Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2020


Recommended Posts

  • Risposte 4,7k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Tiremm innanz:

10063521.jpg

Lo avevo rievocato parlando di Garrido, e ascoltando quello di Berlioz mi è tornato di nuovo in mente, quindi me lo riascolto. So che c'è pure un film su Lully, doveva essere un matto!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arnold SCHOENBERG
Pierrot Lunaire op. 21

Luisa Castellani, voce - Andrea Lucchesini, pianoforte
Membri della Staatskapelle Dresden, che meritano la citazione individuale per la loro bravura:
Kai Vogler, violino e viola - Jan Vogler, violoncello
Eckart Haupt, flauto - Jens-Jorg Becker, ottavino
Manfred Weise, clarinetto - Rolf Schindler, clarinetto basso
Giuseppe Sinopoli

Edizione a mio avviso molto bella, con un neo nella regostrazione, perché il livello della voce è tenuto costantemente basso, tanto da essere spesso coperta dagli strumenti. Non un gran male, per me, perché anzi il bellissimo timbro della Castellani si integra molto bene con gli strumenti, ma non è sempre percebibile con chiarezza il testo. L'interpretazione si contraddistingue per un andamento molto calmo e riflessivo, sotto il quale però è sempre palpabile una fortissima tensione. L'ensemble strumentale è straordinario e Lucchesini si copre di gloria.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè, cara Brilliant, lo so che mi coccoli e mi lüsinghi col tuo canale tubaceo, ma onestamente, con tutto il bene che ti voglio, non posso materialmente mettermi insieme con una casa discografica.

Il fatto gli è che, da giorni e giorni, la major diamantata mi stuzzica suggerendomi di ascoltare Alkan - la cui musica non mi dispiace - e alla fine, dagli dagli, ho ceduto alle sue avances. E sentiamo questa Grande Sonate con annessi pezzettini accessori:

A chi dedichiamo l'ascolto? Boh... C'è qualcuno qua in giro che apprezza Alkan? Chi fosse interessato mi avvisi via fax.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una bellissima Quarta di Beethoven, energica ma snella, elastica, maliziosa, seguita dalla Consacrazione della casa dirette da scintillanti Wiener sotto la bacchetta di Schmidt-Isserstedt. È un vinile Decca dove si sente ogni più piccolo dettaglio, bravissimi gli ingegneri del suono.

Viva Ludovico.

A tutti e segnatamente al baxiano del forum, @il viandante del sud

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

J.A de Almeida Prado: Concerto per pianoforte e orchestra n.1 (1982/1983)

Sonia Rubinsky, pianoforte; Minas Gerais PO, Fabio Mechetti

Direi un ottimo compositore, sa miscelare bene certe tecniche d'avanguardia con la tradizione classica, senza estremismi. C'è, però, un fantasma che aleggia su questa musica: i concerti per pianoforte di Camargo Guarnieri, in particolare il 4° e il 5° (v. in particolare il movimento III. Granitico, intenso). A differenza del modello, non ci sono rimandi specifici alla serialità e la musica è ambiguamente tonale. Il discorso è molto libero e fluente, il materiale minimo e viene estratto dal tema di quattro note che viene scandito in apertura (in sostanza il concerto è formato da una decina di variazioni di questo tema). Magnifico il movimento lento (il secondo), "Trasparente, floreale", con le sue sonorità preziose che potrebbero ricordare l'intensità degli analoghi movimenti dei concerti per pianoforte di Ginastera. A differenza di questo e di Camargo Guarnieri, il brasiliano tiene a bada la frenesia ritmica e la foga barbarica del solista - in sostanza presente solo in alcune sezioni estreme e nel 3° movimento. Rare influenze folkloriche.

@Wittelsbach

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 14/12/2020 at 21:35, kraus dice:

Natale con i tuoni:

 

Considerando l'aria ancora elettrica anche capodanno! :D

Qui oggi c'è il sole, il vicino ha fatto anche il barbecue.

°°°°

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fai vedere la merce, Aldo ("Stiamo vendendo una stampante, piciu*, non le mie mani"):Roberto 'il Baffo': "Rischai di finire in Parlamento, ma non con Berlusconi"

Non ne usciamo più, da 'sto maltempo!

* L'insulto piemontese più sanguinoso che esista, equivalente grosso modo a "stupidello", "scioccherellino" o "incauto".

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, giordanoted dice:

I Carmina Burana, quelli originali, interpretati dal Clemencic Consort

Ai premoderni, anche un po’ retrogradi, perché l’arte non progredisce linearmente, la stupidità, come pensava Flaubert, forse sì.

Giordano peccato che hai cancellato il messaggio delle romanze senza parole di Mendelssohn di Barenboim... quello è davvero un bel disco! come dicevo qualche giorno fà Barenboim ha delle qualità liriche particolari, e mi sono stupito di averle ritrovate in un repertorio contemporaneo come Boulez. Non è il mio interprete ideale di certo repertorio, ma bisogna ammettere che è uno che studia nel dettaglio la costruzione delle frasi e porta avanti delle idee musicali molto chiare. Tra l'altro, a proposito di Beethoven, è uscita la sua ennesima integrale DG, sarà almeno la quinta 😮 

Ora vado con, un po' a bocconi, con:

71441V903dL._AC_SL1500_.jpg

ne parlerò presto, devo avere una serata tutta libera per scrivere. Non era prevista nella mia rassegna operistica, ma nel frattempo è uscito questo disco e ben venga! Bononcini è un nome dimenticato ma, così dicono gli storici, di un certo rilievo (oltre che di grande celebrità nella sua epoca). Ci sarebbe la Camilla che forse è opera più importante, ma si trova solo su youtube. Questa invece è in tutti i formati e potrebbe essere più accattivante per tutti. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Madiel locked this topic
Ospite
Questa discussione è chiusa.
  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy