Vai al contenuto
giobar

Necrologi

Recommended Posts

34 minuti fa, Madiel dice:

Tra il suo Shostakovich sono da ricordare le incisioni del 1984-1986 delle sinfonie n.14 e 15. Penso tra le maggiori della discografia. Per il resto, ha lasciato decine e decine di dischi, c'è l'imbarazzo della scelta. In genere è ottimo in Prokofiev, Shostakovich, Gubaidulina, Bruckner, Schnittke ecc. ecc. Meno entusiasmante quando dirigeva la moglie, una pianista secondo me alquanto mediocre, si trovava costretto a compromessi.

Grazie. Non solo straordinari compositori ma anche formidabili direttori d'orchestra sono venuti fuori dalla Russia. Che Paese incredibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Neurom dice:

Grazie. Non solo straordinari compositori ma anche formidabili direttori d'orchestra sono venuti fuori dalla Russia. Che Paese incredibile.

All'elenco di sopra, secondo me sono da aggiungere tra le incisioni maggiori anche quelle per l'etichetta Chandos degli anni novanta e primi duemila. Il vecchio Gennady si occupa di compositori strani e fuori dal suo solito repertorio, spesso con risultati eccellenti. Penso a Nielsen, Langgaard, Vermeulen, Riisager, Boertz, Lidholm ed Enescu.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace molto per Rozhdestvenskij. A parte la simpatia per il nome assurdo, era uno con un repertorio molto vasto (ha fatto anche Schnittke!) e, quel poco che ho sentito, sapeva essere interessante anche nei classici più occidentali (bellissima la 0 di Bruckner, particolare la sua ottava che vorrei riascoltare).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tante cose ottime nei cataloghi Melodia (sinfonie Prok, sinfonie Shosta ma non tutte sullo stesso livello di eccellenza, balletti Prok e Stravinsky...) e Chandos, in quest'ultimo anche alle prese con orchestre più blasonate tipo la LSO. Concordo, i dischi con la Postnikova sono talvolta orripilanti (i concerti di Tchaikovsky, ad esempio). Nei classici non russi, mai piaciuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 17/6/2018 at 19:20, superburp dice:

Mi spiace molto per Rozhdestvenskij. A parte la simpatia per il nome assurdo,

Assurda anche la pronuncia doc:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che perdita! Uno dei migliori direttori di musica contemporanea in circolazione e compositore di spessore egli stesso ! E' morto il povero Oliver Knussen appena sessantenne

http://slippedisc.com/2018/07/death-of-a-vital-british-composer-66/

 

800px-Oliver_knussen.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RIP bravissimo direttore anche di certo 900 storico, da Britten a Stravinsky. Validissimi i dischi dedicati a Carter per Bridge e DGG.

410E0GMH0JL.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Madiel dice:

Che perdita! Uno dei migliori direttori di musica contemporanea in circolazione e compositore di spessore egli stesso ! E' morto il povero Oliver Knussen appena sessantenne

http://slippedisc.com/2018/07/death-of-a-vital-british-composer-66/

 

800px-Oliver_knussen.jpg

 

Mi spiace! Io ho solo Undine di Henze diretto da lui, ma aveva una figura che mi ispirava simpatia. Poi giovanissimo, cavolo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, superburp dice:

Mi spiace! Io ho solo Undine di Henze diretto da lui, ma aveva una figura che mi ispirava simpatia. Poi giovanissimo, cavolo!

L'Undine di Henze è tra i vertici della sua discografia. Incisione magnifica sotto ogni punto di vista! Con DG ha fatto diversi ottimi dischi, per esempio quello di Carter sopra ricordato, Stravinsky, Wuorinen, Seeger, Matthews e altro (ce li ho tutti), ma è stato poco sfruttato dall'etichetta gialla. Migliore di molti altri presenti in quel catalogo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' morto a 96 anni il compositore statunitense George Walker

https://www.npr.org/sections/deceptivecadence/2018/08/24/641606061/george-walker-trailblazing-american-composer-dies-at-96

Autore di tendenze classiciste e vincitore di alcuni premi.

Risultati immagini per george walker composer

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Madiel dice:

E' morto a 96 anni il compositore statunitense George Walker

https://www.npr.org/sections/deceptivecadence/2018/08/24/641606061/george-walker-trailblazing-american-composer-dies-at-96

Autore di tendenze classiciste e vincitore di alcuni premi.

Risultati immagini per george walker composer

Ma è Stravinskij versione afro 😂😂!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, superburp dice:

Ma è Stravinskij versione afro 😂😂!

Risultati immagini per igor stravinsky eeehh ? :cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 25/8/2018 at 02:05, Madiel dice:

E' morto a 96 anni il compositore statunitense George Walker

https://www.npr.org/sections/deceptivecadence/2018/08/24/641606061/george-walker-trailblazing-american-composer-dies-at-96

Autore di tendenze classiciste e vincitore di alcuni premi.

Risultati immagini per george walker composer

Sbaglio o esistono pochissimi afroamericani (o in generale di colore) nel mondo della musica classica? a parte qualche cantante d'opera non mi viene in testa nessuno che sia a livello dei "big"... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Majaniello dice:

Sbaglio o esistono pochissimi afroamericani (o in generale di colore) nel mondo della musica classica? a parte qualche cantante d'opera non mi viene in testa nessuno che sia a livello dei "big"... 

ce ne sono più di quanto immagini e sono concentrati, per ovvi motivi storici, nell'epoca moderna-contemporanea. Pensa che la compositrice statunitense con il maggior numero di sinfonie in catalogo pare sia nera! Dovrebbe esserci un sito tutto dedicato a questo tema, purtroppo non ho l'indirizzo sotto mano... ma è ricchissimo di informazioni soprattutto sugli autori minori o sconosciuti. Comunque, oltre a Walker, in USA sono abbastanza noti William Grant Still, Ulysses Simpson Kay, Olly Wilson,  Alvin Singleton, Adolphus Hailstork, Tania Leon (di origine cubana), Hale Smith ecc. questi i cognomi più famosi che ricordo al momento. Celebre è Joplin, autore della prima opera jazz della storia, anche se non fu un compositore classico. In UK era piuttosto noto Coleridge Taylor (ma nero solo per via materna), autore della prima opera moderna con soggetto indiano d'America, Hiawatha. Famosissimo è il cubano Leo Brouwer, considerato il maggior compositore contemporaneo per chitarra insieme al nostro Gilardino. Il primo nero compositore di un certo talento, o per meglio dire mulatto, credo sia stato il francese Chevalier de Saint-Georges.

Alla metà dell'800 divenne piuttosto noto il creolo Edmond Dédé, autore di musica commerciale e "seria" (quest'ultima mi pare assai mediocre)

:cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, Madiel dice:

ce ne sono più di quanto immagini e sono concentrati, per ovvi motivi storici, nell'epoca moderna-contemporanea. Pensa che la compositrice statunitense con il maggior numero di sinfonie in catalogo pare sia nera! Dovrebbe esserci un sito tutto dedicato a questo tema, purtroppo non ho l'indirizzo sotto mano... ma è ricchissimo di informazioni soprattutto sugli autori minori o sconosciuti. Comunque, oltre a Walker, in USA sono abbastanza noti William Grant Still, Ulysses Simpson Kay, Olly Wilson,  Alvin Singleton, Adolphus Hailstork, Tania Leon (di origine cubana), Hale Smith ecc. questi i cognomi più famosi che ricordo al momento.

Immagino ce ne siano tanti... solo che, almeno io, non ho mai sentito nominare nessuno di questi! :ph34r: C'è uno o due nomi che val la pena di ascoltare? relativamente importanti nello scenario del secondo '900 dico...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Majaniello dice:

Immagino ce ne siano tanti... solo che, almeno io, non ho mai sentito nominare nessuno di questi! :ph34r: C'è uno o due nomi che val la pena di ascoltare? relativamente importanti nello scenario del secondo '900 dico...

Tutto sommato sono quasi tutti compositori abbastanza conservatori e di importanza modesta. Brouwer è forse il più importante di quelli citati, ma solo perché ha rivoluzionato il modo di suonare la chitarra e ha scritto quasi esclusivamente per questo strumento. La Leon fa miscugli con la musica afro-cubana e tecniche d'avanguardia, ma niente di eccezionale per quanto posso riferire, e gode di ottima fama per il suo "impegno". Wilson e Singleton attraversarono varie esperienze, ma niente di radicale intendiamoci, poi sono tornati a uno stile più classico (del primo esiste in cd una bella Symphony dei primi anni ottanta, poi lo stile si assestò verso lidi meno avventurosi). Still si ispirava al jazz, ma non era paragonabile a Gershwin come talento. Kaye è stato un classicista accademico, Walker direi piuttosto un neoromantico. Smith ebbe una parabola simile a quella di Wilson e Singleton, oggi lo ricordano piuttosto per i suoi esperimenti tra musica colta e jazz. Hailstork è un altro compositore accademico e, mi pare, di poco interesse (Naxos ha pubblicato alcune sue sinfonie).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si è spento, a 86 anni, il compositore Guido Baggiani

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2018/09/07/news/musica_addio_a_guido_baggiani_compositore_elettronico-205812360/

Autore di musica elettronica e membro del gruppo Nuova Consonanza.

Risultati immagini per guido baggiani

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Wittelsbach dice:

Riposi in pace il maestro Scimone. Un grande maltrattato dall’establishment

Mi spiegheresti la seconda proposizione perché non corrisponde all'immagine biografica che ho di Scimone?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto su di lui, da parte di alcuna critica, ironie anche feroci, spinte al bordo dell'offesa, che non ho mai saputo spiegarmi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla conversazione

Puoi rispondere adesso e registrarti subito dopo. Se hai un account, ACCEDI.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy