Vai al contenuto
carcarinus

Insonorizzazione?

Recommended Posts

Buongiorno a Tutti
sono Antonio, genitore di un pianista in erba di 14anni che frequenta il conservatorio e sono qua per avvalermi della vostra esperienza e delle vostre opinioni per..."risolvere" qualche dubbio.
Vivo in un fabbricato bifamiliare, il pianoforte è in tavernetta, sopra abito io e sopra ancora il mio vicino lamentoso.
Abbiamo preso a nolo uno Yamaha B2 (con silent digitale, ma mio figlio preferisce per ovvie ragioni suonarlo in acustico) con eventuale riscatto. dov'è ora provoca le ire del mio vicino, avrei pensato di insonorizzare una piccola stanza di 3,4 x 3,3 mt e farlo suonare li, da cui il mio dubbio: non è che la stanza è troppo piccola e magari finirebbe per suonare "leggero" per via del suono troppo forte?
Vorrei evitare di spendere questi soldi e poi magari manco andrebbe bene  :-\ 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

Non capisco cosa intendi con suonare "leggero". Secondo me, in una stanza piccola, può essere fastidioso per chi suona.

Comunque che grado di rompiscatolosità ha il tuo vicino? Perchè magari spendi non poco per l'insonorizzazione e quello continua a lamentarsi perchè sente un minimo. Te lo dico perchè ho anch'io un pianoforte col silent e quello del piano di sotto si lamentava del ticchettìo (minimo, abbiamo fatto la prova) del meccanismo, tant'è che ho dovuto mettere i piedini isolanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Antonio,

forse in ritardo segnalo 2 alternative più economiche.

1. collegare l’uscita del silenziatore a delle casse esterne piuttosto che a normali cuffie. In tal modo il suono non bombarda le orecchie e può essere regolato abbastanza basso, tanto da poter essere paragonato ad un televisore/radio (a meno che il tuo vicino non si lamenti anche della tv). Io ho un pianoforte elettronico ma la situazione è simile al pf con silenziatore Yamaha; suono ormai senza cuffie tenendo il volume relativamente basso.

2. Prima di escludere del tutto le cuffie, invece di quelle chiuse che occludono e riscaldano, fai provare a tuo figlio un paio di cuffie semichiuse (o semiaperte?). Le ho usate di recente, ottime, solo ho dovuto tagliare un elastico all’interno perchè mi stringevano, per il resto mi dimenticavo di averle (tanto che un paio di volte mi sono alzato con le cuffie e si sono rotte 😕 ). Il filo abbastanza lungo lo facevo stare sul pavimento e poi mi risaliva tra le gambe fino alle cuffie, così non intralciava il lavoro delle mani. Quando suonavo da ragazzo invece avevo quelle chiuse e dopo un poco il calore mi opprimeva. Inoltre un musicista abituato al silenzio assoluto è “isolato”, anche per via delle cuffie chiuse forse sarà più tendente a distrarsi in situazioni reali, dove il silenzio assoluto non esiste: starnuti, odiosi ma possibili cellulari, uccelli (se si suona all’aperto), ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...