Vai al contenuto
Majaniello

Hurwitz & co.

Recommended Posts

I cofani delle sinfonie di WAM. Le cita un pò tutte, da Bohm a Mackerras, da Marriner a Pinnock. Anche Fischer, a cui va il mio favore:

513Xry1y-gL._AC_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Ives dice:

Una piccola grande gemma neoclassica, la Seconda sinfonia dell'americano Robert Kurka:

R-8942877-1502862238-9411.jpeg.jpg

R-7762819-1595782254-9434.jpeg.jpg

Da qualche parte c'è anche una rece di @Madiel

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 3/9/2020 at 10:22, Ives dice:

I cofani delle sinfonie di WAM. Le cita un pò tutte, da Bohm a Mackerras, da Marriner a Pinnock. Anche Fischer, a cui va il mio favore:

513Xry1y-gL._AC_.jpg

Di quella di Mackerras ricordo un bilanciamento audio pessimo che fa sentire solo gli archi (ed è un peccato perchè non fosse per quello sarebbe perfetta - anche se non conosco Fischer).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una caterva di cicli sinfonici di Tchaikovsky, 40 minuti di video!

Ci sono i russi: Rostropovich (mai piaciuto), Pletnev, Svetlanov (addiritura in 2 cicli), Temirkanov (bello), Jurowski (interessante segnalazione)

Ci sono gli europei: Abbado (routine di lusso), Muti (bellissimo), Dorati, Mehta (buono), Maazel, Jansons (ottimo), Markevitch (ottimo), Karajan

Ci sono gli americani: Bernstein (buono ma le ultime 3 per DGG assumono un peso interpretativo maggiore), Ormandy

61EjSs+-7iL._AC_.jpg619ZJnZr4TL._SX425_.jpg

71oX31Ylo0L._AC_SX466_.jpg32974072_350_350.jpg

Il nome che non ti aspetteresti, Bernard Haitink:

71qGoyFHEtL._SX425_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

balthasar-neumann-edition_01.png

61yb-RrDaZL._AC_.jpg

Concordo con Hurwitz, questo box celebrativo del Balthasar-Neumann Chor und Ensemble (diretto da Thomas Hengelbrock) è un vero gioiello! Ho quasi tutti questi CD singoli e sono davvero ottimi, sia in termini di esecuzione informata che di cura editoriale. Contiene, tra i lavori celebri, una delle più belle e intense edizioni della Messa in si min. di Bach e una tellurica versione della Creazione haydniana. Poi, gustose curiosità di Cavalli (La Didone), Lotti (varie opere sacre di gran livello), Croce, Durante, Grandi, Zelenka, Caldara...e un ultimo disco su "musiche notturne" ispirate alla notte, davvero suggestivo. Peccato che non sia ad oggi di grande reperibilità (forse su jpc).

Spoiler

Disc 1

   Durante: Magnificat in B flat major

   Astorga: Stabat mater in C Major

   Pergolesi: Confitebor tibi Domine  

Disc 2-3 Bach: Mass in B Minor, BWV 232

Disc 4-5 Cavalli: La Didone

Disc 6 Lotti: Requiem in F Major

Disc 7 Giramo: - Legrenzi: - Monteverdi:

Disc 8

    Scarlatti: Concerto grosso in F minor

    Bach: Psalm 51 "Tilge, Höchster, meine Sünden, BWV 1083

    Durante: Concerto per archi in G minor

 Disc 9

   Monteverdi: Dixit Domine

   Gabrieli: O Jesu mi dulcissime

   Cavalli: Lauda Hierusalem

   Cavalli: Magnificat

 Disc 10-11 Haydn: Die Schöpfung, Hob. XXI:2

 Disc 12

    Lotti: Missa Sapientiae

    Bach: Magnificat in E-Flat Major, BWV 243a

 Disc 13

   Händel: Dixit Dominus, HWV 232   

   Caldara: Missa Dolorosa   

 Disc 14

    Purcell: Remember not, Lord,

    Purcell: Funeral Music on the Death of Queen Mary

    Bach: Aus der Tiefen rufe ich, Herr, zu Dir, BWV 131

    Bach: Nach Dir, Herr, verlanget mich, BWV 150

 Disc 15

    Zelenka: Miserere in C Minor, ZWV 57

    Bach: Weinen, Klagen, Zittern, Zagen, BWV 12

    Lotti: Missa a tre cori

 Disc 16

    Mondnacht

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da dove Hindemith ha preso i temi per le sue variazioni su Weber e come li ha rielaborati? Ce lo spiega Hurwitz ma noi già lo sappiamo...😁

71iHinoAixL._SS500_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il secondo ciclo di Ciaikoski di Svetlanov è quotatissimo ed è un’araba fenice: dopo la stampa nella Svetlanov edition è pressoché introvabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Wittelsbach dice:

Madiel. Io ho sentito qualcosa ma ho lasciato perdere subito.

Dipende da cosa hai sentito. I balletti, tra i quali il famoso (almeno nell'ex URSS) Le sette bellezze, sono tutti musica degli anni quaranta-cinquanta che non si discosta dalle direttive di partito e dal gusto staliniano del tempo. Ricordano un Khachaturian un po' più raffinato e con un senso del colore etnico meglio impostato (Karayev orchestrava molto bene). Le opere successive al 1960 sono, invece, ben più avventurose e interessanti. Credo che poi negli ultimi quindici anni di vita, Karayev si sia confrontato a suo modo anche con le avanguardie europee, anche se dubito abbia abbandonato l'ambito tonale o abbia scritto musica radicale. Io, per ora, ho questo ottimo cd, acquistato qualche mese fa e che riascolto spesso 

KARAYEV, K: Symphony No. 3 / Leyli and Medjnun / Don Quixote (Russian  Philharmonic, Yablonsky) (Azerbaijani Composers, Vol. 1) - 8.570720 

I pezzi forti sono l'eclettica 3a Sinfonia (con strani elementi barocchi innestati in un tappeto sonoro memore dello Shostakovich di quel periodo) e la surreale suite sinfonica Don Quixote. Sono rispettivamente 1964 e 1967, se non erro. L'altro pezzo che conclude il disco è il poema sinfonico Lejla e Mejun, del 1947, di carattere decisamente più conservatore e che non vale le altre due opere (nonostante la fama che ebbe in URSS).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Ives dice:

L'azero Kara Karayev, pupillo di Shostakovich, e le suites dai suoi balletti più famosi (?)

71s3RG0CogL._AC_SL1200_.jpg

Chi ne aveva parlato tra @Madiel e @Wittelsbach ??? Questo disco è davvero godibilissimo.

 

Tra l'altro, questo cd era una delle due scelte per Karayev-Naxos quando avevo ordinato il mio primo cd di questo autore. Alla fine l'ha spuntata la Sinfonia n.3, ma le suite dai balletti mi sono rimaste in testa.... magari recupero :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, Madiel dice:

Tra l'altro, questo cd era una delle due scelte per Karayev-Naxos quando avevo ordinato il mio primo cd di questo autore. Alla fine l'ha spuntata la Sinfonia n.3, ma le suite dai balletti mi sono rimaste in testa.... magari recupero :D 

Vedo che Naxos ha in catalogo anche un terzo disco di Karayev, dove si mettono a confronto la sinfonia n. 1 (1943) e il concerto per violino (1967). La stessa didascalia sul retro di copertina parla di un nettissimo scarto stilistico.

81qm1CCyIjL._AC_SL1429_.jpg

713CTY3ToeL._AC_SL1200_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, giobar dice:

Vedo che Naxos ha in catalogo anche un terzo disco di Karayev, dove si mettono a confronto la sinfonia n. 1 (1943) e il concerto per violino (1967). La stessa didascalia sul retro di copertina parla di un nettissimo scarto stilistico.

81qm1CCyIjL._AC_SL1429_.jpg

713CTY3ToeL._AC_SL1200_.jpg

Mai sentiti i due pezzi, ma quel che scrivono è del tutto possibile. Nella magnifica suite Don Quixotte del 1967, si sente un notevole approfondimento espressivo e stilistico rispetto al lavoro del 1947 (o comunque, dei balletti di quel periodo). A tratti neppure sembra lo stesso compositore.

La 1a Sinfonia dovrebbe essere nello stile realista-socialista della guerra, per cui molto vicina a Shostakovich suo maestro e amico.

Nel complesso, per quel che conosco di Karayev posso dire che è stato un compositore di notevole caratura. 

@Wittelsbach devi darti da fare! :D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 6/9/2020 at 08:58, Ives dice:

balthasar-neumann-edition_01.png

61yb-RrDaZL._AC_.jpg

Concordo con Hurwitz, questo box celebrativo del Balthasar-Neumann Chor und Ensemble (diretto da Thomas Hengelbrock) è un vero gioiello! Ho quasi tutti questi CD singoli e sono davvero ottimi, sia in termini di esecuzione informata che di cura editoriale. Contiene, tra i lavori celebri, una delle più belle e intense edizioni della Messa in si min. di Bach e una tellurica versione della Creazione haydniana. Poi, gustose curiosità di Cavalli (La Didone), Lotti (varie opere sacre di gran livello), Croce, Durante, Grandi, Zelenka, Caldara...e un ultimo disco su "musiche notturne" ispirate alla notte, davvero suggestivo. Peccato che non sia ad oggi di grande reperibilità (forse su jpc).

  Nascondi Contenuto

Disc 1

   Durante: Magnificat in B flat major

   Astorga: Stabat mater in C Major

   Pergolesi: Confitebor tibi Domine  

Disc 2-3 Bach: Mass in B Minor, BWV 232

Disc 4-5 Cavalli: La Didone

Disc 6 Lotti: Requiem in F Major

Disc 7 Giramo: - Legrenzi: - Monteverdi:

Disc 8

    Scarlatti: Concerto grosso in F minor

    Bach: Psalm 51 "Tilge, Höchster, meine Sünden, BWV 1083

    Durante: Concerto per archi in G minor

 Disc 9

   Monteverdi: Dixit Domine

   Gabrieli: O Jesu mi dulcissime

   Cavalli: Lauda Hierusalem

   Cavalli: Magnificat

 Disc 10-11 Haydn: Die Schöpfung, Hob. XXI:2

 Disc 12

    Lotti: Missa Sapientiae

    Bach: Magnificat in E-Flat Major, BWV 243a

 Disc 13

   Händel: Dixit Dominus, HWV 232   

   Caldara: Missa Dolorosa   

 Disc 14

    Purcell: Remember not, Lord,

    Purcell: Funeral Music on the Death of Queen Mary

    Bach: Aus der Tiefen rufe ich, Herr, zu Dir, BWV 131

    Bach: Nach Dir, Herr, verlanget mich, BWV 150

 Disc 15

    Zelenka: Miserere in C Minor, ZWV 57

    Bach: Weinen, Klagen, Zittern, Zagen, BWV 12

    Lotti: Missa a tre cori

 Disc 16

    Mondnacht

 

Questo prima o poi dovrò procurarmelo... Grazie per la segnalazione :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Madiel dice:

Tra l'altro, questo cd era una delle due scelte per Karayev-Naxos quando avevo ordinato il mio primo cd di questo autore. Alla fine l'ha spuntata la Sinfonia n.3, ma le suite dai balletti mi sono rimaste in testa.... magari recupero :D 

Non ho scelto volutamente le sinfonie perchè cercavo qualcosa di più leggero. Spesso coi sovietici ti ritrovi dei mattoni sinfonici sugli zebedei...🙃

A chi piace il sinfonismo muscolare ed energico di Nielsen? 😉

Blomstedt (Decca) con la San FranciscoSO manco a dirlo; Kuchar (Brilliant, a cui non avrei dato un soldo bucato); Schmidt (Alto, con la LSO mai sentito); Salonen (Sony, anche in economica); Schonwandt (Dacapo, ma si trova pure su dischi Naxos) e dulcis in fundo Alan Gilbert con la New York Philharmonic (Dacapo).

51DZPZJn7GL.jpg51m1I1E+H-L._SX425_.jpg

81JmrSN+2LL._SY450_.jpg71K6NIUS7lL._SX425_.jpg

Da ricordare alcune letture singole di Bernstein (Sony), Karajan (DG, la quarta), Ormandy (Sony) e Alexander Gibson (Chandos).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 9/9/2020 at 18:16, Ives dice:

 

51DZPZJn7GL.jpg

Di queste ne parlava bene @Wittelsbach

1 ora fa, Ives dice:

La Sinfonietta di Ernesto Halffter, autentico e vergognosamente negletto gioiello neoclassico.

 

XREK0ceFkBklFG9-HTqAQDNygnPzWBh7NNSfFh57

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Ives dice:

La Sinfonietta di Ernesto Halffter, autentico e vergognosamente negletto gioiello neoclassico.

B1+Aaruj2-S._SS500_.jpg

Ma Hurwitz dove vai se Madiel non ce l'hai ? :D Avevo già detto cose simili diversi mesi fa quando avevo comprato il cd in questione :cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, Madiel dice:

Ma Hurwitz dove vai se Madiel non ce l'hai ? :D Avevo già detto cose simili diversi mesi fa quando avevo comprato il cd in questione :cat_lol:

Concordo, concordo. Pure per me non una novità, peraltro ho sempre ascoltato e gradito Halffter, per quel poco che ha scritto.

°°°°°°

Luonnotar di Sibelius, tra i suoi lavori più evocativi e affascinanti. Il rapporto tra testo e musica e le incisioni da scegliere:

51bE7qs3m1L._AC_.jpg816zwGp-noL._SS500_.jpg

Io ho quello di Gibson per Chandos.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un altro "standard" celeberrimo del '600: il Miserere di Allegri. Lavoro di chiara e fervida espressione:

51MinIGLPQL._SX425_.jpg81yJel3rM+L._SX425_.jpg

Per gli amanti del suono d'antan:

71o+nv8KsIL._SX425_.jpg

Per chi cerca qualcosa dall'impatto più emotivo:

51TkgNMBdaL._SX425_.jpg

Mi permetto di aggiungere questo:

810aDRzEv+L._SX425_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Ives dice:

 

 

Per gli amanti del suono d'antan:

71o+nv8KsIL._SX425_.jpg

 

In questo disco la voce bianca solista è quella di Roy Goodman, in seguito diventato violinista e direttore d'orchestra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy