Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2020


Recommended Posts

Purtroppo è introvabile in rete l'esecuzione di Cecilia Wang, che mi sembra perfetta per il 1° tempo della Sonata op. 6/3.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 4k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

E mentre è in circolo il 3° volume di cotanto corpus produttivo, mi dicono dalla regia (https://www.brilliantclassics.com/catalogues/coming-soon/) che tra poco uscirà l'integrale delle Sonate di Kozeluch. Quindici anni mi sarei messo a sghignazzare (ma di gusto, e pure ferocemente) se mi avessero detto che avrebbero pubblicato tutta l'opera pianistica di uno che s'è distinto nell'istoria della musica per aver litigato una volta con Mozart e per essersi preso del "miserabile" da Beethoven (da parte di Haydn o CPE Bach c'è niente?). Oggi, dagli e dalli, ci sto dentro come un caimano. E pure altri, evidentemente, se c'è gente disposta a comprarsi i 12 CD inclusi nel cofano. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quarto e ultimo volume della serie:

Senza arrivare ai proclami entusiastici del libretto Brilliant consultabile sul sito, si tratta di buoni lavori, di onesta fattura, ma basterebbe la Sonata jadiniana di ieri, semplice e tremendamente convincente, a polverizzare qualsiasi anelito creativo del "miserabilis". 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al post del caro Maja sul topic di Hurwitz volevo rispondere con un ascolto del tardo Giulini corredato da uno dei miei tanti prosaici commenti, ma invece no, stasera vado di tutt'altro genere:

Toru Takemitsu, A flock descends into the pentagonal garden, Boston Symphony Orchestra, Seiji Ozawa

R-1243702-1518654207-1214.jpeg.jpg

...è un antidoto rispetto agli ascolti di questi giorni, non proprio felicissimi. Ieri infatti sera infatti, ci ho provato con questa roba qua (altro acquisto a pochi euri in una bancarella dell'usato):

51Cgu3kB36L._AC_SX466_.jpg

Nonostante l'eccellente incisione, probabilmente quest'opera si contende la Palma per la più noiosa mai scritta. Vabbé, da Delius me lo potevo aspettare, ma una chance gliela volevo dare lo stesso. Qualche momento ben congegnato non serve a salvarla da quarti d'ora di tedio totale. Finché è il poemetto simil-bucolico di dieci minuti Delius si può anche reggere, ma no, un melodramma di due ore è insostenibile per me. Musica che vorrebbe essere sognante, ma che invece è solamente soporifera.

Al contrario di Delius, Takemitsu i sogni li sa vendere benissimo e in tempi molto più stretti. Credo che questo sia uno dei capolavori musicali del secondo novecento, a cui giustizia è resa dall'esecuzione perfetta di Ozawa e i suoi Bostonians. Quando si dice un classico contemporaneo.

...oltre a @Majaniello, dedico a @Madiel (ovviamente!), @Ives, @superburp, @Wittelsbach e a chi gradisce...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Madiel dice:

Tipo ?...

Tipo meno morbosa e più folclorica.

51 minuti fa, Snorlax dice:

Al post del caro Maja sul topic di Hurwitz volevo rispondere con un ascolto del tardo Giulini corredato da uno dei miei tanti prosaici commenti, ma invece no, stasera vado di tutt'altro genere:

Toru Takemitsu, A flock descends into the pentagonal garden, Boston Symphony Orchestra, Seiji Ozawa

R-1243702-1518654207-1214.jpeg.jpg

 

 

Mi sa che io non l'ho mai ascoltato in vita mia, pur conoscendolo di fama. Sono sempre stato convinto non fosse roba per me... magari mi sbaglio!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Snorlax dice:

Al post del caro Maja sul topic di Hurwitz volevo rispondere con un ascolto del tardo Giulini corredato da uno dei miei tanti prosaici commenti, ma invece no, stasera vado di tutt'altro genere:

Toru Takemitsu, A flock descends into the pentagonal garden, Boston Symphony Orchestra, Seiji Ozawa

R-1243702-1518654207-1214.jpeg.jpg

...è un antidoto rispetto agli ascolti di questi giorni, non proprio felicissimi. Ieri infatti sera infatti, ci ho provato con questa roba qua (altro acquisto a pochi euri in una bancarella dell'usato):

51Cgu3kB36L._AC_SX466_.jpg

Nonostante l'eccellente incisione, probabilmente quest'opera si contende la Palma per la più noiosa mai scritta. Vabbé, da Delius me lo potevo aspettare, ma una chance gliela volevo dare lo stesso. Qualche momento ben congegnato non serve a salvarla da quarti d'ora di tedio totale. Finché è il poemetto simil-bucolico di dieci minuti Delius si può anche reggere, ma no, un melodramma di due ore è insostenibile per me. Musica che vorrebbe essere sognante, ma che invece è solamente soporifera.

Al contrario di Delius, Takemitsu i sogni li sa vendere benissimo e in tempi molto più stretti. Credo che questo sia uno dei capolavori musicali del secondo novecento, a cui giustizia è resa dall'esecuzione perfetta di Ozawa e i suoi Bostonians. Quando si dice un classico contemporaneo.

...oltre a @Majaniello, dedico a @Madiel (ovviamente!), @Ives, @superburp, @Wittelsbach e a chi gradisce...

Ignoro del tutto quest’opera, Delius non l’ho mai indagato perché i pochi ascolti che ho fatto non mi sono mai piaciuti. È anche vero che col tempo si cambia.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, Snorlax dice:

51Cgu3kB36L._AC_SX466_.jpg

Nonostante l'eccellente incisione, probabilmente quest'opera si contende la Palma per la più noiosa mai scritta. Vabbé, da Delius me lo potevo aspettare, ma una chance gliela volevo dare lo stesso. Qualche momento ben congegnato non serve a salvarla da quarti d'ora di tedio totale. Finché è il poemetto simil-bucolico di dieci minuti Delius si può anche reggere, ma no, un melodramma di due ore è insostenibile per me. Musica che vorrebbe essere sognante, ma che invece è solamente soporifera.

 

Boh, a me piace, e non soltanto perché ho nella memoria l'emozione dell'unica, bellissima realizzazione scenica che l'opera ha sinora avuto in Italia. Anche al semplice ascolto ci trovo, sotto traccia, una miriade di spunti di interesse. Tutto vissuto in una scrittura minimale, come in un pudico minuscolo, che alza il volume e trascolora solo quando, zittite le voci, la musica prende il largo con il bellissimo Walk in the Paradise Garden. Ma forse sono io guasto e avete ragione voi, detrattori di Delius. Non so, io ci trovo un sacco di assonanze con uno dei miei miti cinematografici, che da molti riceve critiche analoghe a quelle indirizzate, in musica, a Delius: Eric Rohmer.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, giobar dice:

Boh, a me piace, e non soltanto perché ho nella memoria l'emozione dell'unica, bellissima realizzazione scenica che l'opera ha sinora avuto in Italia. Anche al semplice ascolto ci trovo, sotto traccia, una miriade di spunti di interesse. Tutto vissuto in una scrittura minimale, come in un pudico minuscolo, che alza il volume e trascolora solo quando, zittite le voci, la musica prende il largo con il bellissimo Walk in the Paradise Garden. Ma forse sono io guasto e avete ragione voi, detrattori di Delius. Non so, io ci trovo un sacco di assonanze con uno dei miei miti cinematografici, che da molti riceve critiche analoghe a quelle indirizzate, in musica, a Delius: Eric Rohmer.

In realtà tutto quadra Giobar, perché io digerisco malamente pure Rohmer:sorry:. In ogni caso il parallelo filmico-musicale è azzeccatissimo, non mi sarebbe mai venuto in mente.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Snorlax dice:

Al post del caro Maja sul topic di Hurwitz volevo rispondere con un ascolto del tardo Giulini corredato da uno dei miei tanti prosaici commenti, ma invece no, stasera vado di tutt'altro genere:

Toru Takemitsu, A flock descends into the pentagonal garden, Boston Symphony Orchestra, Seiji Ozawa

R-1243702-1518654207-1214.jpeg.jpg

Belissimo questo cd ! A Flock è IL capolavoro di Takemitsu e questa edizione è IL riferimento: non si poteva scegliere di meglio.

1 ora fa, Snorlax dice:

...è un antidoto rispetto agli ascolti di questi giorni, non proprio felicissimi. Ieri infatti sera infatti, ci ho provato con questa roba qua (altro acquisto a pochi euri in una bancarella dell'usato):

51Cgu3kB36L._AC_SX466_.jpg

Nonostante l'eccellente incisione, probabilmente quest'opera si contende la Palma per la più noiosa mai scritta. Vabbé, da Delius me lo potevo aspettare, ma una chance gliela volevo dare lo stesso. Qualche momento ben congegnato non serve a salvarla da quarti d'ora di tedio totale. Finché è il poemetto simil-bucolico di dieci minuti Delius si può anche reggere, ma no, un melodramma di due ore è insostenibile per me. Musica che vorrebbe essere sognante, ma che invece è solamente soporifera.

Al contrario di Delius, Takemitsu i sogni li sa vendere benissimo e in tempi molto più stretti. Credo che questo sia uno dei capolavori musicali del secondo novecento, a cui giustizia è resa dall'esecuzione perfetta di Ozawa e i suoi Bostonians. Quando si dice un classico contemporaneo.

...oltre a @Majaniello, dedico a @Madiel (ovviamente!), @Ives, @superburp, @Wittelsbach e a chi gradisce...

A Brick Romeo and Juliet :rofl:

ricambio con l'ascolto corrente, anche se ormai sono alla fine (la conclusione è, però, la parte migliore con una spettacolare fuga neobarocca da leccarsi le orecchie!)

Widor: Sinfonia Sacra per organo e orchestra op.81

Schmitt, organo; Bamberger Symphoniker,  S. Solyom

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, Majaniello dice:

Tipo meno morbosa e più folclorica.

Non ho mai ascoltato il Concerto in questione, ma da come lo descrivi direi sia in linea con i concerti per pianoforte che conosco e che, come dicevo l'altro giorno, non hanno caratteri folklorici - almeno, non tali da farmeli riconoscere. Sarà d'impronta bartokiana.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Madiel dice:

Non ho mai ascoltato il Concerto in questione, ma direi sia in linea con i concerti per pianoforte che conosco e che, come dicevo l'altro giorno, non hanno caratteri folklorici - almeno, non tali da farmeli riconoscere. Sarà d'impronta bartokiana.

Bah mi era parso di capire che i concerti per archi fossero più folk... Sì è proprio stile il Bartok del concerto per violino, forse anche più torvo e denso, da risentire però non proprio la mia cup of tea. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal poco che sto ascoltando, questo Tirimo non mi sembra affatto malvagio alle prese con Beeth, ma vedo che è raramente tirato in ballo nel forum (a parte la discussione su Schubert, per ragioni più che altro di completamento delle sue Sonate, se n'è parlato pochissimo qui sopra).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

IMPERDIBILE AMISCI

Il Festival di Donaueschingen nel 2002 ebbe l’onore di presentare al mondo ciò che la musica aspettava: 17 minuti di pernacchie, sputazzi e urli assortiti. L’autore della geniale pensata è tale Jaap Blonk. @Madiel

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Wittelsbach dice:

IMPERDIBILE AMISCI

Il Festival di Donaueschingen nel 2002 ebbe l’onore di presentare al mondo ciò che la musica aspettava: 17 minuti di pernacchie, sputazzi e urli assortiti. L’autore della geniale pensata è tale Jaap Blonk. @Madiel

ahahahahah, i primi minuti scorreggianti sono terribili, ricordano uno sulla tazza con seri problemi intestinali! :rofl: :rofl: Non conosco il sig. Blonk, ma direi che sia una cagata pazzesca (sì, stavolta non mi censuro !) :closedeyes: Ma come le trovi certe perle ? :huh:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Madiel dice:

ahahahahah, i primi minuti scorreggianti sono terribili, ricordano uno sulla tazza con seri problemi intestinali! :rofl: :rofl: Non conosco il sig. Blonk, ma direi che sia una cagata pazzesca (sì, stavolta non mi censuro !) :closedeyes: Ma come le trovi certe perle ? :huh:

Deve aver scritto la partitura mentre se ne stava seduto sulla tazza....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Madiel dice:

ahahahahah, i primi minuti scorreggianti sono terribili, ricordano uno sulla tazza con seri problemi intestinali! :rofl: :rofl: Non conosco il sig. Blonk, ma direi che sia una cagata pazzesca (sì, stavolta non mi censuro !) :closedeyes: Ma come le trovi certe perle ? :huh:

Condivido, ma tocca ricordarti che anni fa mi hai ammannito un DEMETRIO STRATOS che faceva cose simili e che definisti “avanguardia”! 🤣

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, hurdy-gurdy dice:

Deve aver scritto la partitura mentre se ne stava seduto sulla tazza....

Fatevi un giro esplorativo in negozi di sanitari e arredo bagno e troverete le soluzioni più fantasiose per agevolare il risparmio di spazio e/o la possibilità di svolgere contemporaneamente le attività più svariate. Non si può certo escludere che sia prodotto e venduto un water con annessa scrivania🤣🤣🤣

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 18/9/2020 at 15:59, giobar dice:

 

 

Vediamo giobar cosa mi ha suggerito... ecco già un po' più di brio!

Per tornare all'hot topic del momento, io in bagno leggo spesso musica-classica.it :D 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Wittelsbach dice:

Condivido, ma tocca ricordarti che anni fa mi hai ammannito un DEMETRIO STRATOS che faceva cose simili e che definisti “avanguardia”! 🤣

Non confondiamo la seta con la schifezza: Stratos cantava proprio ed era pure bravo, un talento raro nell'impiego della voce in ogni sua sfaccettatura, è considerato innovativo per la sua epoca (anni settanta). Ancora oggi le sue tecniche vocali sono studiate nei conservatori. Ebbe anche contatti con i maggiori compositori del suo tempo, Cage in primis. Inoltre, non è mai sceso così in basso a fare rumori gratuiti come il Blonk. Qua non c'è nulla al di là degli scorreggioni e dei rutti :closedeyes: 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, hurdy-gurdy dice:

Deve aver scritto la partitura mentre se ne stava seduto sulla tazza....

 

3 ore fa, giobar dice:

Fatevi un giro esplorativo in negozi di sanitari e arredo bagno e troverete le soluzioni più fantasiose per agevolare il risparmio di spazio e/o la possibilità di svolgere contemporaneamente le attività più svariate. Non si può certo escludere che sia prodotto e venduto un water con annessa scrivania🤣🤣🤣

Alla salute ! :rofl:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy