Vai al contenuto

L'ultimo CD acquistato (musica classica)


BaBi_YAR
 Condividi

Recommended Posts

4 ore fa, Ives dice:

Anni fa postai un articolo di "Classica-Repertoire" sulla Sesta mahleriana che recensiva circa 80 versioni ufficiali (quindi niente cose non autorizzate) e così si esprimevano i due recensori, Stéphane Friédérich e Christophe Huss, riguardo la lettura di Tennstedt (EMI, 1991): "controllo delle masse sonore impressionante, caratterizzazione della crudeltà, tensioni cataclismiche che si concentrano vorticosamente, interpretazione teatrale e sensuale, ma altresì moderna". Voto 10 (ex aequo con Bernstein, DG 1988). Direttore molto viscerale in Mahler, da conoscere se si apprezza questo tipo di approccio, accentuato soprattutto nelle testimonianze live.

Ives, mi faresti un grande piacere se lo ripostassi di nuovo. Grazie mille in anticipo! :thank_you2:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 18k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

  • Madiel

    2322

  • superburp

    1081

  • Wittelsbach

    1294

Top utenti di questa discussione

6 ore fa, Ives dice:

Anni fa postai un articolo di "Classica-Repertoire" sulla Sesta mahleriana che recensiva circa 80 versioni ufficiali (quindi niente cose non autorizzate) e così si esprimevano i due recensori, Stéphane Friédérich e Christophe Huss, riguardo la lettura di Tennstedt (EMI, 1991): "controllo delle masse sonore impressionante, caratterizzazione della crudeltà, tensioni cataclismiche che si concentrano vorticosamente, interpretazione teatrale e sensuale, ma altresì moderna". Voto 10 (ex aequo con Bernstein, DG 1988). Direttore molto viscerale in Mahler, da conoscere se si apprezza questo tipo di approccio, accentuato soprattutto nelle testimonianze live.

La 6a in questione non era, se non ricordo male, quella in studio ma una versione live.

Comunque, in linea di massima neppure mi convince del tutto quella di Bernstein,  che ho recentemente acquistato, il finale nello specifico. Ha tante cose eccellenti, altre più loffie, qualche calo nel finale, migliore però di Tennstedt live.

Link al commento
Condividi su altri siti

18 ore fa, Madiel dice:

La 6a in questione non era, se non ricordo male, quella in studio ma una versione live.

Comunque, in linea di massima neppure mi convince del tutto quella di Bernstein,  che ho recentemente acquistato, il finale nello specifico. Ha tante cose eccellenti, altre più loffie, qualche calo nel finale, migliore però di Tennstedt live.

51elFhaPUtL.jpg

1991 live...quella in studio è anni '80. A me piace anche Chailly:

61lFc6-CseL.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

4 ore fa, Urba dice:

Il secondo è più completo perché include anche alcune incisioni dal vivo realizzate dopo l'integrale in studio. Data la differenza minima di pochissimi euro e visto che a me piacciono molto le registrazioni live, propenderei per il secondo

Link al commento
Condividi su altri siti

5 ore fa, giobar dice:

Il secondo è più completo perché include anche alcune incisioni dal vivo realizzate dopo l'integrale in studio. Data la differenza minima di pochissimi euro e visto che a me piacciono molto le registrazioni live, propenderei per il secondo

Grazie sono curioso di confrontarlo con Bernstein, Solti, Haitink che già possiedo. Per quanto riguarda la sesta, segnalo questa fenomenale interpretazione:

 71gq9YwsYYL._SL1500_.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

On 1/1/2020 at 13:00, Urba dice:

 

21 ore fa, giobar dice:

Il secondo è più completo perché include anche alcune incisioni dal vivo realizzate dopo l'integrale in studio. Data la differenza minima di pochissimi euro e visto che a me piacciono molto le registrazioni live, propenderei per il secondo

Giobar ti consiglia bene; con qualche euro in più ti porti a casa un boxino che comprende anche alcune tarde incisioni dal vivo di Tennstedt, per me pietre miliari dell'interpretazione mahleriana, in cui le caratteristiche di questo peculiare direttore, emergono in maniera ancor più evidente rispetto alle incisioni in studio (in ogni caso anche queste notevoli e imprescindibili).

Link al commento
Condividi su altri siti

Risultati immagini per scott ross bach

Ossia come regalare un boxino a un amico e farsi un regalo a propria volta grazie all'AutoRip. Throw it away... (Buttalo via, come dicono a Londra...)

Link al commento
Condividi su altri siti

Risultati immagini per edvard grieg edition brilliant classicsRisultati immagini per hassler keyboard sonatas brilliant classics

Passi per il primo, acquisto quasi normale (anche se nel mio caso è scomparso un CD: quelli annunciati sulla confezione sono 25 e non 26 come nella foto) e di taglio persino raffinato grazie ai baffetti di Monsieur Grieg e alla gradevole combinazione cromatica, ma il secondo entra a buon titolo nel novero dei possibili "pacchi e contropacchi di Natale": spiegherò rapido il perché.

Il sig. Johann Wilhelm Hässler s'è ritagliato un briciolo d'immortalità per essersi sfidato all'organo con Mozart (che, tra parentesi, non riportò un buon giudizio su di lui). Insomma, si ha notizia che sia esistito perché è stato nemico o avversario di un genio, come un Kozeluch qualsiasi o, nel caso del Dott. Ing. Avv. Beethoven, come un abate Gelinek qualunque.

Memore di questo spezzone che segue (tratto da Mozart, film a puntate di Bluwal, ripreso da Piero Angela), è logico e prescritto che mi sia comprato le sonate del tapinello di turno:

Non fa impressione vedere Hässler in persona direttamente sui nostri visori? :) 

Link al commento
Condividi su altri siti

25 minuti fa, kraus dice:

Risultati immagini per hassler keyboard sonatas brilliant classics

 

Figura singolare Hassler, ben inserito nel mondo musicale del suo tempo, a cui giunse dopo un training con lo zio Johann Kittel, uno degli ultimi allievi di J. S. Bach, e con il più famoso dei figli di Bach, Carl Philipp Emanuel, incontrato ad Amburgo, mentre a Dresda, nel 1789, incontrò Mozart. In questi pezzi vi si trovano elementi drammatici, teatrali, persino bizzarri contrapposti alla melanconia, alla grazia, alla delicatezza, frutto dell'eredità artistica di C.P.E. Bravo Benuzzi, comunque.

Link al commento
Condividi su altri siti

13 minuti fa, Ives dice:

ben inserito nel mondo musicale del suo tempo, a cui giunse dopo un training con lo zio Johann Kittel, uno degli ultimi allievi di J. S. Bach,

Tutto confermato nel pezzettino del film riportato sopra ("allievo di un allievo di Bach"), che certo è molto più fedele al vero del famigerato Amadeus formaniano...

Link al commento
Condividi su altri siti

5 ore fa, polnav dice:

evidentemente si sono resi conto dell'errore, il boxino inviatomi ne menziona 25 come da contenuto.

Il mio pure; la confusione è accresciuta dall'esistenza di un'altra Edvard Grieg Edition brillante con 21 dischi uscita parecchio tempo fa e segnalatami da Wittels in un'altra discussione:

Risultati immagini per grieg edition 21 cd

Se vogliono un addetto al conteggio dei CD, disponibile fin da ieri sera!

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Wittelsbach dice:

Da mettere di prepotenza tra le copertine peggiori al mondo!

Non l'ho ancora ricevuto, ma credo che abbia una doppia copertina come buona parte dei cd MDG provenienti dalla vecchia Grammont. Quella che vedi dovrebbe essere l'originale, "coperta" da quest'altra

Risultati immagini per giuseppe englert

Questi cd monografici di autori elvetici hanno tutti la faccia dell'autore in copertina.

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy