Vai al contenuto
PetarPopara

Fotografia

Recommended Posts

strano che non ci sia un topic a riguardo: niente fotografi o anche semplici appassionati?



l'inglese Marcus Lyon è uno dei fotografi più interessanti degli ultimi anni, posto una sua foto e link al suo sito dove è possibile vedere e sapere di più.



EXODUS-IV-Hong-Kong-China-2010.jpg


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io la macchina fotografica la porto sempre con me quando viaggio, non riesco a farne a meno.eca2b712b08d5bbe1a2359bf77b09247.gif
Mi piacciono le foto in bianco e nero, soprattutto di musicisti e/o di incontri particolari, magari non necessariamente scattate da professionisti.

200full-glenn-gould.jpgcsm_Rubinstein_Sony_Eva-Rubinstein_01_5d000211091-2578-600f.jpg


A colori preferisco i paesaggi e il cielo, animali e insetti.

Foto di RobinHalioua

the_shire_by_robinhalioua-d6rz5wl.jpg



Mentre quelle seriali o dall'alto, come quella postata, non mi trasmettono granché... le trovo un tantino aride, a meno che non siano state fotografate direttamente dallo spazio. :wub:

Purtroppo però oggi come oggi è così difficile dire se la foto abbia subìto un paio di aggiustamenti in Photoshop, fosse anche l'aumento della nitidezza o del contrasto per rendere più vivi i colori... Diciamo quindi che la fotografia è diventata per gran parte farlocca e mediamente anche le foto oggettivamente brutte possono sprigionare il loro fascino con le nuove tecnologie e filtri vari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che vuoi che ti dica, Flaux? lapalissianamente che prima di photoshop c'era la camera oscura.


ad esempio, milioni di persone hanno visitato i parchi americani imitando le inquadrature di Ansel Adams, ma ignorando cosa sia il sistema zonale e quindi inabili ad ottenere un negativo contenente determinate informazioni, non sono mai riuscite a imitare quei risultati; allo stesso tempo photoshop e gli altri software sono impotenti se il fotografo non mette a loro disposizione un file RAW che ... contenga determinate informazioni, secondo me tra digitale e analogico è cambiato poco, senza manico d'antan si fanno sempre e solo brutte foto (e internet lo testimonia con abbondanza).


La fotografia è farlocca per antonomasia, voler far credere che riproduca il reale è una truffa, non a caso la fotografia è divenuta l'arma principale della truffa/manipolazione per eccellenza del nostro tempo, ossia il giornalismo.



La foto cartolina - non volermene - a me interesa poco, la paesaggistica o è Galen Rowell o gente simile o non mi dice niente.



La foto di Marcus Lyon postata prima la trovo interessante - come altre delle sue serie - perchè ha l'abilità di ingannare l'occhio proponendo immagini del presente scovandone però interpretazioni/prospettive che richiamano immagini del passato - come la vetrata da chiesa gotica in versione container postata prima.



Anch'io viaggio sempre con la macchina fotografica :wink_x:


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La foto di Marcus Lyon postata prima la trovo interessante - come altre delle sue serie - perchè ha l'abilità di ingannare l'occhio proponendo immagini del presente scovandone però interpretazioni/prospettive che richiamano immagini del passato - come la vetrata da chiesa gotica in versione container postata prima.

Non conosco il fotografo. Bella la foto da te postata, un pattern accattivante che aumenta l'impatto visivo grazie alla simmetria della composizione. In più la disposizione dei colori mi ricorda un certo kandinsky. C'è un bilanciamento che unito al soggetto rende lo scatto significativo e non un semplice esercizio di stile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me piacciono tantissimo questi due ritratti



002a-20091008-Showcase-IrvingPenn.jpeg


questa è di irving penn



e poi questa


newman_arnold_312_198511.jpgè di arnold newman



fra i due vince newman, per il taglio della foto che ricorda un certo stile compositivo, ed è forse una delle più belle foto 'con pianoforte' di sempre. il ritratto di irving penn è spettacolare per espressione, e gestualità. una mano ascolta, l'altra ausculta. il set è 'standard' nel senso che penn usava spesso i pannelli in polistirolo disposti a V per creare un fondale che comunque ha fatto scuola. restando a penn, linko questo video dove la gestualità della foto invita l'ascoltatore a cogliere nei dettagli l'essenza di questo bellissimo studio per pianoforte di stravinsky in un'esecuzione di cuore (nel senso di cura per la lettura della partitura) e di ragione (nel senso di grande senso ritmico) che, per condotta musicale sfiora la perfezione assoluta. di fronte ai problemi d'esecuzione ed interpretazione tecnica che richiede, trovare tanto equilibrio è cosa da grandi pianisti.



>https://www.youtube.com/watch?v=ULXqD-mSklg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io viaggio sempre con la macchina fotografica :wink_x:

Bravo!! ^^

Fortunato è colui che è fotografo e photoshoppatore. XD

Che la visione della realtà sia sempre mediata dall'occhio del fotografo è vero altrimenti non parleremmo di arte. Mi fai tornare alla mente i miei vari tentativi maldestri durante le feste di cogliere lo spirito conviviale dei partecipanti. L'uomo ha da sempre avuto un certo timore dell'obiettivo e possiede un'abbondante dose di narcisismo/esibizionismo, puntualmente i soggetti si mettono in posa. La foto di Gould, ad esempio, è emblematica perché - forse a quella risoluzione non si vede - è solo apparentemente intento ad una conversazione con altri presenti. Con la coda dell'occhio sta fissando il fotografo quasi a volerlo sfidare, poi che sia voluto o meno non l'ho mai scoperto e magari me lo sono solo immaginato. :lol:

Su Lyon, perdona l'ignoranza, l'ha scattata da un elicottero o direttamente con un drone o mentre si gettava con il paracadute? Comunque basta sfogliare la sua galleria per capire che tende appunto alla serialità più che all'unicità dell'opera.

E giungendo al caso Newman citato, se l'è studiata ben bene quella composizione:

stravinsky-1945-web.jpg

Arnold Newman - Igor Stravinsky (1945)

Contact sheet of four negatives with Newman’s marks and cropping lines

Image courtesy of Harry Ransom Center

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A colori preferisco i paesaggi e il cielo, animali e insetti.

Perchè così radicale Flaux?

Uno dei primi sperimentatori della foto a colori fu il grande Ernst Haas, amante del movimento, riusciva a sfruttare la forza dei colori in maniera magistrale.

dQ4Vo01.jpg

BdA7Vkm.jpg

Esqr21x.jpg

5SeNBOp.jpg

UzPsJPX.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra i due vince newman, per il taglio della foto che ricorda un certo stile compositivo, ed è forse una delle più belle foto 'con pianoforte' di sempre.

Sì concordo, davvero bella. Più bella anche dei ritratti di Yousuf Karsh con soggetti come lo stesso Stravinskij o arrau o cortot o Bernstein. Una forte intimità tra musicista e il suo strumento karsh però riesce ad esprimerla con questa foto di Casals.

9a04197cb89b67f25876e926d6b8d4e3.jpg

Va da sé che le foto con violoncello che preferisco rimangono quelle di Doisneau, una su tutte quella che avevo postato non mi ricordo in che topic un po' di tempo fa:

robert-doisneau-violoncello.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E giungendo al caso Newman citato, se l'è studiata ben bene quella composizione:

stravinsky-1945-web.jpg

Arnold Newman - Igor Stravinsky (1945)

Contact sheet of four negatives with Newman’s marks and cropping lines

Image courtesy of Harry Ransom Center

è bello ricostruire la genesi, salvo la prima foto in alto a sx, ha trovato l'inquadratura, nell'allineamento con il bordo superiore della cintura della cassa del pianoforte. fin da subito ha deciso che la parte ripiegata del coperchio superiore doveva essere perfettamente centrata all'angolo dietro della stanza. anche lo sgabello è stato messo in modo che una delle gambe si sovrapponesse ad uno dei montanti della pedaliera per evitare troppi elementi di disturbo sotto. poi la differenza fra la foto quasi giusta con la X e quella scelta, ovviamente sta nella perfetta ortogonalità della testa rispetto all'inquadratura, il che forse ha anche suggerito il taglio della foto che poi tenendo solo tutta la spalla destra e non il braccio che segue un'altra linea. credo che non abbia stretto ulteriormente il ritaglio a destra, perché la mancanza di spazio avrebbe reso meno bidimensionale la composizione, che è già molto geometrica. ha scelto di non tagliarla a filo col coperchio a destra, perché il bordo non coincide con la fine della coda, sarebbe rimasta una parte chiara di muro 'a falce' simile ad un numero 1. non bella da vedere.

oggi ho sistemato le foto che ho fatto ad un battesimo. ancora non capisco come mai di fronte alla macchina fotografica le persone abbiano tutte un atteggiamento spettacolare. sorrisi veri, sguardi che parlano, che in tutte le donne che guardano dirette dentro l'obiettivo, sembrano sguardi pieni di desiderio e sembrano dirmi 'prendimi' o 'ti voglio'. la cosa è ancora più incredibile quando ci sono i gruppi...e tutte le donne sorridono in modo sincero spontaneo e altrettanto carico di desiderio. fantastico. il mondo dovrebbe essere sempre così, come guardare attraverso una lente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perchè così radicale Flaux?

Uno dei primi sperimentatori della foto a colori fu il grande Ernst Haas, amante del movimento, riusciva a sfruttare la forza dei colori in maniera magistrale.

Perché mi piace la natura, ricchissima di colori... (^ T ^) e non ne vedo mai abbastanza forse come vorrei, mentre tutti i soggetti che hai postato sono l'apoteosi della civiltà e dell'urbanizzazione. L'ultima foto in particolare mi trasmette un senso di ansia. Magari se fosse stata scattata con un tramonto, un arcobaleno o un fulmine, quasi non ci avrei fatto caso ai colori della città, delle strade. Quindi il fotografo ha raggiunto il suo intento sì, ma l'ansia permane.

Salverei quella del cavallo che sembra un dipinto futurista, era davvero appassionato del giallo. A proposito di colori e luci, vetrate... e cercando un soggetto che non sia natura, quanto è bella 'sta cupola? XD La foto le rende pienamente giustizia.

stained-glass-map-521806-sw.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andare all'Expo, fregarsene di tutto e cercare di isolare volti con apertura di diaframma 2.8, riguardarsi le foto a casa e scoprire di non avere capito niente nella vita......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andare all'Expo, fregarsene di tutto e cercare di isolare volti con apertura di diaframma 2.8, riguardarsi le foto a casa e scoprire di non avere capito niente nella vita......

in che senso hai scoperto di non aver capito niente nella vita?

le ipotesi sono 2, in ordine di probabilità, la prima la meno probabile:

1. ti sei accorto che un 2.8 non serve a isolare se hai un grandangolare e il soggetto non è appiccicato al tuo obiettivo. io per i ritratti mi trovo da dio con l'85 1.8 (su fullframe).

2. ti sei accorto che il mondo è pieno di gnocca, ben più gnocca del più bel padiglione (architettonicamente quello del cile, popolarmente quello della cina, costosamente quello di libeskind, patriotticamente quello italiano, stupidamente quello olandese)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

in che senso hai scoperto di non aver capito niente nella vita?

le ipotesi sono 2, in ordine di probabilità, la prima la meno probabile:

1. ti sei accorto che un 2.8 non serve a isolare se hai un grandangolare e il soggetto non è appiccicato al tuo obiettivo. io per i ritratti mi trovo da dio con l'85 1.8 (su fullframe).

2. ti sei accorto che il mondo è pieno di gnocca, ben più gnocca del più bel padiglione (architettonicamente quello del cile, popolarmente quello della cina, costosamente quello di libeskind, patriotticamente quello italiano, stupidamente quello olandese)

Ahahah naturalmente hai colto in pieno, era la seconda opzione!! Anche il padiglione del regno unito ha il suo perchè, basta non entrarci. Mi avevano consigliato il Giappone e gli emirati ma per entrambi c'erano rispettivamente 6 ore e 4 ore e mezza di coda.

In merito all'opzione 1: usavo il 24-70/2.8 Canon, su full frame. Più di 2.8 non potevo aprirlo il diaframma, comunque un gran bell'obiettivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

12573198_1275436675815815_39305469226981

L'attrice americana Tippi Hedren in compagnia del suo leone domestico. Foto di Chris Wild.

Tippi Hedren and Her Lion, Sherman Oaks, California. 1971

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

poi sei lì al pc, ti arriva un messaggio sullo smartphone, una notifica di mail yahoo. apri la mail. e leggi che uno studio ti dice che ha scelto 2 foto tue da pubblicare su un libro della taschen. e allora ti cambia la serata anche se l'inter per ora perde (solo) uno a zero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, vul dice:

poi sei lì al pc, ti arriva un messaggio sullo smartphone, una notifica di mail yahoo. apri la mail. e leggi che uno studio ti dice che ha scelto 2 foto tue da pubblicare su un libro della taschen. e allora ti cambia la serata anche se l'inter per ora perde (solo) uno a zero.

Alle volte, vul, io penso che per essere veramente felici bisognerebbe tifare per tutte le squadre.

Specie in momenti come quello che attraversa l'Inter adesso. Ma sarebbe troppo comodo, ma sarebbe troppo bello.

 

P.S. Complimenti per la pubblicazione delle tue foto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eh sì...e alla fine tifare per tutte le squadre sarebbe un po' come amare tutte le donne.. anzi no..

grazie ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Desaparecidos che aveva nominato Haas e a chiunque altro possa interessare segnalo che a fine aprile tornerà in commercio ¨color correction¨ il librone edito da Steidl dedicato a Haas, la volta scorsa me l'ero fatto sfuggire, stavolta l'ho già prenotato. Capita così di rado una seconda chance con i libri fotografici, sono più di 10 anni che ne aspetto una per Sleeping by the Mississippi di Alec Soth.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il mondo è come la fotografia ce lo mostra. se vogliamo migliorarlo bisogna fare foto più belle. ed è questo quello che penso ogni volta che vedo un edificio. poco importa se passandoci accanto, o sfogliando qualche pagina, magari web.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote
1 ora fa, vul dice:

il mondo è come la fotografia ce lo mostra. se vogliamo migliorarlo bisogna fare foto più belle. ed è questo quello che penso ogni volta che vedo un edificio. poco importa se passandoci accanto, o sfogliando qualche pagina, magari web.

Di questo cosa mi dici?

6176387756_831a9aa28a_b.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, zeitnote dice:

Di questo cosa mi dici?

6176387756_831a9aa28a_b.jpg

l'inquadratura è perfetta purtroppo la giornata era sbagliata e la postpro non mi piace...c'è un abuso di nitidezza, il cornicione in alto è bordato di bianco, si vede già senza ingrandire l'immagine, non so se chi ha fatto l'immagine abbia usato maschera contrasto, o accentua passaggio, etc. sento la mancanza del nero assoluto comunque è una scelta di stile e su quella non posso dire nulla. sicuramente non era giornata ok, mancano ombre, ci sono transenne, magari un filtro avrebbe aiutato a sfocare un po' le persone in movimento ma anche lì sono gusti. noto in fondo a destra uno squarcio di luce sui tetti, sarebbe stato bello se in tutta l'immagine ci fosse stato più contrasto, l'edificio buca l'inquadratura, andava forse aiutata la cosa con un minimo di attenzione. così risulta piatta nonostante l'edificio sfondi il monitor (trovo azzeccata la lunghezza focale usata). cmq ben composto. non so se hai usato decentrabile a meno che tu non abbia il 17mm canon hai usato sicuramente un grandangolo più spinto del 24 su fx. era decentrabile o eri su qualche rialzo? avanti non ci sono mai stato...o hai raddrizzato in post? comunque...inquadratura quasi definitiva, non è perfettamente ortogonale, si vede dal tetto che è leggermente inclinato rispetto al margine superiore della foto...a quel punto avrei raddrizzato ulteriormente in post pro. manca la giornata giusta, ma su quella non ci si può far nulla se non c'è tempo, ma con una post più convincente forse si sarebbe corretto un po' il tiro. concordo con il bn per il tipo di effetto che probabilmente vuoi dare :) in ogni caso è una bella foto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×