Vai al contenuto

Cosa state ascoltando ? Anno 2018


Recommended Posts

  • Risposte 4,9k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

5 ore fa, Snorlax dice:

Alban Berg, Tre pezzi per orchestra op. 6, Berliner Philharmoniker, Herbert von Karajan

R-6283238-1422721905-1392.jpeg.jpg

...a @Madiel e a chi gradisce!

Certo che gradisco, mitiche esecuzioni di von K... con il grande Herbert non si butta via mai niente :D Ricambio con

Boulez: Notations I-IV

Wiener Philharmoniker, Abbado

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Majaniello dice:

Mai dire Maja.... :P

Caschi a fagiuolo con queste:

4436327-origpic-903c68.jpg

esecuzioni davvero eccellenti! non conoscevo questo direttore.

:P

Di Kees Bakels ci sono delle incisioni pregevoli delle sinfonie di Vaughan Williams, se non ricordo male (Naxos). Martucci merita un ascolto, le Sue sinfonie sono equilibrio tra austerità austro-tedesca e cantabilità italiana. Consiglio anche i concerti per piano.

3 ore fa, superburp dice:

Nicolai, Le allegre comari di Windsor (Schüchter). Questo è un classico cofanetto da Wittel, con registrazioni di opere tedesche dell'800 più o meno note, ma ormai di scarse esecuzioni. Ci sono anche cantanti famosi dell'epoca (qui ci sono, tra quelli che conosco, Walter Berry, Wilma Lipp e Hilde Rössel-Majdan).

Dunque a Wittel, Snorlax, Nitriero ed al viandate amante di rarità.

Grazie,

ricambio con un classico di Rimsky-Korsakov:

Sheherazade

Seattle Symphony Orchestra

Gerard Schwarz

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sottopongo a tutti questo brano, veramente incantevole, della giovane compositrice Yukio Uebayashi. Dovrebbe piacere a tutti coloro che amano Ravel, Debussy e francesi dei primi del '900. 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, il viandante del sud dice:

:P

Di Kees Bakels ci sono delle incisioni pregevoli delle sinfonie di Vaughan Williams, se non ricordo male (Naxos). Martucci merita un ascolto, le Sue sinfonie sono equilibrio tra austerità austro-tedesca e cantabilità italiana. Consiglio anche i concerti per piano.

Grazie,

ricambio con un classico di Rimsky-Korsakov:

Sheherazade

Seattle Symphony Orchestra

Gerard Schwarz

Bakels ha registrato anche un bel cofanetto tutto dedicato proprio a Rimskij, sempre per la Bis.

Poco fa è finito alla radio il concerto per violino di Beethoven in un'esecuzione che mi è piaciuta moltissimo per merito del solista, che ha mostrato una varietà di fraseggio eccezionale ed un gran gusto musicale. Alla fine ho scoperto che era Kavakos, ben accompagnato da Noseda. Bellissimo ascolto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, Madiel dice:

Non esagerare, perché è seriale. O forse no... :cat_lol:

Ancora con questa storia? :huh: 

Comunque, il nostro amico è allievo di Sessions, che è uno dei miei compositori americani preferiti... -_-

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, Majaniello dice:

Ancora con questa storia? :huh: 

Comunque, il nostro amico è allievo di Sessions, che è uno dei miei compositori americani preferiti... -_-

Non è colpa mia, sei tu che ascolti musiche dodecafoniche ambigue :cat_lol:

Di questo autore avevamo due bei pezzi orchestrali scritti nel tardo periodo (Chant of Darkness e Chant of Light), ormai lontani dalla serialità, ma il tubo non ha apprezzato e li ha tolti... :cat_doh: In genere Barati è un compositore valido con qualsiasi tecnica impiegata, non un genio, ma pur sempre ottimo artista. La maggiore influenza la ebbe da Bartok, poi da Schoenberg.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, superburp dice:

Webern, sinfonia op.21 (Kegel).

A Madiel visto che l'ho tirato in ballo altrove al riguardo.

L'ho giusto ascoltata qualche giorno fa, mi sono pure rifilato tutto il cd bouleziano del cofano Sony :o Al momento c'è questo, accontentati come controdedica

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, Madiel dice:

Non è colpa mia, sei tu che ascolti musiche dodecafoniche ambigue :cat_lol:

Putroppo non sono purista come burpo :D guarda lui che bravo:

30 minuti fa, superburp dice:

Webern, sinfonia op.21 (Kegel).

57 minuti fa, Madiel dice:

Di questo autore avevamo due bei pezzi orchestrali scritti nel tardo periodo (Chant of Darkness e Chant of Light), ormai lontani dalla serialità, ma il tubo non ha apprezzato e li ha tolti... :cat_doh: In genere Barati è un compositore valido con qualsiasi tecnica impiegata, non un genio, ma pur sempre ottimo artista. La maggiore influenza la ebbe da Bartok, poi da Schoenberg.

Poi li cerco su spotify... in effetti con lo stile denso e fluido di Sessions c'entra poco, è più spigoloso e roccioso, anche meno complesso diciamo... ci sono influenze anche delle avanguardie del secondo novecento o sbaglio? i punti dove la scrittura è più "vuota" (passamela, non so come descrivere)...

Ho una breve pausa, quindi ascolto:

Della serie: era possibile scrivere musica interessante, restando lontano dall’accademia neoclassica, dall’alea cageana o dalle gabbie seriali? Pare di sì.

Quest'autore mi piace moltissimo, tutto il cd da cui è tratto il concerto (l'unico?) è molto bello.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Majaniello dice:

Putroppo non sono purista come burpo :D guarda lui che bravo:

Burpo è sempre puntuale e preciso, ha spirito d'iniziativa e non si ferma di fronte alle difficoltà, solo che alla fine non ci capisce mai niente :cat_lol:

Poi li cerco su spotify... in effetti con lo stile denso e fluido di Sessions c'entra poco, è più spigoloso e roccioso, anche meno complesso diciamo... ci sono influenze anche delle avanguardie del secondo novecento o sbaglio? i punti dove la scrittura è più "vuota" (passamela, non so come descrivere)...

Ho una breve pausa, quindi ascolto:

Della serie: era possibile scrivere musica interessante, restando lontano dall’accademia neoclassica, dall’alea cageana o dalle gabbie seriali? Pare di sì.

Quest'autore mi piace moltissimo, tutto il cd da cui è tratto il concerto (l'unico?) è molto bello.

No, direi di no, però dopo gli anni sessanta abbandonò poco alla volta la serialità che, per quanto ne so, non impiegò mai in maniera esclusiva. E' vero, nei pezzi tardi che ti citavo sopra, c'è proprio un accentuarsi di una scrittura "vuota". Ci sono pochi incisi, la musica è molto concentrata, sembra galleggiare sul niente e avvitarsi su sé stessa (più evidente in Chant of Light), ma riesce comunque a mantenere una certa forma senza disgregarsi. Stranissimo.

Concordo riguardo a Parris, un grande compositore, molto personale quanto isolato, oggi dimenticato perché difficile da classificare. Solo un cd in circolazione, ma i pezzi sono tutti notevoli, per cui accontentiamoci -_- Io trovo stupefacente il concerto ispirato a Borges (The Book of Imaginary Beings), una vera e propria trasposizione in suoni delle atmosfere surreali dei libri del grande scrittore argentino. Particolare il modo in cui lo ha costruito basandosi su tutta una serie di stili e tecniche (serialità, citazionismo, neoclassicismo ecc.), ma l'opera non suona mai anonima o confusa.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, Madiel dice:

Burpo è sempre puntuale e preciso, ha spirito d'iniziativa e non si ferma di fronte alle difficoltà, solo che alla fine non ci capisce mai niente :cat_lol:

E' diverso. Cerco di capire bene la musica dodecafonica perchè mi è più semplice giocherellare con quella tecnica che con la tecnica tonale tradizionale nelle mie composizioni :lol: (certo, sono sempre in ritardo ormai di quasi un secolo, ma rispetto ai minuetti sono avanzato di 150 anni :lol:).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, superburp dice:

E' diverso. Cerco di capire bene la musica dodecafonica perchè mi è più semplice giocherellare con quella tecnica che con la tecnica tonale tradizionale nelle mie composizioni :lol: (certo, sono sempre in ritardo ormai di quasi un secolo, ma rispetto ai minuetti sono avanzato di 150 anni :lol:).

Insomma, vuoi diventare dodecafonico nel 2018 ! Certo, è senz'altro un progresso rispetto ai tuoi famosi minuetti tonali :D Scriverai minuetti weberniani :cat_lol: (sarebbero pure una novità, non mi pare li abbiano mai scritti).

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Madiel locked this topic
Ospite
Questa discussione è chiusa.
  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.


×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy