Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2019

Recommended Posts

2 ore fa, Ives dice:

71ugfWcxTcL._SL1200_.jpg

Chi era costui? 🤨 Violinista e compositore di origine croata ma che non mise mai piede in Croazia. Nacque a Palermo e girovagò per l'Europa, dalla Germania all'Inghilterra, partecipando come strumentista ai concerti londinesi di Haydn. Morì a San Pietroburgo a inizio '800. Compose 22 concerti per violino, qui ne vengono proposti 3. Musica graziosa ed elegante, scrittura nitida, stilisticamente vicina alla produzione francese dell'epoca. Bravi i musicisti croati coinvolti. @kraus

Da suggerire ai classicisti. Orchestra a volte lievemente stridente, ma può andare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente io ho problemi con i fiati: secondo me, quantomeno in Occidente, non studiati ovvero ricercati nella resa acustica possibile, la vera e propria produzione sonica, il corpo ed espressione vocale prima ancora che il timbro, quanto invece i cordofoni e persino le percussioni (per restare alla tradizione più classica), e questo nonostante gli sviluppi strumentali di tutto rispetto, dai corni agli ottavini ai sax, per citare i più borderline e quindi vedi mo' tra i più stuzzicanti alle mie orecchie in particolare nel tessuto orchestrale.

Per questo mi ritrovo ad andare in giro alla caccia di organi piccoli e grandi di particolare personalità, o a patire effetti paralizzanti (astonishing, per dirla con voce internazionale) solo a certi maestri giapponesi di legni pardon bambù locali.
E neppure credo si tratti di una questione di materiali, dalle plastiche all'oro, per andare ancora di estremi; ma, e vogliamo dirlo? di una certa animalità perduta, intendo nelle ossa budelle e pelli dei musicisti non degli attrezzi, secondo il genere.
Mi spiace ma Severino Gazzelloni non lo si potè dire la Maria Callas del flauto seppure qualche intenzione divistica vi fu, me così nemmeno un benemerito Jean-Pierre Rampal secondo me occhenesò.

Ed è per questo che mi capita davvero di rado di saltar sulla sedia, che è il moto che poi mi generalmente mi porta a pubblicare qui, all'ascolto di un flauto (del cui repertorio va però detto non mi circondo proprio granché, per quanto in premessa).

Ma oggi mi sento di segnalare sicuramente questa flautista ungherese in cui mi sono imbattuto solo oggi e che direi di felicissima semplicità quanto efficacia e originalità?

Noémi Győri (translitterabile in Noemi Gyori o Gyoeri)

5991813276728.pt01.jpg

http://www.noemigyori.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Persephone dice:

Sonata per violoncello e pianoforte, movimento III , di Franck. 

Eseguita dal duo Baremboin / Du Pre

Un recitativo carezzevole e rilassante, con tratti e sonorità attualissime.

Forse @kraus potrebbe gradire..

Come molti altri del resto.

Che la serata sia magica per tutti voi.

Persy

 

Grazie Persy e bentornata ;) Franck devo ancora conoscerlo (ho solo la sua famosa sinfonia e poco altro)... Magari un giorno metterò le mani sulla sua edizione Brilliant; per la controdedica leggere più avanti... 

2 ore fa, Ives dice:

71ugfWcxTcL._SL1200_.jpg

Chi era costui? 🤨 Violinista e compositore di origine croata ma che non mise mai piede in Croazia. Nacque a Palermo e girovagò per l'Europa, dalla Germania all'Inghilterra, partecipando come strumentista ai concerti londinesi di Haydn. Morì a San Pietroburgo a inizio '800. Compose 22 concerti per violino, qui ne vengono proposti 3. Musica graziosa ed elegante, scrittura nitida, stilisticamente vicina alla produzione francese dell'epoca. Bravi i musicisti croati coinvolti. @kraus

Grazie Ives :) Più che sentito nominare, l'ho visto scritto e anche naturalizzato col nome di Giovanni Giornovichi, ma non ne ho mai sentito una nota. Beh, non è mai tardi:

Ah già, dimenticavo la controdedica:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

7346989.jpg

Appena preso ragazzi, e già ho avuto modo di sghignazzare al cospetto di notevoli exploit del Nostro.

Il film del Don Giovanni di Losey, all'epoca dei primi libri stroncato da Elvio? Oggi naturalmente è diventato un'opera geniale, specie nell'introduzione del "Valletto Nero", che per la cronaca nel 1995 era definito "topica tremenda" ed "elemento fuorviante".

Ma la vera perla è il commento al Don Giovanni video di Karajan, risalente al 1987 ma qui ascritto al 1991. Memorabile: "Nel '91. d'altronde, Karajan era purtroppo solo il malinconico sopravvissuto di se stesso". Un sopravvissuto che era morto da due anni, per la cronaca.

@giobar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Wittelsbach dice:

7346989.jpg

Appena preso ragazzi, e già ho avuto modo di sghignazzare al cospetto di notevoli exploit del Nostro.

Il film del Don Giovanni di Losey, all'epoca dei primi libri stroncato da Elvio? Oggi naturalmente è diventato un'opera geniale, specie nell'introduzione del "Valletto Nero", che per la cronaca nel 1995 era definito "topica tremenda" ed "elemento fuorviante".

Ma la vera perla è il commento al Don Giovanni video di Karajan, risalente al 1987 ma qui ascritto al 1991. Memorabile: "Nel '91. d'altronde, Karajan era purtroppo solo il malinconico sopravvissuto di se stesso". Un sopravvissuto che era morto da due anni, per la cronaca.

Siamo veramente alle comiche.:cat_lol::cat_lol:

Ma - escludendo la demenza senile - non ha dei collaboratori o perlomeno un correttore di bozze che gli segnalino strafalcioni del genere?!:o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Snorlax dice:

Siamo veramente alle comiche.:cat_lol::cat_lol:

Ma - escludendo la demenza senile - non ha dei collaboratori o perlomeno un correttore di bozze che gli segnalino strafalcioni del genere?!:o

🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Demenziale direi....appunto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, Snorlax dice:

Siamo veramente alle comiche.:cat_lol::cat_lol:

Ma - escludendo la demenza senile - non ha dei collaboratori o perlomeno un correttore di bozze che gli segnalino strafalcioni del genere?!:o

Curioso come errori di questo tipo capitino in effetti. Ricordo di aver sfogliato un libro di Giovanni Bietti su Beethoven e citava una registrazione della nona fatta da Furt nel '55 :ninja:.

 

P.S.: A proposito di date sballate, mi fa sempre ridere il cartello di una via vicino casa mia intitolata a Donizetti, dove hanno inserito come date di nascita e morte 1747-1848 :lol:. Anche più vecchio di Mozart :lol:!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avendo oggi un po' di tempo ho deciso di addentrarmi anch'io nel mondo del Ring wagneriano e devo dire che, pur non essendo un regolare frequentatore del repertorio operistico in generale, non ho trovato alcun ostacolo nell'ascolto, anzi è stato solo entusiasmante (ringrazio @Wittelsbach per il consiglio su quel blog sulla tetralogia, molto interessante).

Ho iniziato, ovviamente, con Das Rheingold, e ho scelto Solti. Quindi:

600x600bf.png

Ai wagneriani del Forum e a @[Cris] che mi ha dato l'idea avendo iniziato la discussione nel topic su Wagner.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Snorlax dice:

Siamo veramente alle comiche.:cat_lol::cat_lol:

Ma - escludendo la demenza senile - non ha dei collaboratori o perlomeno un correttore di bozze che gli segnalino strafalcioni del genere?!:o

 

4 ore fa, superburp dice:

Curioso come errori di questo tipo capitino in effetti. Ricordo di aver sfogliato un libro di Giovanni Bietti su Beethoven e citava una registrazione della nona fatta da Furt nel '55 :ninja:.

 

P.S.: A proposito di date sballate, mi fa sempre ridere il cartello di una via vicino casa mia intitolata a Donizetti, dove hanno inserito come date di nascita e morte 1747-1848 :lol:. Anche più vecchio di Mozart :lol:!

Sarebbe veramente da appurare la genesi dell'errore. Chissà come mai quel video è diventato del 1991 nella tabella sinottica e anche nel testo della recensione. Nel libro di recensioni operistiche, quello famoso, è correttamente indicato come 1987. Non posso credere che lui abbia fatto uno strafalcione simile. Non vorrei si trattasse della puttanata (scusate il termine) di qualche editor che ha fatto qualche qui pro quo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, .Andrea dice:

Avendo oggi un po' di tempo ho deciso di addentrarmi anch'io nel mondo del Ring wagneriano e devo dire che, pur non essendo un regolare frequentatore del repertorio operistico in generale, non ho trovato alcun ostacolo nell'ascolto, anzi è stato solo entusiasmante (ringrazio @Wittelsbach per il consiglio su quel blog sulla tetralogia, molto interessante).

Ho iniziato, ovviamente, con Das Rheingold, e ho scelto Solti. Quindi:

600x600bf.png

Ai wagneriani del Forum e a @[Cris] che mi ha dato l'idea avendo iniziato la discussione nel topic su Wagner.

Beh, buon viaggio. Viaggerai come Sigfrido sul Reno!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Wittelsbach dice:

 

Sarebbe veramente da appurare la genesi dell'errore. Chissà come mai quel video è diventato del 1991 nella tabella sinottica e anche nel testo della recensione. Nel libro di recensioni operistiche, quello famoso, è correttamente indicato come 1987. Non posso credere che lui abbia fatto uno strafalcione simile. Non vorrei si trattasse della puttanata (scusate il termine) di qualche editor che ha fatto qualche qui pro quo.

Penso anch'io che si tratti, per lo più, degli effetti nefasti della informatizzazione dell'editoria. In nome della semplicità e della rapidità di gestione permesse dagli strumenti informatici, sono venuti meno i filtri qualitativi che un tempo erano assicurati da figure importanti come il correttore di bozze o come certi addetti alla composizione e alla stampa tipografica: questi ultimi magari avevano solo la quinta elementare ma avevano imparato sul campo l'italiano come Manzoni e, insieme al correttore di bozze, erano in grado di stanare il minimo errore. Oggi tutte le verifiche sono sciatte e frettolose e si trovano molto spesso errori incredibili persino nella titolazione dei giornali più importanti. La correzione precisa è rimasta - ma nemmeno sempre - presso qualche editore medio-piccolo o quando l'autore ha un certo potere contrattuale per imporla.

Questo per gli errori palesemente materiali. Invece i "giri di valzer" del buon Giudici penso che abbiano altre spiegazioni. Una la azzardo. Dopo il pensionamento da anatomopatologo, ha potuto dedicarsi a tempo pieno a quella che in precedenza era soltanto una passione parallela e che pertanto gli richiedeva, in rapporto al minor tempo a disposizione, maggiore concentrazione per poter assicurare un prodotto qualitativamente accettabile. Ora forse, complice anche l'età che avanza, tende a sbracare e a perdere un po' il controllo sotto la spinta bulimica di volersi accreditare come una sorta di enciclopedia vivente dell'interpretazione operistica. Come diceva una vecchia pubblicità di Carosello che i non più giovani ricorderanno: "Cala, cala, Trinchetto!"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona Giornata a tutti gli amici e a tutte le amiche ForuMattinieri/e con la Norfolk Rhapsody n.1 di Ralph Vaughan Williams

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gòrecki, 3° sinfonia. Gibbons, Penderecki, Polish National Radio Symphony Orchestra.

Sembra la colonna sonora del film Titanic, ante litteram... O comunque di un film americhéno.

 

Tre movimenti tutti lenti? Meglio, ma molto meglio il mio omonimo con la sua Sinfonia funebre (anch'essa composta interamente da tempi non mossi). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Turina

La oración del torero, version for string orchestra Op. 34

Leopold Stokowski and his Symphony Orchestra

Che mossa di karate in copertina...:cat_lol:@Snorlax

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, kraus dice:

Gòrecki, 3° sinfonia. Gibbons, Penderecki, Polish National Radio Symphony Orchestra.

Sembra la colonna sonora del film Titanic, ante litteram... O comunque di un film americhéno.

 

Tre movimenti tutti lenti? Meglio, ma molto meglio il mio omonimo con la sua Sinfonia funebre (anch'essa composta interamente da tempi non mossi). 

Perché farti tanto male? Questa Sinfonia l'ho ascoltata tempo fa per curiosità dato che nelle mie battute di caccia (di dischi) la trovavo sempre in mezzo ai piedi.

Convinto di un segnale mistico dall'universo, ho iniziato l'ascolto che tuttavia non è mai andato oltre i 10 minuti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, glenngould dice:

Perché farti tanto male? Questa Sinfonia l'ho ascoltata tempo fa per curiosità dato che nelle mie battute di caccia (di dischi) la trovavo sempre in mezzo ai piedi.

Convinto di un segnale mistico dall'universo, ho iniziato l'ascolto che tuttavia non è mai andato oltre i 10 minuti.

Regalo del recente compleanno... Al di là delle ottime intenzioni del donatore, è veramente qualcosa di avvilente. Pare davvero una di quelle melense canzoni oltreoceaniche con cui ci hanno ammorbato e ci ammorbano da tempo, ma è anche peggiore dato che questa dura svariate decine di minuti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, superburp dice:

Vivaldi, Nulla in mundo pax sincera (King).

A kraus e glenngould, così vi rifate le orecchie :D.

Grazie Super, e mme pare ggiusto :) Mando subito in onda la controdedica, estesa a Persy:

 

Peccato che non si trovi in giro anche il resto del concerto nella versione flautata. Gnuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per consolarmi del fatto d'essere alle prese con un lavoro infame, mi ascolto questa maratona di concerti per violoncello del divin Luigi

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, superburp dice:

Vivaldi, Nulla in mundo pax sincera (King).

A kraus e glenngould, così vi rifate le orecchie :D.

Grazie, voglio comprare questo boxino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy