Tate | Release Info | AllMusic

      

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, il viandante del sud dice:

Non mi è dispiaciuta, quella di Shaw l'ho ascoltata tanti anni fa e non la ricordo.

Il testo originale in cui è stato scritto questo Requiem è in inglese, è così?

Esatto, ma ne dovrebbe esistere anche un'edizione interamente in tedesco tradotta dall'autore.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

71bSKBz5YZL._AC_SY450_.jpgA1oinVeYegL._SS500_.jpg

R-9390671-1479732341-4604.jpeg.jpg

...di Saint-Saens volevo un'edizione alternativa a Barenboim (DGG) che non è che mi faccia proprio impazzire. La Lakme la conosco bene, ma mi mancava proprio in discoteca. Curiosissimo di ascoltare Chabrier.

...all'attenzione di @Wittelsbach! :rolleyes:;)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Samson di Pretre non mi piace, eccetto Vickers, vero punto d'interesse della registrazione e suo ruolo di una vita. E neanche quella Lakmè di Delibes, meglio quella di Bonynge con la Sutherland (l'opera in sè mi stanca nella storia e nella musica). Va bene tutto sommato Il Re suo malgrado di Dutoit (direttore poco avvezzo al teatro). Nonostante manchino i dialoghi e il cast non sia proprio dei migliori, ma alternative non ce ne sono.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy