Vai al contenuto

Hurwitz & co.


Recommended Posts

42 minuti fa, Madiel dice:

Francamente non me lo ricordo, credo di averlo sentito sul web. Di sicuro non ce l'ho in discoteca, Mehta è uno che ho sempre frequentato poco.

Dai Maja, un ripassino...:rolleyes:;)

...in ogni caso come non essere d'accordo su Martinon, disco eccezionale. Boulez invece non è che mi sia piaciuto molto, me lo ricordo piuttosto pallidino, specie in Arcana, soprattutto se confrontanto con la lettura esuberante di Mehta. Da portare sugli scudi quello di von Dohnanyi...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 1,2k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

10 minuti fa, Snorlax dice:

Dai Maja, un ripassino...:rolleyes:;)

...in ogni caso come non essere d'accordo su Martinon, disco eccezionale. Boulez invece non è che mi sia piaciuto molto, me lo ricordo piuttosto pallidino, specie in Arcana, soprattutto se confrontanto con la lettura esuberante di Mehta. Da portare sugli scudi quello di von Dohnanyi...

Ci darò senz'altro un ascolto.

In Arcana non concordo, mentre il suo Amériques è in effetti un po' pallido, ma ho consigliato il cd nel suo complesso. Poi dipende molto da cosa uno cerca dal pezzo, se non va Pierino ci si può rivolgere a Donhanyi o ad altri ancora. 

Mi hai confuso con @Majaniello :cat_lol:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, giobar dice:

Certo, sono tanti i dischi di altre etichette che lui segnala e che si trovano in libera fruizione su youtube. Ma il concetto, nella sostanza, è che un po' di visibilità (e di udibilità) allo sponsor la deve dare. Va precisato che in questo caso l'attenzionè è stata posta da Hurwitz più sulle opere musicali che sulle incisioni migliori e lui stesso parla lealmente di "Musical Examples courtesy of Naxos and CPO Records".

Ognuno si fa male come meglio crede :cat_lol:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Snorlax dice:

e44776db30e0c3f2d2800dde87018d3e.gif

...scusa Madiel, c'ha ragione! Eh, Maja mi manca assai...

Invece io sarei curioso di assaporare il disco di Abravanel che hai consigliato, non lo conosco proprio...

Anche a me, è (stato) uno degli utenti migliori mai passati per questi lidi. Torna, Majaniello, ci manchi ! :o

Riguardo ad Abravanel ne ho parlato qualche mese fa non ricordo in quale discussione, il suo Ecuatorial è forse il migliore che ho mai ascoltato. Provare per credere! Ottimi anche i pezzi che accompagnano. Sto cercando di comprare il cd Vanguard da un po' di tempo, ma quando lo cerco costa troppo, quando costa poco non ho soldi per acquistarlo :cat_lol:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Akira Ifukube, compositore giapponese di colonne sonore ma non solo, celebre autore delle musiche per i film della serie Godzilla. Un disco Naxos con alcune opere sinfoniche:

Ifukube: Sinfonia Tapkaara / Ritmica Ostinata / Symphonic Fantasia No.1

p.s. ecco chi era il tizio che celebrava google! 😮

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Ives dice:

Akira Ifukube, compositore giapponese di colonne sonore ma non solo, celebre autore delle musiche per i film della serie Godzilla. Un disco Naxos con alcune opere sinfoniche:

Ifukube: Sinfonia Tapkaara / Ritmica Ostinata / Symphonic Fantasia No.1

p.s. ecco chi era il tizio che celebrava google! 😮

Questo è un buon cd, però le opere non è che siano poi così originali. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Quarta sinfonia di Sibelius. La più cupa e oscura delle sette e anche quella forse più "modernista" e "dissonante". Probabilmente, per le qualità intrinseche dei temi (l'inizio del primo movimento usa una scala per toni interi e si sofferma molto sull'intervallo di tritono diffuso anche negli altri movimenti e utilizzato per connettere le varie sezioni) e la loro costituzione melodica, che sovente ne oscura il senso tonale. Le migliori registrazioni.

  Sibelius: Symphony No. 4; Pohjola's Daughter; Finlandia; Leif Segerstam Helsinki Philharmonic; Polytech Male Choir by AllianceSibelius: Complete Symphonies, Tapiola, Karelia suite, Finlandia, The BardSymphony No. 1 in E Minor, Op. 39: II. Andante (ma non troppo lento)Sibelius: Symphonies Nos.4-7; The Swan of Tuonela; TapiolaSibelius: Symphonies Nos. 4 & 5 (Remastered)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Ives dice:

La Quarta sinfonia di Sibelius. La più cupa e oscura delle sette e anche quella forse più "modernista" e "dissonante". Probabilmente, per le qualità intrinseche dei temi (l'inizio del primo movimento usa una scala per toni interi e si sofferma molto sull'intervallo di tritono diffuso anche negli altri movimenti e utilizzato per connettere le varie sezioni) e la loro costituzione melodica, che sovente ne oscura il senso tonale. Le migliori registrazioni.

  Sibelius: Symphony No. 4; Pohjola's Daughter; Finlandia; Leif Segerstam Helsinki Philharmonic; Polytech Male Choir by AllianceSibelius: Complete Symphonies, Tapiola, Karelia suite, Finlandia, The BardSymphony No. 1 in E Minor, Op. 39: II. Andante (ma non troppo lento)Sibelius: Symphonies Nos.4-7; The Swan of Tuonela; TapiolaSibelius: Symphonies Nos. 4 & 5 (Remastered)

La mia sinfonia preferita di Sibelius, nonché una delle sinfonie che amo di più in assoluto. Ha ragione Hurwitz, un autentico capolavoro, unico nel suo genere. Ottimi i suggerimenti, a cui io aggiungerei questi:

190295153137_preview_scale_100_ppi_300_q

R-8680557-1478784068-8598.jpeg.jpg

...di Karajan in verità ho sempre privilegiato le registrazioni per EMI - sia quelle con la Philharmonia che con i Berliner - ma sono sottigliezze...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Snorlax dice:

La mia sinfonia preferita di Sibelius, nonché una delle sinfonie che amo di più in assoluto. Ha ragione Hurwitz, un autentico capolavoro, unico nel suo genere. Ottimi i suggerimenti, a cui io aggiungerei questi:

190295153137_preview_scale_100_ppi_300_q

R-8680557-1478784068-8598.jpeg.jpg

...di Karajan in verità ho sempre privilegiato le registrazioni per EMI - sia quelle con la Philharmonia che con i Berliner - ma sono sottigliezze...

Condivido in pieno le tue proposte.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 5/6/2021 at 11:41, Keikobad dice:

un video su Ned Rorem, compositore che ricordo "bazzicava" spesso negli ascolti del Forum qualche anno fa :)

Mica tanto, ricordo che lo ascoltava soprattutto @giordanoted, aveva una vera e propria passione. Io lo conosco poco e quel poco non mi ha mai entusiasmato, a dirla tutta.  Troppo ambiguo come stile, troppo di retroguardia, troppo autunnale per il mio gusto. Di suo mi piacerebbe leggere le famose memorie pettegole :cat_lol:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un tributo al violinista Joseph Vlach, fondatore dell'omonimo quartetto, e un giro nella discoteca di Hurwitz con consigli logistici annessi e su come trovare subito i CD.

ps che belli gli originali Philips con le opere liriche di Haydn dirette da Dorati 🤩

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Quarta sinfonia di Shostakovich. Abbandonato lo spirito anticonvenzionale delle opere giovanili, l'autore si approccia da par suo agli stilemi del realismo socialista, con un'opera di vastissime dimensioni, per grande orchestra e di carattere poderoso e affermativo. Le migliori registrazioni tra direttori russi e il resto del mondo.

Symphony No. 4 in C Minor, Op. 43: II. Moderato con moto

Shostakovich: Symphony No. 4Sym No 4Shostakovich: Symphony No. 4Symphony No. 4 in C Minor, Op. 43: II. Moderato con moto

I russi:

Complete SymphoniesShostakovich - Symphony No. 4 - RozhdestvenskySymphony No. 11, Op. 103 "The Year 1905": IV. The TocsinShostakovich: Complete SymphoniesShostakovich: Complete Symphonies

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il cofanetto Sony (ex Columbia) con tutte le registrazioni di Artur Rodzinski alla testa della New York Philharmonic. 16 CD con materiale metà anni '40, rimasterizzato con cura e dal suono buono per l'epoca di registrazione. Da segnalare Tchaikovsky, Mussorgsky, Rachmaninov, Ibert, Saint-Saens, Brahms, Sibelius, Prokofiev, Gould. Se ami il mono, è quello che fa per te!

The Rehearsal Studio: Rodziński and the New York Philharmonic

https://nyphil.org/about-us/artists/artur-rodzinski

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I concerti per violino di Mozart. Sono opere caratterizzate da dignità della struttura sinfonica (il no. 5 è il più robusto sotto questo aspetto), trattamento brillante del solista (ma non altamente virtuosistico), sensibilità cantabile di gusto italiano (con aggiunta di consuete turcherie nel Quinto). Il meglio (e il peggio) della discografia.

Mozart: Violin ConcertosMozart: The 5 Violin ConcertosMozart: Violin Concertos Nos. 3, 4 & 5Mozart: Violin Concertos Nos. 1, 3 & 4Mozart: Violin Concerto No. 4 in D Major, K. 218 - 1. Allegro - Cadenza: Itzhak PerlmanMozart: The Violin Concertos; Sinfonia ConcertanteMozart Violin ConcertosMozart: The Violin Concertos; Sinfonia concertanteMozart: The Violin Concertos

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Ives dice:

Nuova maglietta e nuovo tam-tam alle spalle per i migliori (e i peggiori) cicli sinfonici di Glazunov. @Snorlax

Glazunov: The SymphoniesGlazunov : Complete Symphonies & ConcertosSymphony No. 1 in E Major, Op. 5, "Slavonian": II. Scherzo: Allegro

Confermo l'eccellenza del cofanetto di Serebrier, direttore che io trovo sovente sottovalutato e non valorizzato come dovrebbe. Letture fantasiose e virtuosistiche, molto adatte alla scrittura del compositore russo, il quale corre spesso il rischio di cadere nell'accademismo, anche se di grana fina. Hurwitz mi informa che è già out of print: io ce l'ho e me lo tengo stretto, interrogandomi su certi misteri del mercato discografico...:mellow::huh:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 16/6/2021 at 11:27, Ives dice:

Fermi tutti, il paradigma beethoveniano per antonomasia, la Quinta ! 😁 Le migliori registrazioni "hurwitziane":

George Szell, Ludwig van Beethoven, Emil Gilels – Egmont - Ouverture  Klavierkonzert No. 3, Symphonie No. 5 (1998, CD) - Discogs

BEETHOVEN: SYMPHONY ANTHOLOGY: Amazon.it: Musica

81TrEyI+ouL._SS500_.jpgR-5102782-1384812552-8143.jpeg.jpgBeethoven: Symphonies Nos.3 & 5Beethoven: Symphonies Nos. 3,5 & 7Beethoven: Symphonies 4 & 5Beethoven: Symphonies Nos.5 & 7Beethoven: Symphonies Nos. 5 & 6/The Creatures of Prometheus OvertureLudwig van Beethoven, Ferenc Fricsay, Berliner Philharmoniker – Sinfonie  Nr. 5 Op 67 C-moll (1964, Vinyl) - Discogs

Capisco la sintesi della sterminata discografia (...anche se non ho mai sentito dire a Hurwitz che "c'è troppo Beethoven in giro") , ma mi sembra che manchi davvero qualcosa:

51hOlEO5KcL._AC_.jpg

51qn+nanSML._AC_.jpg

81BdZCTPDVL._AC_SL1500_.jpg

Ma non ho dubbi sul fatto che la sua esclusione di questi tre dischi (come della sua stucchevole crociata contro Furtwaengler, la cui Quinta è di molto superiore a tutti i suoi riferimenti...) sia motivata da altro, e cioè dall'urgenza di dire qualcosa di originale anche quando non ce ne sarebbe bisogno: che poi, se vogliamo parlarne, originale il Beethoven di Klemperer e di Szell non lo era nemmeno quando uscì in disco.

Perché se si trattasse di esclusione dettata da motivi "musicali", allora il simpatico critico americano dovrebbe proprio cambiare mestiere. E lo dico da non idolatra di HvK o di Kleiber figlio: ma in questo caso i gusti c'entrano poco.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy