Vai al contenuto

Recommended Posts

Ciao suono il clarinetto da circa tre anni e mi sto ritrovando con un impostatura del labbro sbagliata, per correggiarla  sto avendo problemi il primo più fastidioso è il dolore al labbro inferiore (di dentro) poco tempo fa mi è venuta una bolla, papola e non ho potuto studiare per un po' perché il dolore del labbro era allucinante. Consigli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per il labbro inferiore penso sia normale, chiaramente fino a un certo punto.
Quando iniziai a suonare il clarinetto come te avvertii subito qualche segno di dolore nella zona del labbro inferiore, nella parte interna, non esterna, mi comparse una specie di bolla, mi fece molto male, ma è una cosa assolutamente normale perché ti si forma una specie di callo, per ironia chiamiamolo "Callo da clarinettista":P:lol:

E' un fastidio che va via solo con il tempo e con il suonare il clarinetto, assieme a questo si può susseguire un altro problema proprio nel far vibrare l'ancia e di conseguenza il labbro si stanca, anche quello solo con il tempo si può sistemare chiaramente abituandoti a suonare lo strumento.
Io lo suono da ormai da 7-8 anni e mi sono completamente abituato a questo problema, tu con poco tempo riuscirai a superare questo problema con la costanza nel suonare solo il clarinetto, chiaramente accompagnata ad alcuni momenti di riposo.
Ritornando al punto precedente, quando ho detto "Chiaramente fino a un certo punto" quando senti un bel po' di dolore non continuare oltre, pulisci il clarinetto, mettilo nella custodia o nel poggia clarinetto, bevi un po' di acqua, aspetta qualche ora, e riprendi a suonare, se sei troppo stanco riprendi fra un 1 o 2 giorni, l'importante è non sanguinare come fecero alcuni dei miei compagni di conservatorio:D (ed ovviamente trascurare il nostro piffero magico)

Infine puoi arrivare fino all'estremo, puoi usare qualche crema (se c'è, mai usata) o usare un poggia denti inferiore come fece un mio amico sassofonista, chiaramente è un'idea artigianale, ma ritengo che tu possa farcela senza troppi problemi semplicemente prendendo il tuo tempo libero tra suonare e riposo.

Per l'impostazione ti consiglio di chiedere a un'insegnante, uno del conservatorio, in grado di guardarti e abituarti, il mio grande consiglio, oltre nel tenere il corpo in maniera abbastanza rilassata senza mai alzare le spalle mentre suoni ma semplicemente gonfiando il diaframma è il supporto di un collarino, di solito serve a chi non riesce a supportare il peso dello strumento, ma spesso ti abitua tantissimo a tenere un'impostazione corretta dello strumento, io lo usai principalmente per un problema legato al pollice della mano destra con il poggia dito, infatti dopo aver suonato lo strumento mi si gonfiava molto il pollice e diventava tutto rosso per la fatica che il mio pollice doveva supportare, e da allora decisi di usare il collarino, ero in grado di regolare l'altezza dello strumento e la fatica del pollice si era dimezzata, e senza rendermene conto, sotto la guida del mio insegnante del conservatorio, che per i primi giorni di lezione sentii "rimproveri" per l'impostazione, fino a più pareri, le uniche cose che ricordo sono i staccati maledetti e le dinamiche:D:D
Usai il collarino per un anno, poi smisi di usarlo e persino i miei genitori si sorpresero del fatto che mi fossi finalmente deciso a mettere il clarinetto in un modo abbastanza normale e non controproducente come prima, causandomi abbastanza problemi nel vibrare l'ancia, per le dinamiche e le note acute e anche per problemi legati alla respirazione, prima del collarino feci alcune inezie per l'impostazione facendo cose di cui mi vergogno abbastanza da raccontare qui, per cui se vuoi ne possiamo parlare a quattrocchi.
La cosa importante è non fare cambi drastici secondo me (tipo il cambio che feci)... Basta usare un'impostazione comoda per noi e che non sia controproducente nel suono e sopratutto per la persona, perché se decidi di suonare il clarinetto usando il bocchino al contrario (cosa provata e testata da me) puoi anche suonarlo ma il suono è terrificante, se devi fare Free Jazz va bene, ma se devi suonare qualunque cosa no, se la tua impostazione ti piaceva (Pur che non sia inusuale, il bocchino in alto, clarinetto da un lato estremo del labbro, le labbra fuori) ti conviene mantenerla, ogni clarinettista mantiene la sua impostazione, per esempio mi viene da citare Ricardo Morales, un bravissimo clarinettista che adotta e spiega una impostazione moderna del clarinetto:


Tu non devi necessariamente fare la sua impostazione, ci vorrebbe molto tempo, e se non ti trovi ti fai solo un grandissimo danno e basta, se ti trovi meglio con la tua impostazione è giusto che tu continui così.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×