Vai al contenuto

I brani più belli di Haydn


gides92
 Condividi

Quali movimenti di queste opere preferite??  

23 voti

  1. 1.

    • Sinfonia n°73 _ 4 movimento
      0
    • Sinfonia n°82 _ 1 movimento
      0
    • Sinfonia n°82 _ 4 movimento
      0
    • Sinfonia n°94 _ 3 movimento
      1
    • Sinfonia n°98 _ 4 movimento
      0
    • Sinfonia n°100 _ 1 movimento
      3
    • Notturno n°2 _ 3 movimento
      0
    • Notturno n°3 _ 2 movimento
      0
    • Minuetto n°01
      0
    • Concerto per Tromba n°1 _ 3 movimento
      3
    • Concerto per Piano n°3 _ 1 movimento
      0
    • Concerto per Violino n°4 _ 1 movimento
      0
    • Concerto per 2 Clarinetti in MI _ 1 movimento
      0
    • Corale Sant' Antonio
      1
    • Quartetto per Archi op 71 _ 3 movimento
      2
    • Serenade
      0
    • Sinfonia n.104 "London"
      3
    • Sinfonie n.6, 7, 8
      0
    • La Creazione
      8
    • Le Stagioni
      2


Recommended Posts

  • Risposte 70
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Io Haydn lo adoro... :rolleyes:

Forse meno conosciuta dei quartetti, ma altrettanto valida musicalmente parlando e soprattutto di un'ironia fine e sottile, è la sua musica corale per quattro voci (SATB).

Vorrei citare la meravigliosa "Die Beredsamkeit" ("Freunde, Wasser machet stumm") e "Die Harmonie in der Ehe" ("O, wunderbare Harmonie")... semplicemente geniale! :D

Link al commento
Condividi su altri siti

HOB XVIII:11 in re maggiore

http://www.amazon.com/Haydn-Concertos-Oboe...ie=UTF8&s=music

Ho visto che c'è l'integrale con Koopman... La voglio *_*

Ah, ce l'ho: particolarmente avvincente il Rondò finale. Tra l'altro, se la Garzanti attribuisce ad Haydn 9 concerti e il catalogo Hoboken gliene assegna almeno 11, forse ce n'è qualcuno dubbio e spurio. Ma l'importante è che la musica ci sia...

oh, finalmente qualcuno si è deciso :P

Ma che ci azzecca Michael ? :huh:

Beh, se qualcuno ha ascoltato le musiche del fratello (dicono che le Sinfonie siano ottime) potrebbe dirci cosa ne pensa.

Io Haydn lo adoro... :rolleyes:

Forse meno conosciuta dei quartetti, ma altrettanto valida musicalmente parlando e soprattutto di un'ironia fine e sottile, è la sua musica corale per quattro voci (SATB).

Vorrei citare la meravigliosa "Die Beredsamkeit" ("Freunde, Wasser machet stumm") e "Die Harmonie in der Ehe" ("O, wunderbare Harmonie")... semplicemente geniale! :D

Puoi dirmi che numero di catalogo hanno queste opere? Grazie!

Link al commento
Condividi su altri siti

Signori...piatto ricco..MI CI FICCO!

Sono alle prese con l'Haydn tastierista,il papà"tardo"dei classici,lo snobbato della tastiera,il geometra della forma sonata...

Vorrei tanto incendiare il periodo romantico e tutte le tare darwiniane con cui ha incrostato il pensiero storico.

Non mi sento di fare considerazioni al di là di quello che sto studiando al clavicordo e fortepiano,dunque mi astengo dal citare opere non strettamente tastieristiche.

Parliamo della impeccabilità formale?Facile....

Ma del sublime negli adagi............

quasi quasi c'è da ringraziare il velo che lo ha coperto in questi secoli,cosicchè lo possiamo riscoprire senza le brutture che hanno stravolto Beethoven e Mozart.

A dopo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Signori...piatto ricco..MI CI FICCO!

Sono alle prese con l'Haydn tastierista,il papà"tardo"dei classici,lo snobbato della tastiera,il geometra della forma sonata...

Vorrei tanto incendiare il periodo romantico e tutte le tare darwiniane con cui ha incrostato il pensiero storico.

Non mi sento di fare considerazioni al di là di quello che sto studiando al clavicordo e fortepiano,dunque mi astengo dal citare opere non strettamente tastieristiche.

Parliamo della impeccabilità formale?Facile....

Ma del sublime negli adagi............

quasi quasi c'è da ringraziare il velo che lo ha coperto in questi secoli,cosicchè lo possiamo riscoprire senza le brutture che hanno stravolto Beethoven e Mozart.

A dopo.

Oltre alle Sonate (che meriterebbero una trattazione piuttosto lunghina) potrebbero essere delle gradevoli sorprese, o almeno lo sono state per me, il Capriccio in Sol Hob. XVII:1 e la Fantasia in Do Hob. XVII:4, tra l'altro non ardue da suonare.

Link al commento
Condividi su altri siti

Tra l'altro pare (pare) che la Brilliant Classics voglia preparare per i prossimi anni l'opera omnia di Franz Joseph. Spero che la notizia venga confermata... In caso affermativo ci aspettano ca. 3000 composizioni!

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest Paganini

Di Haydn conosco (e apprezzo) alcune sinfonie e la musica sacra. In questo campo J è mostruoso si mangia anche Mozart e Beethoven.

Il prox genere che vorrei scoprire è quello quartettistico di cui sento dire meraviglie.

Link al commento
Condividi su altri siti

Di Haydn conosco (e apprezzo) alcune sinfonie e la musica sacra. In questo campo J è mostruoso si mangia anche Mozart e Beethoven.

Il prox genere che vorrei scoprire è quello quartettistico di cui sento dire meraviglie.

Dei quartetti ho ascoltato una volta il primo dell'op. 33 (purtroppo solo in formato MIDI) che tanto impressionò Mozart. Stranissimo. Mi aspettavo qualcosa di molto simile ai Sei Quartetti dedicati a Haydn: niente di più lontano.

Ma indubbiamente sarebbe meglio se mi procurassi l'op. 33 eseguita da umani. :)

Link al commento
Condividi su altri siti

La brilliant sta facendo uscire l'integrale dei quartetti ma sono ancora ai primi volumi. Se volete fare una bella cosa tagliate la testa al toro (metaforicamente altrimenti vi vengo a prendere sotto casa col fucile in mano :D) e prendete

f44892c008a024d3bdf9601qq1.jpg

Le recensioni sono buone e il valore artistico è indiscutibile.

Link al commento
Condividi su altri siti

La brilliant sta facendo uscire l'integrale dei quartetti ma sono ancora ai primi volumi. Se volete fare una bella cosa tagliate la testa al toro (metaforicamente altrimenti vi vengo a prendere sotto casa col fucile in mano :D) e prendete

f44892c008a024d3bdf9601qq1.jpg

Le recensioni sono buone e il valore artistico è indiscutibile.

Sul sito ci sono anche i Canti scozzesi e gli Arrangiamenti di canti popolari. Insomma, le premesse per un'opera omnia ci sono...

Link al commento
Condividi su altri siti

Sul sito ci sono anche i Canti scozzesi e gli Arrangiamenti di canti popolari. Insomma, le premesse per un'opera omnia ci sono...

C'è anche tanto altro: integrale delle sinfonie (che spero sostituiscano), integrale dei trii per piano (mazza quanti ne sono), 3 oratori, integrale delle sonate per piano.

Certo manca un bel po' di roba ma visto l'andazzo della brilliant (integrali dapprima di mozart, poi bach e ora chopin) la possibilità è reale. Speriamo. Ti immagini comprare tutto Haydn a 150 (ma anche 200) euro? :rolleyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

C'è anche tanto altro: integrale delle sinfonie (che spero sostituiscano), integrale dei trii per piano (mazza quanti ne sono), 3 oratori, integrale delle sonate per piano.

Certo manca un bel po' di roba ma visto l'andazzo della brilliant (integrali dapprima di mozart, poi bach e ora chopin) la possibilità è reale. Speriamo. Ti immagini comprare tutto Haydn a 150 (ma anche 200) euro? :rolleyes:

Io non sto aspettando altro. Purtroppo di Mozart non esce più nulla... :( Anche se ultimamente gli è stata attribuita una Sinfonia (concertante) per due lire organizzate, non ancora incisa.

Link al commento
Condividi su altri siti

Signori...piatto ricco..MI CI FICCO!

Sono alle prese con l'Haydn tastierista,il papà"tardo"dei classici,lo snobbato della tastiera,il geometra della forma sonata...

Quali sonate e/o altre opere per pianoforte di Haydn stai studiando in particolare?

oh, finalmente qualcuno si è deciso :P

Ciao Madiel! Per favore, potresti aggiungere questo topic all'indice, magari assieme a quello su Beethoven?

Grazie!

Link al commento
Condividi su altri siti

Signori...piatto ricco..MI CI FICCO!

Sono alle prese con l'Haydn tastierista,il papà"tardo"dei classici,lo snobbato della tastiera,il geometra della forma sonata...

Vorrei tanto incendiare il periodo romantico e tutte le tare darwiniane con cui ha incrostato il pensiero storico.

Non mi sento di fare considerazioni al di là di quello che sto studiando al clavicordo e fortepiano,dunque mi astengo dal citare opere non strettamente tastieristiche.

Parliamo della impeccabilità formale?Facile....

Ma del sublime negli adagi............

quasi quasi c'è da ringraziare il velo che lo ha coperto in questi secoli,cosicchè lo possiamo riscoprire senza le brutture che hanno stravolto Beethoven e Mozart.

A dopo.

:blink:

ALB

Link al commento
Condividi su altri siti

Forse il riferimento è all'evoluzione (non sempre entusiasmante) della forma sonata dopo Haydn, anche se Mozart è vagamente coevo...

Devo dirti la verita', di Haydn ho l'opera completa per tastiera su CD e l'ho anche finita di riascoltare qualche giorno fa.

La trovo sostanzialmente noiosa, davvero interessante solo di quando in quando.

Secondo me il suo illustre contemporaneo, Mozart (sono proprio contemporanei, e non solo vagamente: Haydn e' nato prima e morto dopo) faceva ben di meglio negli stessi anni.

Poi, per carita', e' solo la mia opinione.

ALB

Link al commento
Condividi su altri siti

Devo dirti la verita', di Haydn ho l'opera completa per tastiera su CD e l'ho anche finita di riascoltare qualche giorno fa.

La trovo sostanzialmente noiosa, davvero interessante solo di quando in quando.

Secondo me il suo illustre contemporaneo, Mozart (sono proprio contemporanei, e non solo vagamente: Haydn e' nato prima e morto dopo) faceva ben di meglio negli stessi anni.

Poi, per carita', e' solo la mia opinione.

ALB

Il mio "vagamente" era ironico :)

Le Sonate di Haydn personalmente non mi dispiacciono: verso la metà della produzione il livello si eleva nettamente (ma anche prima ci sono delle opere stupende come la Sonata in do minore), anche se nulla eguaglia l'ultima in mi bemolle, che sembra appartenere a un'epoca completamente diversa. Eccezionale anche la penultima in mi bemolle (la più mozartiana della serie), da portare su un'isola deserta quelle in minore (quella in do#, quella in si con le sue devastanti e scarlattiane note ribattute, quella deliziosamente disperata in mi...). Prova magari a risentire ancora una volta almeno queste, che non mi sembrano inferiori alla produzione di Mozart.

Ah, dimenticavo, c'è anche la Sonata in sol minore in due soli movimenti, con uno sviluppo spaventosamente denso nel primo e un minuetto a due facce - contrassegnate dal modo maggiore e minore - la cui atmosfera oscilla fra la disperazione e la rassegnazione. Un'altra opera misteriosamente sottovalutata.

mais oui, mon cher, tout de suite! B)

Thanks again!

Link al commento
Condividi su altri siti

Haydn si chiamava Joseph, non Franz.

Non si capisce perché tutti in Italia lo chiamino Franz, all'estero non o fa nessuno (vi sfido a trovare un disco o un sito non italiano con scritto "Franz Joseph Haydn").

Sarebbe come se un giorno tutti i francesi impazzissero e cominciassero a chiamare Giuseppe Maria Verdi, i danesi Gian Giacomo Puccini o i bulgari Pier Vincenzo Bellini.

Vai poi a beccarli uno a uno tutti i francesi, i danesi e i bulgari e convincili che non si chiamavano così... :ph34r:

Link al commento
Condividi su altri siti

Haydn si chiamava Joseph, non Franz.

Non si capisce perché tutti in Italia lo chiamino Franz, all'estero non o fa nessuno (vi sfido a trovare un disco o un sito non italiano con scritto "Franz Joseph Haydn").

Sarebbe come se un giorno tutti i francesi impazzissero e cominciassero a chiamare Giuseppe Maria Verdi, i danesi Gian Giacomo Puccini o i bulgari Pier Vincenzo Bellini.

Vai poi a beccarli uno a uno tutti i francesi, i danesi e i bulgari e convincili che non si chiamavano così... :ph34r:

Non ne sapevo niente. Dev'essere il cattivo esempio della Filodiffusione, che s'ostina ad annunciare i brani di questo compositore con l'immancabile formula "Di Franz Joseph Haydn"...

Link al commento
Condividi su altri siti

Un'altra meraviglia che mi viene in mente ora è la Sinfonia n. 99. L'introduzione più appassionata che Haydn abbia mai apposto a una sua opera, un Allegro iniziale che risponde alla domanda "Si può far musica dopo Mozart?" ("Sì che si può!"). E poi c'è quel secondo movimento che non riesco neanche a trovar le parole per definirlo. Nessun altro contemporaneo, neppure Beethoven in carrozza avrebbe potuto scriverlo! Se solo gli ultimi due tempi fossero stati potenti come i primi...

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy