Vai al contenuto

Esami di Storia e Armonia complementare da privatista


Recommended Posts

Ciao a tutti,

ho ripreso recentemente il mio percorso "flautistico", che avevo abbandonato per 20 anni dopo aver superato l'esame di compimento inferiore da privatista (5° anno, fatto nel 1998).

Prossimamente vorrei sostenere da privatista "vecchio ordinamento" gli esami di Storia della musica e di Armonia complementare (so già che è possibile nel conservatorio della mia città) e mi farebbe molto piacere potermi confrontare con qualcuno che ha intenzioni simili, o che comunque questi esami li ha dati da privatista in passato, per scambiarci consigli e impressioni... C'è qualcuno qui in questa situazione?

Io pensavo di preparare Storia da autodidatta, ma Armonia lo vedo un po' più complesso da affrontare da sola. Secondo voi potrei farcela? 

Quali testi mi consigliate? 
Grazie per qualsiasi informazione! :)

Chiara

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Io ho sostenuto entrambi gli esami da privatista. Per quanto riguarda quello di armonia ho trovato molto chiaro il testo di Dionisi "Lezioni di armonia complementare". Mi ha aiutato però anche il fatto che in famiglia c'è un pianoforte, pertanto gli accordi che vedevo scritti o che scrivevo io stesso potevo sentirli e provare.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Grazie! Nel frattempo sono riuscita a contattare un insegnante privato per Armonia, e anche lui si basa sui testi di Dionisi. Avevo provato a studiarlo da sola ma alla fine ho deciso che almeno per questo una "guida" ci vuole (per me almeno) ;)

Storia invece penso che la preparerò da sola, alla fine si tratta di una interrogazione sugli argomenti che sono citati nei programmi d'esame giusto?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 4/3/2021 at 08:49, Coffree dice:

Grazie! Nel frattempo sono riuscita a contattare un insegnante privato per Armonia, e anche lui si basa sui testi di Dionisi. Avevo provato a studiarlo da sola ma alla fine ho deciso che almeno per questo una "guida" ci vuole (per me almeno) ;)

Storia invece penso che la preparerò da sola, alla fine si tratta di una interrogazione sugli argomenti che sono citati nei programmi d'esame giusto?

Sì. Quando l'ho fatto io nel programma c'era anche un elenco di brani da ascoltare.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Ciao a tutti, torno sull'argomento...

Esattamente in cosa consiste l'esame di Armonia complementare per noi strumentisti a fiato?

Dalle indicazioni "standard" ministeriali io non mi ritrovo, nel senso che quello che leggo sui libri, gli esercizi ecc. sembrano fare tutti riferimento all'esame che è previsto per i pianisti, violinisti e altri (e comprendono ad esempio l'armonizzazione di un basso ecc.).

Le indicazioni che leggo io per chi studia canto o strumenti a fiato sembrano suggerire un esame addirittura solo orale (riporto qui sotto il testo in questione)...

"Per gli allievi di Canto, Strumenti a fiato, Contrabbasso

1. Analisi dal punto di vista ritmico e armonico di un breve e facile brano per pianoforte scelto dalla Commissione.

2. Dar prova di conoscere i seguenti argomenti - Scale antiche e moderne - Intervalli, consonanze e dissonanze; moto delle parti - Triadi consonanti e dissonanti; loro rivolti - Accordi di settima; loro risoluzioni e rivolti - Cadenze e progressioni - Accordo di nona di dominante; sua risoluzione - Modulazione di toni vicini - Ritardi; note di passaggio, alterazioni - Pedale - Elementi di ritmica: formazione del periodo - Nozioni sulle diverse forme musicali in genere"

Non c'è una parte scritta ed una orale per noi? O il punto 2 in realtà si realizza con un esame scritto, che verifica la conoscenza di tutti queste nozioni?

Mannaggia, già non è semplicissimo prenderci la mano, sarebbe utile riuscire a capire esattamente con che situazione ci si dovrà confrontare.... 😅

Grazie per qualsiasi aiuto,

C.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, Coffree dice:

 

Esattamente in cosa consiste l'esame di Armonia complementare per noi strumentisti a fiato?

(...)

Mannaggia, già non è semplicissimo prenderci la mano, sarebbe utile riuscire a capire esattamente con che situazione ci si dovrà confrontare.... 😅

 

Premetto che non vorrei in alcun modo sembrare scortese o maleducato, ma voglio essere franco. Periodicamente si ripropongono nel forum domande come queste. E puntualmente mi viene da pensare (e da rispondere...qualche volta, come ora, l'ho fatto): ma vivono in un modo diverso dal mio? Davanti a un problema del genere, prima di rivolgermi a un forum in cui nessuno sa il contesto cui dovrò indirizzarmi, farei la cosa più elementare: chiederei informazioni dirette e precise nel posto in cui dovrò sostenere l'esame. Ogni conservatorio è un po' un mondo a sé e vive di riti suoi propri. Ci saranno certamente una segreteria, un URP, un prof. delegato per la didattica. E ci sarà certamente un prof. di armonia complementare a cui chiedere di persona, per telefono, per mail, per piccione viaggiatore, per interposta persona (magari un prof. che già conosci e che gentilmente può sondare per tuo conto o uno studente interno che pure conosci) come si svolge in genere l'esame, se c'è un testo base di riferimento eccetera eccetera. E se nessuno ti vuol dare queste informazioni, in ultima istanza c'è un direttore a cui si può dire con franchezza che il personale del suo conservatorio è indegno dello stipendio che prende e dal direttore si possono pretendere le informazioni che aspetti. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 24/4/2021 at 17:03, giobar dice:

Premetto che non vorrei in alcun modo sembrare scortese o maleducato, ma voglio essere franco. Periodicamente si ripropongono nel forum domande come queste. E puntualmente mi viene da pensare (e da rispondere...qualche volta, come ora, l'ho fatto): ma vivono in un modo diverso dal mio? Davanti a un problema del genere, prima di rivolgermi a un forum in cui nessuno sa il contesto cui dovrò indirizzarmi, farei la cosa più elementare: chiederei informazioni dirette e precise nel posto in cui dovrò sostenere l'esame. Ogni conservatorio è un po' un mondo a sé e vive di riti suoi propri. Ci saranno certamente una segreteria, un URP, un prof. delegato per la didattica. E ci sarà certamente un prof. di armonia complementare a cui chiedere di persona, per telefono, per mail, per piccione viaggiatore, per interposta persona (magari un prof. che già conosci e che gentilmente può sondare per tuo conto o uno studente interno che pure conosci) come si svolge in genere l'esame, se c'è un testo base di riferimento eccetera eccetera. E se nessuno ti vuol dare queste informazioni, in ultima istanza c'è un direttore a cui si può dire con franchezza che il personale del suo conservatorio è indegno dello stipendio che prende e dal direttore si possono pretendere le informazioni che aspetti. 

Grazie per la franchezza, nessun problema, credimi. Ovvio che alla fine dei conti ci si dovrà confrontare direttamente con il conservatorio, ed è quello che sto cercando di fare anche io.

Quello che cercavo in questo forum era la possibilità di confronto diretto con chi ci è già passato, e fino ad ora mi sembrava di esserci riuscita, serenamente e senza urtare la sensibilità di nessuno :) Da quanto capisco non sono molti quelli che oggi si trovano a dover affrontare l'esame vecchio da privatista esterno, e poiché pensavo che le direttive ministeriali fossero applicate in modo universale, standard, volevo solo avere un chiarimento.

Avevo cercato nel forum se qualcuno avesse già posto la domanda trovando una risposta, ma forse ho cercato male perché non è emerso nulla di rilevante.

Quello che dici, che ogni conservatorio è un po' un mondo a se' è già una cosa importante da sapere per me. Non ne avevo assolutamente idea, ed è già una risposta più che soddisfacente alla mia domanda! 

In linea con le tue previsioni la risposta che ho ottenuto finora dalla segreteria didattica è imbarazzante, proverò quindi a "scalare" la montagna, spero di non dover arrivare a scomodare il direttore!🤣

Grazie,

C.

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, Coffree dice:

Grazie per la franchezza, nessun problema, credimi. Ovvio che alla fine dei conti ci si dovrà confrontare direttamente con il conservatorio, ed è quello che sto cercando di fare anche io.

Quello che cercavo in questo forum era la possibilità di confronto diretto con chi ci è già passato, e fino ad ora mi sembrava di esserci riuscita, serenamente e senza urtare la sensibilità di nessuno :) Da quanto capisco non sono molti quelli che oggi si trovano a dover affrontare l'esame vecchio da privatista esterno, e poiché pensavo che le direttive ministeriali fossero applicate in modo universale, standard, volevo solo avere un chiarimento.

Avevo cercato nel forum se qualcuno avesse già posto la domanda trovando una risposta, ma forse ho cercato male perché non è emerso nulla di rilevante.

Quello che dici, che ogni conservatorio è un po' un mondo a se' è già una cosa importante da sapere per me. Non ne avevo assolutamente idea, ed è già una risposta più che soddisfacente alla mia domanda! 

In linea con le tue previsioni la risposta che ho ottenuto finora dalla segreteria didattica è imbarazzante, proverò quindi a "scalare" la montagna, spero di non dover arrivare a scomodare il direttore!🤣

Grazie,

C.

 

Tranquilla, nessuna sensibilità urtata😀 Ma credimi, ogni conservatorio è un mondo a sé. Oltre tutto il vecchio ordinamento è proprio in via di esaurimento e gli stessi professori non riescono bene a ragionare con la vecchia mentalità. Il mese scorso, all'esame di diploma di mia figlia, alcuni membri della commissione si chiedevano "cosa dovevamo fare?" 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, giobar dice:

Tranquilla, nessuna sensibilità urtata😀 Ma credimi, ogni conservatorio è un mondo a sé. Oltre tutto il vecchio ordinamento è proprio in via di esaurimento e gli stessi professori non riescono bene a ragionare con la vecchia mentalità. Il mese scorso, all'esame di diploma di mia figlia, alcuni membri della commissione si chiedevano "cosa dovevamo fare?" 

😅🤣 andiamo bene! 🤣

Io ero proprio convinta che tutti gli esami, compimenti, licenze ecc. fossero tipo "concorso pubblico", con un rituale definito e poco flessibile. Ma non avendo mai frequentato da interna l'ho sempre visto come un mondo inviolabile e misterioso... da qui le mie remore credo.

Andrò dritta al punto contattando i docenti interessati e grazie di nuovo 👍.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, Coffree dice:

Andrò dritta al punto contattando i docenti interessati e grazie di nuovo 👍.

Sì, fai così, credo sia la cosa migliore. Per darti un'idea (deprimente) del sistema te ne racconto un'altra. Una mia nipote, bravissima, già laureata alla triennale col massimo dei voti e la lode, per seguire il suo prof. alla magistrale si è trasferita nel corservatorio dove lui ora insegna. Ebbene, le hanno imposto di rifare tutti gli esami che aveva già sostenuto alla magistrale, senza riconoscergliene nemmeno uno.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che assurdità... tutta questa autonomia da' alla testa! se si trattasse di una università una decisione come questa sarebbe facilmente impugnabile e risolvibile, con accreditamento diretto di tutti i corsi con programma e crediti sovrapponibili. ma evidentemente i conservatori sono rimasti a metà del guado... 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Coffree dice:

che assurdità... tutta questa autonomia da' alla testa! se si trattasse di una università una decisione come questa sarebbe facilmente impugnabile e risolvibile, con accreditamento diretto di tutti i corsi con programma e crediti sovrapponibili. ma evidentemente i conservatori sono rimasti a metà del guado... 

Certo, i conservatori sono come le università e potrebbe vincere qualsiasi ricorso...con la certezza di prendere non più di 18 in qualsiasi altro esame anche se fosse JSB Bach rediviva!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, giobar dice:

Certo, i conservatori sono come le università e potrebbe vincere qualsiasi ricorso...con la certezza di prendere non più di 18 in qualsiasi altro esame anche se fosse JSB Bach rediviva!

immagino, se il contesto è quello è probabile che andrebbe così... molto deprimente comunque... rivela solo il fatto che sono ancora un contesto "piccolo"...

parliamo di internazionalizzazione, di apertura al mondo intero ecc. e si fa fatica a riconoscere l'autorevolezza di una istituzione di pari livello nello stesso paese...

io sono docente all'università e capita normalmente di accreditare corsi fatti altrove o in corsi di laurea diversi... è una prassi talmente naturale che non succede veramente mai che uno studente debba impugnare le decisioni prese. ci sono linee guida di riferimento, regolamenti, disciplina... tanto che per un docente sarebbe addirittura difficile opporsi all'accreditamento! devono proprio verificarsi situazioni molto particolari...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 6/12/2020 at 09:38, Coffree dice:

Ciao a tutti,

ho ripreso recentemente il mio percorso "flautistico", che avevo abbandonato per 20 anni dopo aver superato l'esame di compimento inferiore da privatista (5° anno, fatto nel 1998).

Prossimamente vorrei sostenere da privatista "vecchio ordinamento" gli esami di Storia della musica e di Armonia complementare (so già che è possibile nel conservatorio della mia città) e mi farebbe molto piacere potermi confrontare con qualcuno che ha intenzioni simili, o che comunque questi esami li ha dati da privatista in passato, per scambiarci consigli e impressioni... C'è qualcuno qui in questa situazione?

Io pensavo di preparare Storia da autodidatta, ma Armonia lo vedo un po' più complesso da affrontare da sola. Secondo voi potrei farcela? 

Quali testi mi consigliate? 
Grazie per qualsiasi informazione! :)

Chiara

 

Salve Chiara, io ho fatto entrambi gli esami più di qualche anno fa - anche se non da privatista - e ti assicuro che sono entrambi fattibilissimi (e per le discipline coinvolte, nel mio caso sono stati a dir poco appassionanti). Per uno strumentista a fiato l'esame di armonia risulta piuttosto semplice: si tratta di armonizzare a quattro voci dei bassi dati e in sede di orale cimentarsi nell'analisi armonica di un brano (solitamente piuttosto semplice). Come testo ti consiglio Armonia di Walter Piston per i tipi di EDT: è una vera propria Bibbia per questa disciplina e dentro ci troverai non solo tutto quello che ti serve, ma anche molto più. Non ti fare spaventare dalla mole, il testo è agevole e pratico nell'utilizzo.

Storia della Musica richiede più tempo e maggiori capacità mnemoniche: se tutto è rimasto come qualche anno fa si tratta di preparare 24 argomenti (12 per il primo anno e 12 per il secondo) che vanno dalla "musica dei selvaggi" - i programmi risalgono ancora al Ventennio, purtroppo - fino ad inizio novecento (ma in questo caso dipende molto dal professore con cui avrai a che fare). A questi si aggiungono degli elementi di acustica (non mi ricordo in quale numero però). All'esame finale verrà estratto a sorte un argomento del primo anno, uno del secondo, più un approfondimento di acustica. Non mi sento di consigliarti nessun testo in questo caso, perché qui è la scelta del docente ad essere determinante.

Spero di esserti stato un minimo d'aiuto, tuttavia, in ogni caso, come ti suggeriva @giobar, rivolgiti alle istituzioni, che sicuramente ti sapranno dare risposte più precise ed esaurienti...

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 2/5/2021 at 19:07, Snorlax dice:

Salve Chiara, io ho fatto entrambi gli esami più di qualche anno fa - anche se non da privatista - e ti assicuro che sono entrambi fattibilissimi (e per le discipline coinvolte, nel mio caso sono stati a dir poco appassionanti). Per uno strumentista a fiato l'esame di armonia risulta piuttosto semplice: si tratta di armonizzare a quattro voci dei bassi dati e in sede di orale cimentarsi nell'analisi armonica di un brano (solitamente piuttosto semplice). Come testo ti consiglio Armonia di Walter Piston per i tipi di EDT: è una vera propria Bibbia per questa disciplina e dentro ci troverai non solo tutto quello che ti serve, ma anche molto più. Non ti fare spaventare dalla mole, il testo è agevole e pratico nell'utilizzo.

Storia della Musica richiede più tempo e maggiori capacità mnemoniche: se tutto è rimasto come qualche anno fa si tratta di preparare 24 argomenti (12 per il primo anno e 12 per il secondo) che vanno dalla "musica dei selvaggi" - i programmi risalgono ancora al Ventennio, purtroppo - fino ad inizio novecento (ma in questo caso dipende molto dal professore con cui avrai a che fare). A questi si aggiungono degli elementi di acustica (non mi ricordo in quale numero però). All'esame finale verrà estratto a sorte un argomento del primo anno, uno del secondo, più un approfondimento di acustica. Non mi sento di consigliarti nessun testo in questo caso, perché qui è la scelta del docente ad essere determinante.

Spero di esserti stato un minimo d'aiuto, tuttavia, in ogni caso, come ti suggeriva @giobar, rivolgiti alle istituzioni, che sicuramente ti sapranno dare risposte più precise ed esaurienti...

 

Grazie mille! In effetti mi sto appassionando anch'io a queste materie, in particolar modo all'Armonia. Bisogna capire bene il meccanismo, e penso sia proprio quello che trovo avvincente, sembra di compilare un gigantesco sudoku! :D

E' veramente un peccato che non si inizi più presto a studiarla, si capirebbe molto di più di quello che si fa con lo strumento...

Grazie di nuovo dei consigli, per quest'anno punto a fare Storia della Musica, mi sono appena iscritta all'appello di Settembre nel conservatorio della mia città... Armonia credo che sarà per l'estate prossima, ci vuole tempo e costanza per fare gli esercizi e assimilare bene tutte le regole, e visto che ho iniziato solo da poco a prendere lezioni non mi sembrava il caso di "esagerare" con l'ottimismo ;) 

Speriamo in bene 😅 

Grazie a tutti! 🙌

 

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Coffree dice:

Grazie mille! In effetti mi sto appassionando anch'io a queste materie, in particolar modo all'Armonia. Bisogna capire bene il meccanismo, e penso sia proprio quello che trovo avvincente, sembra di compilare un gigantesco sudoku! :D

E' veramente un peccato che non si inizi più presto a studiarla, si capirebbe molto di più di quello che si fa con lo strumento...

Grazie di nuovo dei consigli, per quest'anno punto a fare Storia della Musica, mi sono appena iscritta all'appello di Settembre nel conservatorio della mia città... Armonia credo che sarà per l'estate prossima, ci vuole tempo e costanza per fare gli esercizi e assimilare bene tutte le regole, e visto che ho iniziato solo da poco a prendere lezioni non mi sembrava il caso di "esagerare" con l'ottimismo ;) 

Speriamo in bene 😅 

Grazie a tutti! 🙌

 

 

 

In bocca al lupo allora, e, se ti va, magari partecipa anche con qualche intervento nella parte generale del forum, per esempio qualora dovessi fare qualche ascolto interessante.   

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...
On 3/5/2021 at 21:01, giobar dice:

In bocca al lupo allora, e, se ti va, magari partecipa anche con qualche intervento nella parte generale del forum, per esempio qualora dovessi fare qualche ascolto interessante.   

Certamente! :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 4 months later...

Ciao a tutti, l'esame di Storia è andato! 🥳
Nel frattempo ho anche avuto modo di sentirmi meno "sola", conoscendo diversi privatisti come me 😅 che, diciamo... non più nel fiore degli anni... hanno fatto la pazzia di tornare a studiare per completare la strada per il diploma. Pensavo di essere un caso isolato e invece ho piacevolmente scoperto di avere una discreta compagnia! 😄
A giugno sarà la volta di Armonia, e un passo alla volta forse ce la facciamo! 💪🤞
Grazie di nuovo per il supporto.

C.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy