Vai al contenuto
BaBi_YAR

L'ultimo CD acquistato (musica classica)

Recommended Posts

cover_booklet-CD1019.jpg

Più un CD con le Sonate per pianoforte di Rubinstein con Troncanetti al piano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena ordinati su jpc:

51HEaZ0gaEL._SX355_.jpg51hoAp1qXDL._SX355_.jpg

...Shostakovich era in offertona, pagato quasi a metà prezzo. In ogni caso, per entrambi i boxini, mi aspetto grandi cose!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Snorlax dice:

Appena ordinati su jpc:

51hoAp1qXDL._SX355_.jpg

...Shostakovich era in offertona, pagato quasi a metà prezzo. In ogni caso, per entrambi i boxini, mi aspetto grandi cose!

Io ho Prokofiev, ma ho ascoltato bene solo le prime due. Complessivamente è buono, anche se per le singole sinfonie sicuramente c'è di meglio (per la prima dico Muti, per la seconda Järvi sr.).

Quando conoscerò meglio i pezzi in sé, potrò esprimermi sul resto del cofanetto. Di buono ha, se la memoria non mi inganna, che sono state registrate le due versioni della quarta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, superburp dice:

 Di buono ha, se la memoria non mi inganna, che sono state registrate le due versioni della quarta.

Lo ha fatto anche Jarvi sr. , le sue edizioni sono le migliori in circolazione. Curiosità: anche la sua edizione del balletto Il figliol prodigo, dal quale proviene tutta la musica della versione originale della Quarta Sinfonia, è un riferimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le ho da 10 anni, le Prokofiev di Kitaenko o Kitayenko. Nella mia classifica di gradimento, sono surclassate dall'edizione Naxos di Kuchar. Per dire, con Kitaenko mi era sembrata brutta la Quarta, e sì che la propone in ambedue le versioni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, superburp dice:

Io ho Prokofiev, ma ho ascoltato bene solo le prime due. Complessivamente è buono, anche se per le singole sinfonie sicuramente c'è di meglio (per la prima dico Muti, per la seconda Järvi sr.).

Quando conoscerò meglio i pezzi in sé, potrò esprimermi sul resto del cofanetto. Di buono ha, se la memoria non mi inganna, che sono state registrate le due versioni della quarta.

A parte qualche sinfonia sfusa, l'unica integrale sinfonica che possiedo di Prokofiev, è Ozawa - forse il peggiore insuccesso discografico del direttore nipponico - quindi credo che per forza di cose Kitajenko sia migliore. Staremo a vedere.

Riguardo a Shostakovich invece sono mooooolto più fornito, ma il mio amore nei confronti del compositore sovietico ha fatto sì che venisse aggiunto quest'altro pezzo alla mia discoteca. Ho sentito degli estratti qua e là, e devo dire la verità, da questi pochi elementi mi pare essere un gran ciclo. Ovvio che dovrò ascoltarmelo integralmente per confermare tale giudizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Wittelsbach dice:

Le ho da 10 anni, le Prokofiev di Kitaenko o Kitayenko. Nella mia classifica di gradimento, sono surclassate dall'edizione Naxos di Kuchar. Per dire, con Kitaenko mi era sembrata brutta la Quarta, e sì che la propone in ambedue le versioni!

Vedi, a Kuchar non ci avevo mai pensato...:sorry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla cadenza del concerto da lei intessuto a filo d'oro dall'inizio alla fine, sentito a ora pranzo da RAI Radio3, di curioso contrasto per suono innovativo in area tradizionale, mi son cercato l'album più - relativamente - progressista:

61vVyLp-KfL.jpg

Julia Fischer, violino, con Daniel Müller-Schott al violoncello nel 2014, nel CD Orfeo 2016.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se ci riuscite, senza farvi troppo male economicamente, di Prokofiev procuratevi la splendida Terza di Muti con i Philadelphians

Per me, il riferimento di questa allucinata sinfonia (da brividi lo Scherzo, con gli archi divisi come la mente di uno schizofrenico), quasi tutta tratta dalla musica dell'Angelo di Fuoco, di cui il povero Sergej non riuscì mai a vedere la produzione in vita.

Sulla Quarta (nelle due versioni) appoggio l'edizione di Jarvi padre, senz'altro le migliori tra quelle a mia conoscenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, giordanoted dice:

Se ci riuscite, senza farvi troppo male economicamente, di Prokofiev procuratevi la splendida Terza di Muti con i Philadelphians

Per me, il riferimento di questa allucinata sinfonia (da brividi lo Scherzo, con gli archi divisi come la mente di uno schizofrenico), quasi tutta tratta dalla musica dell'Angelo di Fuoco, di cui il povero Sergej non riuscì mai a vedere la produzione in vita.

 

Se n'è parlato più volte in forum. Per molti è uno dei migliori dischi di Muti, il quale peraltro ha una frequentazione particolare con Prokofiev fin da giovane, come testimoniano anche le incisioni con la Philharmonia di due partiture poco presenti sia in concerto che in disco come Ivan il terribile e la Sinfonietta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, giordanoted dice:

Se ci riuscite, senza farvi troppo male economicamente, di Prokofiev procuratevi la splendida Terza di Muti con i Philadelphians

Per me, il riferimento di questa allucinata sinfonia (da brividi lo Scherzo, con gli archi divisi come la mente di uno schizofrenico), quasi tutta tratta dalla musica dell'Angelo di Fuoco, di cui il povero Sergej non riuscì mai a vedere la produzione in vita.

 

9 minuti fa, giobar dice:

Se n'è parlato più volte in forum. Per molti è uno dei migliori dischi di Muti, il quale peraltro ha una frequentazione particolare con Prokofiev fin da giovane, come testimoniano anche le incisioni con la Philharmonia di due partiture poco presenti sia in concerto che in disco come Ivan il terribile e la Sinfonietta.

Ce l'ho quel disco, l'avevo citato in CSA 2019 non molto tempo fa... incisione veramente memorabile. Riguardo a Shostakovich invece, mi piace sempre ricordare la prima esecuzione italiana della Tredicesima, con un Ruggero Raimondi in formissima e le compagini della RAI di Roma che danno del loro meglio. Peccato per la traduzione italiana, che francamente io trovo abbastanza straniante, se non addirittura risibile:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un carissimo amico musicista, che collabora spesso con Zefiro, ieri sera mi ha regalato questi:

71aR4bqCDtL._SX466_.jpg61xHxoW-XqL._SX466_.jpg

...incisioni abbastanza hardcore per i miei gusti, ma a caval donato... :rolleyes:

Tuttavia, mi sento di riconoscere il grande vistuosismo di questa compagine, portato agli estremi nei Brandeburghesi, che un trombone come il sottoscritto, ha perfino difficoltà a seguire. No, non ce la posso fare...:unsure:  

Viceversa, riesco benissimo ad affrontare il doppio CD con le Sonate di Zelenka, perfetto sottofondo (ma non solo) per impegnative giornate di studio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Snorlax dice:

Un carissimo amico musicista, che collabora spesso con Zefiro, ieri sera mi ha regalato questi:

71aR4bqCDtL._SX466_.jpg61xHxoW-XqL._SX466_.jpg

...incisioni abbastanza hardcore per i miei gusti, ma a caval donato... :rolleyes:

Tuttavia, mi sento di riconoscere il grande vistuosismo di questa compagine, portato agli estremi nei Brandeburghesi, che un trombone come il sottoscritto, ha perfino difficoltà a seguire. No, non ce la posso fare...:unsure:  

Viceversa, riesco benissimo ad affrontare il doppio CD con le Sonate di Zelenka, perfetto sottofondo (ma non solo) per impegnative giornate di studio...

Il tuo amico ne capisce 😁 non conosco il loro Bach, ma quel doppio di Zelenka è ormai un classico, io possiedo l'originale:

81BYNMJlTNL._SX522_.jpg

Praticamente, vi suonano tra i più accreditati virtuosi barocchi della loro generazione (i fratelli Grazzi, Kraemer, Bernardini, Sensi, Alessandrini, Lislevand...).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Snorlax dice:

...incisioni abbastanza hardcore per i miei gusti, ma a caval donato... :rolleyes:

Tuttavia, mi sento di riconoscere il grande vistuosismo di questa compagine, portato agli estremi nei Brandeburghesi, che un trombone come il sottoscritto, ha perfino difficoltà a seguire. No, non ce la posso fare...:unsure:  

Viceversa, riesco benissimo ad affrontare il doppio CD con le Sonate di Zelenka, perfetto sottofondo (ma non solo) per impegnative giornate di studio...

Ma dici davvero? Dai... Sono strepitosamente bravi. Ho sentito e conosciuto un mese fa i fratelli Grazzi in due spettacolari serate dedicate ai concerti per oboe e per fagotto di Vivaldi. Bravura, simpatia e anche capacità affabulatorie straordinarie. Non la finivano più di raccontare a un esiguo pubblico a bocca aperta aneddoti e frammenti di storia dei loro due strumenti.:o

E poi l'equazione Zelenka=sottofondo non si può sentire!:blink::lol::lol::lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, giobar dice:

Ma dici davvero? Dai... Sono strepitosamente bravi. Ho sentito e conosciuto un mese fa i fratelli Grazzi in due spettacolari serate dedicate ai concerti per oboe e per fagotto di Vivaldi. Bravura, simpatia e anche capacità affabulatorie straordinarie. Non la finivano più di raccontare a un esiguo pubblico a bocca aperta aneddoti e frammenti di storia dei loro due strumenti.:o

E poi l'equazione Zelenka=sottofondo non si può sentire!:blink::lol::lol::lol:

No beh, ripeto, riconosco una bravura e un virtuosismo fuori dal comune, sarebbe da stupidi negarlo. Poi ho questo caro amico che ci suona spesso assieme, e quindi li ho più di qualche volta. Ma credo conosciate i miei gusti, dovete darmi tempo per affrontare certe cose! ;)

Oh, Zelenka a volume bassissimo a me concilia molto lo studio, che ci posso fare?! :blum::cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Snorlax dice:

Oh, Zelenka a volume bassissimo a me concilia molto lo studio, che ci posso fare?! :blum::cat_lol:

Vabbè, avevo volutamente forzato la mano. :lol: Anche io lavoro con la musica e anche i grandissimi, spesso e purtroppo per loro e per la loro magnitudine, sono relegati a tappezzeria sonora :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di una finezza che ho trovato originale fin strana, il violinismo di Vadim Repin (stasera in diretta RAI Radio3 da Torino), e mi son cercato l'album di unicità

81xha4K5LSL.jpg

Riferirò...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy