Vai al contenuto

L'ultimo CD acquistato (musica classica)


Recommended Posts

896.jpg

Sono tornato nei reconditi anfratti di un negozio da me menzionato qualche post fa. Forte anche dei pareri positivi ricevuti qui sul forum, ho allargato i cordoni della borsa... e bisanti alla mano, son passato all'azione!! :D I primi tre acquisti li ponderavo già da un po' di tempo, mentre l'ultimo è nato puramente dall'istinto e dal guizzo del momento.

ottimo istinto! disco validissimo nonostante l'orchestra un po' leggerina.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 17,8k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • Madiel

    2246

  • Wittelsbach

    1276

  • superburp

    1067

Ma se volessi ascoltarmi le sinf di Shosta converrebbe tenermi Rozh e Kondrashin o buttarmi su Petrenko?

è una domanda retorica, vero? :beach:

se invece è una questione di suono, se a interessarti è una registrazione DDD allora per la quinta vai su Jarvi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appendice alla Sfinge :D

41BkIjHWb0L.jpg

Convinto dalla recensione apparsa su www.orfeonellarete.it, mi sono lasciato tentare e ho fatta mia questa incisione dei Concerti con Oboe di Albinoni, edita dalla Fuga Libera. Artista che, ammetto candidamente, conosco davvero pochissimo. Staremo a vedere... o meglio, a sentire!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono tutti o è una selezione?

Sono presenti i Concerti per Oboe dell'Op. 7 e della posteriore Op. 9. Come prima comfessato, conosco realmente pochissimo di Albinoni, pertanto non saprei dirti se trattasi di una selezione o meno. Ad ogni buon conto, per ulteriori informazioni, la recensione cui facevo riferimento è leggibile qui: http://www.orfeonellarete.it/recensioni/cd.php/idcd=00338

P.S. non ho presente al dettaglio il regolamento del sito, ma immagino non sia proibito effettuare un link specifico ad altro sito. Male che vada verrà qualche barbogio con bacchetta a bussare alla mia porta. Non è detto che riesca a bacchettarmi, poi! :P

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh sì, le recensioni si possono linkare!

Comunque Il Fondamento è un buon esempio di ensemble di musica antica, credo possa soddisfare la tua voglia d'ascolto.

Se hai presente i concerti per oboe di Vivaldi... ecco, dimenticateli.

Vivaldi trattava l'oboe come un violino, mentre Albinoni ne fa uso come fosse la voce umana, muovendosi "per gradi congiunti", senza i salti "violinistici" vivaldiani.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono presenti i Concerti per Oboe dell'Op. 7 e della posteriore Op. 9. Come prima comfessato, conosco realmente pochissimo di Albinoni, pertanto non saprei dirti se trattasi di una selezione o meno. Ad ogni buon conto, per ulteriori informazioni, la recensione cui facevo riferimento è leggibile qui: http://www.orfeonellarete.it/recensioni/cd.php/idcd=00338

P.S. non ho presente al dettaglio il regolamento del sito, ma immagino non sia proibito effettuare un link specifico ad altro sito. Male che vada verrà qualche barbogio con bacchetta a bussare alla mia porta. Non è detto che riesca a bacchettarmi, poi! :P

Di quest'opera ho una magnifica registrazione di Holliger con I Musici. Devo dire che mi ha sorpreso, visto che questo non è proprio il mio genere. Te la consiglio vivamente.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

Appendice alla Sfinge :D

41BkIjHWb0L.jpg

Convinto dalla recensione apparsa su www.orfeonellarete.it, mi sono lasciato tentare e ho fatta mia questa incisione dei Concerti con Oboe di Albinoni, edita dalla Fuga Libera. Artista che, ammetto candidamente, conosco davvero pochissimo. Staremo a vedere... o meglio, a sentire!

Celo, CD stupendo! Dombrecht, insieme a Bernardini, è al vertice dell'oboismo mondiale.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

Beh sì, le recensioni si possono linkare!

Comunque Il Fondamento è un buon esempio di ensemble di musica antica, credo possa soddisfare la tua voglia d'ascolto.

Se hai presente i concerti per oboe di Vivaldi... ecco, dimenticateli.

Vivaldi trattava l'oboe come un violino, mentre Albinoni ne fa uso come fosse la voce umana, muovendosi "per gradi congiunti", senza i salti "violinistici" vivaldiani.

Be' dai, anche una scrittura molto dinamica incentrata, su continui salti di registro rendono - in fondo - all'oboe piena giustizia. Nei movimenti larghi, poi, Vivaldi spesso si affidava ad una scrittura a due voci oboe/violino di grande intensità e suggestione, come nel Largo del concerto RV 455.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy