Vai al contenuto
Yeats

Libri e letture sulla musica e sui musicisti

Recommended Posts

verdi-a-parigi-310x449.jpg

Appena preso per ragioni professionali, decisamente bello per tutta una serie di motivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, Wittelsbach dice:

verdi-a-parigi-310x449.jpg

Appena preso per ragioni professionali, decisamente bello per tutta una serie di motivi.

Se lo consigli tu, lo prendo!

Io invece ho letto da poco il ritratto di Karajan scritto da Leone Magiera. Un libro leggero, aneddotico, ma non privo di interesse su Karajan ma anche Freni e tanti altri cantanti e anche Kleiber, di cui si riporta la vena sadica nel trattare (sarebbe meglio dire umiliare) i pianisti ripetitori e la rissa in camerino alla Scala con Bruson protestato. Non solo pettegolezzi comunque, anche molte considerazioni musicali e di tecnica direttoriale (che secondo Magiera, a parte alcune nozioni basilari, non esiste, e lo stesso Karajan considerava perlopiù intuitiva).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, giordanoted dice:

Se lo consigli tu, lo prendo!

Io invece ho letto da poco il ritratto di Karajan scritto da Leone Magiera. Un libro leggero, aneddotico, ma non privo di interesse su Karajan ma anche Freni e tanti altri cantanti e anche Kleiber, di cui si riporta la vena sadica nel trattare (sarebbe meglio dire umiliare) i pianisti ripetitori e la rissa in camerino alla Scala con Bruson protestato. Non solo pettegolezzi comunque, anche molte considerazioni musicali e di tecnica direttoriale (che secondo Magiera, a parte alcune nozioni basilari, non esiste, e lo stesso Karajan considerava perlopiù intuitiva).

Che Magiera sostenga che la tecnica direttoriale non esista non mi stupisce, stando a come dirige nei vari dischi recital di Pavarotti in cui deve guidare un'orchestra. Sulla Freni è giusto: furono marito e moglie per vent'anni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Wittelsbach dice:

Che Magiera sostenga che la tecnica direttoriale non esista non mi stupisce, stando a come dirige nei vari dischi recital di Pavarotti in cui deve guidare un'orchestra. Sulla Freni è giusto: furono marito e moglie per vent'anni!

ahahah... in realtà nel libro, come direttore d'orchestra, è molto umile.

Racconta ad esempio di come, per un concerto in Australia dove accompagnava non so che cantante, si era messo a saltare sul tempo finale della battuta, tecnica che ogni tanto usava Bernstein nei suoi momenti più esaltati. Però un critico locale lo rimise subito al suo posto scrivendo che sembrava un canguro.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prima che si esaurissero, ho recuperato a ottimo prezzo (almeno rispetto a quello originale) un po' di libri assai interessanti della defunta L'Epos

718PAfyZqPL.jpg

91tbWkASFDL.jpg

41WhM3KAN0L.jpg

31h9ZpJJ-+L.jpg

71K-YvyCtwL.jpg

61lMGArupQL.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 7/3/2020 at 15:05, giobar dice:

Prima che si esaurissero, ho recuperato a ottimo prezzo (almeno rispetto a quello originale) un po' di libri assai interessanti della defunta L'Epos

61lMGArupQL.jpg

L'ho letto, molto interessante. Peccato non ci siano i volumi I e soprattutto III (almeno io non li trovo, neanche su internet).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, superburp dice:

L'ho letto, molto interessante. Peccato non ci siano i volumi I e soprattutto III (almeno io non li trovo, neanche su internet).

Non esistono, almeno per i tipi dell'Epos. Questo volume è una revisione ampliata di un precedente scritto di Principe per la UTET nell'ambito dell'opera  sulla "Musica in scena" diretta da Basso.  Non conosco quest'opera, che probabilmente può essere visionata in qualche biblioteca, comunque certamente non ci sono volumi sfusi sull'opera tedesca e gli eventuali scritti ulteriori di Principe sono inglobati nel contesto di di tomi più ampi. E' verosimile che la pubblicazione delle altre parti come volumi autonomi sia stata impedita dal tracollo della casa editrice e che Principe abbia abbandonato l'impresa non trovando un altro editore interessato a proseguirla. Del resto, ben pochi dei volumi della Epos dopo il fallimento sono stati ripubblicati, anche con revisioni, da altri editori. E' andata bene a Piero Mioli, che è riuscito a ripubblicare, con sostanziose aggiunte, il suo libro sull'opera italiana nel 900. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, vorrei approfittare della vostra competenza per chiedervi quali sono i testi "fondamentali" sui maggiori operisti italiani (Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi, Puccini).

Mi interessano soprattutto monografie su vita ed opere, mi rendo conto che soprattutto su alcuni di questi compositori sono stati scritti fiumi di inchiostro, ma mi interessava capire quale potesse essere un buon punto di partenza...

Grazie 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anzitutto, benvenuto nel forum.

Per Rossini mi sentirei di consigliare il testo di Carli Ballola: Rossini. L'uomo, la musica - Bompiani, 2009. E' un libro che ho trovato di semplice approccio ma nel contempo ricco e completo e ha il merito di illustrare molto bene anche i contesti ambientali e culturali in cui si trovò a operare Rossini (molto interessanti, per esempio, le pagine sull'ambiente musicale a Venezia nel primo 800).

Vedo peraltro che al momento non è disponibile in formato cartaceo ma soltanto (e a vil prezzo) come e-book.

Sui restanti autori citati, che non rientrano tra le mie preferenze di ascoltatore, ti potranno rispondere altri. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

3 ore fa, giobar dice:

Anzitutto, benvenuto nel forum.

Per Rossini mi sentirei di consigliare il testo di Carli Ballola: Rossini. L'uomo, la musica - Bompiani, 2009. E' un libro che ho trovato di semplice approccio ma nel contempo ricco e completo e ha il merito di illustrare molto bene anche i contesti ambientali e culturali in cui si trovò a operare Rossini (molto interessanti, per esempio, le pagine sull'ambiente musicale a Venezia nel primo 800).

Vedo peraltro che al momento non è disponibile in formato cartaceo ma soltanto (e a vil prezzo) come e-book.

Sui restanti autori citati, che non rientrano tra le mie preferenze di ascoltatore, ti potranno rispondere altri. 

Grazie mille per il consiglio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Teo Jrs dice:

Buonasera, vorrei approfittare della vostra competenza per chiedervi quali sono i testi "fondamentali" sui maggiori operisti italiani (Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi, Puccini).

Mi interessano soprattutto monografie su vita ed opere, mi rendo conto che soprattutto su alcuni di questi compositori sono stati scritti fiumi di inchiostro, ma mi interessava capire quale potesse essere un buon punto di partenza...

Grazie

Per Verdi ci sono i volumi di Budden (editi da EDT). Per gli altri non so dirti, li frequento poco e niente. Qualche bella pagina c'è nel classico "La generazione romantica" di Rosen.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, volevo sapere se qualcuno di voi ha mai letto questo libro:

re1069.jpg

Io ho appena finito di leggerlo e mi ha lasciato con più di un punto di domanda. Da un lato ne sono rimasto molto affascinato perché tratta l'armonia da un punto di vista molto diverso da quello a cui ero abituato (e che, nonostante la quintalata di speculazione presente, ho trovato tutto sommato anche di pratica utilità). D'altro canto, mi sembra che faccia un po' di scienza "alla rovescia" partendo dalle conclusioni per arrivare al procedimento (ho come l'impressione che voglia definire il sistema tonale come "autodeterminato da regole intrinseche nel suono" e poi per adattarlo a tutte le caratteristiche dell'effettiva letteratura musicale lo infarcisca di eccezioni e trasformazioni non sempre giustificate benissimo). Vorrei sapere se anche voi avete avuto le stesse impressioni.

Inoltre volevo sapere se avete letto "Come si analizza il testo musicale", dello stesso autore, e se me lo consigliate, visto che si trova su Amazon.

grazie, a presto ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy