Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2018

Recommended Posts

Schoenberg: Moses und Aron, 2° atto

Solti

A tutti coloro che considerano i libretti di Wagner come "letteratura" (sorry, oggi ho lo sghignazzo facile :cat_lol:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Johannes Brahms, Sinfonia n. 3 in fa maggiore, Berliner Philharmoniker, Wilhelm Furtwangler - live 27/IV/1954

 

...ovviamente a @Nitriero Cavalleone, @superburp e a chi gradisce!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 18/5/2018 at 15:27, Madiel dice:

Berg ? :huh: Viandante sta bene ? :cat_lol:

Post di prova, vediamo se tutto funziona...

Intanto ricambio con un Copland di terza mano:

https://youtu.be/nOFoq3j4XPo

:D Berg lo "frequento" da un po' e quel concerto, per quanto ascoltato poche volte, ha sempre avuto una fascinazione particolare per me, non so forse perché è il momento di trapasso tra un mondo in decadenza e un mondo - ancora incerto - che verrà.

On 19/5/2018 at 22:06, zeitnote dice:

Grazie mille! Gradisco molto, non conosco questa incisione, ma immagino la Faust molto a suo agio nel cesellare le pieghe intime di questa partitura.
Se cerchi un'edizione di questo concerto i cui suoni si elevano dritti alla sfera degli angeli, prova questa:
118883874.jpg

L'edizione che ho ascoltato è in allegato, assieme al concerto di Beethoven, ad una rivista di settore questo mese. Diciamo che al momento è sufficiente :D

E' una delle ultime incisioni di Abbado, di un nitore "matematico". Pensa che questa incisione mi ha fatto rivalutare il Concerto di Beethoven, che non è (era?) tra i miei pezzi preferiti scritti dal genio bonnense.

 

12 ore fa, Ives dice:

61U+gXGBy-L.jpg

Kars aveva inciso negli anni '70 alcuni buoni dischi per la Decca (Mozart, Schubert, Messiaen...) e sembrava avviato verso una carriera di livello internazionale. Poi, però, si fece prete cattolico. Qui lo ritroviamo live nel 1976 nella sala piccola del Concertgebouw di Amsterdam alle prese con l'amato Messiaen: il suono è più che accetabile per un documento d'archivio come questo che restituisce a buon livello tutta la maestria tecnica, la potenza, la delicatezza e il calore del pianismo di Kars, qui immortalato nel momento di massima qualità e comunicazione.

https://www.avvenire.it/agora/pagine/messiaen-kars-musica-teologia-padre-compositore

@il viandante del sud

Messiaen! Ti dico grazie del pensiero, questo compositore è per me un enigma. Ho ascoltato pochissimo e diciamo che non posso al momento esprimere qualsivoglia giudizio estetico. Mi sono ripromesso di approfondirlo più in là , per quanto la Turangalila ascoltata molto tempo addietro mi lasciò una buona impressione.

Adesso:

Joaquín Turina: Piano Quartet Op. 67; Piano Quintet Op. 1; Piano Sextet Op. 7

Quartetto per piano, op. 67

@giobar, @Majaniello, @Nitriero Cavalleone, @Snorlax

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Buona Giornata a tutti gli amici e a tutte le amiche ForuMattinieri/e con il concerto in mi minore per Flauto e Orchestra di Frantisek (Franz) Benda:
 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Majaniello dice:

le discussioni su Wagner mi sfiancano.... Ligeti, concerti:

41tsJ4GFMuL._SS500.jpg

71UpiUJQAVL._SX679_.jpg

dedica @zeitnote, per riappacificarci sotto l'albero del modernismo....

Grazie. Due bellissimi dischi, specie il primo che mi sta molto a cuore.

Quanto a Wagner e Freud, credo che la discussione (per chi è interessato: thread "Bruckner") corresse lungo il filo di un equivoco. Per me in Wagner si ritrova la messa in scena - più o meno consapevole, ma senza tanti veli - di quelle dinamiche e costellazioni psichiche, nascoste e innominabili, che saranno tematizzate in maniera esplicita per la prima da Freud all'interno di un campo del sapere. I personaggi wagneriani sono pulsionali, cioè fondamentalmente agiti da un fascio di forze che provengono da aree della nostra psiche fuori dal diretto controllo della coscienza vigile. Il fatto che per fare ciò si serva della narrazione e trasfigurazione mitica (o della fabula) è interessante poiché è un metodo cui ricorrerà lo stesso Freud. Tu, invece, insisti più sulla psicoanalisi in quanto "clinica", ovvero in quanto pratica e processo di cura (the dangerous method) che libera il soggetto dai suoi demoni. Ecco, non è certo mia intenzione sdoganare l'idea che Wagner fosse un terapeuta o un analista ante-litteram, anzi era lui che ne avrebbe avuto bisogno, ma per sua fortuna era la sua arte la sua "(auto)analisi".
Quanto all'intreccio di amore e morte (riguardo alle tue notazioni sul Tristano) in psicoanalisi ti suggerisco di rileggere quel piccolo testo pazzesco di Freud che è "Al di là del principio del piacere".

Adesso ascolta, purtroppo con audio precario, la meravigliosa Partita XV di Brescianello:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Johannes Brahms, Sinfonia n. 3 in fa maggiore, Berliner Philharmoniker, Wilhelm Furtwangler - live 18/XII/1949

 

... a @il viandante del sud e a chi gradisce!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Karoly GOLDMARK
Concerto per violino in la minore op. 28

Sarah Chang
Gurzenich-Orchester Koln
James Conlon

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Felice genetliaco a Riccardino Wagner con: Lohengrin, S. Konya, L. Rysanek, E. Blanc, A. Varnay, K. Engen, Chor und Orchester der Bayreuther Festspiele 1958, André Cluytens

419P8U0bDdL.jpg

...a @Wittelsbach, @Pinkerton e @zeitnote ...e, ovviamente, a chi gradisce!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Snorlax dice:

Johannes Brahms, Sinfonia n. 3 in fa maggiore, Berliner Philharmoniker, Wilhelm Furtwangler - live 27/IV/1954

...ovviamente a @Nitriero Cavalleone, @superburp e a chi gradisce!

 

21 ore fa, il viandante del sud dice:

:D Berg lo "frequento" da un po' e quel concerto, per quanto ascoltato poche volte, ha sempre avuto una fascinazione particolare per me, non so forse perché è il momento di trapasso tra un mondo in decadenza e un mondo - ancora incerto - che verrà.

L'edizione che ho ascoltato è in allegato, assieme al concerto di Beethoven, ad una rivista di settore questo mese. Diciamo che al momento è sufficiente :D

E' una delle ultime incisioni di Abbado, di un nitore "matematico". Pensa che questa incisione mi ha fatto rivalutare il Concerto di Beethoven, che non è (era?) tra i miei pezzi preferiti scritti dal genio bonnense.

Messiaen! Ti dico grazie del pensiero, questo compositore è per me un enigma. Ho ascoltato pochissimo e diciamo che non posso al momento esprimere qualsivoglia giudizio estetico. Mi sono ripromesso di approfondirlo più in là , per quanto la Turangalila ascoltata molto tempo addietro mi lasciò una buona impressione.

@giobar, @Majaniello, @Nitriero Cavalleone, @Snorlax

Grazie ad entrambi per le dediche ;)
Brahms-Furt è un binomio sempre vincente, mentre di Turina non ho mai sentito nulla, quindi sarà uno stimolo ad avvicinarlo.
Controdedico lo splendido concerto per violino di Berg Alla memoria di un angelo, che casualmente sia io sia il Viandante avevamo già ascoltato qualche giorno fa. Stavolta il solista è Gidon Kremer con la Symphonie -Orchester des Bayerischen Rundfunks diretta da sir Colin Davis. Anche per me questo Concerto ha sempre avuto un valore speciale, ma in questi ultimi tempi ancor di più.
51GUC9C92sL._SY355_.jpg

P.S.: @il viandante del sud : mi fa piacere che tu voglia approfondire Messiaen, un musicista che adoro. Tutto ciò che ho ascoltato finora di lui, poco se si pensa alla sua sterminata produzione, mi ha entusiasmato. I Vingt Regards sono a mio parere una delle composizioni più alte ed ispirate (dall'alto, ovvio) mai scritte. Ti auguro buoni ascolti, vedrai che la musica del buon Olivier ti piacerà. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Erno DOHNANYI
Konzertstuck in re maggiore per violoncello e orchestra

Janos Starker
Philharmonia Orchestra
Walter Susskind

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×