Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2020

Recommended Posts

8 ore fa, il viandante del sud dice:

@kraus @Persephone

visto che state discutendo di Ludovico van e affini, vi dedico l'ascolto di questo pezzo scritto da un compositore da taluni definito il "Beethoven francese" (c'è una qual certa reminiscenza qua e là, ma l'epiteto mi pare esagerato. Ad ogni modo ha scritto degli ottimi quintetti per archi)

Eccellente composizione, Viandante, grazie ;) Ho poco di lui, ma quel poco mi è piaciuto e dovrei approfondire quanto meno la sua musica da camera, quasi equamente divisa tra quartetti e quintetti per archi (36 e 34 rispettivamente). Questa predilezione per gli strumenti ad arco indurrebbe a definirlo, più che il Beethoven*, il "Boccherini francese".

Vedo dalla scheda wikipediana che ha composto anche una decina di trii per pianoforte e quattro sinfonie; ti controdedico quella che è ritenuta la sua opera principale:

* A proposito, unisciti alla nostra discussione sul Titano, mi farebbe piacere :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Risultato immagini per "horn concerto in D" haydn schlader"
Mi sono riascoltato questo disco per approfondire un minimo i concerti per vari strumenti a fiato composti dal fratello d'arte; alla chiarezza espositiva si aggiunge in qualche caso un delizioso entusiasmo, più presente in molti dei CD precedenti. Flauto, tromba, clarinetto, trombone e corno si spartiscono un concerto ciascuno. Queste musiche, pur senza pretese di capolavoro (eccezion fatta per il concertino riservato al clarinetto, un commovente gioiellino di allegrezza), allietano la giornata più di quanto non faccia il disco successivo che ho ascoltato,

Risultato immagini per erik satie 2 oeuvres mystiques"

. Mi direte: "E te credo! So' "Œuvres mystiques!" Sì, ma me sembra sempre d'ascortà la stessa opera, è roba d'una fissità sconcertante e sconfortante. Poi magari sarò puntualmente io che ho sentito male e distrattamente.

Dopodiché, pungolato da' recenti ascolti delle messe haydniane, mi sono imbattuto in questa qui su Spotify:

Che ne dite, @Snorlax e @giobar, non regge il confronto con le versioni da voi indicate o può andare?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, kraus dice:

Dopodiché, pungolato da' recenti ascolti delle messe haydniane, mi sono imbattuto in questa qui su Spotify:

Che ne dite, @Snorlax e @giobar, non regge il confronto con le versioni da voi indicate o può andare?

 

L'ho ascoltata mezz'ora fa! 😮

Buona edizione, purtroppo con gli anni non sopporto più questo suono cosi ponderoso e gravido tra coro e orchestra per il repertorio "classico".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, Ives dice:

L'ho ascoltata mezz'ora fa! 😮

Eh, lettura del pensiero musicale o lettura musicale del pensiero :) 

9 minuti fa, Ives dice:

Buona edizione, purtroppo con gli anni non sopporto più questo suono cosi ponderoso e gravido tra coro e orchestra per il repertorio "classico".

Non ci avevo fatto caso, in effetti il nostro Sir Colin Davis qui è bello chiassoso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, kraus dice:

Eh, lettura del pensiero musicale o lettura musicale del pensiero :) 

Non ci avevo fatto caso, in effetti il nostro Sir Colin Davis qui è bello chiassoso...

Suggerimenti di Spotify...😮😄

E' anche la caratteristica sonorità di quest'orchestra tedesca, almeno in quegli anni, e anche il coro mi sembra un pò troppo nutrito.

Prova questa:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Ives dice:

Suggerimenti di Spotify...😮😄

E' anche la caratteristica sonorità di quest'orchestra tedesca, almeno in quegli anni, e anche il coro mi sembra un pò troppo nutrito.

Prova questa:

 

Grazie :) Come ho fatto a non conoscere prima questa meraviglia (specialmente il Kyrie, che è potentissimo)!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, kraus dice:

Eccellente composizione, Viandante, grazie ;) Ho poco di lui, ma quel poco mi è piaciuto e dovrei approfondire quanto meno la sua musica da camera, quasi equamente divisa tra quartetti e quintetti per archi (36 e 34 rispettivamente). Questa predilezione per gli strumenti ad arco indurrebbe a definirlo, più che il Beethoven*, il "Boccherini francese".

Vedo dalla scheda wikipediana che ha composto anche una decina di trii per pianoforte e quattro sinfonie; ti controdedico quella che è ritenuta la sua opera principale:

* A proposito, unisciti alla nostra discussione sul Titano, mi farebbe piacere :) 

Ohhh siiìi , ci piace !!!

I lavori per archi sono davvero di livello eccelso.

Controdedica a @il viandante del sud e a te Kraus.

Davvero Viandante , unisciti a noi ! Sta venendo fuori una ricca disquisizione su Ludwing

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buongiorno a tutti!

continuo a insistere col Prok 3, ma stavolta con esecutori differenti, da quello che passa il tubo:

Prokofiev: Concerto per pianoforte e orchestra n.3 in do maggiore op.26

Lucerne Festival Orchestra diretta da Claudio Abbado

 

 

in dedica a chi ama le belle signore o signorine musiciste ❤️ ❤️ ❤️

poi magari qualcuno mi spiega che ci azzeccano le nacchere in un concerto per piano e orchestra :ph34r: creano uno strano effetto timbrico che secondo me zio Prok poteva tranquillamente evitare, mah, mi danno la sensazione come se Prok si fosse detto "massì, buttiamo dentro pure le nacchere tanto tutto fa brodo" :ph34r:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Humperdinck

Dornröschen, suite from the opera

Bamberger Symphoniker

Karl Anton Rickenbacher

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho appena scoperto che praticamente tutti i maggiori esponenti del minimalismo musicale del secolo scorso sono ancora tutti vivi, ma proprio tutti :ph34r: appartengono quasi tutti alla generazione degli anni '30, salute! :ph34r:

-------

in questo momento non sto ascoltando nulla, mi sto stampando dal sito Opera Manager tutte le trame delle opere di Prokofiev, o almeno quelle reperibili, ho intenzione di inserire fra i prossimi ascolti l'opera Il giocatore, opera giovanile dell'autore ^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, kraus dice:

Grazie :) Come ho fatto a non conoscere prima questa meraviglia (specialmente il Kyrie, che è potentissimo)!

E dimmi se questo ascolto non smentisce un po' la tua affermazione di un Haydn non proiettato sul futuro... Qui, in altre messe, nella Creazione, in alcune delle ultime sinfonie e sonate per piano si ha di fronte un genio che guarda l'orizzonte con una enorme curiosità e voglia di scoperta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Euripide dice:

ho appena scoperto che praticamente tutti i maggiori esponenti del minimalismo musicale del secolo scorso sono ancora tutti vivi, ma proprio tutti :ph34r: appartengono quasi tutti alla generazione degli anni '30, salute! :ph34r:

Eh, che disgrazia.... L'unico che trovo interessante, Eastman, è schiattato da una vita 😵

----

Un balletto divertentissimo, c'è pure una citazione umoristica di Chabrier (Espana)

Berners: Les Syrènes

RTE Sinfonietta diretta da D. Lloyd-Jones (toh :cat_lol:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Madiel ho trovato questa edizione su spotify che sto ascoltando, manco questa ti aggrada del Prok 3? Royal Concertgebouw Orchestra diretta da Jaervi, Horacio Gutierrez al piano (non so chi sia)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si parlava del Titano e del suo "stunt men" francese 😁

Ma mi è capitato il caro cuginetto Shubert.

Certo..era bravino pure lui eh...

Vero @kraus @giobar @Snorlax @il viandante del sud ?

Poi mi piacciono questi "accademy of San Martino nei campi" 😁😁😁😁

Bravi !

Buon ascolto

Persy 🌹

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Euripide dice:

@Madiel ho trovato questa edizione su spotify che sto ascoltando, manco questa ti aggrada del Prok 3? Royal Concertgebouw Orchestra diretta da Jaervi, Horacio Gutierrez al piano (non so chi sia)

 

Questa è una bella edizione, ce l'ho anche in cd, ma ce ne sono diverse altre, anche famose. C'è l'Argerich con Abbado sul podio, Van Cliburn, lo stesso Prokofiev con Coppola che lo dirige, Kissin con Abbado, Janis con Kondrashin, François con Ancerl...  l'imbarazzo della scelta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Madiel dice:

Questa è una bella edizione, ce l'ho anche in cd, ma ce ne sono diverse altre, anche famose. C'è l'Argerich con Abbado sul podio, Van Cliburn, lo stesso Prokofiev con Coppola che lo dirige, Kissin con Abbado, Janis con Kondrashin, François con Ancerl...  l'imbarazzo della scelta.

cioè praticamente l'unica che sta sul tubo con Ashkenazy al piano è proprio quella che non ti piace, che sfiga :ph34r:

cmq non conoscevo nemmeno Eastman! (ci siamo incrociati con i post), vedo se trovo qualche notiziola sulle garzantine e online ^_^

PS quella edizione del Prok 3 ti va in dedica ^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Così, sulle prime, abbastanza inclassificabile.

Poi emerge lo spettro dell'ultimo Liszt, di Bartok, forse di Prokofiev, sicuramente di Skrjabin.

Lo stesso brano cambia volto e persino stile, in un vero e proprio trasformismo musicale.

Strano personaggio, Mannino.

Lo si direbbe quel tipo di eclettico, prolifico, che però non ha saputo trovare alcuna voce personale, posseduto, com'era, da troppe influenze e da troppe anime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, giobar dice:

E dimmi se questo ascolto non smentisce un po' la tua affermazione di un Haydn non proiettato sul futuro... Qui, in altre messe, nella Creazione, in alcune delle ultime sinfonie e sonate per piano si ha di fronte un genio che guarda l'orizzonte con una enorme curiosità e voglia di scoperta.

Così a istinto la trovo e la sento una grande opera classica, senza dubbio geniale, ma non proiettata verso l'avvenire, perché mi sembra riconducibile a formule e schemi che suonano familiari nella musica coeva: classica, appunto. Così anche nelle altre composizioni fino alla Sinfonia 104 (anche se non conosco ancora le altre messe e, perciò, su quelle, non posso esprimere un parere in merito alla loro visionarietà), eccellenti ma sempre nel rispetto delle regole classiche, senza salti nel tempo o regole formali improvvisamente violate.

Per fare un esempio tra il presente e il futuro di allora (ossignùr, ma che sto a scrive' :D), non so come Haydn avrebbe reagito, visto ciò che ha detto di alcune opere beethoveniane della prima maniera, se avesse ascoltato la Missa Solemnis op. 123: altro che sobbalzare o esprimere disappunto, o commenti acidelli tipo "è bravino, ma deve studiare ancora"! Lì avrebbe presumibilmente gridato all'eresia... Forse Mozart avrebbe capito di più "l'opera più compiuta" del Titano, ma purtroppo non sapremo mai, a differenza di quanto avvenuto con Haydn, cosa ne avrebbe pensato anche solo del primo stile di Beethoven.

1 ora fa, Persephone dice:

Si parlava del Titano e del suo "stunt men" francese 😁

Ma mi è capitato il caro cuginetto Shubert.

Certo..era bravino pure lui eh...

Vero @kraus @giobar @Snorlax @il viandante del sud ?

Poi mi piacciono questi "accademy of San Martino nei campi" 😁😁😁😁

Bravi !

Buon ascolto

Persy 🌹

 

Danke, Persy :) Ci mettiamo una controdedica in carta bollata e ricevuta di ritorno con

 

Un Mozart estremo, in un periodo di magra (componeva molto poco), rende piuttosto evidente il marasma e il vicolo cieco in cui la sua vita stava finendo. Il Quartetto qui presente è il ritratto di questo stato preoccupante e al tempo stesso la reazione vigorosa di un compositore che vede bene il lato tragico della vita, pur limitandosi ad accennarlo soltanto nella maggior parte delle sue opere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Euripide dice:

cioè praticamente l'unica che sta sul tubo con Ashkenazy al piano è proprio quella che non ti piace, che sfiga :ph34r:

cmq non conoscevo nemmeno Eastman! (ci siamo incrociati con i post), vedo se trovo qualche notiziola sulle garzantine e online ^_^

PS quella edizione del Prok 3 ti va in dedica ^_^

L'edizione Ashkenazy va per la maggiore perchè è facile da reperire e l'hanno ascoltata un po' tutti, ma non è un riferimento (a me, poi, Asheknazy interprete non ha mai entusiasmato). Quella di Argerich con Abbado, che mi pare risalga agli anni settanta, è famosissima, come pure quelle di Janis e Van Cliburn. Poi, se ti piacciono le cose moderne e macchinali, ci sono pure una sfilza di esecuzioni di pianisti cinesi più o meno celebri :cat_lol:

Sulle Garzantine non trovi Eastman, invece c'è molto sul web.

----

Mahler: Sinfonia n.2

London PO, Tennstedt

Sono al primo movimento, ma la trovo già abbastanza faticosa, proprio una esecuzione "accidentata"

@Snorlax 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, Madiel dice:

L'edizione Ashkenazy va per la maggiore perchè è facile da reperire e l'hanno ascoltata un po' tutti, ma non è un riferimento (a me, poi, Asheknazy interprete non ha mai entusiasmato). Quella di Argerich con Abbado, che mi pare risalga agli anni settanta, è famosissima, come pure quelle di Janis e Van Cliburn. Poi, se ti piacciono le cose moderne e macchinali, ci sono pure una sfilza di esecuzioni di pianisti cinesi più o meno celebri :cat_lol:

Sulle Garzantine non trovi Eastman, invece c'è molto sul web.

grazie delle dritte; ho visto che sulle garzantine non c'è niente (mentre gli altri minimalisti sì, o per lo meno Reich, l'unico che ho controllato), e quello che ho visto sul web purtroppo è tutto in inglese o altre lingue straniere, nulla in italiano uff  😕

Sto ascoltando la Quarta di Prokofiev, prima versione, con Jaervi sul podio. Contemporaneamente cerco di leggiucchiare qualche info a riguardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Euripide dice:

cioè praticamente l'unica che sta sul tubo con Ashkenazy al piano è proprio quella che non ti piace, che sfiga :ph34r:

In compenso piace a me... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Euripide dice:

grazie delle dritte; ho visto che sulle garzantine non c'è niente (mentre gli altri minimalisti sì, o per lo meno Reich, l'unico che ho controllato), e quello che ho visto sul web purtroppo è tutto in inglese o altre lingue straniere, nulla in italiano uff  😕

Sto ascoltando la Quarta di Prokofiev, prima versione, con Jaervi sul podio. Contemporaneamente cerco di leggiucchiare qualche info a riguardo

Qua parti alla grande, è un'edizione di riferimento -_- Anche più interessante della versione "ingrassata" del 1947. Poi, però, passa di corsa al balletto Il figliol prodigo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Wittelsbach dice:

In compenso piace a me... ;)

menomale, champagne! :D a parte gli scherzi, non avevo altri riferimenti, e sinceramente così come primo ascolto non mi è parso niente male. Poi come ho già detto in passato io sono dell'idea che a certi livelli di virtuosismo, più o meno tutte le interpretazioni hanno qualche valore intrinseco, e che delle minuziosità di divergenze tra questa o quella edizione è roba solo per orecchie sopraffine, ma solo a certi livelli però intendo e ripeto. Viceversa se una interpretazione è scadente si sente eccome, ma non mi pare questo il caso certo di Ashkenazy ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, Madiel dice:

Qua parti alla grande, è un'edizione di riferimento -_- 

oh menomale :D

Anche più interessante della versione "ingrassata" del 1947. Poi, però, passa di corsa al balletto Il figliol prodigo.

certo! cmq la sinfonia è appena terminata, e tutto quello che ho notato è che il linguaggio di Prokofiev è completamente diverso da quello che ho ascoltato fino ad ora (tutte robe giovanili). Volevo anche chiederti una cosa che ho in testa da stamattina: ma Prokofiev non è stato influenzato in nessun modo da Schoenberg e compagni? finora in tutte le cose che ho letto sulla sua vita non mi pare sia mai stato citato Schonberg neppure di striscio. E infatti fino ad ora, pure in questa prima versione della Quarta il linguaggio usato è certamente "moderno" ma sempre riconducibile in qualche modo alla tonalità...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Euripide dice:

certo! cmq la sinfonia è appena terminata, e tutto quello che ho notato è che il linguaggio di Prokofiev è completamente diverso da quello che ho ascoltato fino ad ora (tutte robe giovanili). Volevo anche chiederti una cosa che ho in testa da stamattina: ma Prokofiev non è stato influenzato in nessun modo da Schoenberg e compagni? finora in tutte le cose che ho letto sulla sua vita non mi pare sia mai stato citato Schonberg neppure di striscio. E infatti fino ad ora, pure in questa prima versione della Quarta il linguaggio usato è certamente "moderno" ma sempre riconducibile in qualche modo alla tonalità...

No, nessuna influenza di Schoenberg e neppure della musica tedesca. Era pure un anti-wagneriano, figurarsi... Pur essendo modernista, Prokofiev non è neppure un compositore d'avanguardia della sua epoca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy