Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2017

Recommended Posts

Guest nachtigall

Per me questo è un capolavoro. L'influenza di Stravinsky è evidente, soprattutto nella scrittura pianistica che ricorda molto il sopracitato petrushka, però tutto il discorso generale, il contenuto espressivo, è lontanissimo dagli intenti del russo. Avendo ascoltato ultimamente anche altre opere di Malipiero mi accorgo che il difetto principale di questo autore è quello di essere poco costante nell'ispirazione, ma nei lavori migliori come le sinfonie o i quartetti è musica ricchissima e sempre vitale. MI sembra che cifra di Malipiero sia quella di creare una musica della memoria, del ricordo, che evoca il passato per purificarlo e poi liberarsene. Le incisioni di Almeida non sono male ma questi lavori meriterebbero veramente una orchestra e un direttore come si deve in modo da risaltare maggiormente i pregi delle partiture.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, nachtigall dice:

Per me questo è un capolavoro. L'influenza di Stravinsky è evidente, soprattutto nella scrittura pianistica che ricorda molto il sopracitato petrushka, però tutto il discorso generale, il contenuto espressivo, è lontanissimo dagli intenti del russo. Avendo ascoltato ultimamente anche altre opere di Malipiero mi accorgo che il difetto principale di questo autore è quello di essere poco costante nell'ispirazione, ma nei lavori migliori come le sinfonie o i quartetti è musica ricchissima e sempre vitale. MI sembra che cifra di Malipiero sia quella di creare una musica della memoria, del ricordo, che evoca il passato per purificarlo e poi liberarsene. Le incisioni di Almeida non sono male ma questi lavori meriterebbero veramente una orchestra e un direttore come si deve in modo da risaltare maggiormente i pregi delle partiture.

 

 

:ok:

vero, l'influenza di Stravinsky fu determinante per Malipiero, ma discontinua a causa di specifiche condizioni storiche che non ne permisero, in tempo reale, il pieno sviluppo. Malipiero era entusiasta di Petrouchka, di Les Noces e delle opere del periodo russo, credo sia stato uno dei primi musicisti italiani a scrivere su questo soggetto con cognizione di causa (insieme a Casella). L'influenza si sentì molto tra il 1915 e il 1923 circa, e poi nel secondo dopo guerra al tempo della Sinfonia n.5. Credo che a cavallo degli anni venti lo vedesse come un modello da seguire in Italia con il nostro folklore, tanto che la svolta neoclassica lo deluse parecchio in un primo momento.

---

Leifs:  Hafis

Schola Cantorum, Orchestra Sinfonica Islandese, Anne Manson

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ludwig van BEETHOVEN
Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in do maggiore op. 15

Maurizio Pollini
Berliner Philharmoniker
Claudio Abbado

E' un'interpretazione molto bella

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un offtopic.

Ho scritto ad amadeus per chiedere informazioni riguardo i file audio della versione digitale ché trovare la rivista non è sempre facile, poi il digitale costa meno.

Risposta.

Cita

il formato audio disponibile è l’mp3 a 128kb 44.100Hz.

2018 ragazzi, 2018.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'ormai tradizionale ascolto di fine anno: Charpentier, Te Deum.

A quanti debba controdediche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mario Castelnuovo-Tedesco

3 Duetti da Shakespeare, op. 97

I   Romeo e Giulietta (Pavana)

II  Lorenzo e Jessica (Notturno)

III Caterina e Petruccio (Burlesca)

Valentina Coladonato, soprano

Mirko Guadagnini, tenore

Claudio Proietti, piano

colgo l'occasione per augurare un felice 2018 a tutti i forumisti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Nitriero Cavalleone dice:

Prima che questa discussione venga chiusa, e in attesa di quella nuova... Auguri di felice anno nuovo a tutti :)
Domani mi attende, come da tradizione, il Concerto di Vienna.

Auguri !!! :ok:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...

Accettazione Cookie e Privacy Policy

Questo sito o gli strumenti di terzi, usano cookie necessari al funzionamento. Accettando acconsenti al loro utilizzo - Privacy Policy