Jump to content

Cosa state ascoltando ? Anno 2024


Madiel

Recommended Posts

  • Replies 461
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

10 ore fa, Pollini dice:

Ottima scelta, Dottore. Io invece mi ripeto come ogni anno, la Firework Music di Händel:

 

Buon anno nuovo 2024 a tutti!

Sì, mi è parso un bel disco, prima o poi me lo compro. Invece, non posso dire lo stesso con Savall: mai piaciuto! :cat_sad:

--------

 

Link to comment
Share on other sites

Jan Dismas ZELENKA
Te Deum a due cori BWV 146

Heike Hallashka - Martia Lins-Reuber
Patrick Van Goethem - Marcus Ullmann - Jochen Kupfer
Dresdner Kammerchor
Dredner Barockorchester
Hans Christuph Rademann

Auguri di un felice 2024 a tutti con questo sontuoso e commosso Te Deum di Zelenka

Link to comment
Share on other sites

Camille Saint-Saens, Baccanale da "Samson et Dalila", Philadelphia Orchestra, Eugene Ormandy

s-l1200.webp

...con questa strepitosa incisione in technicolor auguro un bel 2024 a tutti gli amici del Forum! :drinks::party:

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, giobar dice:

 

Al di là dello splendore della musica di Lully, il latino pronunciato alla francese è terribile :nea:

Imposta da diversi direttori almeno fino a Berlioz incluso, anche non provenienti dalla musica antica, ad esempio persino Dudamel, ho notato. Praticamente "tibi laudis offerimus" diventa...tibi lodis offerimüüüs...bisogna farci un pò l'orecchio, ecco😃

Link to comment
Share on other sites

On 1/1/2024 at 19:03, giobar dice:

Jean-Baptiste LULLY
Te Deum

Le Concert Spirituel
Hervé Niquet

Al di là dello splendore della musica di Lully, il latino pronunciato alla francese è terribile :nea:

Concordo - Ed anzi, se l'intento è quello di esser più fedeli possibile sia al testo che alla musica, non vedo proprio perché il Latino lo si debba pronunziare in quel modo...
____________________________________________

Ora, dopo quella di Händel (par condicio?): Telemann, Wassermusik.

A quanti debba controdediche.

Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, Ives dice:

Il Maestro alle prese con Philip Glass...😜

CSO20220219_622.jpg

In effetti l'abbinamento incuriosisce anche me. Oltretutto, a Torino con la CSO eseguirà a fine gennaio anche "The Triumph of the Octagon" (ispirato al Castel del Monte pugliese).

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Keikobad dice:

In effetti l'abbinamento incuriosisce anche me. Oltretutto, a Torino con la CSO eseguirà a fine gennaio anche "The Triumph of the Octagon" (ispirato al Castel del Monte pugliese).

Credo che se scrivessi io un pezzo sinfonico sulla Puglia e le cime di rapa (o sull'Italia in generale), lo dirigerebbe a Chicago...😁

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Ives dice:

Il Maestro alle prese con Philip Glass...😜

Due palle così, e sono solo gli ultimi tre minuti! :girl_wacko: Mamma mia...

.........

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Ives dice:

Credo che se scrivessi io un pezzo sinfonico sulla Puglia e le cime di rapa (o sull'Italia in generale), lo dirigerebbe a Chicago...😁

Di primo acchito avevo letto: digerirebbe :D 

Chicago... di notte?

1 ora fa, giobar dice:

Roman HAUBENSTOCK-RAMATI
Séquences - Musica per violino e orchestra

Ivry Gitlis
SWR Sinfonieorchester Baden-Baden und Freiburg
Hans Rosbaud

Questo signore è comparso ogni tanto sotto i miei occhi, ma non ho mai ascoltato una nota. Che stile ha?

Adesso sono in ascolto de:

 

Link to comment
Share on other sites

On 3/1/2024 at 19:58, Endymion dice:

a chiunque gradisca.

Grazie! Me l'ho sono fatto e caricato, adesso me lo ascolto anche :cat_lol:

8 ore fa, Pollini dice:

:D :D

Levine su Classictoday riferisce, in una recensione, che qualche collega ha definito le sinfonie di Glass una roba "alla Boulanger sotto steroidi" e lui, ovviamente, dissente. Secondo me è vero, questi lavori sono di un classicismo accademico appena gonfiato da qualche lavorio sul ritmo e il timbro, ma è musica intimamente "vecchia", senza autentico estro e senza una reale meta, tutto sommato anche banale. Serpentoni che si arrotolano su se stessi per cinquanta minuti. Però, penso anche che Boulanger, la più grande docente di musica del XX secolo, si sarebbe offesa per il paragone con il suo ex allievo.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy