Vai al contenuto

Il Vostro Pianista Preferito


pianista_m86
 Condividi

Quali fra questi è il vostro esecutore preferito?quello che prendete a modello?  

176 voti

  1. 1.

    • Vladimir Horowitz
      32
    • Vladimir Ashkenazy
      9
    • Lazar Berman
      0
    • Evgeny Kissin
      11
    • Maurizio Pollini
      26
    • Aldo Ciccolini
      0
    • Boris Berezovsky
      2
    • Benedetti Michelangeli
      30
    • Wilhelm Bachaus
      2
    • Paul Badura Skoda
      0
    • Claudio Arrau
      10
    • Marta Argerich
      21
    • Artur Rubinstein
      12
    • Glenn Gould
      33
    • Nikita Magaloff
      1
    • Sergio Fiorentino
      5
    • Valentina Lisitsa
      2
    • Geoffrey Douglas Madge
      2
    • Sviatoslav Richter
      8
    • György Cziffra
      0


Recommended Posts

Ciao cara, sei venuta quì a far casino ?
Lichtental sono k 310 se casomai non mi avessi riconosciuta :D

anche se scherzavi lo dico in generale che non sono qui per far nessun casino però se ricordi alcune discussioni sull'altro forum io mi infiammo nel momento in cui si manca di presunzione o si sente in diritto di dire cosa è meglio o cosa è peggio o sindacare sui gusti altrui.

Non vedo dove stia il problema: abbiamo un'individualità, dopotutto.

Fatti coraggio, Paola. ;)

in che senso fatti coraggio?:)

c'è gente c'è sm**da i compositori senza nemmeno aver messo un cd nel lettore....

io non penso che sia reato esprimere pareri su interpreti e tra l'altro dopo averli messi eccome i cd nel lettore.... :girl_impossible:

soprattutto io non ho usato perifrasi per dare a chi non ama i miei stessi interpreti dell'ignorante o del marziano ma ho comunicato i MIEI di gusti.

non ci posso fare niente se non seguo a tutti i costi "la massa".

Eh certo e ciò implica che si puo' dire tutto e il contrario di tutto : bella roba. Un atteggiamento che promuove l'ignoranza. Ora capisco perchè in forum si leggono tante ca***te.

beh se leggere "ca***te" significa leggere pareri contrastanti il proprio mi sa che l'ignoranza è di chi non è capace di accettare la libertà di pensiero.

è un pò come se quelle 15enni che vanno con il pancino di fuori a -10 gradi d'inverno "perchè fa moda" si mettessero a dare dell'ignorante(perchè ignora la moda) alle coetanee che girano con maglietta della salute e piumino...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 395
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

in che senso fatti coraggio? :)

c'è gente c'è sm**da i compositori senza nemmeno aver messo un cd nel lettore....

io non penso che sia reato esprimere pareri su interpreti e tra l'altro dopo averli messi eccome i cd nel lettore.... :girl_impossible:

soprattutto io non ho usato perifrasi per dare a chi non ama i miei stessi interpreti dell'ignorante o del marziano ma ho comunicato i MIEI di gusti.

non ci posso fare niente se non seguo a tutti i costi "la massa".

Nel senso che non per tutti è naturale l'idea che siamo individui differenti, per DNA e formazione culturale. E nel senso che ti potrebbe ( :D ) capitare di incontrare utenti "che sm**erdano i compositori senza nemmeno aver messo un CD nel lettore".

Tu hai fatto le tue esperienze di ascolto e ne hai tratto delle conclusioni, inevitabilmente parziali e, come tali, passibili di mutamento. Tutti i pianisti che hai citato come tuoi favoriti sono mostri sacri della tastiera. Hai motivato la tua parziale avversione a Pollini con osservazioni per nulla campate in aria, peraltro condivise da diversi appassionati di musica classica. Ribadisco: non vedo dove stia il problema.

Io adoro Pollini, lo considero un pianista straordinario, e da parte mia mi auguro che il tempo e l'esperienza ti aiutino a comprenderne la grandezza di interprete, oltre che di pianista. Ma questo potrebbe anche non accadere mai, e non sarebbe certo una tragedia, visto che le alternative abbondano. Io credo che la maturità di un ascoltatore si veda dalla sua capacità di percepire e valutare i vari aspetti - tecnici, musicali, interpretativi - di una esecuzione. La 'scelta' dell'interpretazione preferita, tuttavia, è un fatto assolutamente personale.

Link al commento
Condividi su altri siti

Lichtental sono k 310 se casomai non mi avessi riconosciuta :D

era difficile non riconoscerti B)

soprattutto io non ho usato perifrasi per dare a chi non ama i miei stessi interpreti dell'ignorante o del marziano ma ho comunicato i MIEI di gusti.

non ci posso fare niente se non seguo a tutti i costi "la massa".

beh se leggere "ca***te" significa leggere pareri contrastanti il proprio mi sa che l'ignoranza è di chi non è capace di accettare la libertà di pensiero.

sottoscrivo

Nel senso che non per tutti è naturale l'idea che siamo individui differenti, per DNA e formazione culturale. E nel senso che ti potrebbe ( :D ) capitare di incontrare utenti "che sm**erdano i compositori senza nemmeno aver messo un CD nel lettore".

Tu hai fatto le tue esperienze di ascolto e ne hai tratto delle conclusioni, inevitabilmente parziali e, come tali, passibili di mutamento. Tutti i pianisti che hai citato come tuoi favoriti sono mostri sacri della tastiera. Hai motivato la tua parziale avversione a Pollini con osservazioni per nulla campate in aria, peraltro condivise da diversi appassionati di musica classica. Ribadisco: non vedo dove stia il problema.

Io adoro Pollini, lo considero un pianista straordinario, e da parte mia mi auguro che il tempo e l'esperienza ti aiutino a comprenderne la grandezza di interprete, oltre che di pianista. Ma questo potrebbe anche non accadere mai, e non sarebbe certo una tragedia, visto che le alternative abbondano. Io credo che la maturità di un ascoltatore si veda dalla sua capacità di percepire e valutare i vari aspetti - tecnici, musicali, interpretativi - di una esecuzione. La 'scelta' dell'interpretazione preferita, tuttavia, è un fatto assolutamente personale.

sottoscrivo,

non capisco perchè per tanta gente è così difficile accettare che altri la pensino diversamente.

Beati loro che vivono di certezze, io in questo campo ho tanti di quei dubbi :huh:

Link al commento
Condividi su altri siti

vedete, cari pianisti che non sono solo io ( organista) che critico Gould? persino altri pianisti non lo apprezzano...poveraccio, non aveva capito che era rimasto indietro di circa un centinaio di anni dunque si poteva prendere il lusso di suonare Bach come c***o piaceva a lui. e naturalmente i pianisti lo seguivano a ruota come dei cagnolini...bravo Vul sono con te in tutto e per tutto

PIANISTI VI DO UN CONSIGLIO QUANDO SUONATE BACH:ascoltate qualche registrazione di qualche musicista che ha perso alcune orette (poche eh, roba da niente) a studiarsi la prassi barocca prima di "premere tasti" e non si è limitato a fare l' "artigiano"della musica ma è diventato artista.

mi riferisco a personaggi come la Fadini, Dantone Ottavio, Vrenna, Koopman, Leonhardt...ma forse per voi non saranno mai alla pari con il "grande" :confused::confused::bigeyed::bigeyed::ohno02::ohno01::stun::stun: Gould...

Link al commento
Condividi su altri siti

Nel senso che non per tutti è naturale l'idea che siamo individui differenti, per DNA e formazione culturale. E nel senso che ti potrebbe ( :D ) capitare di incontrare utenti "che sm**erdano i compositori senza nemmeno aver messo un CD nel lettore".

Tu hai fatto le tue esperienze di ascolto e ne hai tratto delle conclusioni, inevitabilmente parziali e, come tali, passibili di mutamento. Tutti i pianisti che hai citato come tuoi favoriti sono mostri sacri della tastiera. Hai motivato la tua parziale avversione a Pollini con osservazioni per nulla campate in aria, peraltro condivise da diversi appassionati di musica classica. Ribadisco: non vedo dove stia il problema.

Io adoro Pollini, lo considero un pianista straordinario, e da parte mia mi auguro che il tempo e l'esperienza ti aiutino a comprenderne la grandezza di interprete, oltre che di pianista. Ma questo potrebbe anche non accadere mai, e non sarebbe certo una tragedia, visto che le alternative abbondano. Io credo che la maturità di un ascoltatore si veda dalla sua capacità di percepire e valutare i vari aspetti - tecnici, musicali, interpretativi - di una esecuzione. La 'scelta' dell'interpretazione preferita, tuttavia, è un fatto assolutamente personale.

si infatti io questo ho fatto.

ho fatto delle valutazioni generiche..

ribadisco,non ho mica detto che pollini non sa suonare o che suona male,ma ho detto che le sue interpretazioni di quei pezzi che ho sentito e che ho avuto la fortuna di poter comparare con altri interpreti mi si sono rivelate "non gradite" per una serie di motivi che ho già cercato di descrivere in parte.

motivo primo fra tutti l'aspetto tecnico.

e cioè ho detto che per molti versi non riesco a "tollerare" le velocità scavezza collo e l'eccessiva "meccanicità" di alcuni passaggi.

non si tratta di giudicare l'interpretazione E BASTA,altrimenti non avrei fatto tutto lo sproloquio di cui sopra.

si tratta di aver fatto + di qualche ascolto(no 3 o 4)e aver avvertito a PELLE questa sensazione.

@lichtental:

oddio sono così riconoscibile???? :sweatingbullets_x::D

>Beati loro che vivono di certezze, io in questo campo ho tanti di quei dubbi

e ma non sei il solo...

infatti c'è chi mi ha messo in grassetto "non si parla di verità scientifiche in questo campo".

io trovo questo mondo è così instabile perchè stracolmo di sfaccettature,di avvenimenti,di TUTTO che chi pensa di essere in possesso della verità e di far passare i propri giudizi come BIBBIA mentre quelli del primo che fiata come ca**ate allora mi sa che ha una visione un pò distorta di questo mondo.

Link al commento
Condividi su altri siti

non capisco perchè per tanta gente è così difficile accettare che altri la pensino diversamente.

Beati loro che vivono di certezze, io in questo campo ho tanti di quei dubbi :huh:

Eh eh... Esistono decine di aforismi di grandi scrittori e pensatori che elogiano l''arte' del dubbio. Siamo in ottima compagnia. ;)

Lichtental sono k 310 se casomai non mi avessi riconosciuta :D

:D

Un'evoluzione?

Link al commento
Condividi su altri siti

Un'evoluzione?

ahahahaha!!!!

e già sono iscritta ad un altro forum e all'epoca studiavo la k310 di Mozart di cui andavo orgogliosissima..e mi hanno preso in giro per 1 anno perchè ogni nuovo utente si sorbiva la storiella legata al mio nick :D

beh direi proprio...UN'EVOLUZIONE...

per la segreteria sto per frequentare l'VIII anno...e mi sembra ieri che mi "facevo chiamare" k310... :girl_pinkglassesf::)

Link al commento
Condividi su altri siti

vedete, cari pianisti che non sono solo io ( organista) che critico Gould? persino altri pianisti non lo apprezzano...poveraccio, non aveva capito che era rimasto indietro di circa un centinaio di anni dunque si poteva prendere il lusso di suonare Bach come c***o piaceva a lui. e naturalmente i pianisti lo seguivano a ruota come dei cagnolini...bravo Vul sono con te in tutto e per tutto

PIANISTI VI DO UN CONSIGLIO QUANDO SUONATE BACH:ascoltate qualche registrazione di qualche musicista che ha perso alcune orette (poche eh, roba da niente) a studiarsi la prassi barocca prima di "premere tasti" e non si è limitato a fare l' "artigiano"della musica ma è diventato artista.

mi riferisco a personaggi come la Fadini, Dantone Ottavio, Vrenna, Koopman, Leonhardt...ma forse per voi non saranno mai alla pari con il "grande" :confused::confused::bigeyed::bigeyed::ohno02::ohno01::stun::stun: Gould...

Veramente questi che nomini non erano neppure nati quando Gould suonava (tranne Leonhardt) :D

La filologia è una conquista relativamente recente e ha molti limiti intrinseci.

Link al commento
Condividi su altri siti

neanche Gould era nato quando Bossi suonava allora.Neache Bach era nato quando Claudio Merulo suonava allora...che discorso è???

comunque la Fadini va per i 70 anni ed era più che un musicista quando Gould strimpellava le Suites a modo suo...

ricordo che prima di mettersi ad incidere Scarlatti (sonate) ha fatto ricerche su ricerche e non si è messa a fantasticare come fece Gould...

Link al commento
Condividi su altri siti

neanche Gould era nato quando Bossi suonava allora.Neache Bach era nato quando Claudio Merulo suonava allora...che discorso è???

comunque la Fadini va per i 70 anni ed era più che un musicista quando Gould strimpellava le Suites a modo suo...

ricordo che prima di mettersi ad incidere Scarlatti (sonate) ha fatto ricerche su ricerche e non si è messa a fantasticare come fece Gould...

Gould suonava in un'epoca in cui c'era meno sensibiltà alle problematiche legate alla filologia testuale ed esecutiva: credo che il discorso sia questo. La Fadini allora era un'eccezione. Inoltre, seguendo il tuo ragionamento, bisognerebbe buttare nella spazzatura pure il Beethoven di Furtwangler e - perché no? - quello di Karajan.

Gould ha proposto per tutta la vita un Bach estremamente ragionato ed analitico. Di lui si può dire tutto tranne che fosse uno strimpellatore. Le sue interpretazioni possono non piacere, e infatti a molti non piacciono; ma questo è un altro paio di maniche.

Ma Bossi chi? L'Umberto? ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Gould suonava in un'epoca in cui c'era meno sensibiltà alle problematiche legate alla filologia testuale ed esecutiva: credo che il discorso sia questo. La Fadini allora era un'eccezione. Inoltre, seguendo il tuo ragionamento, bisognerebbe buttare nella spazzatura pure il Beethoven di Furtwangler e - perché no? - quello di Karajan.

Gould ha proposto per tutta la vita un Bach estremamente ragionato ed analitico. Di lui si può dire tutto tranne che fosse uno strimpellatore. Le sue interpretazioni possono non piacere, e infatti a molti non piacciono; ma questo è un altro paio di maniche.

Ma Bossi chi? L'Umberto? ;)

è Marco Enrico Bossi... :superstition::sleeping_01: ...compositore del Novecento fondatore del Cecilianesimo, quella corrente musicale nata grazie alla bolla del Pontefice Pio IX "Motu Proprio" che proibiva l' esecuzione di brani legati all' opera italiana (scuola romantico-bandistica).ma sono fatti ed eventi legati alla musica organistica.

Bossi fu anche colui che fissò il piano di studi di organo in Conservatorio, se gli organisti fanno 5 corsi di pianoforte è grazie a lui, e questo permane tuttora.

Gould ha proposto per tutta la vita un Bach estremamente ragionato ed analitico:non è assolutamente vero...poichè non ho voglia di scrivere papiri se vuoi sapere perchè no vai nel forum delle" Variazioni Gldberg interpretate da Gould"....

Link al commento
Condividi su altri siti

Gould ha proposto per tutta la vita un Bach estremamente ragionato ed analitico:non è assolutamente vero...poichè non ho voglia di scrivere papiri se vuoi sapere perchè no vai nel forum delle" Variazioni Gldberg interpretate da Gould"....

Non pensavo fosse così semplice stabilire il valore di un musicista. :D

Allora non resta che concludere che tutti gli ammiratori di Gould, da Rattalino in giù, sono una manica di imbecilli.

Quanta umiltà in questo Forum... :rolleyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

Non pensavo fosse così semplice stabilire il valore di un musicista. :D

Allora non resta che concludere che tutti gli ammiratori di Gould, da Rattalino in giù, sono una manica di imbecilli.

Quanta umiltà in questo Forum... :rolleyes:

SE POSSIBILE, MI POTRESTI INCLUDERE NELLA LISTA DEI SUDDETTI IMBECILLI, GRAZIE :scratch_one-s_head:

Link al commento
Condividi su altri siti

Non pensavo fosse così semplice stabilire il valore di un musicista. :D

Allora non resta che concludere che tutti gli ammiratori di Gould, da Rattalino in giù, sono una manica di imbecilli.

Quanta umiltà in questo Forum... :rolleyes:

non è questione di umiltà, è questione di coerenza storica e rispetto per il compositore:coloro che amano le interpretazioni di Gould (riguardo Bach) spesso non discernono i gusti personali dall' analisi della partitura, è bello dunque è un grande interprete...non funziona così il discorso.

penso che in quanto organista mi metterò dunque a suonare Beethoven al clavicembalo o all' organo con le ancie forti inserite e magari col Ripieno...a me piace dunque perchè non lo posso fare???non ditemi che è sbagliato, se Gould suona Bach come vuole anche io suono Beethoven come cavolo mi pare...

forse alcuni pianisti dovrebbero leggere qualche dichiarazione di Koopman in proposito...ma forse lui è un nanetto al cospetto del grande Gould... :scratch_one-s_head:

Link al commento
Condividi su altri siti

Non pensavo fosse così semplice stabilire il valore di un musicista. :D

Allora non resta che concludere che tutti gli ammiratori di Gould, da Rattalino in giù, sono una manica di imbecilli.

Quanta umiltà in questo Forum... :rolleyes:

Sono d'accordo. Avessero almeno l'umiltà di informarsi prima di sparare giudizi tanto perentori quanto discutibili.

E' una delle malattie del forum quella del giudizio facile, da quattro soldi. Poi ovviamente quando viene fatto rilevare ci si nasconde con la mascherina del soggettivismo. :girl_impossible:

Link al commento
Condividi su altri siti

Sono d'accordo. Avessero almeno l'umiltà di informarsi prima di sparare giudizi tanto perentori quanto discutibili.

E' una delle malattie del forum quella del giudizio facile, da quattro soldi. Poi ovviamente quando viene fatto rilevare ci si nasconde con la mascherina del soggettivismo. :girl_impossible:

parla per te sul fatto che sparo giudizi facili da quattro soldi...non vuoi capire che nemmeno Gould si poteva permettere di fare quel c***o che voleva con Bach???

i giudizi facili da quattro soldi li spari tu forse, vai a leggerti qualche libro invece...io riporto (e sostengo) quei musicisti e musicologi che hanno deciso di essere fedeli al compositore come Dantone

INFORMATI TU MAGARI, CHE FORSE SEI RIMASTO INDIETRO DI 70-80 ANNI...

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy