Vai al contenuto

Libreria musicale


Stefc87
 Condividi

Recommended Posts

Buongiorno a tutti! Grazie innanzitutto per avermi accolto, in quanto nuovo sul forum.

Sono un tenore, studio canto presso una privata da circa 5 anni e da pochissimo mi sono iscritto a pianoforte complementare (sempre presso una privata).

Ho studiato solfeggio, in chiave di violino e di basso, sul Dacci e Bona.

Un musicista mi ha detto che generalmente i più ignoranti in musica sono i batteristi e i cantanti, per cui vorrei approfondire la mia cultura, un po' da autodidatta e in parte seguito dalle mie maestre, di pianoforte in primis.

Ho notato che ad esempio, in particolare sul Bona, degli accenni di teoria musicale ci sono, ma vorrei un libro più completo che tratti la materia anche approfonditamente.

In base alle mie ricerche, ho appena acquistato un libro che si intitola: "Teoria, armonia e nozioni di arrangiamento, JAZZ". Ne sono soddisfatto e anche "la grammatica della musica" non mi dispiacerebbe avere. Ho sentito parlare bene di "ABC musica", ma forse quest' ultimo è troppo elementare.

Per quanto riguarda lo studio dell' armonia, ho letto sul forum che il Piston è imprescindibile, ma non mi rendo ancora conto se è un libro da cui partire oppure no.

Quindi, la domanda, oltre alla premessa, è: "Per conoscere bene i fondamentali, cosa non dovrebbe mancare nella libreria di un musicista?"

Grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

4 ore fa, Stefc87 dice:

Un musicista mi ha detto che generalmente i più ignoranti in musica sono i batteristi e i cantanti, per cui vorrei approfondire la mia cultura, un po' da autodidatta e in parte seguito dalle mie maestre, di pianoforte in primis.

Benvenuto in forum!

Oddio, solo i batteristi e i cantanti ? In genere lo dicono per i chitarristi (hanno fama di essere i più ignoranti in assoluto), certi clarinettisti e anche i pianisti si difendono bene :cat_lol: Tutto alla fine dipende dalla loro formazione, possono essere musicisti eccelsi nel loro strumento ma ignorare tutto il resto. E' uno dei problemi della formazione musicale moderna di stampo anglosassone introdotta in Italia, troppo incentrata su specifiche materie a scapito della visione generale. Alla fine non è solo colpa loro.

Link al commento
Condividi su altri siti

mi aggiungo ai benvenuti!

guarda, fai una domanda tanto legittima quanto difficile. Mi ritengo, senza falsa modestia, abbastanza ferrato sia in teoria che di estetica del linguaggio musicale "classico" (diciamo dalla musica barocca alla prima metà del Novecento) e se vuoi ti posso dire come ho imparato io: in primo luogo, facendo, in secondo luogo, ascoltando, in terzo luogo, studiando

Facendo: io suono dall'età di 7 anni (e ora ne ho 31) e ho sempre avuto una certa predisposizione alla grammatica musicale, quindi suonando tanto ho acquisito, prima ancora che le competenze, una certa sensibilità musicale, ovvero fin da piccolo mi rendevo conto intuitivamente di cosa fossero le cadenze, la tensione delle dissonanze, i ritmi sincopati, gli intervalli, i gruppi irregolari etc.. Sebbene io ritenga una solida base teorica imprescindibile, ultimamente mi rendo sempre più conto che è molto più facile imparare con la pratica. Nel tuo caso: canta e suona il più possibile, di ogni periodo storico musicale possibile, sia liederistica che arie d'opera (conformemente al tuo livello). Visto che sei un pianista-cantante, magari puoi imparare a suonare qualche accompagnamento dei brani solistici che studi da tenore. Questo ti darà tantissimo. 

Ascoltando: quello che non si può suonare,  si ascolta. Ascolta più musica che puoi, magari con la partitura se qualcosa riesci a leggere, e anche questo ti aiuterà a impratichirti coi fondamentali, col solfeggio etc. Leggi molto anche questo forum, io una larga parte delle cose che so le ho imparate qui ;)

Studiando: ovviamente, la sensibilità musicale innata che sviluppi facendo e ascoltando la devi arricchire e fissare studiando approfonditamente, che credo fosse la tua intenzione fin dal principio. Io prediligo un approccio simile a quando si studia una lingua, dove si studia la grammatica quando bene o male la lingua la si sa già, e questo ti aiuterà a parlare meglio e a comprendere meglio. Esattamente come con le lingue, questo è un percorso di apprendimento che può richiedere diversi anni, quindi armati di pazienza ;)

Io avendo studiando solfeggio, armonia e contrappunto in conservatorio ho usato perlopiù libri di testo, e devo essere onesto, spesso non dei migliori. Per la teoria musicale in senso lato ho studiato sul "Manuale ragionato di teoria musicale" di Stefano Lanza (che era il mio docente) e che io ho trovato molto valido ed è l'unico testo su cui ho studiato che mi sentirei di consigliare. Per l'armonia non conosco il testo di Piston che però è un grande classico e sicuramente validissimo. Un altro manuale papabile è quello di Schönberg. Io credo però che il modo migliore di apprendere l'armonia sia quello di analizzare dei brani di repertorio con l'ausilio di un bravo insegnante, soprattutto lieder e brani del periodo classico (sono molto utili le prime sonate per pianoforte op.2 di Beethoven) e di armonizzare canti e bassi dati. Dopo qualche migliaio di bassi armonizzati a parti strette e late, centinaia di corali di Bach e decine di lieder di Schubert e Schumann e di sonate analizzate credo che la musica non avrà più segreti per te :lol:

Mi rendo conto di non aver praticamente risposto alla tua domanda visto che di libri non ne ho consigliati, ma spero di esserti stato almeno un po' utile ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.
×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy