Jump to content

Vivaldi Op.7


Carlo M.R.

Recommended Posts

Sembra quasi che Vivaldi abbia voluto dimostrare qualcosa o che abbia cercato di mettere sapientemente l'ascoltatore alla prova: il violino è portato agli estremi per l'epoca. Più si ascolta però e più si riesce a godere la musica. Credo che molto dipenda anche dall'interpretazione; io ho "L'Arte dell'Arco" (Federico Guglielmo); secondo me un'esecuzione appena più lenta e rilassata permetterebbe di esaltare maggiormente la melodia (di per sé esigua) e il virtuosismo (imperante). Che ne dite?

In ogni caso vi sono forti dubbi sull'autenticità di almeno la metà di questi concerti, in particolare si ritiene provato non esserlo i due per oboe; in effetti, malgrado tale strumento fosse agli esordi, si potrebbe ben ipotizzare che Vivaldi avrebbe dato molto di più.

Edited by Carlo M.R.
Ritrattazione, errata corrige e integrazione
Link to comment
Share on other sites

On 17/1/2024 at 16:29, Carlo M.R. dice:

Ciao a tutti, sono nuovo, voglio provare a vedere come funziona. Vorrei un aiuto per apprezzare l'Op.7 di Vivaldi (già l'Op.6 mi è piaciuta poco), per adesso mi sembra una serie di sperimentazioni ostinate con incessanti e per giunta sgradevoli virtuosismi fini a se stessi, per di più in assenza di godibile melodia e armonie di accompagnamento. Mi spiace molto avere questa impressione perché mi reputo un cultore e intenditore, e quindi la prendo come un limite. Aiuto 😫 grazie.

Ciao! mi sembra che il tuo problema sia con Vivaldi in generale. Puoi provare ad ascoltare qualche interpretazione che esalti il lato melodico ed espressivo di questa musica, piuttosto che quello ritmico. Questa di Rachel Podger è una bella serie (pluripremiata, per quel che vale):

711+nmu8QxL._UF1000,1000_QL80_.jpg

Altrimenti cambia compositore, non ci può piacere tutto solo perchè "è grande musica". Nell'ambito del barocco veneziano ti suggerisco questi dischi:

71gi1962eGL._UF1000,1000_QL80_.jpg

1200x1200bf-60.jpg

1200x1200bf-60.jpg

Trovi tutto in streaming.

Link to comment
Share on other sites

On 17/1/2024 at 16:29, Carlo M.R. dice:

Sembra quasi che Vivaldi abbia voluto dimostrare qualcosa o che abbia cercato di mettere sapientemente l'ascoltatore alla prova: il violino è portato agli estremi per l'epoca. Più si ascolta però e più si riesce a godere la musica. Credo che molto dipenda anche dall'interpretazione; io ho "L'Arte dell'Arco" (Federico Guglielmo); secondo me un'esecuzione appena più lenta e rilassata permetterebbe di esaltare maggiormente la melodia (di per sé esigua) e il virtuosismo (imperante). Che ne dite?

In ogni caso vi sono forti dubbi sull'autenticità di almeno la metà di questi concerti, in particolare si ritiene provato non esserlo i due per oboe; in effetti, malgrado tale strumento fosse agli esordi, si potrebbe ben ipotizzare che Vivaldi avrebbe dato molto di più.

Riguardo la op. 7 ci sono 3 concerti considerati "spuri". Va detto che, dopo la op. 4, a partire dalla op. 5 i rapporti tra Vivaldi e l' editore Etienne (questo era il nome dell' editore, se non erro) si incrinarono parecchio tanto che la op. 5, op. 6 e op. 7 uscirono con frontespizio intestato a Vivaldi senza però il consenso di Vivaldi stesso, anche se poi Vivaldi non si oppose alla cosa, poi per la op. 8 passo' ad un editore diverso. I musicologi, studiando anche le varie copie autografe, oggi optano per ritenere spuri 3 concerti della op. 7, i restanti sono considerati autentici. Op. 6 e op. 5 sono considerate totalmente vivaldiane. Con questo non voglio dire che Vivaldi fosse un falsario, anzi, ma si adeguava anche ai tempi, in ogni caso, oltre alle altre copie autografe presenti, basta ascoltare i concerti e, dallo stile, si capisce subito se sono vivaldiani o no, i 3 concerti spuri (il concerto rv 373 è uno di essi, se non sbaglio) hanno uno stile abbastanza lontano da quello di Vivaldi. 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

Io, limitatamente all'op. 7, conosco solo tre incisioni complete: quella di Guglielmo citata, quella dei Solisti Veneti di Scimone e quella dei Musici con Accardo e Holliger. L'unica suonata su strumenti autentici è quella di Guglielmo, fra le altre due preferisco I Musici.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy