Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2020


Madiel
 Condividi

Recommended Posts

3 ore fa, Euripide dice:

ciao a tutti!

 

ANNIVERSARI DI OGGI
 
- nel 1828 muore a Vienna Franz Schubert
- nel 1630 muore a Lipsia il compositore Johann Hermann Schein
- nel 1944 nasce a Leucade il soprano Agnes Baltsa
- nel 1934 nasce a Londra il direttore d'orchestra David Lloyd-Jones
- nel 1979 nasce a Chișinău il chitarrista Dimitri Illarionov
- nel 1935 nasce a Gorizia Quirino Principe
 
___________________
 
 
ancora alle prese con structures libro primo di boulez

- nel 1921 nasce a Budapest il grande pianista Géza Anda

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 4,7k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Top utenti di questa discussione

Top utenti di questa discussione

Robert SCHUMANN
Carnaval op. 9

Sergio Fiorentino, pianoforte

Da grande estimatore di Sergio Fiorentino, dico che questo Carnaval non è una delle sue interpretazioni migliori. Un'esecuzione un po' grezza, poco rifinita, a volte addirittura confusa, che vive di sprazzi e manca di continuità e di tensione narrativa. Le cose migliori nei momenti più cantabili e sognanti, in cui il pianista sembra respirare tranquillamente rispetto all'ansia che invece caratterizza buona parte dell'esecuzione. 

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Ives dice:

Quel disco è un obbrobbrio. Lebrecht non mi piace, cioè è tutto gossip, su Hurwitz concordo, almeno è simpatico e tutto sommato fa commenti interessanti. Poi su alcune cose si conviene, su altre meno, ma questo ci sta. Mi piace la schiettezza dei commenti, anche se hai a che fare con il Karajan di turno, il nome riverito. Sinopoli musicista forse ne parlammo mesi fa, si, ed è stato trattato malissimo. Alcuni musicisti ne parlavano come di un dilettante allo sbaraglio. Anche italiani dell'orchestra ceciliana.

Ma dai, non mi dire... Chi se l'aspettava... La stessa orchestra che nel 1996 querelò il collega Gasponi chiedendogli il corrispettivo di 3 MILIONI DI DANNI per aver scritto in un pezzo di Sawallisch raccontava performance non proprio esaltanti degli orchestrali in prova.

Link al commento
Condividi su altri siti

giovedì 19 novembre 2020 ore 20.30

In diretta Euroradio dall'Auditorium RAI Arturo Toscanini di Torino
Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI
Robert Trevino, direzione
Kian Soltani, violoncello

Robert Schumann
Concerto in la minore per violoncello e orchestra op. 129
- Nicht zu Schnell
- Langsam
- Sehr Lebhaft

RAI Cultura. Orchestra RAI. Il ritorno dell'americano Robert Trevino con il violoncellista Kian Soltani

Questo per capirci:

Ecco, adesso dovrei subito tornare a studiarla tutta la letteratura precedente per capire quanto possa esser stata scelta una tale voce personale, in soggettiva alla Harold en Rheinland, originalmente e quindi lateralmente o al contrario nel gusto più salottiero, su questo arco basso voix humaine senza forzature se non sottilissime, complici, e l'orchestra è corale, eppure si tratta d'un giovane all'avventura...

 

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Euripide dice:

 

sì glenn lo tengo già segnato, ma come ho già spiegato altre volte sono fermo con gli aggiornamenti ancora allo scorso maggio :D 

👍 

Io intanto ascolto Donatoni: ESA - In Cauda V diretto da Esa Pekka Salonen

In controdedica @Majaniello e @Snorlax (non so se piace questo genere però...)

Link al commento
Condividi su altri siti

12 ore fa, Persephone dice:

Buongiorno miei cari.

Da troppo tempo trascuravo il caro Wolfgang  quindi stamattina pongo rimedio.

Mozart , Divertimenti  , interpretati dai Berliner con il caro Herbert 😊

A @kraus e a chi gradisce.

Persy vostra 🌹

Grazie Persy :) Un capolavoro di leggerezza; non ricordavo questo Divertimento mozartiano e mi ha fatto molto piacere riascoltarlo! In contraccambio:

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Credo che un video in YouTube di un virtuoso croato stia facendo ultimamente di più per la salute d'ogni qualche specificità italiana nel pianeta globalizzante che non decenni di soldi e intrighi interminabili di indignificanti Centri di Cultura statali all'estero...

Un guadagno importante s'intende anche per tutti gli antichi strumenti a corda, la musica classica, e il naturalismo "l'umanità sappia salvarsi insieme all'ambiente".

"HAUSER [Stjepan Hauser] plays Morricone" ottobre 2020.

Sia detto indipendentemente dall'assenza (de gustibus) di un E. Morricone (neppure credo Il buono il brutto il cattivo, che pure ritengo un vertice di genio compositivo[*]) e tanti altri adagi sulla quarta corda nella mia personale fonoteca.

Ovvio che il visuale, dronico, di paesaggi sedia e camicia sono un tutt'uno in questo lavoro che è quindi da intendersi contemporaneamente come teatro musicale e messaggio promozionale d'un prodotto in sé puramente audio.


[*] per es. "Quando dirigo il pezzo in concerto, gli ululati di coyote che danno il ritmo ai titoli del film sono realizzati di solito col clarinetto. Ma nella versione originale adottai soluzioni molto più inventive. Due voci maschili cantavano sovrapponendosi l'una con l'altra, una gridando A e l'altra E. Gli AAAH ed EEEH dovevano essere eloquenti, per imitare l'ululato dell'animale ed evocare la ferocia del selvaggio West." [E. Morricone, in: C. Frayling, 2000 ISBN 0571164382]

Link al commento
Condividi su altri siti

19 ore fa, giobar dice:

Un'esecuzione un po' grezza, poco rifinita, a volte addirittura confusa, che vive di sprazzi e manca di continuità e di tensione narrativa. Le cose migliori nei momenti più cantabili e sognanti, in cui il pianista sembra respirare tranquillamente rispetto all'ansia che invece caratterizza buona parte dell'esecuzione. 

Non conosco questo disco di Fiorentino, ma pensa che io è quello che direi di questa composizione! Schumann prima di diventare psicotico era un nevrotico pesantissimo... da un eccesso all'altro continuamente, oltre venti minuti di contrasti dinamici, accelerazioni e decelerazioni repentine, un'ipertrofia anche tecnica, ci sono delle acciaccature che sembrano proprio tic nervosi. Io la trovo una composizione disturbata e disturbante (in questo senso è geniale), altro che narrazione... Non conosco tantissime interpretazioni (non è un pezzo che amo particolarmente), ma mi piacciono di conseguenza quelle un po' "alterate": Francois, Gavrilov, e non ultimo Rachmaninov. 

Sento che @Snorlax tira fuori l'asso dalla manica ora. Dirò che Cortot non mi piace, più che nevrotico mi sembra uno che ha alzato il gomito un po' troppo!

°°°°

s-l1600.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

3 ore fa, Majaniello dice:

Non conosco questo disco di Fiorentino, ma pensa che io è quello che direi di questa composizione! Schumann prima di diventare psicotico era un nevrotico pesantissimo... da un eccesso all'altro continuamente, oltre venti minuti di contrasti dinamici, accelerazioni e decelerazioni repentine, un'ipertrofia anche tecnica, ci sono delle acciaccature che sembrano proprio tic nervosi. Io la trovo una composizione disturbata e disturbante (in questo senso è geniale), altro che narrazione... Non conosco tantissime interpretazioni (non è un pezzo che amo particolarmente), ma mi piacciono di conseguenza quelle un po' "alterate": Francois, Gavrilov, e non ultimo Rachmaninov. 

 

Può darsi che dietro ci potesse essere una volontà di "alterazione" nel senso di cui parli tu. A me non disturba l'andirivieni tra eccessi, in fondo è coerente con la prospettiva carnevalesca. Se c'era quell'intenzione, però, la traduzione in pratica è fallita, perché a me dà soltanto l'impressione di un approccio un po' rozzo. Forse necessitava soltanto di una maggiore rifinitura esecutiva e magari la registrazione è stata prematura. 

Link al commento
Condividi su altri siti

Giovanni SGAMBATI
Concerto per pianoforte e orchestra in sol minore op. 15

Francesco Caramiello, pianoforte
Nurnberger Philharmoniker
Fabrizio Ventura

Un concerto interessante e piacevole (ovviamente per chi apprezza certa musica del secondo 800). E' curioso il fatto che, malgrado evidenti rimandi a Liszt, l'orchestrazione e anche la stessa organizzazione del discorso musicale in molti momenti siano assai ciaikovskiane.

Link al commento
Condividi su altri siti

17 minuti fa, giobar dice:

Giovanni SGAMBATI
Concerto per pianoforte e orchestra in sol minore op. 15

Francesco Caramiello, pianoforte
Nurnberger Philharmoniker
Fabrizio Ventura

Un concerto interessante e piacevole (ovviamente per chi apprezza certa musica del secondo 800). E' curioso il fatto che, malgrado evidenti rimandi a Liszt, l'orchestrazione e anche la stessa organizzazione del discorso musicale in molti momenti siano assai ciaikovskiane.

C'è anche un'edizione con uno dei più grandi lisztiani di sempre:

back.jpg

Link al commento
Condividi su altri siti

Pippone del sabato mattina:

21632285427631_491.jpg

Questo triplo, fuori catalogo e di difficile reperibilità (ma ascoltabile su youtube), è una delle pochissime testimonianze su disco di un'opera di Alessandro Scarlatti. Sì lo so esistono diversi oratori in cd (benissimo!), ma per uno che condivide con Monteverdi la fama di operista italiano più influente della storia, (con all'attivo una cinquantina di drammi per musica), avere un solo titolo del genere reperibile in commercio (la Griselda che vi ho raccontato) è piuttosto inspiegabile, una situazione che ha indotto per anni anche il sottoscritto ad una criminale sottovalutazione di questo splendido autore.

Aspettiamo pure in questo caso fiduciosi, e nel frattempo ascoltiamo quel che c'è sul tubo (grazie sempre al canale di Raimondo di Sangro, una specie di "Wellesz della scuola napoletana"). Essendo al primo ascolto, di questo Carlo (1716) mi devo fare ancora un'idea, posso dire però che l'esecuzione e il cast sono d'alto livello (nonostante Biondi non sia tra i miei favourites), la ripresa dal vivo ha un suono eccellente, e direi che anche il taglio di una dozzina di numeri si può perdonare in un'ottica di promozione e diffusione.

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Majaniello dice:

Pippone del sabato mattina:

21632285427631_491.jpg

Questo triplo, fuori catalogo e di difficile reperibilità (ma ascoltabile su youtube), è una delle pochissime testimonianze su disco di un'opera di Alessandro Scarlatti. Sì lo so esistono diversi oratori in cd (benissimo!), ma per uno che condivide con Monteverdi la fama di operista italiano più influente della storia,

Non ci crederai ma questa è la prima volta che la sento, neanche nella biennalizzazione di Drammaturgia musicale che ho fatto all'Università di Milano l'ho mai sentita! 😮

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi è stato appena notificato il video con quest'opera, che rilancio subito come segnalazione @Majaniello(non so se ti interessi questo autore, ma è un altro degli operisti del '700 di cui le case discografiche cominciano ad accorgersi; qualche anno fa è uscita per esempio questa robina qui:)

Anfossi: La Finta Giardiniera : ENSEMBLE L'ARTE DEL MONDO: Amazon.it: Musica

 

Anfossi: La Finta Giardiniera : ENSEMBLE L'ARTE DEL MONDO: Amazon.it: Musica

L'ho ascoltata più volte; discreta ma non da perderci la testa, ndr.

Intanto 

Con quest'opera molto leggera, la cui paternità è peraltro discussa, LDC chiude uno dei capitoli dedicati all'analisi dell'opera schubertiana. Di fatto, finora si sono visti e ascoltati molti alti (sinfonie e sonate in primis, alcuni quartetti particolarmente originali) e bassi (la folla di ouverture, in fin dei conti all'ombra di Rossini, sparpagliate lungo questo periodo). 

Link al commento
Condividi su altri siti

Per restare in tema di opera italiana del 700, sulla quale sono assai ignorante, solo oggi ho scoperto l'esistenza di un importante esponente della scuola napoletana di nome Gian Francesco de Majo, noto Ciccio. Interessante puntata di Wikimusic, che si può ascoltare e scaricare qua.

Sebbene le incisioni non abbondino, vedo su youtube che si sono dedicati a De Majo anche interpreti validi come Florio, Biondi e Ceccherini. Vedrò di ascoltare qualcosa.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Madiel locked this topic
Ospite
Questa discussione è chiusa.
 Condividi

  • Chi sta navigando   0 utenti

    • Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy