Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2020


Recommended Posts

Arnold SCHOENBERG - Nathaniel SHILKRET - Alexandre TANSMAN
Darius MILHAUD - Mario CASTELNUOVO-TEDESCO - Ernst TOCH
Igor STRAVINSKY

Genesis Suite

Cinque narratori
Ernst Senff Choir
Rundfunk-Sinfonieorchester Berlin
Gerard Schwarz

Curioso progetto di opera collettiva ispirata ai primi capitoli della Bibbia commissionata a pezzi dal compositore Nathaniel Shilkret (attivo per lo più in ambito cinematografico) ad alcuni degli autori più importanti del 900. Era stato coinvolto anche Bartok, che aveva ricevuto pure un piccolo acconto, ma la sua salute gli impedì di realizzare il pezzo richiestogli. Falla e Strauss declinarono l'invito mentre Hindemith restò in panchina qualora pure Stravinsky si fosse sfilato. 

La storia della realizzazione della suite è divertente e avventurosa, considerate le questioni economiche in gioco (con Stravinsky che ottenne sottobanco molti più soldi degli altri), le peripezie (fallite) per evitare che Schoenberg e Stravinsky si incontrassero alla prima e si mettessero a litigare in pubblico, le rocambolesche dispersioni di pezzi della partitura (coinvolta in ben due incendi prima a casa di Shilkret e poi del figlio) ricostruita in parte per questa incisione della Naxos. Pare che Schoenberg e Stravinsky dichiarassero impunemente di aver accettato di intervenire solo perché avevano bisogno di soldi e alla fine Castelnuovo-Tedesco si dicesse un po' schifato dell'esito complessivo, disomogeneo sul piano stilistico (e cosa pretendeva?) e troppo cinematografico.

Il disco, arrivato pochi giorni fa, è questo:

71BtZC185TL._AC_SL1200_.jpg

71jRfWn6CxL._AC_SL1200_.jpg

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 4k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

buonasera a tutti!

ANNIVERSARI DI OGGI

- nel 2010 muore a Londra il direttore d'orchestra e compositore Charles Mackerras
- nel 1939 nasce a Basilea il clarinettista Eduard Brunner
- nel 1998 muore a Copenaghen il compositore e pianista Herman David Koppel

______________________________

 

 

lo stesso pezzo che ho ascoltato ieri, ma orchestrato da glazunov

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, giobar dice:

Arnold SCHOENBERG - Nathaniel SHILKRET - Alexandre TANSMAN
Darius MILHAUD - Mario CASTELNUOVO-TEDESCO - Ernst TOCH
Igor STRAVINSKY

Genesis Suite

Cinque narratori
Ernst Senff Choir
Rundfunk-Sinfonieorchester Berlin
Gerard Schwarz

Curioso progetto di opera collettiva ispirata ai primi capitoli della Bibbia commissionata a pezzi dal compositore Nathaniel Shilkret (attivo per lo più in ambito cinematografico) ad alcuni degli autori più importanti del 900. Era stato coinvolto anche Bartok, che aveva ricevuto pure un piccolo acconto, ma la sua salute gli impedì di realizzare il pezzo richiestogli. Falla e Strauss declinarono l'invito mentre Hindemith restò in panchina qualora pure Stravinsky si fosse sfilato. 

La storia della realizzazione della suite è divertente e avventurosa, considerate le questioni economiche in gioco (con Stravinsky che ottenne sottobanco molti più soldi degli altri), le peripezie (fallite) per evitare che Schoenberg e Stravinsky si incontrassero alla prima e si mettessero a litigare in pubblico, le rocambolesche dispersioni di pezzi della partitura (coinvolta in ben due incendi prima a casa di Shilkret e poi del figlio) ricostruita in parte per questa incisione della Naxos. Pare che Schoenberg e Stravinsky dichiarassero impunemente di aver accettato di intervenire solo perché avevano bisogno di soldi e alla fine Castelnuovo-Tedesco si dicesse un po' schifato dell'esito complessivo, disomogeneo sul piano stilistico (e cosa pretendeva?) e troppo cinematografico.

Il disco, arrivato pochi giorni fa, è questo:

71BtZC185TL._AC_SL1200_.jpg

71jRfWn6CxL._AC_SL1200_.jpg

 

 

Molto interessante. Credo che aver assegnato a Stravinsky la sezione dedicata a Babele sia stata una scelta azzeccata!

Lo prenoto subito

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel

Radamisto, HWV 12a, Act III, Aria: "Alzo al volo di mia fama"

Zachary Stains - tenor

Il Complesso Barocco

Alan Curtis

Opera-gioiellino di Handel, purtroppo poco nota. L'incisione di Curtis non è il top, sempre un pò gelida nelle voci e nel concertare, ma immensamente meglio dell'unica alternativa disponibile, cioè il pedestre McGegan con un cast allo sbando e un ensemble che si fa fatica a credere siano i Freiburger, tanto suonano male.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buonasera a tutti, anzi quasi buonanotte :D 

 

ANNIVERSARI DI OGGI

- nel 1933 nasce a Battersea il chitarrista e liutista Julian Bream
- nel 2013 muore a Parigi il pianista e compositore Noël Lee

________________________

 

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, hurdy-gurdy dice:

Sto ascoltando questa serie di CD, una vera e propria tavolozza di suoni e strumenti:

0761203785926_600.jpg

A @Ives e a quanti gradiscono.

Molto belli, vero.

Stravinsky

Symphony of Psalms

Collegium Vocale Gent

Royal Flemish Philharmonic

Philippe Herreweghe

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 13/7/2020 at 17:16, glenngould dice:

Poi ci fai sapere il tuo giudizio esteso...

Puoi scommetterci. Sono al secondo atto e non ho cambiato parere...

 

On 14/7/2020 at 01:08, Madiel dice:

:o Sono proprio senza parole! Tutto avrei immaginato, ma mai l'ascolto da parte tua di un'opera così :stun:

Mediamente una bella martellata sugli attributi e assai discutibile nella definizione dei personaggi, però le Chairman Dances sono simpatiche e piacevoli se prese fuori dal contesto

Per quanto mi riguarda, un'opera sopravalutata.

Ero molto interessato. Immaginavo roba molto diversa, devo dire.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Edward ELGAR
Concerto per violoncello e orchestra in mi minore op. 85

André Navarra, violoncello
Hallé Orchestra
John Barbirolli

Un'esecuzione che mi sta piacendo molto poco. Rapsodica, priva di tensione, piatta, spesso svagata, interazione solista-orchestra sotto il minimo sindacale. Forse il buon Barbirolli era distratto da qualche bicchiere del suo amato whisky. Niente a che vedere col capolavoro realizzato qualche anno dopo con Jacqueline du Pré in una esecuzione incandescente, implacabile, tesa, eccitata ed eccitante nella quale solista e direttore trovano una fusione perfetta.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Wittelsbach dice:

Puoi scommetterci. Sono al secondo atto e non ho cambiato parere...

Ero molto interessato. Immaginavo roba molto diversa, devo dire.

In che senso, alla Glass ? Forse è meglio di Glass come minimalismo applicato all'opera. Nelle opere successive è sempre più neoromantico ed eclettico. Nonostante qualche reale merito, alla fine resto convinto che nel complesso Adams sia un grande bluff. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buonasera a tutti!

ANNIVERSARI DI OGGI

- nel 1904 nasce a Zagarolo Goffredo Petrassi
- nel 1989 muore ad Anif Herbert von Karajan
- nel 1948 nasce a Tel Aviv il violinista, violista e direttore d'orchestra Pinchas Zukerman
- nel 1983 muore a Praga il direttore d'orchestra Jaroslav Krombholc
- nel 1729 muore a Dresda il compositore Johann David Heinichen

____________________________________________

 

https://open.spotify.com/album/2PmeMcbznWXZKOy4SPjExZ?si=NJG2asQqRGq5fP3f7WV-lw

 

da spotify, questo disco con l'integrale delle canzoni e delle romanze di borodin ❤️ 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Wittelsbach dice:

Al contrario, speravo non fosse così tanto alla Glass. Ma in qualche raro momento si smarca. Domani recensisco.

Nonostante l'apparenza minimalista, la sostanza della musica di Adams è tonale, mi pare che per l'epoca non dica niente di veramente nuovo nelle sonorità e tanto meno nell'armonia. Più che altro è il soggetto ad essere esplosivo. Nixon in China è quasi la conclusione del periodo minimal dell'autore, si intravedono già momenti di musica più tradizionale che poi saranno la norma dalla successiva The Death of Klinghofer (1991). Motivo per cui, ti toccherà sentire una delle opere successive.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Louis Couperin: Œuvres pour orgue; Pièces de clavecin by Bob van ...

Quando da collezionisti consumati e accaniti si comincia a raschiare il barile, arriva il momento di scomodare fratelli zii e cugini: vedi Haydn con l'ottimo Michelino a ruota, Scarlatti con Alessandro che non riuscirà mai a uguagliare Domenico, per quanto sublime possa essere la sua opera, e per l'appunto il qui presente Louis Couperin, zio di François. Anche un cognato, alla lunga, potrebbe tornare utile. 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buonasera a tutti!

ANNIVERSARI DI OGGI

- nel 1932 nasce a Milano il compositore e pianista Niccolò Castiglioni
- nel 1960 nasce a Nashville il soprano Dawn Upshaw
- nel 1937 muore a Ploujean il compositore, organista e direttore d'orchestra Gabriel Pierné
- nel 1998 muore a Monaco di Baviera il direttore d'orchestra Lamberto Gardelli

____________________

 

 

 

l'orchestrazione di questa suite è di glazunov, di alcuni movimenti dell'originale per pianoforte

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy