Vai al contenuto
Alberto

Il pianoforte

Recommended Posts

Ciao!!

beh io che non sono pianista

e che indegnamente mi intrufolo fra di voi,

posso chiedervi, dovendo scegliere magari di comprare

un pianoforte, quale sarebbe l'aspetto che guardereste prima

di tutto??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' difficile... Penso che mi lascerei consigliare da qualche esperto e poi la "marca" fa molto. Se proprio dovessi provarlo farei attenzione molto al suono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il primo aspetto che guarderei è chi lo compera, cioè dipende se chi lo compera è uno che vuole studiarlo per hobby, uno studente di conservatorio, un non pianista. Io sono nella categoria non pianisti, ed ho comperato un pianoforte digitale, è il modello migliore sul mercato e l'ho pagato la metà di un pianoforte mediocre a muro. L'ho comperato perchè la mia fidanzata è violinista, e quando capita che dobbiamo provare provare con il pianista almeno il pianoforte c'è. Questa è la mia modesta opinione da non pianista, poi se tu sei un pianista e ti serve un pianoforte vero è meglio che ascolti le opinioni di pianisti veri. ;) Ad avere preso un pianoforte digitale i guadagni che ho avuto oltre quelli economici sono lo spazio, l'accordatura che ovviamente non esiste, la possibilità per chi è in un condominio di poter suonare anche di notte. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, per la tua situazione la soluzione del pianoforte digitale è davvero ottima! Ma per i pianisti che intendono studiare in maniera seria il digitale non vale assolutamente nulla; anzi spesso non ci si accontenta nemmeno del verticale figuriamoci di un non-pianoforte! Più si va avanti, più le differenze si sentono! Io ho entrambi (un digitale ed un verticale, il coda aspetterà ancora un po'...); quello digitale l'ho preso nella casa al mare, e lì non potevo fare diversamente, sia per problemi di condominio sia per problemi di spesa (è tanta la differenza). Nel digitale viene a mancare tutta quella parte importante in un pianista che è la ricerca del suono; è praticamente impossibile farla. Si può utilizzare per leggere qualche nuovo pezzo, insomma per mettere giusto le note ma il resto... assolutamente no. :(

Che ne pensate voi altri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nella scelta di un pianoforte gli aspetti che si devono tenere in considerazione sono tantissimi..!!!

1)La tastiera: bisogna controllare che i tasti abbiano lo stesso peso, la stessa distanza l'uno dall'altro, poi secondo il gusto personale si sceglie una tastiera più morbida o più pesante.

2)Il suono: anche qui la scelta è personale, c'è a chi piace più aperto, più chiuso...

3)La perfetta funzionalità dei pedali.

4)Bisogna tener conto del luogo nel quale il pianoforte sarà collocato, specialmente del grado di umidità, perchè ci sono pianoforti che resistono meglio, altri meno (soprattutto per quanto riguarda i pianoforti verticali).

5)Controllare che all'interno tutto sia a posto,l'integrità della meccanica, che non ci siano parti sostituite o restaurate, a meno che la cosa non sia stata già messa in chiaro..

6)Ovviamente il budget di cui si dispone..

La differenza tra un pianoforte verticale e uno a coda è notevole. Nel pianoforte verticale non esiste il "doppio scappamento" che è quella capacità, presente nel pianoforte a coda, che ha il tasto di ritornare molto velocemente e di riabbassarsi e risuonare ancor prima che sia risalito completamente.

La corda non darà mai gli stessi incantevoli effetti di cambiamento di timbro che dà nel pianoforte a coda anche nel pianoforte verticale.

Nel pianoforte verticale poi manca il pedale tonale, che è sostituito dalla sordina per esigenze di studio.

Riguardo invece i pianoforti digitali, trovo che al giorno d'oggi ne esistano di veramente buoni, con la tastiera pesata e tante funzioni interessanti che farebbero comodo a qualunque pianista, come la possibilità di registrarsi o di studiare anche in orari scomodi grazie alle cuffie. Non dimentichiamo poi, che con l'ausilio del computer si possono fare tanti altri lavori, creare file midi....

Saluti!

Spring

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certo, ma la musica classica sul digitale... te la scordi!!! Avresti mai il coraggio di fare un concerto sul digitale? Beh, studiare con l'obiettivo di fare un concerto o qualcosa di simile sul digitale non è il meglio...

Il digitale è ottimo per sostituire le pianole nella musica leggera o cose simili (infatti speso si vede anche in tv) o per estreme circostanze di studio (quando proprio il condominio "rompe" troppo) ma... se si può evitare ci guadagni in salute! Ho sentito e ho provato invece un pianoforte detto..."Night &Day"; che è un pianoforte quasi normale che nel momento del bisogno si trasforma in digitale, attaccandoci le cuffie. Quello mi sembra molto meglio, il problema è il prezzo... che è molto vicino, se non superiore, al verticale normale.

Scusatemi se insisto su questo fatto del digitale ma sento tanta gente che parla così bene del digitale (tant'è che mi sono lasciata convincere a comprarlo)... ma non capisco come faccia e come studi......... :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono del tutto d'accordo!!

io ho un pianoforte digitale giusto per questioni di costo & condominio, altrimenti....

sono contento che abbiate risposto in molti alla mia domanda!!

beh comunque io non volevo chiedervi se è meglio comprare un pianoforte digitale o normale, o quali aspetti bisogna considerare in un pianoforte...

visto che ci sono tanti pianisti, volevo solo sapere se c'era un aspetto che alcuni consideravano molto importante o che potesse pregiudicare la bellezza di un pianoforte.. ma mi sembra più che sufficiente la risposta di Chiara, che farebbe molto attenzione al suono!

Effettivamente poi i parametri da giudicare sono molti, come anche avete indicato...

l'altranno sono andato ad un concerto di Andras Schiff qui da me, sapete quello si porta dietro due pianoforti e durante il concerto in uno suona i brani del '700 (Haydn quella volta) e poi va nell'altro e suona quelli dell'800 ! !

altro che digitale!!! ciao!! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao! ;)

io suono il pianoforte non certo a livello professionale...

non ho frequentato il conservatorio

se vuoi iniziare a suonare cmq ti consiglio un pianoforte verticale..

la qualità del suono è buona e ritengo migliore delle tastiere elettriche

e segui i consigli di spring

saluti a tutti :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo sul fatto che per preparare un concerto di musica classica è necessaria una ricerca di suono che non ti permette il pianoforte digitale. L'ideale per un pianista professionista è senza dubbio il pianoforte a coda.

Tuttavia non nego le qualità di alcuni pianoforti digitali, non sto dicendo che i pianoforti digitali siano ottimi strumenti da studio in grado di sostituire un pianoforte a coda nella preparazione del concertista, ma che offrono ulteriori possibilità ANCHE allo studente. Per esempio su un pianoforte digitale con un notevole spazio per la registrazione, un pianista che sta studiando un concerto per pianoforte e orchestra potrebbe registrare la parte ridotta del secondo pianoforte (magari usando anche gli archi!!) e suonare poi sopra questa base per esercitarsi!! Poi, io non posseggo un pianoforte digitale e non conosco in particolare tutte le funzioni, ma so che sono molte.

E poi, lasciatemi dire, a volte è meglio studiare sulla tastiera pesata di un buon pianoforte digitale che sulla tastiera "squilibrata" di un cattivo pianoforte verticale che potrebbe solo provocare danni... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

son contento che vengano fuori tante idee ed opinioni in merito!

info: posso chiedervi se, come pianisti, studiate o studiavate abitualmente su più pianoforti differenti?

grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per Alberto...

anch'io sono stata ad un concerto di Andras Schiff (nel mese di febbraio a Firenze), in cui ha suonato le prime 4 sonate di Beethoven. In effetti ha suonato su 2 pianoforti, due sonate su uno due sull'altro pianoforte. Ma non ho capito molto bene perchè; sempre Beethoven era... tra l'altro ha fatto ad altrenanza (la prima e la terza sonata su uno, la seconda e la quarta sull'altro); non capisco... che strano quell'uomo... mi ha dato dell'incredibile,... Hai sentito che bel suono? Stupendoooo...

Purtroppo è difficile avere la possibilità di studiare su pianoforti diversi ma, dopo la prima fase di studio, penso che sia utile suonare anche su altri pianoforti per abituarsi ad altri suoni, ad altri tocchi,...

Ecco perchè Spring è propenso al digitale...non ce l'ha e non lo usa abitualmente! Anch'io prima di prenderlo pensavo si potessero fare molte più cose (non per ciò che riguarda la tecnologia, su quello nessuno lo mette in dubbio) ma poi mi sono accorta che questa fatidica tastiera pesata è solo una leggera impressione al tocco ma il tasto è moltoooooo diverso da quello di un pianoforte, anche se non ottimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per Alberto...

anch'io sono stata ad un concerto di Andras Schiff (nel mese di febbraio a Firenze), in cui ha suonato le prime 4 sonate di Beethoven. In effetti ha suonato su 2 pianoforti, due sonate su uno due sull'altro pianoforte. Ma non ho capito molto bene perchè; sempre Beethoven era... tra l'altro ha fatto ad altrenanza (la prima e la terza sonata su uno, la seconda e la quarta sull'altro); non capisco... che strano quell'uomo... mi ha dato dell'incredibile,... Hai sentito che bel suono? Stupendoooo...

Purtroppo è difficile avere la possibilità di studiare su pianoforti diversi ma, dopo la prima fase di studio, penso che sia utile suonare anche su altri pianoforti per abituarsi ad altri suoni, ad altri tocchi,...

Ecco perchè Spring è propenso al digitale...non ce l'ha e non lo usa abitualmente! Anch'io prima di prenderlo pensavo si potessero fare molte più cose (non per ciò che riguarda la tecnologia, su quello nessuno lo mette in dubbio) ma poi mi sono accorta che questa fatidica tastiera pesata è solo una leggera impressione al tocco ma il tasto è moltoooooo diverso da quello di un pianoforte, anche se non ottimo.

Ciao!!! cavoletti, anche tu sei andata a sentire Schiff!! beh io sono andato più di un anno fa, però sì me lo ricordo quel suono, stupendoooooooo.......come dici tu!!

Effettivamente non saprei perchè quel cambio nel tuo concerto, quando l'ho sentito io Schiff ha suonato Beethoven l'op.110, quella con la fuga finale, Schubert la sonata in la magg.D959 e due sonate di Haydn (per cui ha cambiato pianoforte)! ma in effetti lì da te era sempre Beethoven.. mah.. non può essere magari che ha diviso la seconda e la quarta sonata, un pochetto più 'classiche', dalle altre?

Ma lo sai che Schiff andrò di nuovo a sentirlo ad ottobre? l'ho scoperto giovedì. Apre la stagione dell'Unione Musicale qui a Torino, suonerà le variazioni Goldberg!!!! :):):):):):):):):):):) beh, credo che questa volta non cambierà pianoforte, no? che bello risentirò quel suono stupendoooo !!!! ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo il mio modestissimo parere,il pf digitale è ok per:

1)studenti di scuola media ad indirizzo musicale(che non vogliono fare i pianisti)

2)pianisti per hobby

3)non pianisti,ma musicisti

io sono 1 pianista che deve dare il V anno,e già non ne posso più del mio verticale,ma mio padre non ne vuole sapere di spendere tutti quei soldi per 1 pf a coda,a parte il fatto che ancora spera che io non diventerò una musicista(modestia a parte,15 anni di età,6 di studio,dei quali 3 serii,e tanti concorsi vinti.Che dovrei fare,vendere pesce?!)

ciao ciao

ps:VIVA IL PIANOFORTE A CODA!!!!!!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cosa devi portare all'esame? Mi sembri molto decisa!! Bene, bene... per fare la musicista penso che la determinazione sia una delle doti richieste... continua così!!!

Di dove sei?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dato che qui si parla di pianoforti digitali, segnalo questo link del clp 170 che straconsiglio a chi è alla ricerca di un digitale ...

http://www.yamaha-europe.com/yamaha_europe..._170/index.html

E' il modello che ho comperato io, l'ho pagato scontato 2450,00 euro e da non pianista ne sono ultrasoddisfatto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prendi in considerazione quello che ha detto spring ma devi pensare di comprarlo solo da studio e che i tasti devono essere pesanti, o duri dato che per lo studio è molto meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come vedi i fattori da prendere in considerazione sono tantissimi, ma secondo me ti dovresti innanzitutto affidare a qualche amico competente che ti aiuti nella scelta, meglio se un tecnico, e infine fidati del tuo orecchio. Infatti, il confronto in tempo reale (quando è possibile) tra diversi pianoforti è fondamentale. Per farti un esempio, ti dico che la settimana scorsa per scegliere un impianto di Home Theater ho preteso dall'addetto al reparto di Hi-FI di un grande centro (per fortuna un amico), di provare tutti gli impianti che aveva in esposizione e che rientravano nel mio bugget ascoltando lo stesso CD e con l'equalizzazione in flat... dirai.. poverino il tuo amico. Alla fine, quello che avevo provato all'inizio, che sicuramente avrei scelto se non avessi ascoltato gli altri, era quello che suonava meno bene. Tieni presenti che con l'elettronica gli acquisti risultano più semplici rispetto agli strumenti acustici: due pianoforti identici e costruiti nello stesso giorno, anche se di poco, avranno un suono e caratteristiche diverse.

Quindi, a parte il bugget e ovviamente l'integrità dello strumento, secondo me, è tutta questione di gusto.

Ciao e buon acquisto. :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come vedi i fattori da prendere in considerazione sono tantissimi, ma secondo me ti dovresti innanzitutto affidare a qualche amico competente che ti aiuti nella scelta, meglio se un tecnico, e infine fidati del tuo orecchio. Infatti, il confronto in tempo reale (quando è possibile) tra diversi pianoforti è fondamentale. Per farti un esempio, ti dico che la settimana scorsa per scegliere un impianto di Home Theater ho preteso dall'addetto al reparto di Hi-FI di un grande centro (per fortuna un amico), di provare tutti gli impianti che aveva in esposizione e che rientravano nel mio bugget ascoltando lo stesso CD e con l'equalizzazione in flat... dirai.. poverino il tuo amico. Alla fine, quello che avevo provato all'inizio, che sicuramente avrei scelto se non avessi ascoltato gli altri, era quello che suonava meno bene. Tieni presenti che con l'elettronica gli acquisti risultano più semplici rispetto agli strumenti acustici: due pianoforti identici e costruiti nello stesso giorno, anche se di poco, avranno un suono e caratteristiche diverse.

Quindi, a parte il bugget e ovviamente l'integrità dello strumento, secondo me, è tutta questione di gusto.

Ciao e buon acquisto. :rolleyes:

Hy, fox! :D Ma tu non sei clarinettista? :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come vedi i fattori da prendere in considerazione sono tantissimi, ma secondo me ti dovresti innanzitutto affidare a qualche amico competente che ti aiuti nella scelta, meglio se un tecnico, e infine fidati del tuo orecchio. Infatti, il confronto in tempo reale (quando è possibile) tra diversi pianoforti è fondamentale. Per farti un esempio, ti dico che la settimana scorsa per scegliere un impianto di Home Theater ho preteso dall'addetto al reparto di Hi-FI di un grande centro (per fortuna un amico), di provare tutti gli impianti che aveva in esposizione e che rientravano nel mio bugget ascoltando lo stesso CD e con l'equalizzazione in flat... dirai.. poverino il tuo amico. Alla fine, quello che avevo provato all'inizio, che sicuramente avrei scelto se non avessi ascoltato gli altri, era quello che suonava meno bene. Tieni presenti che con l'elettronica gli acquisti risultano più semplici rispetto agli strumenti acustici: due pianoforti identici e costruiti nello stesso giorno, anche se di poco, avranno un suono e caratteristiche diverse.

Quindi, a parte il bugget e ovviamente l'integrità dello strumento, secondo me, è tutta questione di gusto.

Ciao e buon acquisto. :rolleyes:

Hy, fox! :D Ma tu non sei clarinettista? :ph34r:

Si sono clarinettista, ma ho sempre strimpellato il pianoforte e mi ha sempre affascinato questo strumento dal punto di vista meccanico e col tempo e frequentando qualche corso, ho imparato ad accordarli e registarli. :rolleyes:

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao!!

beh io che non sono pianista

e che indegnamente mi intrufolo fra di voi,

posso chiedervi, dovendo scegliere magari di comprare

un pianoforte, quale sarebbe l'aspetto che guardereste prima

di tutto??

indubbiamente la pesatura dei tasti. in secondo piano metterei anche i pedali sono le due cose più importatni da guardare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao!!

beh io che  non sono pianista

e che indegnamente mi intrufolo fra di voi,

posso chiedervi, dovendo scegliere magari di comprare

un pianoforte, quale sarebbe l'aspetto che guardereste prima

di tutto??

indubbiamente la pesatura dei tasti. in secondo piano metterei anche i pedali sono le due cose più importatni da guardare.

sì...la pesatura dei tasti è fondamentale...

il mio ha dei tasti che sembrano macigni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy