Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2019

Recommended Posts

48 minuti fa, Alucard dice:

serata arcaistica (o arcaicistica?)

Va bene tutto, basta che non sia calcistica! :lol:

Interessante quel disco, com'è?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Igor Stravinsky: Renard

Diretta da Dutoit (troppo caldo per scrivere per esteso tutti gli interpreti)

A chi gradisce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, glenngould dice:

Igor Stravinsky: Renard

Diretta da Dutoit (troppo caldo per scrivere per esteso tutti gli interpreti)

A chi gradisce

Questa è una bella edizione, me la ricordo abbinata a delle ottime Noces cantate in francese. Prendo in carico e ricambio con

Roger Sessions: Symphony no.2 (1946)

 New York Philharmonic diretta da Dimitri Mitropoulos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, Madiel dice:

Questa è una bella edizione, me la ricordo abbinata a delle ottime Noces cantate in francese. Prendo in carico e ricambio con

Roger Sessions: Symphony no.2 (1946)

 New York Philharmonic diretta da Dimitri Mitropoulos

Io ce l'ho nell'edizione Apex abbinata alla Storia del soldato. Cercherò di recuperare quelle Noces dato che sono in piena fase stravinskiana!

Grazie per Sessions, sempre gradito!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, glenngould dice:

Io ce l'ho nell'edizione Apex abbinata alla Storia del soldato. Cercherò di recuperare quelle Noces dato che sono in piena fase stravinskiana!

Grazie per Sessions, sempre gradito!

mmmh, l'edizione di Noces è dei primi anni settanta, poi non so se l'hanno riversata in cd. Io ne ho una copia recuperata on line dov'è insieme a Renard e Histoire... :whistle3:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Madiel dice:

mmmh, l'edizione di Noces è dei primi anni settanta, poi non so se l'hanno riversata in cd. Io ne ho una copia recuperata on line dov'è insieme a Renard e Histoire... :whistle3:

Ho trovato online dei vinili che contengono le Noces, Renard, la Storia e/o Ragtime...ma temo che le Noces non sia mai stata riversata in cd a meno che non si trovi in qualche cofanetto monografico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 12/8/2019 at 20:51, hurdy-gurdy dice:

Va bene tutto, basta che non sia calcistica! :lol:

Interessante quel disco, com'è?

Molto bello, ma  la musica non è a livello di Machaut.

Ora ascolto

71pU1kud76L._SS500_.jpg

e dedico a @kraus Un disco leggero ma di somma piacevolezza, con alcuni momenti davvero interessanti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel

Two German Arias

Look down harmonious Saint, cantata HWV 124

Robert Tear, tenor

ASMF/Sir Marriner

51508gS+K2L._SY355_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nathaniel Giles (1558-1633?), "Salvator Mundi".

Reminescenze dell'antica arte della "Musica Reservata" nei complicati intrecci ritmici di questo brano, che prevede terzine, quintine, settimine sovrapporsi a duine e quartine. A quanti debba controdediche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

R-4352902-1362587392-4003.jpeg.jpg

Dal cofanetto del Maazel giovane appena comprato, strutturato come una collezione di original jacket. È il suo esordio in disco: 1957, 27 anni, registrazione ancora monofonica. I cd sono due, da circa 45 minuti, verosimilmente due facciate dell’LP originale (o erano due?).

La bravura tecnica è già immensa, con un’irruenza non da poco. Contenuto: selezione dal Romeo di Berlioz, poema sinfonico di Ciaikoski e altra selezione dal balletto di Proko. Registrazione quantomeno discreta tecnicamente. Già dall’anno dopo Maazel inciderà in stereofonia.

@Snorlax @Ives @giordanoted

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Wittelsbach dice:

R-4352902-1362587392-4003.jpeg.jpg

Dal cofanetto del Maazel giovane appena comprato, strutturato come una collezione di original jacket. È il suo esordio in disco: 1957, 27 anni, registrazione ancora monofonica. I cd sono due, da circa 45 minuti, verosimilmente due facciate dell’LP originale (o erano due?).

La bravura tecnica è già immensa, con un’irruenza non da poco. Contenuto: selezione dal Romeo di Berlioz, poema sinfonico di Ciaikoski e altra selezione dal balletto di Proko. Registrazione quantomeno discreta tecnicamente. Già dall’anno dopo Maazel inciderà in stereofonia.

@Snorlax @Ives @giordanoted

Grazie, disco molto bello, riuscitissimo, come un pò tutto il Maazel giovanile, soprattutto nel repertorio "coloristico" franco-russo. All'epoca riusciva ancora a calibrare perfettamente l'insuperabile maestria tecnica (prima che diventasse maniera), la personalità spiccata (prima che diventasse routine) e la capacità di dare impulso drammatico, al calor bianco, a certe pagine (prima che si trasformasse in loffio mestiere). Ricordo anche in quel periodo del Brahms ottimo, del Rimski, del Respighi, del Ravel fenomenale...

Qualche anno dopo, incise a Vienna per la Decca il Romeo berlioziano completo, con le parti vocali e corali (è  stato un must del suo repertorio, ci sono anche varie incisioni live a Parigi e a Roma con i complessi della Rai):

51F7GGPbPXL.jpg

Incisione bellissima anche questa, secondo me tra le migliori (Ozawa, Munch, Levine) e recentemente ristampata nella serie australiana Eloquence.

Ricambio con questa pillola purcelliana da The Indian Queen:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che carina la cantante! A parte gli scherzi, grazie del commento. Non è impossibile trovare qualche piccolo momento di rozzezza in queste letture: però evviva, se c’è tutta questa verve!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Telemann

Overture-Suite "Burlesque de Quixotte"

Apollo's Fire/Jeannette Sorrell

61vopOsBDQL.jpg

@glenngould ho anch'io quel disco Apex con Dutoit giovanissimo ancora in Svizzera...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

816X6EN03VL._SX522_.jpg

Les Nuits d'eté di Berlioz con Ozawa e i Bostonians (1984). Seguono Trois Mélodies di Satie (1985 con Dalton Baldwin al piano).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 14/8/2019 at 13:43, Alucard dice:

Molto bello, ma  la musica non è a livello di Machaut.

Ora ascolto

71pU1kud76L._SS500_.jpg

e dedico a @kraus Un disco leggero ma di somma piacevolezza, con alcuni momenti davvero interessanti

Grazie Alu, dovrei procurarmelo (è un altro dei compositori che m'interessano); ricambio con l'ascolto attuale:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dalla lunga serie di ascolti baltici di questi giorni, a @Madiel e @glenngould che ringrazio per la dedica.

Devo dire che Holmboe mi piace molto! Grazie della dritta Madiel 😊

0747313162161.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, glenngould dice:

Igor Stravinsky: Histoire du soldat

Dutoit

@Endymion @Madiel @Ives @[Cris] @.Andrea

Grazie! Per motivi di studio quest'estate ho trascurato moltissimo l'ascolto musicale, ma in questi giorni sto ascoltando anche io un po' di Stravinskij. Oggi questo Pulcinella:

38799347_350_350.jpg

Anche a @Madiel e @kraus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, [Cris] dice:

Dalla lunga serie di ascolti baltici di questi giorni, a @Madiel e @glenngould che ringrazio per la dedica.

Devo dire che Holmboe mi piace molto! Grazie della dritta Madiel 😊

0747313162161.jpg

Holmboe è il tipico compositore artigiano, che sa scrivere per ogni organico e che dà il meglio di sè nella musica orchestrale. Ha prodotto centinaia di lavori sinfonici e da camera, meno presente la musica vocale. E' il tipico classicista danese di metà novecento con fortissime le influenze di Hindemith e del barocco, ma si intravede anche il fantasma di Nielsen nei movimenti lenti delle sue opere, mentre a partire dagli anni cinquanta si appassionò a Bartok, fino ai limiti del plagio. Ci sarebbero anche influenze del folklore danese, mentre per un certo periodo attorno agli anni sessanta-settanta, a causa del suo interesse per Bartok, impiegò anche scale e modi della musica balcanica (in particolare romena). Nel complesso, però, nel corso della sua lunghissima carriera lo stile non presenza fratture nette, anche perchè si tenne lontano dall'avanguardia più estrema (non scrisse musica seriale e si disinteressò a Stravinsky o Varèse), e neppure trasse certe conseguenze eversive implicite in Bartok o nel folklorismo. Negli anni ottanta, lo stile sembra ricapitolare le maggiori esperienze intellettuali dell'autore. Alla fine, lo si potrebbe definire un mezzo carattere perchè la sua musica pur essendo sempre scritta bene e piacevole, è priva di uno stile spiccato. Le Sinfonie da camera e i Concerti da camera rappresentano bene l'arte di Holmboe, anche perchè aveva inclinazione particolare per gli organici piccoli e le sonorità eleganti.

Ricambio a @.Andrea e @glenngould

Hindemith: Symphonia Serena

New York Philharmonic diretta da Bruno Walter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:wacko:

A chi trova il coraggio di ascoltarlo fino alla fine...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, glenngould dice:

:wacko:

A chi trova il coraggio di ascoltarlo fino alla fine...

E' di un kitsch osceno ! :cat_lol: Trovo demenziale che uno come Schiff si sia prestato a suonare una roba simile... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy