Jump to content

Compositori di origine "balcanica"


mare

Recommended Posts

Come da titolo, vorrei che questo topic servisse a rispondere ad una mia curiosità: quali sono i maggiori compositori provenienti dai paesi balcanici? Non conoscendone praticamente nessuno, mi chiedevo se ci fossero stati dei compositori con una certa rilevanza storica o quanto meno capaci di suscitare una qualche curiosità.

Link to comment
Share on other sites

Salve,

negli ultimi tempi si sta riscoprendo questa compositrice croata:

https://it.wikipedia.org/wiki/Dora_Pejačević

 

Qui puoi leggere qualcosa anche su altri compositori croati (in alcuni casi non c'è link in italiano):

https://en.wikipedia.org/wiki/Milko_Kelemen

https://it.wikipedia.org/wiki/Boris_Papandopulo

https://en.wikipedia.org/wiki/Jakov_Gotovac

 

Per la Serbia invece:

https://en.wikipedia.org/wiki/Stevan_Hristić

https://en.wikipedia.org/wiki/Miloje_Milojević

https://en.wikipedia.org/wiki/Milan_Ristić_(composer)

 

Per la Bulgaria:

https://it.wikipedia.org/wiki/Pančo_Vladigerov

 

di tutti questi compositori ho ascoltato Vladigerov, che è un misto di tardo-romantico e neoclassico, con forti richiami popolari

 

Link to comment
Share on other sites

Alle indicazioni già date dal viandante, aggiungo che, stranamente, pur trattandosi di una regione con profonde radici culturali e che ha espresso anche grandi esecutori, il panorama dei compositori classici è abbastanza ridotto. Il paese col maggior numero di compositori importanti è senz'altro la Grecia. I più grandi (o comunque famosi) sono senz'altro Nikos Skalkottas e Iannis Xenakis, da annoverare fra i maggiori compositori del 900. Ma importanti sono anche Jani Christou, Georges Aperghis, Konstantia Gourzi, Manolis Kalomiris e Dimitri Mitropoulos (il grande direttore, che inizò la sua carriera musicale come pianista e compositore di opere di rilievo). Importante, più per il ruolo di animatore culturale avuto nella sua vita che per la qualità della sua musica, abbastanza eclettica e corriva, anche Mikis Theodorakis.
Fra i turchi, importantissimo Ahmet Adnan Saygun, di cui si è parlato abbastanza spesso e anche di recente nel forum. A rigore, però, non era balcanico perché nacque a Smirne. Di una certa importanza anche Ilhan Usmanbas, autore d'avanguardia molto attivo anche negli USA, da annoverare fra i compositori più longevi della storia perché è ormai 102enne.
Non è un compositore classico, ma è ricco di talento ed esprime in modo eccellente gli umori e gli stilemi della musica del suo paese il bosniaco Goran Bregovic.

Link to comment
Share on other sites

Se per "balcanico" si intende "etnico", perché non ricordare la Romania anche se sta più a nord ? Questo paese ha almeno tre compositori famosi a livello internazionale:

George Enescu (1881-1955), di fatto il fondatore della musica nazionale rumena

George Enescu - biography and work | The National Museum “George Enescu”

Anatol Vieru (1926-1998)                                             Horatju Radulescu (1942-2008)

Anatol Vieru - Wikipedia                   Horatiu Radulescu

 

Link to comment
Share on other sites

On 28/12/2023 at 21:35, il viandante del sud dice:

Uno serbo famoso vivente (anche se naturalizzato statunitense) è Dusan Bogdanovic (* 1955), anche famoso chitarrista

undefined

Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, il viandante del sud dice:

Ne ho sentito parlare, mi sa che la Dynamic ha pubblicato qualcosa.

Questi compositori sono per me davvero no man's land :ph34r:

Ci sono diversi dischi in circolazione da Brilliant a Naxos. Scrive principalmente per il suo strumento.

Link to comment
Share on other sites

Il compositore più rappresentativo della Serbia nel XIX secolo è Stevan Mokranjac, attivo soprattutto nell'insegnamento e nel recupero della musica etnica di Serbia, Macedonia, Bosnia e Montenegro. Come compositore ha scritto principalmente opere corali senza accompagnamento orchestrale, come i Rukoveti, e musica liturgica: notevoli Opelo - il Requiem ortodosso - e la Liturgija sveta Jovana zlatoustog - "Liturgia di san Giovanni Cristostomo". Il musicista, di grande rilevanza storica ma di non facile ascolto per gli "occidentali", è effigiato nella banconota serba da 50 dinari (che valgono al cambio attuale 43 centesimi).

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy