Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2020

Recommended Posts

3 ore fa, giobar dice:

Segnalo un sito interamente dedicato ad Alexander Lokshin, dove sono inseriti anche molti testi cantati nelle sue opere ed è possibile ascoltare un po' di cose.

http://www.lokshin.org/en.htm?lokshin-recordings-en.htm

Grazie, ottima segnalazione!

5 ore fa, besugo dice:

Ho ascoltato anche l'11a e devo dire che mi è piaciuta molto anch'essa. Apprezzo molto come la musica mantenga una tensione costante, quasi finalistica, grazie allo sviluppo sapiente di un materiale tutto sommato assai sintetico; inoltre, nel caso dell'11a, la struttura a variazione contribuisce all'edificazione di un arcata narrativa molto efficace, secondo me. Il timbro generale delle due sinfonie mi pare piuttosto diverso, ma in comune conservano un lavoro sulle parti di archi veramente originale e, non so come altro dire, molto fluido e naturale nell'ottenere zone d'ombra e di luce, pieni e vuoti. Comunque, è un autore che sento molto nelle mie corde. Metterebbe conto di leggersi un po' di Martynov, ma traduzioni in italiano non ne ho trovate, a parte una manciata di poesie variamente disseminate in rete, che mi paiono assai belle.

Sono contento che ti sia piaciuto! 

5 ore fa, hurdy-gurdy dice:

Stavo cercando di capirlo anche io. Tra le informazioni dice:

Les Amis de Philippe  diretti da Sebastian Knebel

ma non trovo nulla a riguardo.
Les Amis de Philippe avevano inciso un doppio CD di cantate di Erlebach, diretti però da Ludger Remy.
Magari è una registrazione dal vivo.

L'unica altra registrazione che trovo è questa, che infatti dice "world premiere":

eyJidWNrZXQiOiJwcmVzdG8tY292ZXItaW1hZ2VzIiwia2V5IjoiODA4MDQ4MC4xLmpwZyIsImVkaXRzIjp7InJlc2l6ZSI6eyJ3aWR0aCI6OTAwfSwianBlZyI6eyJxdWFsaXR5Ijo2NX0sInRvRm9ybWF0IjoianBlZyJ9LCJ0aW1lc3RhbXAiOjE0NTI1MTk4NTd9

Te l'ho chiesto di proposito proprio perchè in giro non trovavo niente di niente. Se è un "live", è pure ottimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buona Giornata a tutti gli amici e a tutte le amiche ForuMattinierie con la Fantasia Concertante per arpa pianoforte e orchestra di Louis Emmanuel Jadin:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel

Messiah, HWV 56

Louise Alder - soprano

Magdalena Kožená - mezzo-soprano

Tim Mead - countertenor

Allan Clayton - tenor

Florian Boesch - bass

RIAS Kammerchor

Deutsche Symphonie-Orchester Berlin

Robin Ticciati

A me non dispiace questa forma semi-scenica (nella terza parte tutti casual, con jeans e maglietta), in voga in alcune sale tedesche, coi cantanti che si muovono attorno a coro e orchestra e che interagiscono tra loro, appropriati giochi di luci, un minimo di regia che rendono meno statica la resa del concerto per questo genere di oratori barocchi. A Berlino usata anche da Rattle per le Passioni bachiane. Meno la presenza di altri personaggi imposti dal regista Wake-Walker, tipo il Messiah ballerino nero che fa vedere i pettorali, lenzuoli di carta svolazzanti e alcune vedove di contorno. C'è un urlo all'inizio che non si capisce...🤔 Ticciati molto bene, strumenti moderni (eccetto le trombe) ma mano leggera, ensemble ridotto con triplo continuo, ricchezza dinamica e buona articolazione timbrica: si sente che c'è un lavoro dietro sulla partitura. Ottimo come sempre il coro della RIAS, discreti i solisti. Bravissima la Alder, pessimo il basso tedesco (ImmortEliti pronuncia alla Banfi😁).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao a tutti!

ANNIVERSARI DI IERI

- nel 1764 nasce a Roma il compositore Valentino Fioravanti
- nel 1786 nasce a Uelzen il compositore e pianista Friedrich Kuhlau
- nel 1993 muore a Zurigo il direttore d'orchestra Erich Leinsdorf
- nel 1985 muore a Southwold il compositore, direttore d'orchestra e docente William Alwyn
- nel 1733 muore a Parigi François Couperin
- nel 1949 muore a Parigi il direttore d'orchestra e compositore Henri Rabaud
- nel 1902 nasce a Crevalcore il baritono Giuseppe Manacchini

ANNIVERSARI DI OGGI

- nel 1764 muore a Parigi Jean-Philippe Rameau
- nel 1739 muore ad Amburgo il compositore Reinhard Keiser
- nel 1945 nasce a New York il direttore d'orchestra, compositore e doppiatore John Mauceri

________________

 

sto ascoltando un po' di video che tra ieri e oggi ha pubblicato christian saggese sul suo canale youtube:

 

https://www.youtube.com/c/ChristianSaggese/videos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ritorno sulla magnifica 9a di Lokshin

Discography - A L Lokshin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buona Giornata a tutti gli amici e a tutte le amiche ForuMattinieri/e con il concerto per arpa e orchestra di Henriette Renié (1875-1956) composto a soli 26 anni nel 1901:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Madiel dice:

Ritorno sulla magnifica 9a di Lokshin

Discography - A L Lokshin

Ho trovato in rete la partitura della 4a, che è un discreto piacere per gli occhi, ed ho visto un quartetto per archi facilmente reperibile e a poco prezzo: penso che lo acquisterò, magari è un'opera acerba o poco interessante, ma visto come scrive per gli archi mi interessa averlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, besugo dice:

Ho trovato in rete la partitura della 4a, che è un discreto piacere per gli occhi, ed ho visto un quartetto per archi facilmente reperibile e a poco prezzo: penso che lo acquisterò, magari è un'opera acerba o poco interessante, ma visto come scrive per gli archi mi interessa averlo.

In realtà il quartetto è un lavoro tardo, scritto un paio d'anni prima della morte. Mi pare molto bello. Eseguito da palestratissimi interpreti...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, besugo dice:

In realtà il quartetto è un lavoro tardo, scritto un paio d'anni prima della morte. Mi pare molto bello. Eseguito da palestratissimi interpreti...

 

 

Leggendo on line, notavo che tutto (o quasi) il catalogo delle opere da camera riguarda gli ultimi dieci anni di attività. Quartetti, sonate, canzoni ecc., aveva di colpo abbandonato la grande orchestra per qualcosa di più dimesso e intimo. Dubito, però, che il suo modo di scrivere denso e complesso sia cambiato di molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non avevo mai visto completamente questo video della BBC (esiste anche il video del concerto alla Royal Festival Hall). Al netto delle paturnie di Bernstein (immancabile sigaretta e whiskey d'ordinanza), dei contrasti con l'orchestra e il suo management (fu la prima e ultima collaborazione di Bernstein con la BBCSO) e le tensioni con l'influente critica britannica (che cassò senza appello il famoso il disco per DGG), questa interpretazione è assolutamente emozionante, commovente ed elettrizzante. E dal concerto dal vivo anche meravigliosamente eseguita, con la recalcitrante orchestra che alla fine cede alle richieste di Bernstein, ai suoi tempi larghi e al suo fraseggio amplissimo (Nimrod pare non finire mai!). Ne viene fuori un Elgar senza tempo, fuori dalle mode e dalle ortodossie britanniche, nonché avulso da consunti cliché patriottici. @Snorlax che mi pare apprezzasse. Peccato solo per l'audio televisivo pessimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, Madiel dice:

Leggendo on line, notavo che tutto (o quasi) il catalogo delle opere da camera riguarda gli ultimi dieci anni di attività. Quartetti, sonate, canzoni ecc., aveva di colpo abbandonato la grande orchestra per qualcosa di più dimesso e intimo. Dubito, però, che il suo modo di scrivere denso e complesso sia cambiato di molto.

Nello specifico questo quartetto è una discreta mazzata. La musica è a tratti disperata. Il materiare, quanto mai erratico, è basato su pochi intervalli e frammenti melodici rifratti e incatenati tra le parti. Bellissimi soli di viola. Ho sentito anche un quintetto con clarinetto degli anni 50' (se non ricordo male), che forse è la cosa che sinora mi è piaciuta di meno. con alcuni idiotismi malheriani e pure qualche fantasma neoclassico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
30 minuti fa, Ives dice:

Non avevo mai visto completamente questo video della BBC (esiste anche il video del concerto alla Royal Festival Hall). Al netto delle paturnie di Bernstein (immancabile sigaretta e whiskey d'ordinanza), dei contrasti con l'orchestra e il suo management (fu la prima e ultima collaborazione di Bernstein con la BBCSO) e le tensioni con l'influente critica britannica (che cassò senza appello il famoso il disco per DGG), questa interpretazione è assolutamente emozionante, commovente ed elettrizzante. E dal concerto dal vivo anche meravigliosamente eseguita, con la recalcitrante orchestra che alla fine cede alle richieste di Bernstein, ai suoi tempi larghi e al suo fraseggio amplissimo (Nimrod pare non finire mai!). Ne viene fuori un Elgar senza tempo, fuori dalle mode e dalle ortodossie britanniche, nonché avulso da consunti cliché patriottici. @Snorlax che mi pare apprezzasse. Peccato solo per l'audio televisivo pessimo.

Credo che sia il Nimrod più lento mai tentato, nondimeno il più emozionante, a mio parere. Il video che avevo visto tempo fa si concentrava molto sulla diatriba con le trombe; personalmente non sono molto interessato alle beghe relative alle prove dei concerti e in quel video ci sono molte cose più interessanti. Per la stessa ragione non sono mai riuscito ad andare oltre qualche secondo del video notissimo del massacro di Carreras nella registrazione di West Side Story. Forse è per quello che sto male quando guardo Master Chef 🙂 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, besugo dice:

Nello specifico questo quartetto è una discreta mazzata. La musica è a tratti disperata. Il materiare, quanto mai erratico, è basato su pochi intervalli e frammenti melodici rifratti e incatenati tra le parti. Bellissimi soli di viola. Ho sentito anche un quintetto con clarinetto degli anni 50' (se non ricordo male), che forse è la cosa che sinora mi è piaciuta di meno. con alcuni idiotismi malheriani e pure qualche fantasma neoclassico.

Mahler era una sua fissazione. Un Quintetto per non so quale organico me lo sono trovato sempre "tra i piedi" nelle ricerche dei suoi cd, ce ne sono molte copie in circolazione usate, presumo che sia un lavoro non proprio irresistibile... :cat_lol: No, per ora preferisco tralasciare la musica da camera, anche perchè il suo modo di costruire penso sia più adatto a quella sinfonica. Appena potrò, acquisterò altre sinfonie.

.!.!.!.!.!.!.!.!.!.!.!.!.!.

Feldman: Flute and Orchestra (1978)

RSO Saarbrucken, Zender

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scarlatti: Già lusingato appieno

E. Scholl, soprano; Modo Antiquo, Sardelli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, besugo dice:

Credo che sia il Nimrod più lento mai tentato, nondimeno il più emozionante, a mio parere. Il video che avevo visto tempo fa si concentrava molto sulla diatriba con le trombe; personalmente non sono molto interessato alle beghe relative alle prove dei concerti e in quel video ci sono molte cose più interessanti. Per la stessa ragione non sono mai riuscito ad andare oltre qualche secondo del video notissimo del massacro di Carreras nella registrazione di West Side Story. Forse è per quello che sto male quando guardo Master Chef 🙂 

Si, erano dei frammenti di quel documentario che giravano su YT. Che poi alla fine quando fanno quello che chiede Bernstein, suonano immensamente meglio 😁

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Britten

Scottish Ballad

Peter Donahoe & Philip Fowke, pianos

City of Birmingham Symphony Orchestra

Sir Simon Rattle

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Widor: Sinfonia per organo e orchestra op.42

Christian Schmitt, organo; Bamberger Symphoniker diretti da Stefan Solyom

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scelsi: Cinque incantesimi, per pianoforte

Tratto da questo meraviglioso cd

Chamber Music: Scelsi, G.: Amazon.it: Musica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vaughan Williams

Symphony No. 5

London Symphony Orchestra

Sir Simon Rattle

Che tristezza i Proms senza pubblico...😔

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rudi Stephan: Die ersten Meschen, 1° atto

Orchestra Radio France diretta da M. Franck

esecuzione dal vivo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Madiel dice:

Rudi Stephan: Die ersten Meschen, 1° atto

Orchestra Radio France diretta da M. Franck

esecuzione dal vivo.

 

2° atto

@Wittelsbach

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy