Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2017

Recommended Posts

37 minuti fa, zeitnote dice:

Te credo, con un Luchesi in circolazione certi raffronti sono puro azzardo.  :rofl:

 

Ah, certo, LUI è il più gigante di tutti! Gli altri, che nella nostra fallacia credevamo giganti, solo soltanto dei ragazzoni un po' più cresciuti, come quegli undicenni che calzano già 43.:rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tippett : Sinfonia n.4

Bournemouth, Hickox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, giobar dice:

ANTON EBERL
Sinfonia in mi bemolle maggiore op. 33

Concerto Koln

Anche dopo qualche riascolto il buon Eberl mi sembra niente più che un bravo panchinaro che nemmeno il doping costituito dalla bravura del Concerto Koln riesce a far apparire un campione. Un ascolto buono solo per capire meglio il contesto musicale del suo periodo e di quale immensa misura lo sovrastassero alcuni giganti suoi contemporanei.

Tra l'altro, giusto per rigirare il coltello nella piaga, c'è da considerare che nella stessa sera in cui debuttò quella sinfonia eberliana, venne eseguita per la prima volta l'Eroica di Beethoven... E il bello è che, ironia dei contemporanei, all'epoca l'opera di Eberl ebbe più successo. 

Eberl ha anche un impiccio in più, quando deve vedersela coi posteri: il suo cognome si confonde con quello di altri due volenterosi compositori, Eberlin e Eybler. come lui entrati (a diverso titolo) in contatto con Mozart.

 

Intanto segue un bel fake, ma qui a un certo punto l'autore del video ha un po' esagerato. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, kraus dice:

Intanto segue un bel fake, ma qui a un certo punto l'autore del video ha un po' esagerato. 

 

Ora mi rovina anche McCartney! :sarcastic:

°°°°

Esiste una Locatelli ediscion e non ne sapevo niente, devo stare più attento:

147_locatelli_94358.jpg

Sonate per violino a caso... 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Majakovskij dice:

 

Esiste una Locatelli ediscion e non ne sapevo niente, devo stare più attento:

147_locatelli_94358.jpg

 

 

Anche a me non avevano detto niente, è molto grave.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, kraus dice:

Anche a me non avevano detto niente, è molto grave.

 

7 ore fa, Alucard dice:

Non solo esiste ma l'ensemble violini capricciosi non sembra nemmeno male.

E già... ieri notte non volevo più andare a letto. Brilliant negli ultimi anni si è data da fare seriamente anche sul piano qualitativo. Anche il box su Vivaldi sarebbe da prendere, con le opere a stampa di Guglielmo e un bel po' di musica da camera, ottimo rapporto qualità-prezzo... appena sarà possibile...

°°°

ora, uno dei miei compositori preferiti:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Urge rimediare. Qui il primo CD con le triosonate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, zeitnote dice:

RIC379.jpg

Un'esecuzione calda e materica. Ha ragione @Alucard, cullano. Ai maraisiani! :) 

Nei giorni scorsi ho confrontato un po' il Marais di Joubert-Caillet, Charbonnier e Savall e il suono del primo è sicuramente quello più pieno, risonante, direi quasi un po' ruffiano. Grazie anche alla presa del suono, ravvicinata ma con il giusto livello di riverbero, non secca.

10 ore fa, Majakovskij dice:

Esiste una Locatelli ediscion e non ne sapevo niente, devo stare più attento:

1 ora fa, kraus dice:

Anche a me non avevano detto niente, è molto grave.

Azz... almeno per lui dovrebbero fare.... le cose per bene :ph34r:

Proseguo con Vivaldi:

La Stravaganza
Arte dei Suonatori
Rachel Podger

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

disco_06-uai-516x461.jpg

uh molto belle! queste finiscono in highlight...

Certo che dopo questo tour de force non ascolterò più le Goldberg per almeno 10 anni :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hans Werner HENZE
Adagio, fuga e danza delle Menadi - suite da''opere "Die Bssariden"

Gurzenich-Orchester Koln
Markus Stenz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

MI0001081820.jpg

Qui Milhaud è tosto. Quasi 400 composizioni è una varietà stilistica impressionante: forme tonali e atonali, espressionismo e giù fino a echi provenienti dal Jazz. Come se - dice acutamente l'autore delle note di copertina - riuscisse nell'impresa di ricavare un'idea musicale da qualsiasi impressione o percezione sensibile.

@Madiel, nostro vigile direttore d'orchestra e @giordanoted, nostro lettore al momento silenzioso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Majakovskij dice:

disco_06-uai-516x461.jpg

uh molto belle! queste finiscono in highlight...

Certo che dopo questo tour de force non ascolterò più le Goldberg per almeno 10 anni :D

Parlando di esecuzioni pianistiche, Schiff come lo trovi?

Sto finendo di ascoltare la Petite messe di Rossini, avevo proprio una gran voglia di ascoltare questo gioiellino. E' veramente un compendio musicale.

(E' l'esecuzione diretta da Fasolis).

Dedica a Pink, anche lui grande ammiratore dell'ultimo capolavoro rossiniano, kraus, Nitriero, ecc. ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, zeitnote dice:

MI0001081820.jpg

Qui Milhaud è tosto. Quasi 400 composizioni è una varietà stilistica impressionante: forme tonali e atonali, espressionismo e giù fino a echi provenienti dal Jazz. Come se - dice acutamente l'autore delle note di copertina - riuscisse nell'impresa di ricavare un'idea musicale da qualsiasi impressione o percezione sensibile.

@Madiel, nostro vigile direttore d'orchestra e @giordanoted, nostro lettore al momento silenzioso.

ve lo dico sempre che Milhaud era un compositore geniale :o E' dura scrivere tanti pezzi, rispettare un certo stile e certe coordinate estetiche in modo ferreo, ma riuscendo a fare sempre qualcosa di nuovo. Uno degli "artigiani" del suono più importanti del '900... tra le varie cose che mancano all'arte musicale di oggi direi ci sia proprio l'artigianato. Tutti a gonfiarsi il petto come tacchini perché fanno "arte".... (e giù pernacchioni :rofl: )

Ricambio con un po' di jazz dodecafonico

combinazione, giusto alla fine di questo cd c'è La création du Monde!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, superburp dice:

Parlando di esecuzioni pianistiche, Schiff come lo trovi?

Schiff è sempre una buona opzione, è un pianista intelligente (dote rara) e rispettoso, un po' troppo apollineo per i miei gusti. Nelle Goldberg al piano ho altre preferenze (Schepkin, Derzhavina, Burmester, i primi che mi vengono). Tu che ami le registrazioni storiche dovresti ascoltare questa, un grande classico della discografia (1968 credo):

512nJnUChKL._SY355_.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
9 ore fa, Majakovskij dice:

Schiff è sempre una buona opzione, è un pianista intelligente (dote rara) e rispettoso, un po' troppo apollineo per i miei gusti. Nelle Goldberg al piano ho altre preferenze (Schepkin, Derzhavina, Burmester, i primi che mi vengono).

(...)

 

Hai ascoltato quella fatta per ECM?

Non sapevo che Fischer-Dieskau e Julia Varady fossero sposati! Chissà, magari nello loro conversazioni private usavano lo Sprechgesang. :D 

@Pinkerton, nostro maestro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, zeitnote dice:

Hai ascoltato quella fatta per ECM?

No, le Goldberg conosco quelle Decca, mentre ho ascoltato il Clavicembalo ECM. Di Schiff mi colpisce sempre l'estrema cura per il dettaglio, sembra che studi il senso di ogni singola frase (lui sì, no cert'altri...) senza sacrificare una certa naturalezza, però non mi piace quel suo stile un po'... "sulle uova". In pratica in tutti gli autori dove è più acclamato (Bach, Haydn, Mozart, Schubert) dopo un po' mi suona insostenibile. Dove invece il suo senso della misura mitiga una certa retorica debordante (Beethoven, Schumann) lo trovo più interessante. Ma sono conscio di essere il solo a pensarla così, tanto per cambiare.

°°°°

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
1 ora fa, Majakovskij dice:

No, le Goldberg conosco quelle Decca, mentre ho ascoltato il Clavicembalo ECM. Di Schiff mi colpisce sempre l'estrema cura per il dettaglio, sembra che studi il senso di ogni singola frase (lui sì, no cert'altri...) senza sacrificare una certa naturalezza, però non mi piace quel suo stile un po'... "sulle uova". In pratica in tutti gli autori dove è più acclamato (Bach, Haydn, Mozart, Schubert) dopo un po' mi suona insostenibile. Dove invece il suo senso della misura mitiga una certa retorica debordante (Beethoven, Schumann) lo trovo più interessante. Ma sono conscio di essere il solo a pensarla così, tanto per cambiare.

(...)

 

Capisco cosa intendi. Indicavo la versione ECM proprio perché penso che lo Schiff "tardo" abbia un po' aggiustato pesi e contrappesi nel tocco.

Una cosa, invece, su cui credo di essere solo io è la convinzione che Bach funzioni benissimo sul Fender Rhodes:

:o 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy