Vai al contenuto

Il pianoforte


Recommended Posts

Guest pianodevil31

bach? già alcuni pezzi sono incasinati di loro, poi su un digitale........................ avrei da farvi una domanda, perchè il pedale di alcuni clavinova è come se non esistesse? ( il pedale per allungare il suono )

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 236
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

xke?xke fa SCHIFO il digitale!

<{POST_SNAPBACK}>

:angry:

Signori, se mi consentite una volta tanto una perdita di aplomb vi devo proprio dire che mi sono rotto!

Sono uno degli iniziatori delle discussioni in materia di pianoforte digitale e l'ho fatto con richieste ben precise sulla scelta tra i diversi modelli, con motivazioni ben precise e nella speranza di avere confronto su problemi tecnici ben specificati come la durezza della tastiera o la risposta sul ribattuto veloce. Partendo da un'esigenza ben specifica che è quella di studiare la sera senza rompere le palle ai vicini ed averle io rotte a mia volta.

Quindi, nel momento in cui ho iniziato queste discussioni, per me era abbastanza nel momento in cui il buon Orso, ad esempio, mi ha detto che il mio CN 380 è superato (non voglio, citando Orso, far torto agli altri che han dato consigli utili e che ora non ricordo...).

E invece, da alcuni di voi, che cosa ottengo? Discorsi oziosi e inutili tipo che il digitale fa schifo o, peggio ancora, gratuità lapalissiane tipo che Mozart non componeva sul digitale.....

A questi signori voglio ribadire che nel mio salotto troneggia uno Steinway del 1939 sul quale hanno messo le mani, a suo tempo, Rubinstein, Magaloff e Michelangeli. Ma dal momento che non posso suonarlo se non un quarto d'ora a settimana, è come se non lo avessi. Quindi mi identifico e mi sento solidale con il giovane agli inizi degli studi, con problemi di budget e di condominio, che pur di avere la possibilità di studiare sceglie il digitale per puro calcolo utilitaristico.

Non ne posso più di sentire gente che farfuglia considerazioni oziose come se qualcuno di noi stesse facendo la gara tra il digitale e l'acustico. E sono stanco di cercare le risposte utili alle mie domande in mezzo ad un mare di discorsi oziosi.

A questi signori chiedo per cortesia di aprire una discussione apposita intitolata "morte al digitale" o simili, così la eviterò o la leggerò quando sono in vena di facezie.

Polemicamente, grazie.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:angry:

Signori, se mi consentite una volta tanto una perdita di aplomb vi devo proprio dire che mi sono rotto!

Sono uno degli iniziatori delle discussioni in materia di pianoforte digitale e l'ho fatto con richieste ben precise sulla scelta tra i diversi modelli, con motivazioni ben precise e nella speranza di avere confronto su problemi tecnici ben specificati come la durezza della tastiera o la risposta sul ribattuto veloce. Partendo da un'esigenza ben specifica che è quella di studiare la sera senza rompere le palle ai vicini ed averle io rotte a mia volta.

Quindi, nel momento in cui ho iniziato queste discussioni, per me era abbastanza nel momento in cui il buon Orso, ad esempio, mi ha detto che il mio CN 380 è superato (non voglio, citando Orso, far torto agli altri che han dato consigli utili e che ora non ricordo...).

E invece, da alcuni di voi, che cosa ottengo? Discorsi oziosi e inutili tipo che il digitale fa schifo o, peggio ancora, gratuità lapalissiane tipo che Mozart non componeva sul digitale.....

A questi signori voglio ribadire che nel mio salotto troneggia uno Steinway del 1939 sul quale hanno messo le mani, a suo tempo, Rubinstein, Magaloff e Michelangeli. Ma dal momento che non posso suonarlo se non un quarto d'ora a settimana, è come se non lo avessi. Quindi mi identifico e mi sento solidale con il giovane agli inizi degli studi, con problemi di budget e di condominio, che pur di avere la possibilità di studiare sceglie il digitale per puro calcolo utilitaristico.

Non ne posso più di sentire gente che farfuglia considerazioni oziose come se qualcuno di noi stesse facendo la gara tra il digitale e l'acustico. E sono stanco di cercare le risposte utili alle mie domande in mezzo ad un mare di discorsi oziosi.

A questi signori chiedo per cortesia di aprire una discussione apposita intitolata "morte al digitale" o simili, così la eviterò o la leggerò quando sono in vena di facezie.

Polemicamente, grazie.

<{POST_SNAPBACK}>

come non quotarti....

cmq complimenti per il piano... sarebbe un sogno averne uno così...

capisco la tua esigenza di un digitale, anche io ho un piano verticale che per problemi di orario non posso praticamente mai suonare...

un anno fa ho iniziato a studiare i digitali (essendo ignorante in materia) e partendo anche io prevenuto. alla fine ho preso un p90 della yamaha dopo averlo provato a fondo...

è un bel piano, certo non come il tuo Steinway :P ma fa il suo lavoro...

se vuoi un consiglio però ti suggerirei (se ne hai la possibilità economica) di vedere qualcosa come l'mp8 della kawai... credo che in quella fascia di prezzo (2000 euro) sia la cosa che più si avvicina ad un piano a coda; come ho già detto prima ha una tastiera con martelletti veri presi da un coda e tasti in legno, da quello che leggo in giro dovrebbe essere favoloso...

ignora i discorsi delle persone qui sopra... spero che loro abbiano la fortuna di avere uno steinway a casa e vivere nel deserto per poterlo suonare sempre...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Si ok....io ho uno Steinway gran coda in salotto(di 270mq) su cui ha suonato Liszt, in taverna ho un Clavicembalo finemente decorato del 700, su cui ha suonato Mozart e famiglia, invece in cameretta ho un modesto verticale nero Yamaha nuovo di zecca....e per finire in anticamera un mezzacoda Busendorf appartenuto a Chopin.

Comunque sul resto....no comment

<{POST_SNAPBACK}>

....senti, per caso hai anche la licenza di uccidere come 007?

Del mio Steinway ho tutta la doumentazione che comprova quel che dico.

Questa precisazione non è a tuo uso, visto che evidentemente non sai cosa fartene, ma giusto per rispettosa precisazione agli utenti seri del forum

Ah, a proposito, il "Busendorf" non esiste (anzi, se non sbaglio in tedesco la parola Busen ha significato volgare e designa le tette....). La nota marca è Boesendorfer... un'amica di famiglia ne ha uno storico appsartenuto a sua nonna pianista... l'ortografia qualifica chi scrive...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
riguardo a mr. piano anche io avrei dubbi di molti che dicono di avere questi grandi pianoforti, ma............... non posso affermarlo perchè non conosco la verità, l'importante è essere con la coscienza a posto,

<{POST_SNAPBACK}>

Lo steinway di cui parliamo ha matricola 307064. Fu acquistato prima della seconda guerra mondiale da una facoltosa famiglia della mia città. I proprietari furono deportati ad Auschwitz e Buchenwald durante le persecuzioni razziali, alcuni sopravvissero e dopo la guerra riuscirono a recuperare la prestigiosissima casa antica e il mobilio in essa contenuto a prezzo di una dura battaglia legale. Nell'immediato dopoguerra aderirono ad un circolo musicale che organizzava diversi concerti, tra i quali quelli tenuti dagli eccelsi pianisti citati nel mio precedente post. Per quei concerti il pianoforte di cui parliamo veniva portato nell'auditorium ed utilizzato per gentile concessione dei proprietari. Nel 1987 i signori di cui parliamo vendettero la casa (nella quale oggi ha sede un albergo a cinque stelle, dal gusto un po' kitsch...) ed anche il pianoforte, che all'epoca era in disuso da dieci anni e da restaurare. Lo acquistarono i miei genitori per me, che all'epoca frequentavo il conservatorio, fu restaurato per circa quattro mesi da un accordatore di eccezionale bravura (purtroppo in seguito morto in un incidente stradale) ed infine approdò nel mio salotto.

Comprendo che sia una fine ingloriosa per uno strumento di così alto lignaggio, ma così vanno le cose...

P.S. E' mio costume affermare solo cose che posso provare

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

Premesso che non sono un esperto come voi, volevo solo dirvi che sabato ho comprato un Kawai cl 20: il piano digitale di base che più base non c'è (pagato 570 euro in un grande magazzino musicale).

Farà sicuramente schifo, ma vedere tuo figlio di tre anni che dopo cena dice "vado a suonare il pianoforte" è impagabile!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao.

Premesso che non sono un esperto come voi, volevo solo dirvi che sabato ho comprato un Kawai cl 20: il piano digitale di base che più base non c'è (pagato 570 euro in un grande magazzino musicale).

Farà sicuramente schifo, ma vedere tuo figlio di tre anni che dopo cena dice "vado a suonare il pianoforte" è impagabile!

<{POST_SNAPBACK}>

Sei indiscutibilmente un grande, anzi un grandissimo!

Mia figlia ha solo dieci mesi, ma quando avrà l'età del tuo, se mi chiede di suonare, le apro lo Steinway!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao.

Premesso che non sono un esperto come voi, volevo solo dirvi che sabato ho comprato un Kawai cl 20: il piano digitale di base che più base non c'è (pagato 570 euro in un grande magazzino musicale).

Farà sicuramente schifo, ma vedere tuo figlio di tre anni che dopo cena dice "vado a suonare il pianoforte" è impagabile!

<{POST_SNAPBACK}>

:lol::lol: caro Francesco quello che dici è semplicemente fantastico...e come si dice per la frase di tuo figlio non c'è prezzo per tutto il resto c'è mastercard :lol::lol: !!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
....senti, per caso hai anche la licenza di uccidere come 007?

Del mio Steinway ho tutta la doumentazione che comprova quel che dico.

Questa precisazione non è a tuo uso, visto che evidentemente non sai cosa fartene, ma giusto per rispettosa precisazione agli utenti seri del forum

Ah, a proposito, il "Busendorf" non esiste (anzi, se non sbaglio in tedesco la parola Busen ha significato volgare e designa le tette....). La nota marca è Boesendorfer... un'amica di famiglia ne ha uno storico appsartenuto a sua nonna pianista... l'ortografia qualifica chi scrive...

<{POST_SNAPBACK}>

:lol::lol::lol::lol:

faccio un po' di pulizia nel topic (ma questa la lascio) :P

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cioè ragazzi scusate se rompo di nuovo: a tutti quelli che disprezzano i digitali io direi fate la fame per un mese -almeno per un mese- e poi ditemi se coi soldi comprereste un acustico o un po' di roba da mangiare.

C'è gente che pur di suonare usa una tastiera rotta che non ha nemmeno tutti i tasti ok? E piantatela. Ditemi pure che sono meglio quelli "veri", che è ovvio, però non dite che sono da buttare.

Il vero pianista è quello che suona ovunque, e non fa tanto il sottile, perché un grande pianista suona bene Chopin anche su una tastierina per bambini!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cioè ragazzi scusate se rompo di nuovo: a tutti quelli che disprezzano i digitali io direi fate la fame per un mese -almeno per un mese- e poi ditemi se coi soldi comprereste un acustico o un po' di roba da mangiare.

C'è gente che pur di suonare usa una tastiera rotta che non ha nemmeno tutti i tasti ok? E piantatela. Ditemi pure che sono meglio quelli "veri", che è ovvio, però non dite che sono da buttare.

Il vero pianista è quello che suona ovunque, e non fa tanto il sottile, perché un grande pianista suona bene Chopin anche su una tastierina per bambini!

<{POST_SNAPBACK}>

:D:D non posso che essere pienamente d'accordo con te Varsavia, cambiando discorso ho letto che stai preparando l'esame del 5 anno, mi otresti dire, se vuoi, che programma porti in particolare vorrei sapere quale studi di tecnica..grazie B)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:D  :D non posso che essere pienamente d'accordo con te Varsavia, cambiando discorso ho letto che stai preparando l'esame del 5 anno, mi otresti dire, se vuoi, che programma porti in particolare vorrei sapere quale studi di tecnica..grazie  B)

<{POST_SNAPBACK}>

Non è che sto esattamente preparando il quinto....circa, ecco.

Sto preparando l'ex di ammissione -seconda volta umpf- sul modello del quinto perché il mio prof mi dice che sono al livello del quinto. Di tecnica ho fatto del Cramer gli studi 1-10-19-23-35-45 e probabilmente porterò anche questi al quinto, e adesso mi aspetta la 740 di Czerny, quella di rendere agili le dita, non so se il numero che ho indicato è quello giusto.

Per il resto: Bach il solito, Scarlatti la sonata k113 e altri due clavicembalisti relativamente facili -credo che per il quinto farò ancora Scarlatti- poi op 10 n 1 di Beethoven; poi di romantico ho in cantiere l'improvviso di Schubert quello in solb -il prof diceva che viene "ok" il che è un miracolo- oppure il valzer di Chopin op 64 n 2 ma c'è sotto un legame troppo profondo con quel brano e lui -il maestro- per il momento non si fida a farmelo risuonare ancora.

Tu?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mia figlia ha solo dieci mesi, ma quando avrà l'età del tuo, se mi chiede di suonare, le apro lo Steinway!

...Accidenti, che coraggio. La mia scelta è stata dettata oltre che da ristrettezze di portafoglio (che evidentemente tu non hai) proprio dalla volontà di lasciarlo giocare con lo strumento, senza doversi preoccupare se lo rovina.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mia figlia ha solo dieci mesi, ma quando avrà l'età del tuo, se mi chiede di suonare, le apro lo Steinway!

...Accidenti, che coraggio. La mia scelta è stata dettata oltre che da ristrettezze di portafoglio (che evidentemente tu non hai) proprio dalla volontà di lasciarlo giocare con lo strumento, senza doversi preoccupare se lo rovina.

<{POST_SNAPBACK}>

Il mio steinway, come ho spiegato qualche messaggio fa, me lo presero i miei quando studiavo al conservatorio ed era da restaurare.... per cui fu anche un buon affare....

Non so se davvero un bambino possa rovinare uno strumento giocherellandoci sopra... anzi ho sempre considerato il pianoforte uno strumento abbastanza robusto, ne approfitto per porre seriamente il problema a chi ne sa più di me sulla meccanica. E' robusto o mi sbaglio?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non è che sto esattamente preparando il quinto....circa, ecco.

Sto preparando l'ex di ammissione -seconda volta umpf- sul modello del quinto perché il mio prof mi dice che sono al livello del quinto. Di tecnica ho fatto del Cramer gli studi 1-10-19-23-35-45 e probabilmente porterò anche questi al quinto, e adesso mi aspetta la 740 di Czerny, quella di rendere agili le dita, non so se il numero che ho indicato è quello giusto.

Per il resto: Bach il solito, Scarlatti la sonata k113 e altri due clavicembalisti relativamente facili -credo che per il quinto farò ancora Scarlatti- poi op 10 n 1 di Beethoven; poi di romantico ho in cantiere l'improvviso di Schubert quello in solb -il prof diceva che viene "ok" il che è un miracolo- oppure il valzer di Chopin op 64 n 2 ma c'è sotto un legame troppo profondo con quel brano e lui -il maestro- per il momento non si fida a farmelo risuonare ancora.

Tu?

<{POST_SNAPBACK}>

Ho suonato per diversi anni ma non mi sono mai interessato agli esami di conservatorio, ti ho fatto quella domanda per sapere cosa si porta indicativamente all'esame di 5 anno...magari potrei farci un pensierino anche se non ho molto tempo libero, grazie comunque... :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

premettendo che mozart non suonava su un pianofort ma componeva a tavolino, vorrei elencare i pro e i contro dei vari strumenti:

Piano digitale:

PRO

-pesa poco (non 250 kili cm i pianoforti VERTICALI, x nn parlare dquelli a coda...)

-è + facile da trasportare, e meno fragile

-lo si può utilizzare anche di notte (solito discorso)

-a ki piace può usare vari suoni diversi (non è certamente essenziale, mac'è...)

-non va riaccordato (ke è sempre una batosta...)

CONTRO

-naturalmente, i soliti problemi di suono, ribattimento, pedale &co

Piano acustico:

PRO

-il suono, ipedali e tutte le varie menate (inutile ripeterle...)

-l'estetica (meglio un gran coda nero inun salotto ke un Clavinova, è certo)

-altre cose varie: la tradizione, il senso d'onnipotenzaecosì via....

CONTRO

- va riaccordato (e tutte le volte 500 euro...)

- pesano veramente troppo e sono difficili da trasportare (esistono società apposta...250 a trasporto...)

- a menoke tu nn sia un eremita, nn opuoi suonarlodi notte o a ore inconsuete

vorrei inoltre aggiungere ke sono 3 annike studio pianoforte su una pianola 61 tasti della gem e ke funzione splendidamente, eke appena metto le mani su un piano vero m trovo benissimo lo stesso....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
premettendo che  mozart non suonava su un pianofort ma componeva a tavolino, vorrei elencare i pro e i contro dei vari strumenti:

Piano digitale:

PRO

-pesa poco (non 250 kili cm i pianoforti VERTICALI, x nn parlare dquelli a coda...)

-è + facile da trasportare, e meno fragile

-lo si può utilizzare anche di notte (solito discorso)

-a ki piace può usare vari suoni diversi (non è certamente essenziale, mac'è...)

-non va riaccordato (ke è sempre una batosta...)

CONTRO

-naturalmente, i soliti problemi di suono, ribattimento, pedale &co

Piano acustico:

PRO

-il suono, ipedali e tutte le varie menate (inutile ripeterle...)

-l'estetica (meglio un gran coda nero inun salotto ke un Clavinova, è certo)

-altre cose varie: la tradizione, il senso d'onnipotenzaecosì via....

CONTRO

- va riaccordato (e tutte le volte 500 euro...)

- pesano veramente troppo e sono difficili da trasportare (esistono società apposta...250 a trasporto...)

- a menoke tu nn sia un eremita, nn opuoi suonarlodi notte o a ore inconsuete

vorrei inoltre aggiungere ke sono 3 annike studio pianoforte su una pianola 61 tasti della gem e ke funzione splendidamente, eke appena metto le mani su un piano vero m trovo benissimo lo stesso....

<{POST_SNAPBACK}>

i contro del digitale credo dipendano molto dai modelli...

i più costosi hanno meccaniche migliori di un verticale medio...

per i contro dell'acustico: ma possibile che pagate 500 euro una riaccordatura!!??

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
CONTRO

- va riaccordato (e tutte le volte 500 euro...)

- pesano veramente troppo e sono difficili da trasportare (esistono società apposta...250 a trasporto...)

- a menoke tu nn sia un eremita, nn opuoi suonarlodi notte o a ore inconsuete

vorrei inoltre aggiungere ke sono 3 annike studio pianoforte su una pianola 61 tasti della gem e ke funzione splendidamente, eke appena metto le mani su un piano vero m trovo benissimo lo stesso....

<{POST_SNAPBACK}>

vivi a Pantelleria? :blink:

il costo di un'accordatura va da 60 a 100 euro... di più mi sembra un furto (se non ci sono interventi da fare sulla meccanica) :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi scusate mi sta venendo un'illuminazione!

Avete letto x caso la discussione in cui dicevo che qui a Roma non ho più un piano con cui studiare e che non posso affittarne uno perché disturberei i coinquilini e sarebbe troppo ingombrante????

Beh, con un clavinova mi pare di aver capito che risolverei il problema! O no??

Cosa ne pensate??!? Mi dareste un consiglio??

Ligei potresti darmi perfavore qualche info sulla tastiera di cui parli? Ho letto che l'hai pagata sui 1000 euro. Quante ottave? Tutte quelle del piano? I pedali come sono? E poi secondo te/voi si può anche affittare una tastiera del genere? Perché 1000 euro restano comunque tanti x uno studente fuorisede come me :unsure:

Sappiate che risolvere questo problema è importantissimo x me..se avete letto il mio topic sapete insomma.

Grazie 1000 in anticipo!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ragazzi scusate mi sta venendo un'illuminazione!

Avete letto x caso la discussione in cui dicevo che qui a Roma non ho più un piano con cui studiare e che non posso affittarne uno perché disturberei i coinquilini e sarebbe troppo ingombrante????

Beh, con un clavinova mi pare di aver capito che risolverei il problema! O no??

Cosa ne pensate??!? Mi dareste un consiglio??

Ligei potresti darmi perfavore qualche info sulla tastiera di cui parli? Ho letto che l'hai pagata sui 1000 euro. Quante ottave? Tutte quelle del piano? I pedali come sono? E poi secondo te/voi si può anche affittare una tastiera del genere? Perché 1000 euro restano comunque tanti x uno studente fuorisede come me  :unsure:

Sappiate che risolvere questo problema è importantissimo x me..se avete letto il mio topic sapete insomma.

Grazie 1000 in anticipo!

<{POST_SNAPBACK}>

se ti interessa o mi vendo il p90 della yamaha a 600 euro (A roma). nn ha le casse integrate però...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ragazzi scusate mi sta venendo un'illuminazione!

Avete letto x caso la discussione in cui dicevo che qui a Roma non ho più un piano con cui studiare e che non posso affittarne uno perché disturberei i coinquilini e sarebbe troppo ingombrante????

Beh, con un clavinova mi pare di aver capito che risolverei il problema! O no??

Cosa ne pensate??!? Mi dareste un consiglio??

Ligei potresti darmi perfavore qualche info sulla tastiera di cui parli? Ho letto che l'hai pagata sui 1000 euro. Quante ottave? Tutte quelle del piano? I pedali come sono? E poi secondo te/voi si può anche affittare una tastiera del genere? Perché 1000 euro restano comunque tanti x uno studente fuorisede come me  :unsure:

Sappiate che risolvere questo problema è importantissimo x me..se avete letto il mio topic sapete insomma.

Grazie 1000 in anticipo!

<{POST_SNAPBACK}>

i maestri di pianoforte che ho avuto mi hanno detto che era strettamente necessario un acustico, anche se per studiare(uno studio serio conservatoriale), perciò se spendi soldi in un digitale, secondo me fai una bella stronzata

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho preso il kawai mp8!!!

è un piano eccezionale, tasti in legno, meccanica presa direttamente da un gran coda kawai, suono spettacolare...

lo consiglio vivamente a chi ha bisogno escitarsi e non può usare un piano vero essendo la tastiera in tutto e per tutto uguale ad un piano vero.

ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy