Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2021


Recommended Posts

  • Risposte 2,3k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

5 ore fa, Alundra dice:

Un'altra sinfonia molto fresca

Sibelus - sinfonia n. 6

Segerstam - Helsinki Philharmonic Orchestra

A @superburp

Grazie, la ascolterò nei prossimi giorni.

Prima ho ascoltato la terza di Brahms diretta da Barbirolli coi Wiener (ne parlava Snorlax l'altro giorno), bella esecuzione in effetti.

Ora invece una registrazione classica che però non ho mai ascoltato prima:

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lelio COLISTA
Tre sinfonie per due violini, tiorba e basso

Accademia per musica
Christoph Timpe

Ad oggi credo che sia stato pubblicato un solo disco dedicato per intero a questo importantissimo compositore romano del 1600. Si tratta di un disco Brilliant dell'anno scorso. Qui, invece, come in altre sparute occasioni, alcune composizioni di Colista fanno parte di un'antologia della Capriccio che riunisce anche trio-sonate di Stradella e Lonati, anch'essi attivi a Roma nella seconda metà del 1600. Strano destino per un autore che è ritenuto ispiratore principale di Corelli e Purcell (il quale scrisse di Colista in termini entusiastici), che fu maestro di Gaspar Sanz e che persino il sempre attento e cauto Deumm definisce autore di musiche di qualità superiore a quelle dei contemporanei Stradella e Cesti. Nemmeno musicisti come Andrew Manze (almeno fino a quando era interessato al violino barocco) o Gunar Letzbor, indefessi esploratori del repertorio seicentesco, pare abbiano sfiorato il povero Colista. I tre pezzi di questa antologia confermano che si tratta di musica di alto livello, che dà grande attenzione ai profili strutturali, alla varietà nell'alternanza dei tempi e alla purezza delle linee melodiche, non di rado di stampo popolaresco.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, Pollini dice:

J.S.Bach, "Amore traditore" - Cantata per basso solo e clavicembalo "obbligato" (BWV203).

Non la conoscevo... Mea culpa.

 

Beh, forse uno dei pochissimi scheletri nell'armadio di JSB :rolleyes:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Stockhausen - kontra-punkte 

Bruno Maderna - Rome Symphony Orchestra - Piano: Frederick Rzewski

ab67616d0000b2734a6ab1810c8af7fce46ea146

Siccome non risulta troppo fastidioso in cuffia ascolto pure il resto:

Krzysztof Penderecki– Threnody For The Victims Of Hiroshima

Earle Brown– Available Forms I

Henri Pousseur– Rimes Pour Différentes Sources Sonores

 

L'ultimo brano è una figata 😄 è molto attivo e con una bella amalgama tra strumenti classici e nastro magnetico. Bis!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, giobar dice:

Lelio COLISTA
Tre sinfonie per due violini, tiorba e basso

Accademia per musica
Christoph Timpe

Ad oggi credo che sia stato pubblicato un solo disco dedicato per intero a questo importantissimo compositore romano del 1600. Si tratta di un disco Brilliant dell'anno scorso. Qui, invece, come in altre sparute occasioni, alcune composizioni di Colista fanno parte di un'antologia della Capriccio che riunisce anche trio-sonate di Stradella e Lonati, anch'essi attivi a Roma nella seconda metà del 1600. Strano destino per un autore che è ritenuto ispiratore principale di Corelli e Purcell (il quale scrisse di Colista in termini entusiastici), che fu maestro di Gaspar Sanz e che persino il sempre attento e cauto Deumm definisce autore di musiche di qualità superiore a quelle dei contemporanei Stradella e Cesti. Nemmeno musicisti come Andrew Manze (almeno fino a quando era interessato al violino barocco) o Gunar Letzbor, indefessi esploratori del repertorio seicentesco, pare abbiano sfiorato il povero Colista. I tre pezzi di questa antologia confermano che si tratta di musica di alto livello, che dà grande attenzione ai profili strutturali, alla varietà nell'alternanza dei tempi e alla purezza delle linee melodiche, non di rado di stampo popolaresco.

Molto interessante!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, giobar dice:

Beh, forse uno dei pochissimi scheletri nell'armadio di JSB :rolleyes:

Mi piacerebbe averne di simili :lol::lol: !

Adesso comunque, a proposito, sto ascoltando i "Quadri d'un'esposizione" di Mussorgskij/Ravel con l'aggiunta della mia orchestrazione della Quinta Promenade:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

ANNIVERSARI DI OGGI
 
- nel 1921 nasce a Motta Sant'Anastasia Giuseppe Di Stefano (centenario dalla nascita)
- nel 1846 muore a Vienna il compositore Joseph Eybler
- nel 1902 nasce a Potsdam il compositore, direttore d'orchestra ed educatore musicale Hans Chemin-Petit
- nel 1947 nasce a New York Peter Serkin
- nel 1985 muore a Bosco Marengo il tenore Antonio Salvarezza
- nel 1803 nasce a Parigi il compositore e critico musicale Adolphe-Charles Adam
 
_________________________________
 
oggi ricorre il centenario dalla nascita di di stefano. io so poco e niente di opera, lascio a voi celebrarlo come si deve :D :D 
 
non sto ascoltando al momento nulla
 
 
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I pezzi "seri" dei compositori cinematografici sono sempre interessanti, per lo meno mi danno un'idea della reale capacità in astratto dell'autore. Questo è il caso di Bruce Broughton, noto per le musiche di molti telefilm statunitensi e per alcuni film Disney.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un approccio molto poetico e lirico alle sinfonie di Brahms, che per certi aspetti mi fa pensare anche a Barbirolli, è quello di Kubelik sempre con i Wiener, che giro in controdedica a Snorlax e a chi gradisce.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, giobar dice:

Lelio COLISTA
Tre sinfonie per due violini, tiorba e basso

Accademia per musica
Christoph Timpe

 

Io sto ascoltando questo, non è che si trovi molto altro di questo compositore:

Un vero sottovalutato:

È strano comunque che le indubbie capacità musicali del C., riscontrabili dai conti dei suoi alti onorari, non trovino conferma nelle testimonianze dei suoi colleghi musicisti, che lo ignorano completamente [...] Riconosciuto precursore dello stesso Corelli e dell'inglese H. Purcell, autore di arie e cantate - nel cui stile si sente l'influenza del Carissimi - forse artisticamente più valide di quelle dei contemporanei Cesti e Stradella, il nome del C. cadde stranamente e rapidamente in oblio in Italia [...] In Inghilterra i suoi lavori continuarono a godere di una certa popolarità anche dopo la morte di Purcell.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dmitri SHOSTAKOVICH
The Gadfly - suite op. 97a

National Symphony Orchestra of Ukraine
Theodore Kuchar

Mmmm...forse ho sbagliato ascolto. E' ucraino lo spadista che ha tolto a Santarelli la medaglia alle Olimpiadi:nea:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy