Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2019

Recommended Posts

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n. 29 in la magg., English Chamber Orchestra, Benjamin Britten

R-8956922-1472220260-9858.jpeg.jpg

Veramente notevole questa esecuzione della K201 mozartiana; si respira una freschezza e una gioia di fare musica rare a trovarsi. Il suono dell'English Chamber Orchestra è cristallino senza essere troppo laccato - grande prova di oboi e corni - e la complicità col grande compositore/direttore inglese, che amava particolarmente questa compagine, è massima. In ogni caso, l'apice di questa esecuzione è costituito dall'Andante, così sorridente e luminoso, tuttavia mai sconfinante in una stomachevole zuccherosità. So che alcuni trovano queste esecuzioni britteniane troppo british e mancanti di nerbo, ma non è assolutamente il mio caso. Un vero classico.

Dedico a @Ives, @Majaniello, @Wittelsbach, @superburp, @glenngould, @Persephone e a chi gradisce...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, il viandante del sud dice:

 

Grazie, due dediche coi fiocchi!

Persephone, il quintetto che sto ascoltando ora e che posto di seguito trae ispirazione da Fauré e, ricordando essere lui uno dei tuoi beniamini musicali, te lo dedico:

 

 

anche agli anglofili (sono in fissa ultimamente col repertorio british...)

 

Grazie mille Viandante !

Confermo che ricordi benissimo, Faure' è tra i compositori che prediligo.

Curiosi vero questi periodi di "fissa" ?

Pensavo giusto ieri che una decina di anni fa ero Mozart adicted , invece ultimamente lo ascolto molto di rado e prediligo giustappunto i francesi e i crucchi  ( Beethoven e Bach) in testa.

Mah....vai a capire perché..

Buonissima serata😘

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, Snorlax dice:

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n. 29 in la magg., English Chamber Orchestra, Benjamin Britten

R-8956922-1472220260-9858.jpeg.jpg

Veramente notevole questa esecuzione della K201 mozartiana; si respira una freschezza e una gioia di fare musica rare a trovarsi. Il suono dell'English Chamber Orchestra è cristallino senza essere troppo laccato - grande prova di oboi e corni - e la complicità col grande compositore/direttore inglese, che amava particolarmente questa compagine, è massima. In ogni caso, l'apice di questa esecuzione è costituito dall'Andante, così sorridente e luminoso, tuttavia mai sconfinante in una stomachevole zuccherosità. So che alcuni trovano queste esecuzioni britteniane troppo british e mancanti di nerbo, ma non è assolutamente il mio caso. Un vero classico.

Dedico a @Ives, @Majaniello, @Wittelsbach, @superburp, @glenngould, @Persephone e a chi gradisce...

Grazie assai Snolax.

Ecco un'ottima ispirazione per ascoltare Mozart con nuova passione.

Meritavo sul post del Viandante del sud , a proposito dei periodi di "fissa" su alcuni compositori e mi sono resa conto che ho passato anni ad ascoltare Mozart in maniera quasi maniacale.

Ultimamente sto trascurando un po' Wolfgang Amadeus e mi sento colpevole.

Grazie per questa nuova linfa , mi fai riscoprire un "lontano" amore .

Buonissima serata a te😍😊

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Risultati immagini per platée rosbaud

Questa Platée rende bene l'idea del fil rouge che lega Rameau a Gluck. Fatece largo che passano loro... Vividissima l'esecuzione (del canto non so dirvi, ma il timbro dell'orchestra mi garba parecchio). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, Snorlax dice:

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n. 29 in la magg., English Chamber Orchestra, Benjamin Britten

R-8956922-1472220260-9858.jpeg.jpg

Veramente notevole questa esecuzione della K201 mozartiana; si respira una freschezza e una gioia di fare musica rare a trovarsi. Il suono dell'English Chamber Orchestra è cristallino senza essere troppo laccato - grande prova di oboi e corni - e la complicità col grande compositore/direttore inglese, che amava particolarmente questa compagine, è massima. In ogni caso, l'apice di questa esecuzione è costituito dall'Andante, così sorridente e luminoso, tuttavia mai sconfinante in una stomachevole zuccherosità. So che alcuni trovano queste esecuzioni britteniane troppo british e mancanti di nerbo, ma non è assolutamente il mio caso. Un vero classico.

Dedico a @Ives, @Majaniello, @Wittelsbach, @superburp, @glenngould, @Persephone e a chi gradisce...

Grazie, @Snorlax! Ultimamente sono un po' impedito negli ascolti e, di conseguenza, nelle controdediche. Rimedierò presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già che Artifex la sta analizzando, me l'ascolto a prescindere:

Sinfonia di (F.) J. Haydn e non di un pinco papero qualsiasi. Capito, cari i miei complottisti della domenica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, kraus dice:

Risultati immagini per platée rosbaud

Questa Platée rende bene l'idea del fil rouge che lega Rameau a Gluck. Fatece largo che passano loro... Vividissima l'esecuzione (del canto non so dirvi, ma il timbro dell'orchestra mi garba parecchio). 

Ma cosa mai hai scoperto! 😮

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Snorlax dice:

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n. 29 in la magg., English Chamber Orchestra, Benjamin Britten

R-8956922-1472220260-9858.jpeg.jpg

Veramente notevole questa esecuzione della K201 mozartiana; si respira una freschezza e una gioia di fare musica rare a trovarsi. Il suono dell'English Chamber Orchestra è cristallino senza essere troppo laccato - grande prova di oboi e corni - e la complicità col grande compositore/direttore inglese, che amava particolarmente questa compagine, è massima. In ogni caso, l'apice di questa esecuzione è costituito dall'Andante, così sorridente e luminoso, tuttavia mai sconfinante in una stomachevole zuccherosità. So che alcuni trovano queste esecuzioni britteniane troppo british e mancanti di nerbo, ma non è assolutamente il mio caso. Un vero classico.

Dedico a @Ives, @Majaniello, @Wittelsbach, @superburp, @glenngould, @Persephone e a chi gradisce...

Sai mica di che anno è l'esecuzione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Wittelsbach dice:

Ma cosa mai hai scoperto! 😮

Da qui:

Risultati immagini per rameau 9 CD Collection

Uno dei regali che mi son fatto a Natale. Non è una raccolta, ragazzi: è un tesoro vero e proprio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, kraus dice:

Da qui:

Risultati immagini per rameau 9 CD Collection

Uno dei regali che mi son fatto a Natale. Non è una raccolta, ragazzi: è un tesoro vero e proprio.

Ho visto il retro del cofanetto, sembra ci siano anche altre opere liriche complete. Anche quelle da Aix?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Wittelsbach dice:

Ho visto il retro del cofanetto, sembra ci siano anche altre opere liriche complete.

A parte Les Indes galantes, solo estratti (purtroppo)... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, Wittelsbach dice:

Sai mica di che anno è l'esecuzione?

Pur essendo stata pubblicata postuma nel '78, la registrazione è stata effettuata alla Snape Maltings Concert Hall, praticamente in un'unica presa, il 28 febbraio 1971.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, Snorlax dice:

Pur essendo stata pubblicata postuma nel '78, la registrazione è stata effettuata alla Snape Maltings Concert Hall, praticamente in un'unica presa, il 28 febbraio 1971.

Cioè l'anno prima che Anthony Halstead diventasse primo corno dell'orchestra.
Prima di diventare punta di diamante dell'hip, molti dimenticano che suonò lì.
Ad esempio, nella Water Music con Leppard, che vede nei corni di Halstead e del suo secondo (non ricordo il nome) un atout dal suono formidabile

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Wittelsbach dice:

Cioè l'anno prima che Anthony Halstead diventasse primo corno dell'orchestra.
Prima di diventare punta di diamante dell'hip, molti dimenticano che suonò lì.
Ad esempio, nella Water Music con Leppard, che vede nei corni di Halstead e del suo secondo (non ricordo il nome) un atout dal suono formidabile.

Hai ragione, me la sto ascoltando adesso, i corni sono veramente notevoli. In generale, comunque mi pare una gran bella interpretazione, molto sensitive, grazie anche ad un impasto orchestrale molto duttile e raffinato. Comunque la ECO era una compagine che radunava tra i migliori musicisti del tempo, basti pensare che una parte determinante del Melos Ensemble era costituito proprio dalle prime parti di quest'orchestra, le quali hanno avuto un ruolo determinante anche per la creazione e l'esecuzione di importanti lavori britteniani. By the way, in Inghilterra, con le sezioni dei corni, soprattutto nel trentennio che va dal '50 al '70, si cascava sempre benissimo, penso che nel mondo avessero ben pochi rivali; la lista dei nomi sarebbe lunghissima, anzi, persino ridondante...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buona Giornata a tutti gli amici e a tutte le amiche ForuMattinieri/e con i Concerti per Oboe e Orchestra di Georg Philipp Telemann

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, kraus dice:

Da qui:

Risultati immagini per rameau 9 CD Collection

Uno dei regali che mi son fatto a Natale. Non è una raccolta, ragazzi: è un tesoro vero e proprio.

Io mi rivolgerei a questo box:

825646364879.pt01.jpg

Escludendo Les Indes galantes di Paillard (mediocre) e il Dardanus di Leppard (preistorico), il resto è di riferimento o quasi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Strauss

Sonatina No. 1 für 16 Blasinstrumente

Wiener Philharmoniker/André Previn

@Snorlax in controdedica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@snorlax, ecco una cosa per te... ci sono anche gli scoppiettii del vinile... 

Posto solo il secondo movimento ma sul tubo ci sono tutti.

Continuo a ribadire la mia perplessità verso questo Bruckner che non fa prigionieri. Non c'è dubbio che sia un ascolto fuori del comune, però.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, giordanoted dice:

@snorlax, ecco una cosa per te... ci sono anche gli scoppiettii del vinile... 

Posto solo il secondo movimento ma sul tubo ci sono tutti.

Continuo a ribadire la mia perplessità verso questo Bruckner che non fa prigionieri. Non c'è dubbio che sia un ascolto fuori del comune, però.

Grazie Giordano, apprezzatissimo, dato che è uno dei miei dischi da isola deserta. Questa è la mia Quarta. Ma ammetto che in Bruckner il mio amatissimo Tennstedt talvolta perplime anche il sottoscritto: tempo fa, mi pare proprio con te, si parlava nella discussione dedicata dell'Ottava, sia live che in studio, a parer mio entrambe incisioni non proprio riuscite per differenti (e quasi opposti) motivi: quella in studio anemica e sottotono, quella live fin troppo brusca e cataclismatica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Ives dice:

Io mi rivolgerei a questo box:

825646364879.pt01.jpg

Escludendo Les Indes galantes di Paillard (mediocre) e il Dardanus di Leppard (preistorico), il resto è di riferimento o quasi.

 

Uno dei prossimi ospiti del mio carrello :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

71DyiliWUkL._SL600_.jpg

 

Per me parlare male di Mozart è come parlare male della mamma però in certi frangenti la sincerità deve avere la prevalenza e rispetto a questo lavoro devo dire che mi è piaciuto poco. In più ho avuto la sensazione che Langrée sia come rimasto in 'in mezzo al guado: dirigere una Messa in maniera solenne o lasciare a l' ascoltatore un approccio dai contenuti più soft?

Nel dubbio la partitura, secondo me risulta debole e prolissa, i solisti sono poco caratterizzati, alcuni passaggi sono cervellotici. Troppa carne al fuoco e poco fuoco con il risultato che la carne è cotta male!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ralph Vaughan-Williams, On Wenlock Edge, Peter Pears, Zorian String Quartet, Benjamin Britten

vaughan-williams-on-wenlock-edge.jpg

Britten non amava Vaughan Williams, e questa registrazione, captata dopo pochi mesi la fine del secondo conflitto mondiale, rappresenta l'unica testimonianza del compositore inglese alle prese con la musica del più anziano collega. L'approccio britteniano verso questo lavoro può essere riassunto in questa dichiarazione precedente di un anno la registrazione in questione: "There are some composers whose music I do not like, but performing it makes me analyse my reasons for the dislike, and so prevents it from becoming just habit or prejudice". Dunque molta onestà intellettuale e pochi preconcetti sono presenti in questa interpretazione che più idiomatica non si può, in cui il giovane compositore al piano è coadiuvato dalla voce ancora fresca del suo compagno e dal quartetto d'archi - tutto al femminile! - Zorian.

Dedico a @Madiel, @Ives, @superburp, @Wittelsbach, @Majaniello, @giordanoted e a chi gradisce...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo una giornata campale dedico a tutti voi il mio migliore ascolto da radio classica.

Baci !

Telemann , Les Plaisirs

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×