Vai al contenuto

Alexander Lonquich


cack
 Condividi

Recommended Posts

Ho appena comprato un biglietto in galleria (prima fila :D ) per il concerto di domani, ore 21, Teatro della Pergola.

Programma:

Poulenc: Villageoises

Faurè: Valse-caprice n.2 in re bem magg.

Albeniz: Triana (da Iberia, III Quaderno)

Rihm: Klavierstuck V (Tombeau)

Albeniz: Triana (da Iberia, II Quaderno)

Debussy: L'Isle Joyeuse

Schumann: Kreisleriana op. 16

..... praticamente è il MIO concerto!!!!! Manca solo Ravel!!!!!! :lol::lol::lol:

Ci risentiamo domani, scappo in stazione :o

Buona abbuffata a tutti B)

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho appena comprato un biglietto in galleria (prima fila :D ) per il concerto di domani, ore 21, Teatro della Pergola.

Programma:

Poulenc: Villageoises

Faurè: Valse-caprice n.2 in re bem magg.

Albeniz: Triana (da Iberia, III Quaderno)

Rihm: Klavierstuck V (Tombeau)

Albeniz: Triana (da Iberia, II Quaderno)

Debussy: L'Isle Joyeuse

Schumann: Kreisleriana op. 16

..... praticamente è il MIO concerto!!!!! Manca solo Ravel!!!!!! :lol::lol::lol:

Ci risentiamo domani, scappo in stazione :o

Buona abbuffata a tutti B)

Caro cack ti prego registra la kreisleriana :o

a poi fà qualcosa per farmela arrivare :o

por favor ^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

Bella la sonata di Foure per violino e pf... veramente tanto.. chissà se mai troverò un pianista che ha la mia stessa voglia di suonare queste musiche...

A major, op. 13, quella in 4 tempi? Concordo, stupendi il primo e soprattutto il quarto tempo! Se fossi un vero pianista mi offrirei per il duo :rolleyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho appena comprato un biglietto in galleria (prima fila  :D ) per il concerto di domani, ore 21, Teatro della Pergola.

Programma:

Poulenc: Villageoises

Faurè: Valse-caprice n.2 in re bem magg.

Albeniz: Triana (da Iberia, III Quaderno)

Rihm: Klavierstuck V (Tombeau)

Albeniz: Triana (da Iberia, II Quaderno)

Debussy: L'Isle Joyeuse

Schumann: Kreisleriana op. 16

..... praticamente è il MIO concerto!!!!! Manca solo Ravel!!!!!!  :lol:  :lol:  :lol:

Ci risentiamo domani, scappo in stazione  :o

Buona abbuffata a tutti  B)

Caro cack ti prego registra la kreisleriana :o

a poi fà qualcosa per farmela arrivare :o

por favor ^_^

Sorry :( non ho registratore :ph34r: ho chiesto anche al mio amico Federico ma nisba..... sono tornato ora da Modena (maronna che magnate mi sono fatto.....) e non ho il tempo materiale per procurarmelo altrove :( mi spiace molto!

Cmq secondo me la suoni meglio tu (mi sembra di aver già sentito Lonquich fare Gaspard. Uno sfacelo...... :blink: )

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho appena comprato un biglietto in galleria (prima fila  :D ) per il concerto di domani, ore 21, Teatro della Pergola.

Programma:

Poulenc: Villageoises

Faurè: Valse-caprice n.2 in re bem magg.

Albeniz: Triana (da Iberia, III Quaderno)

Rihm: Klavierstuck V (Tombeau)

Albeniz: Triana (da Iberia, II Quaderno)

Debussy: L'Isle Joyeuse

Schumann: Kreisleriana op. 16

..... praticamente è il MIO concerto!!!!! Manca solo Ravel!!!!!!  :lol:  :lol:  :lol:

Ci risentiamo domani, scappo in stazione  :o

Buona abbuffata a tutti  B)

Caro cack ti prego registra la kreisleriana :o

a poi fà qualcosa per farmela arrivare :o

por favor ^_^

Sorry :( non ho registratore :ph34r: ho chiesto anche al mio amico Federico ma nisba..... sono tornato ora da Modena (maronna che magnate mi sono fatto.....) e non ho il tempo materiale per procurarmelo altrove :( mi spiace molto!

Cmq secondo me la suoni meglio tu (mi sembra di aver già sentito Lonquich fare Gaspard. Uno sfacelo...... :blink: )

GRAZIE PER LA FIDUCIA :o

NON VOGLIO DISILLUDERTI :o

NON TE LA SUONERò MAI :o

Link al commento
Condividi su altri siti

GRAZIE PER LA FIDUCIA :o

NON VOGLIO DISILLUDERTI :o

NON TE LA SUONERò MAI :o

Allora....

Primo tempo:

Poulenc: Villageoises

Faurè: Valse-caprice n.2 in re bem magg.

Albeniz: Triana (da Iberia, III Quaderno)

Rihm: Klavierstuck V (Tombeau)

Albeniz: Triana (da Iberia, II Quaderno)

Debussy: L'Isle Joyeuse

Secondo tempo:

Schumann: Kreisleriana op. 16

Bellissimo concerto.

Secondo me l'autore che ha suonato meglio è stato Albeniz. Bellissimo anche Poulenc (ma il brano era facilotto).

Prima di ieri ad Albeniz preferivo De Falla, ma da oggi approfondirò la conoscenza del primo. Si prevede acquisto di CD..... :o

Rihm: un folle! Il brano iniziava con un accordo di ottava (mi pare) che è durato finchè il riverbero del suono (si dice così? :ph34r: ), a tasti abbassati, non si è completamente esaurito!!! Il pubblico cominciava a spazientirsi (che ignoranti....... da non credere!). Per di più terminava con una decina di accordi secchi tutti uguali distanziati da lunghissime pause l'uno dall'altro. Chiedo lumi a Madiel, non sapendo nulla di questo autore: c'entra con la musica dodecafonica? (non so una mazza neanche di musica dodecafonica...... <_< ). Comunque, notevole il brano, anche se credo che se ascoltassi un CD intero di Rihm alla fine dovrebbero ricoverarmi alla neuro :ph34r:

Riguardo all'esecuzione di Debussy... a parer mio non è stata proprio perfetta, ha suonato L'Isle Joyeuse troppo da... romantico, secondo me andava fatta con suoni più netti, brillanti, dovevano percepirsi i raggi di sole che inondavano l'isola (non dei famosi :rolleyes: ).

Per quanto riguarda il secondo tempo, dopo il primo sfavillante e variegato, devo confessare che mi sono un po' annoiato. A me Schumann piace, ma di quel poco di lui che ho ascoltato, la kreisleriana è per me l'opera + pallosa......... :rolleyes:

non ho termini di paragone con altre esecuzioni dal vivo, ma credo che l'abbia suonata molto molto bene.

Bis: notturno di Chopin n. 2

12 euro ottimamente spesi :D

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 10 months later...
Allora....

Primo tempo:

Poulenc: Villageoises

Faurè: Valse-caprice n.2 in re bem magg.

Albeniz: Triana (da Iberia, III Quaderno)

Rihm: Klavierstuck V (Tombeau)

Albeniz: Triana (da Iberia, II Quaderno)

Debussy: L'Isle Joyeuse

Secondo tempo:

Schumann: Kreisleriana op. 16

Bellissimo concerto.

Secondo me l'autore che ha suonato meglio è stato Albeniz. Bellissimo anche Poulenc (ma il brano era facilotto).

Prima di ieri ad Albeniz preferivo De Falla, ma da oggi approfondirò la conoscenza del primo. Si prevede acquisto di CD.....  :o

Rihm: un folle! Il brano iniziava con un accordo di ottava (mi pare) che è durato finchè il riverbero del suono (si dice così?  :ph34r: ), a tasti abbassati, non si è completamente esaurito!!! Il pubblico cominciava a spazientirsi (che ignoranti....... da non credere!). Per di più terminava con una decina di accordi secchi tutti uguali distanziati da lunghissime pause l'uno dall'altro. Chiedo lumi a Madiel, non sapendo nulla di questo autore: c'entra con la musica dodecafonica? (non so una mazza neanche di musica dodecafonica......  <_< ). Comunque, notevole il brano, anche se credo che se ascoltassi un CD intero di Rihm alla fine dovrebbero ricoverarmi alla neuro  :ph34r:

Riguardo all'esecuzione di Debussy... a parer mio non è stata proprio perfetta, ha suonato L'Isle Joyeuse troppo da... romantico, secondo me andava fatta con suoni più netti, brillanti, dovevano percepirsi i raggi di sole che inondavano l'isola (non dei famosi  :rolleyes: ).

Per quanto riguarda il secondo tempo, dopo il primo sfavillante e variegato, devo confessare che mi sono un po' annoiato. A me Schumann piace, ma di quel poco di lui che ho ascoltato, la kreisleriana è per me l'opera + pallosa.........  :rolleyes:

non ho termini di paragone con altre esecuzioni dal vivo, ma credo che l'abbia suonata molto molto bene.

Bis: notturno di Chopin n. 2

12 euro ottimamente spesi  :D

<{POST_SNAPBACK}>

Prima che la discussione languente si estingua,due parole:ho sentito Lonquich

nello stesso programma a febbraio(bis:Chopin Notturno op.9 n. 3 e Scherzo

dalla Terza Sonata).Deludente,perché tutto,ad esclusione dell'eclettico pezzo di

Rihm,postmoderno puro,è stato eseguito con piatta monotonia e quasi con

indifferenza(anche se Lonquich ha dato prova costante delle sue incredibili

capacità di cesellatore timbrico).I Kreisleriana sono uno dei capolavori del

pianismo romantico,e se ti hanno annoiato ciò può essere dovuto alla lettura

parnassiana che ne ha dato Lonquich.Un'opera che vive e si nutre di violenti

contrasti è stata dinamicamente e agogicamente appiattita,nella ricerca estenuata

del semplice e puro bel suono.Magnifico il lavoro di sbalzo dei vari piani sonori,

raffinatissima ed elaboratissima la realizzazione timbrica,ma la tensione emotiva

(prima ancora che musicale)che si instaura tra i vari pezzi,tensione su cui si struttura l'intero polittico schumanniano e che ad esso dà un significato compiuto,

è andata perduta in questa lettura antiromantica,vorrei dire quasi polemicamente antiromantica.Non mi ha affatto convinto. :unsure::unsure:

E Lonquich anni addietro posava in copertina con lo sguardo ispirato e i capelli

acconciati a la Chopin(anche un po' ridicolo.....).

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy