Vai al contenuto

qualità archetto


babi
 Condividi

Recommended Posts

Al momento uso un archetto tedesco in pernambuco da 250€, secondo il liutaio che lo ha reincrinato ha una perfetta curvatura, ma una pessima elasticità; quest'estate ne prenderò uno fantastico di liuteria montato in oro e tartaruga sperando che il liutaio possa mettere l'ebano al posto della povera tartaruga!

<{POST_SNAPBACK}>

pure io... l'ho pagato 200 euro.... da studio.... non mi piace molto, però.... non è niente di particolare.... ne ho uno vecchio.. dell'800... era di mio nonno... con quello mi trovo benissimo... però non posso usarlo perchè la vite è rotta e non si può mettere a posto.... :(

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 52
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

io ho preso un violino su e-bay...50 euro...ma funziona benissimo...ha un bel suono...

era incluso anche un archetto...DI PLASTICA (o simile, mollissimo...)

mi avevano tentato gli archi in carbonio... potrò fidarmi???

anche perchè quelli in carbonio sono eterni (salvo calamità naturali...), mentrequelli in legno, anche i più costosi (mi han detto ke arrivano anche a 60 mila euri...), prima o poi t salutano... è tutto vero???

<{POST_SNAPBACK}>

....come hai fatto?senza sentirlo suonare... o vederlo.... :blink:

prima di comperare un violino io l'avevo tenuto per una settimana per vedere come mi trovavo....

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest shlomo

..in effetti, con gli archi e' un bel casino..come anche coi violini, del resto.io di archi ne ho due, un Lothar seifert, semiartigianale, e uno del '35,francese,una bomba.Pero',per esempio ho due allieve che possiedono tipo archi da50euro;e vanno meglio quelli che il mio Lothar seifert.

Quello che mi da' superfastidio, pero' e' che il mio violino di liuteria suona peggio di quello rumeno da 200 euro della mia allieva.Sto cercando di credere il contrario;ma quando lo accordo e sento un bel suono, potente, non greve..Mi viene una incazzatura...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 weeks later...

conosco i Bernard, ne avevo comprato uno anni fa, prima del quinto per la cifra di 1.200.000 lire...non è male come archetto da studio...ora suono con un arco francese scuola bazin (con la punta a collo di cigno) che però è snervato, da incrinare..insomma non ne può più! in attesa di tempi migliori per comprarmi un Thomachot

Link al commento
Condividi su altri siti

ci sono diversi tipi di archi in fibra di carbonio, da quelli di fabbrica (vedi carbondix o p.h.london) a quelli artigianali...conosco un archettaio che costruisce a mano archi in fibra di carbonio e sono spettacolari, su modello di archetti francesi (si chiama Righetti e sta a Verona)...ovviamente non costano 100 euro come quelli di fabbrica...

io sono dell'idea che un arco di carbonio vada bene per suonare in orchestra o per studio...il suono del legno è completamente diverso e assolutamente superiore!!

Link al commento
Condividi su altri siti

ci sono diversi tipi di archi in fibra di carbonio, da quelli di fabbrica (vedi carbondix o p.h.london) a quelli artigianali...conosco un archettaio che costruisce a mano archi in fibra di carbonio e sono spettacolari, su modello di archetti francesi (si chiama Righetti e sta a Verona)...ovviamente non costano 100 euro come quelli di fabbrica...

io sono dell'idea che un arco di carbonio vada bene per suonare in orchestra o per studio...il suono del legno è completamente diverso e assolutamente superiore!!

<{POST_SNAPBACK}>

immagini se tutti gli orchestrali la pensassero così? che suono avrebbe un orchestra?

Certo è che Caludio fa degli archi spettacolari, quasi non sembrano di carbonio!

Però fa anche degli stupendi modelli in legno. Io ho un suo arco in legno da 8 anni, è magnifico!

in orchestra, se non sono prima parte, uso il carbondix lo ammetto...

Link al commento
Condividi su altri siti

immagini se tutti gli orchestrali la pensassero così? che suono avrebbe un orchestra?

Certo è che Caludio fa degli archi spettacolari, quasi non sembrano di carbonio!

Però fa anche degli stupendi modelli in legno. Io ho un suo arco in legno da 8 anni, è magnifico!

in orchestra, se non sono prima parte, uso il carbondix lo ammetto...

<{POST_SNAPBACK}>

credo dipenda anche dal tipo di orchestra...se suonassi nei berliner probabilmente mi guarderei bene dall'usare i carbondix, piuttosto un archetto di Righetti, che ho avuto modo di vedere e provare (meraviglioso)...ma piuttosto che spaccare un arco di legno sbattendolo inavvertitamente da qualche parte, come spesso può succedere, preferisco tenermi il bacchettone...se avessi un sartory o un peccatte mi guarderei ben bene!! mi piacerebbe vedere qualche arco in legno di Righetti, ammetto che fino ad ora ho visto solo quelli in carbonio...tu che arco usi?

Link al commento
Condividi su altri siti

credo dipenda anche dal tipo di orchestra...se suonassi nei berliner probabilmente mi guarderei bene dall'usare i carbondix, piuttosto un archetto di Righetti, che ho avuto modo di vedere e provare (meraviglioso)...ma piuttosto che spaccare un arco di legno sbattendolo inavvertitamente da qualche parte, come spesso può succedere, preferisco tenermi il bacchettone...se avessi un sartory o un peccatte mi guarderei ben bene!! mi piacerebbe vedere qualche arco in legno di Righetti, ammetto che fino ad ora ho visto solo quelli in carbonio...tu che arco usi?

<{POST_SNAPBACK}>

io ho un righetti ed un fetique.

Link al commento
Condividi su altri siti

io ho un righetti ed un fetique.

<{POST_SNAPBACK}>

beh beato te! io ho un arco francese scuola bazin del 1900 circa...ma ne sto cercando un altro...il mio maestro ha un thomassin favoloso da vendere, solo che non ho 9000 euro da dargli :-(

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...
a quanto possoono arrivare gli archetti? intendo di costo...circa

mi dicevano anche 60.000 euri :unsure:

si, è vero... se trovi un peccatte tutto originale e in condizioni perfette puoi trovarlo anche a quei prezzi lì... ovviamente i comuni mortali (come me ad esempio) non possono permetterselo,a meno che non abbiano una fortuna sfacciata (detta comunemente culo) di trovare qualche pezzo raro ai mercatini o a casa di parenti/amici/conoscenti...ho un amico che ha trovato un sartory in questo modo...

Link al commento
Condividi su altri siti

io sto cercando di vagare nei vari mercatini per trovare strumenti che hanno un valore ma che il venditore non conosce (magari lo considera solo un vecchio violino...)

e hai già trovato qualcosa? Io tutte le volte che sono andato non ho trovato mai neanke 1 violino... cioé non uno che valesse ma il venditore non lo sapeva... no proprio zero :lol::lol: ahahah... Cmq adesso è abbastanza difficile...

cmq è vero che un arco può valere così.... Certo che lo si utilizza a fondo sopratutto quando hai un violino che vale in proporzione.... Quindi dovrei vendere le case dei miei, le loro autumobili e forse riuscirei a comprare qualcosa :lol:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 months later...
  • 3 weeks later...
beh beato te! io ho un arco francese scuola bazin del 1900 circa...ma ne sto cercando un altro...il mio maestro ha un thomassin favoloso da vendere, solo che non ho 9000 euro da dargli :-(

Anch'io ho un bazin in prova, ma lo trovo molto nasale...

Invece un pfretchner o come cavolo si scrive - sempre in prova - ha un suono molto più "tondo"...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 6 months later...
  • 2 weeks later...

Conosco gli archi Iesta...

Hanno anima di carbonio e sono rivestiti da fogli di pernambuco...sono molto + belli di quelli in carbonio e poi il suono è migliore...l'ho confrontato con un Arcus da 700€ quindi a parità di prezzi circa!

E sono anche molto elastici! Direi che valgono sicuramente i soldi che costano e in orchestra li puoi usare tranuiqllamente ovunque....

Io invece ho un arco di Andrea Proietti un archettaio romano che però ha una bottega a Cesena allievo di Lucchi!

Pagato 2000€ con la montatura in oro! Bellissimo bel suono e molto elastico! E' un archettaio giovane e molto in gamba!

Link al commento
Condividi su altri siti

Conosco gli archi Iesta...

Hanno anima di carbonio e sono rivestiti da fogli di pernambuco...sono molto + belli di quelli in carbonio e poi il suono è migliore...l'ho confrontato con un Arcus da 700€ quindi a parità di prezzi circa!

E sono anche molto elastici! Direi che valgono sicuramente i soldi che costano e in orchestra li puoi usare tranuiqllamente ovunque....

ah, ma nn sono "indistruttibili" come quelli in carbonio?????????

cioè se mi cade si spezza????? (il mio vecchio carbondix ne ha fatti di voli.......)

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy